RICOMINCIARE DOPO UNO STOP [Discussione ufficiale ]

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: gambacorta, franchino, Doriano, fujiko

couch potato
Novellino
Messaggi: 5
Iscritto il: 8 feb 2021, 22:17

Re: RICOMINCIARE DOPO UNO STOP [Discussione ufficiale ]

Messaggio da couch potato »

Ho citato la tabella di Massini non perché sia un patito di tabelle o perché voglio raggiungere chissà quale tempo cronometrico, non ho di queste velleità, tanto che penso che non farò mai una gara, anche se ogni tanto mi trovo a fantasticare su qualche mezza maratona hihi, ma ho chiamato in causa Massini perché l'anno scorso da neofita totale la sua tabella con i vari CRF , CRLI E CRI mi ha aiutato molto a capire i vari ritmi e la respirazione durante la corsa, quindi dopo tanti lenti (che forse per me tanto lenti non non sono, vista la mia FC presa con l'orologio e non con la fascia, quindi questo dato lascia il tempo) che mi stanno riportando a un ora di corsa continuativa e a ricostruire la base aerobica pensavo che fosse utile riprendere confidenza con i vari ritmi senza però strafare.

Fondamentalmente corro per tenere a bada il peso e per le sensazioni che mi da la corsa, poi con il tempo, non mi prefiggo date ma solo quando mi sentirò bene, non volevo ridurmi a fare 3 uscite settimanali di corse lente, volevo strutturare un minimo il mio allenamento facendo tre uscite una con fartlek, una di corsa media e una di corsa lenta.

Per quanto riguarda la tecnica di corsa sicuramente questa è una mia grande pecca, da autodidatta e allenandomi da solo, provo a migliorarla facendo prima di ogni corsetta, dopo il riscaldamento di 5 minuti di camminata qualche esercizio di andatura per un minuto e mezzo circa( skip, calciata dietro e balzi).

Ora non so se la mia tecnica di corsa, sicuramente non perfetta, abbia influito sul mio infortunio, ma di sicuro lo è stato come ha intuito shaitan un sovraccarico eccessivo.

Il giorno dell'infortunio avevo già chiuso la mia settimana di scarico il giorno prima e non dovevo nemmeno uscire, ma fare solo riposo, ma sta di fatto che mi sono ritrovato sulla ciclabile a freddo, con le scarpe scariche a fare uno scatto alla mia massima velocità nel tentativo di riprendere il pupo che era partito per la tangente.
Ho avvertito subito un dolorino all'inguine che non è passato dopo che ci ho corso sopra per altri 10 minuti, poi mi sono fermato e a freddo sono tornato a casa zoppicando.

Il core , non so se va bene, ma lo sto allenando da un anno con i vari plank e hollow position oltre ai crunch.
Flamingo90
Mezzofondista
Messaggi: 79
Iscritto il: 13 set 2021, 9:55

Re: RICOMINCIARE DOPO UNO STOP [Discussione ufficiale ]

Messaggio da Flamingo90 »

