Post Covid fiato perduto.

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: gambacorta, franchino, Doriano, fujiko

Avatar utente
robertovedovi67
Ultramaratoneta
Messaggi: 1021
Iscritto il: 20 mar 2017, 12:43
Località: Firenze
Contatta:

Re: Post Covid fiato perduto.

Messaggio da robertovedovi67 »

@Pablo, quoto in toto ciò che ha scritto @shaitan. In più posso chiederti: riscaldamento ? So che potrebbe sembrare strano visto oramai il caldo, ma ho risolto così nei miei allenamenti pomeridiani dopo il lavoro, almeno 20 minuti con drill/andature. E fontanelle a gogo
5 Km 22:34 (Charity Run Fi 3 X 7 - 23/11/19)
10 Km 46:11 (Pinocchio Virtual Run - 02/06/20)
21,097 Km 1:40:08 (MM S.Miniato - 08/12/19)

Immagine Roberto
Avatar utente
Utente donatore
Hystrix
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 558
Iscritto il: 9 ago 2015, 8:30

Re: Post Covid fiato perduto.

Messaggio da Hystrix »

Pablo io ho fatto circa 350km sul tapis roulant durante il lockdown, arrivando anch'io alla mezza, in poco più di 2 ore... non sono una scheggia ma sinceramente non ci avevo mai messo più di 2 ore. Ora corro fuori, non sto guardando i tempi, sono una lumaca, ma sabato scorso ho fatto una mezza, senza mai guardare l'orologio, in 1:52, mi ritengo soddisfatto (10 minuti peggio del mio PB fatto però con intenzioni per me belliche). Sinceramente la FC mi pare sempre la stessa, forse quello che noto è che se provo ad andare di più la FC non aumenta come prima e quindi mi sfianco.
Anche secondo me la postura è migliorata, non sento particolari dolori, e ne sono contento. Devo anche dire che dall'inizio del lockdown ho iniziato un mini allenamento del core che faccio nei giorni in cui non corro, che mi ha portato a perdere 2kg e ad eliminare un po' di lardominali. Con il plank per esempio sono passato da 1'30" a 4'30", per me ottimo.
Dimenticavo, ho superato i 55 anni e corro da 5, non posso nemmeno pretendere troppo dal mio corpo
5km: 22:50 - Febbraio 2019
10km: 46:36 - Aprile 2018
Mezza: 1:42:57 - Aprile 2018
Maratona: 4:09:16 - Venezia 2019
Avatar utente
maxcherry
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 233
Iscritto il: 31 ott 2011, 16:44

Re: Post Covid fiato perduto.

Messaggio da maxcherry »

Pablo conosce il mio pensiero dato che ci confrontiamo quasi quotidianamente sull’argomento corsa ma trovo utile condividerlo qui con altri. Anch’io provengo da oltre 50 giorni di corsa sul Tapis e dal 4 maggio alterno strada e tappeto. Ero lento prima e sono lento ora, credo in ogni caso che sia normale un periodo di qualche settimana di fatica nel riadattarsi alla strada come è stato faticoso e Pablo lo ricorderà, adattarsi al tappeto nei primi giorni di lockdown. Non sono due sport diversi ma ...quasi! Mettici poi il caldo, il lungoperiodo passato con pochissima vita all’aperto , l’uso della mascherina per tante ore al giorno, magari un piccolo aumento di peso ...sono tutti fattori che contribuiscono a una considerevole perdita di forma. Sono convinto che dopo pochi allenamenti torneremo più o meno come prima.
Al momento non vedo motivi validi per cui non dovrei correre.
Avatar utente
Utente donatore
grantuking
Guru
Messaggi: 4489
Iscritto il: 6 apr 2014, 14:11
Località: Biella
Contatta:

Re: Post Covid fiato perduto.

Messaggio da grantuking »

Io tra marzo e aprile ho corso 189km (134+55) e ho ripreso a correre normalmente dal 4 maggio. Ad oggi, non riesco a fare 10km di fila e per stare sotto i 6' al km mi devo sforzare. I battiti sono altissimi e le gambe dure. Per contro in montagna sono messo molto meglio, mercoledì ho fatto 37km con 1500D+, sono ancora lontano dalla condizione pre pandemia, ma rispetto alla strada sono un altra persona. Dura ritornare come prima, ma non è impossibile, ci vuole pazienza :D
Ultima modifica di grantuking il 22 mag 2020, 20:26, modificato 1 volta in totale.
21km 1:33:34 (Aosta '18) - 30km 2:45:41 (Torino '16) - 42km 3:27:40 (Rimini '19) - 50km 4:57:44 (Castel Bolognese '19) - 100km 13:20:10 (Firenze '19) Finisher GTC (55km) - LUT - UMF - Pistoia Abetone
tulliodg
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 547
Iscritto il: 12 ago 2012, 10:38

Re: Post Covid fiato perduto.

