Uso del cardiofrequenzimetro 2

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: gambacorta, franchino, Doriano, fujiko

Rispondi
Avatar utente
Doriano
Moderatore
Utente donatore
Messaggi: 23798
Iscritto il: 12 gen 2012, 9:22
Località: Milano Turro...ma anche Mantova e l'Emilia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da Doriano » 4 dic 2017, 16:44

beh sì, questo ragionamento è ciò che a cui mi riferivo sopra chiedendo lumi sulla logica della FC "consigliata".
consigliare di stare a 105 o 130 si fa presto, ma poi forse è meglio calarsi nella realtà di ognuno di noi e delle nostre aspirazioni ed effettive capacità.
sarebbe come andare sempre a 80 all'ora con la macchina perchè così non si usura nè si guasta....
PB:
10k: 43.03 (10k Alpin Cup Parco Nord MI - 15/11/15)
21k: 1.33.22 (Mezza di Novara- 24/1/16)
42k: 3.34.48 (Pisa Marathon - 18/12/16)
Rgianluc
Novellino
Messaggi: 9
Iscritto il: 17 giu 2016, 23:22

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da Rgianluc » 4 dic 2017, 17:35

Per fortuna il mio cuore è super controllato, soffro di una lieve cardiomiopatia ipertrofico asintomatica , e senza nessun tipo di effetto, quindi eco e prova sotto sforzo tutti gli anni,
La mia domanda era più per capire se a 5,30/5,40 erano normali i 160 battiti,o le mie performance sono decisamente scarse
Avatar utente
d1ego
Aspirante Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 986
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da d1ego » 4 dic 2017, 19:37

Non contano i battiti in valore assoluto ma la percentuale della FCmax.
Poi dipende da che cosa intendi per performance; per come la vedo io per le performance non conta la FC ma i tempi. Se fai corsa lenta a 5:30/5:40 sei meno scarso di me, tanto per fare un esempio.
Se, come me, corri soprattutto per la salute, può essere interessante valutare come varia la FC con l'allenamento. Con che FCmax correvi a 6, 5:30, 5,.. l'anno scorso, sei mesi fa... Ancora di più probabilmente come sta variando la tua FC a riposo.
genidols
Novellino
Messaggi: 5
Iscritto il: 7 dic 2017, 11:07

Non riesco ad arrivare in zona4 e 5

Messaggio da genidols » 7 dic 2017, 11:42

Salve,

Sono nuovo, ho 35 anni, corro da Maggio, e fino ad allora non avevo mai corso in vita mia.
Oramai sono entrato nel fantastico mondo delle corse, ed il mio obbiettivo è migliorarmi sempre di più.

ho iniziato a maggio che facevo 10km in 1h precisa, adesso riesco a farli in 49minuti e spiccioli, ho fatto qualche mezza maratona con tempo migliore di 1:55 e altre varie gare di 30km circa con salite e discese.

premetto che non capisco quasi nulla di zone del cuore, zona 1, 2 ect, per in molti mi dicono che per migliroare dovrei far lavorare il cuore in zona4 o 5 è li che ci si impegna e si migliora (è vero?)

detto questo, io non riesco ad arrivarci, ho sempre avuto i battiti bassi, a riposo sto sui 38-40 battiti (misurato durante la visita del certificato agonistico), ed in tutte le gare che ho fatto fino ad oggi sto sempre in zona2, e un pò in zona3.

Adesso sono arrivato ad avere un passo in piana di circa 4:58 min al/km, e anche provando a tirare non riesco ad arrivare mai in zona4, i miei battiti non superano i 159 di media, e i lpicco massimo non sale mai sopra i 165 (non ho ancora capito se ciò è buono o male).

il fatto è che mi impegno, ma se provo ad andare più forte schianto di fiato o di gambe e non di cuore.

Cosa mi consigliate?