Io non ho scritto di modificare la tecnica, ma di costruire/perfezionare, cosa che si può fare secondo me in modo più efficace ascoltando il proprio corpo e mettendosi in discussione "a ogni passo" (questa è un'iperbole, chiaramente) piuttosto che traendo tutte le nostre motivazioni e stimoli da nomi altisonanti e tabelle presi, non so, presumo su qualche rivista o sito specializzato, oppure da quello che dice il cronometro o da cosa fanno gli altri runner, online o dal vivo.
Un po' sicuramente ci sta il cercare stimoli anche in questo, ma fino a un certo punto, e va comunque bilanciato anche con un po' di buon senso e pratica sana di un'attività sportiva che deve diventare uno stile di vita, più che una gara a chi ammazza più cervi e appende in salotto le teste imbalsamate.
Uno stile di vita non può durare sei mesi, e non può includere infortuni, né che si trascurino le prime avvisaglie o il recupero degli stessi per continuare ad accontentare la tabella. Ascoltare il corpo significa studiare un certo problema, quando si presenta, capire e eventualmente correggerlo da soli o con l'aiuto di specialisti in modo da non arrivare mai alle estreme conseguenze.
E poi bisogna anche tranquillizzare i neofiti che praticando questo sport in modo sano, semplicemente praticandolo, i risultati arrivano, e non c'è bisogno di guru e di pozioni magiche. Certo, ci vuole un minimo di pazienza, non è che dopo 6 mesi partendo dal divano già vai a fare le mezze maratone in 1:30: il fatto che sia uno sport individuale non deve illudere qualcuno che si possa fare tutto quando e come si vuole. E, come dicevo nell'altro mio post, non bisogna confondere le forzature con il superamento dei propri limiti, che sono due cose molto diverse.
Le tabelle le consiglierei a un atleta sano e in forma che ha bisogno di ottimizzare il tempo per arrivare pronto a una gara, per esempio.
Ai livelli di un neofita che lo fa per salute, la corsa dev'essere uno stile di vita e una parte integrante di te, esattamente come l'alimentazione: non puoi trarre motivazione per 6 mesi da un numero sulla bilancia che scende. Per ottenere risultati veri devi cambiare lo stile di vita, che è una cosa ben più difficile che far scendere il numero per forza bruta.
Chiaramente qui sto argomentando un po' a ruota libera e non è una cosa riferita troppo all'opener, o a limite è da prendersi come spunto di riflessione e non come giudizio, anche perché non mi permetterei di giudicare una situazione che non conosco bene solo dopo aver letto una manciata di post.
Avatar utente
shaitan
Top Runner
Messaggi: 8856
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: RICOMINCIARE DOPO UNO STOP [Discussione ufficiale ]

Messaggio da shaitan »

Flamingo90 ha scritto: 8 ott 2021, 18:46 Io non ho scritto di modificare la tecnica
Probabilmente quella "giusta tecnica di corsa" mi ha confuso e intendevi altro. Non appoggio, gait, cadenza etc 😉

Perché cambiare lì e non le cause = infortunio nella quasi totalità dei casi

Per il resto del tuo post invece nulla da dire. Per me la corsa è uno sport agonistico e come stile di vita ... Beh anche no. La vita è altro per me. La salute è altro per me. Ma per chi la vede come te sicuramente hai detto cose sagge 👍
Ogni sabato 5km cronometrati gratuiti a Roma www.parkrun.it/romapineto/
21k 1h24'51"(Foligno 2021)
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
Flamingo90
Mezzofondista
Messaggi: 79
Iscritto il: 13 set 2021, 9:55

Re: RICOMINCIARE DOPO UNO STOP [Discussione ufficiale ]

Messaggio da Flamingo90 »

shaitan ha scritto: 8 ott 2021, 18:51 Per me la corsa è uno sport agonistico e come stile di vita ... Beh anche no. La vita è altro per me. La salute è altro per me. Ma per chi la vede come te sicuramente hai detto cose sagge 👍
Be', io ho risposto facendo riferimento al racconto che l'utente @couch-potato ha fatto di sé qui e nella sua presentazione
Anche se uno volesse considerare e privilegiare l'aspetto agonistico, dovrebbe comunque fare i conti con una pratica sana di uno sport e quindi con uno stile di vita sano, perché non credo sia per niente piacevole avere slanci agonistici quando costretti a 4 mesi di riposo per aver voluto forzare o seguire a tutti i costi tabelle, numeri, cronometri, risultati di altri runner.
Avatar utente
shaitan
Top Runner
Messaggi: 8856
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: RICOMINCIARE DOPO UNO STOP [Discussione ufficiale ]

Messaggio da shaitan »

Quello fa parte della periodizzazione e di una corretta programmazione (che passa sì da tabelle e numeri, ma ovviamente personalizzati)
Ogni sabato 5km cronometrati gratuiti a Roma www.parkrun.it/romapineto/
21k 1h24'51"(Foligno 2021)
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
Flamingo90
Mezzofondista
Messaggi: 79
Iscritto il: 13 set 2021, 9:55