Messaggio da tulliodg »

Io ho perso poco ma facendo scale, tapis e uscendo in cortile una volta a settimana
, ora o ripreso anche se a fine corsa mi capita di sentirmi più stanco
5 km 21:13 (5000 su pista memorial Misasi)
9,700 km 42:28 Corricastrovillari
21 km 1:34:45 Roma Ostia 2019
42 km Ravenna 13/11/2018 3:47:20
70.3 Pescara 5:57:00
Avatar utente
Utente donatore
pippotek
Guru
Messaggi: 3604
Iscritto il: 3 dic 2014, 19:20
Località: Torino
Contatta:

Re: Post Covid fiato perduto.

Messaggio da pippotek »

@Pablo, grazie per le info sul tapis :salut:
10k 40'06" TuttaDritta 2017
21k 1h29'16" Terre d'Acqua, Trino VC 2019
42k 3h18'39" Turin Marathon 2018
____________________________________
My ukulele channel:
https://www.youtube.com/channel/UCmBw_v ... tZYVdqX4Iw
Avatar utente
orange
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 564
Iscritto il: 13 feb 2019, 19:20

Re: Post Covid fiato perduto.

Messaggio da orange »

Io non ho mai avuto un tapis, ma parlando con un mio amico tempo fa avevamo ipotizzato anche di una velocità errata del dispositivo. Errore che è nullo a basse velocità ma aumenta più si corre veloce. Poi magari, se era veramente così, poteva essere solo un problema legato a prodotti economici e poco preformanti.

Escludendo fattori tecnici del tappeto, che un poco possono contribuire, tra i fattori "stradali" ci metterei temperatura (ma dipende dagli orari e se sono percorsi al sole), terreno (il tapis è più ammortizzato della strada), aria (non è impattante come la bici e il confronto coi rulli, però un minimo di fatica in più la fai tra correre sul posto e all'aperto).

Poi ci sono anche i casi di chi, avendo più tempo, si è allenato anche più del solito, e adesso è cotto :D
Avatar utente
Utente donatore
Pablo70
Ultramaratoneta
Messaggi: 1693
Iscritto il: 10 nov 2012, 21:13
Località: Imola (Bo)

Re: Post Covid fiato perduto.

Messaggio da Pablo70 »

maxcherry ha scritto:
22 mag 2020, 19:20
Pablo conosce il mio pensiero dato che ci confrontiamo quasi quotidianamente sull’argomento corsa ma trovo utile condividerlo qui con altri. Anch’io provengo da oltre 50 giorni di corsa sul Tapis e dal 4 maggio alterno strada e tappeto...
...
@Maxcherry :hail:
Tu sei l'esempio che ho portato per l'uomo tappeto, hai trovato una quadra fra tappeto e strada e questo lo trovo fantastico.

@orange :oops:
Perché no, potrei essere cotto e non saperlo o.perlomeno non rendermene conto, ho cercato talmente tanto di mantenere la mia forma dopo la Giulietta e Romeo per forza che alla fine mi sono finito.

@pippo.
Figurati se hai bisogno di info tappeto fra me e Maxcherry sei in una botte di ferro.
Grazie a tutti per le testimonianze.
Pablo
MP (Mejor Personal )
5k 0:20:18 10k 0:41:07 - 21k 1:28:57 42k 3:42:42 Sarnico Lovere '19 1:58:39

Immagine
Immagine
Avatar utente
maxcherry
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 233
Iscritto il: 31 ott 2011, 16:44

Re: Post Covid fiato perduto.

Messaggio da maxcherry »

@orange: vero che l’attività indoor ti mette al riparo dalla
resistenza dell’aria ma a mio parere questo vantaggio viene ampiamente perduto dal fatto che il corpo fatica molto di più a raffreddarsi. Quindi si suda moltissimo e i battiti salgono prima rispetto all’attività all’aperto mettendo a dura prova la resistenza mentale. Non mi è chiaro però in quale misura e
come possano questi aspetti tradursi in un miglioramento della resa su strada.
Al momento non vedo motivi validi per cui non dovrei correre.
Avatar utente
Utente donatore
Pablo70
Ultramaratoneta
Messaggi: 1693
Iscritto il: 10 nov 2012, 21:13
Località: Imola (Bo)

Re: Post Covid fiato perduto.

Messaggio da Pablo70 »

Beh Maxcherry,
Io metto sul piatto due fattori:
Il primo un discorso aerobico/anaerobico ovvero la differenza a stare a certi ritmi sul tappeto portando più in alto la Fc secondo me allena poi fuori la gittata cardiaca.
Il secondo la spinta che non dai sul tappeto ma che dai in strada se vuoi andare avanti.
Questi due elementi se tarati a dovere secondo me in strada fanno rendere di più, cioè lo spingere facendo meno fatica in sintesi.
Aggiungo una terza considerazione che è la biomeccanica, si è molto più impostati per forza di cose sul tapis, e anche l'appoggio è più di avampiede e dovrebbe aumentare sia la velocità che l'economia di corsa. Forse anche questo adattamento innaturale per quanto efficiente può fare faticare di più.
Parere personalissimo e discutibilissimo ovviamente.
Pablo
MP (Mejor Personal )
5k 0:20:18 10k 0:41:07 - 21k 1:28:57 42k 3:42:42 Sarnico Lovere '19 1:58:39

Immagine
Immagine
Rispondi

Torna a “Allenamento e tecnica”