è vero che dovrei raggiungere le zone4 e 5 per allenarmi bene?

ciao e grazie
Avatar utente
mampr
Guru
Messaggi: 2216
Iscritto il: 10 giu 2016, 15:44

Re: Non riesco ad arrivare in zona4 e 5

Messaggio da mampr » 7 dic 2017, 11:47

ciao genidols, benvenuto!

ma le zone sono diverse da atleta ad atleta. Non prendere la formula 220-età perché non vale per tutti. Probabilmente sei un po' bradicardico e la tua FCmax è più bassa di quella ottenuta con la formuletta.

Per conoscere la propria FCmax e quindi ricavare le zone di allenamento dovresti o fare un test del lattato in ambulatorio (più preciso) oppure uno dei tanti test da campo che trovi in rete (FCMAX stimata)
Marco

Immagine

PB:
11k - 51'02" (Garmin VM10K - 22/10/2017)
21k - 1h41'44" (Cangrande Half Marathon - 19/11/2017)
Avatar utente
Hyoga78
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 844
Iscritto il: 30 apr 2015, 11:44
Località: Gargano

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da Hyoga78 » 8 dic 2017, 19:18

@genidols,sei la mia fotocopia come battiti,io ho 39 anni,stai sereno è tutto normale,siamo bradicardici.
Fc max 170 e a riposo 33/36 battiti,io ho fatto una recente mezza a 154,quindi è tutto normale per te che hai appena iniziato non arrivare a queste frequenze.
10K 38':57" 1^Xsmasrun Foggia(17/12/17)
21k 1h25'08" 44^Roma-Ostia(11/03/2018)
https://www.strava.com/athletes/9210697
medros
Novellino
Messaggi: 34
Iscritto il: 23 nov 2017, 11:29

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da medros » 29 dic 2017, 14:53

io per vedere la mia FCmax ho provato a correre a perdifiato, a dare tutto quello che avevo: sono arrivato a 190 bpm e ho 41 anni, quindi, in teoria avrei avuto una FCmax di 179. E non sono nemmeno sicuro che 190 sia proprio il mio limite, ma mi hanno ceduto le gambe perchè avevo già corso 7 km e ho voluto tentare uno scatto. diciamo che non mi interessa esplorare ulteriormente la cosa perchè già 190 mi sembra un valore quasi troppo alto
Avatar utente
Doriano
Moderatore
Utente donatore
Messaggi: 23798
Iscritto il: 12 gen 2012, 9:22
Località: Milano Turro...ma anche Mantova e l'Emilia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da Doriano » 29 dic 2017, 19:07

beh, ma come hai visto, ti sei dovuto fermare, e ti sei fermato.
mi pare una dimostrazione plastica di cose dette spesso in questo 3d: per esempio che la formuletta dà indicazioni spesso piuttosto diverse dal reale ed anche che il fisico, oltre una certa FC (quella massima), non ti fa andare e si autoregola, facendoti fermare.
PB:
10k: 43.03 (10k Alpin Cup Parco Nord MI - 15/11/15)
21k: 1.33.22 (Mezza di Novara- 24/1/16)
42k: 3.34.48 (Pisa Marathon - 18/12/16)
Avatar utente
d1ego
Aspirante Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 986
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da d1ego » 30 dic 2017, 6:09

I test "fatti in casa", soprattutto se nati quasi per caso, vanno ripetuti per dare un minimo di certezza alla FCmax trovata.
Runlikehell
Novellino
Messaggi: 1
Iscritto il: 1 gen 2018, 13:53

Frequenza cardiaca crescente con l’aumentare della distanza

Messaggio da Runlikehell » 1 gen 2018, 14:00

Buongiorno a tutti ! Domanda da profano...per quale motivo man mano che passano i chilometri crescono le pulsazioni ? Perché il corpo e’ piu stanco ed ha bisogno di più battiti per andare alla stessa velocità di prima ? A volte pur rallentando la velocità i battiti salgono grazie
Rispondi

Torna a “Allenamento e tecnica”