Re: RICOMINCIARE DOPO UNO STOP [Discussione ufficiale ]

Messaggio da Flamingo90 »

Non per forza (passa attraverso tabelle e numeri) né solo o esclusivamente dal fatto di porsi obiettivi agonistici. A maggior ragione nel caso di un principiante che fino a ieri non faceva sport e si ritrova a dover gestire una passione scoperta per questioni di salute, col rischio di bruciarsele entrambe (la passione e la salute) per inesperienza e per aver voluto seguire troppi input esterni, che magari sono anche validi se contestualizzati, ma per lui risultano controproducenti ( mi riferisco a guardare con ansia il cronometro, oppure altri runner, riviste specializzate, a (voler) partecipare a gare di cui ha sentito parlare, ecc. ).

Le tabelle e i numeri sono certamente degli stimoli, per molti, ma vanno un po' filtrati e il loro significato va relativizzato: secondo me servono davvero solo se c'è la necessità di ottimizzare il tempo per qualche motivo, ad es. per un agonista che ha in programma di fare una gara a un buon livello, oppure uno che va in palestra per ottenere un certo tipo di fisico.

Un runner non deve avere un cane che lo insegue ogni volta che esce, e nemmeno deve rischiare di entrare in un vortice di ansie e scelte discutibili su come gestirsi, accontentando troppi imput esterni "per forza bruta" e mettendosi un po' a rischio, senza raggiungere mai qualcosa di concreto e di stabile (e soprattutto di personale) da cui partire per progredire ulteriormente.
Avatar utente
shaitan
Top Runner
Messaggi: 8856
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: RICOMINCIARE DOPO UNO STOP [Discussione ufficiale ]

Messaggio da shaitan »

Flamingo90 ha scritto: 13 ott 2021, 0:53 Non per forza (passa attraverso tabelle e numeri) né solo .
Scusa non ho quotatove forse mi hai frainteso. Mi riferisco alla tua frase se uno vuole privilegiare l'aspetto agonistico e al contempo evitare di fermarsi ogni tot per infortunio...

Evitare questo è appunto lo scopo di una corretta programmazione
Ogni sabato 5km cronometrati gratuiti a Roma www.parkrun.it/romapineto/
21k 1h24'51"(Foligno 2021)
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
couch potato
Novellino
Messaggi: 5
Iscritto il: 8 feb 2021, 22:17

Re: RICOMINCIARE DOPO UNO STOP [Discussione ufficiale ]

Messaggio da couch potato »

@flamingo90 , mi sono rotto per uno scatto a freddo e a una brusca torsione del busto, non perché volessi seguire chissà quale tempo o runner, l'unica cosa che seguivo era il mio bambino che stava decollando a tutta velocità da un monopattino impazzito.

Capisco il tuo ragionamento, ma non è il mio caso l'infortunio per "per aver voluto forzare o seguire a tutti i costi tabelle, numeri, cronometri, risultati di altri runner", infatti, ripeto, unica tabella seguita in vita mia quella dei principianti, camminata alternata a corsa e quella di Massini che insegna ai principianti la gestione della respirazione e dei ritmi, non certamente una tabella per correre una maratona a tempo di record.

Comunque aggiorno questa sorta di diario, nel frattempo ho fatto altre 3 uscite, dove ho avuto ottime sensazioni e soprattutto nessun fastidio, la prima delle tre ho fatto 55 minuti, dove avevo corso a sensazione e pensavo di aver fatto una corsa lenta, ma non secondo il mio cardiofrequenzimetro , che mi riportava il 49% dell'allenamento in fascia 4 e il 32% in fascia 5, alla fine dell'uscita mi sentivo ancora fresco e avrei potuto allungare tranquillamente per un altro pò, ma ho preferito chiudere lì l'uscita. Seconda uscita di 60 minuti e terza da 45' in cui questa volta ho voluto seguire la frequenza (prima non avevo ancora l'orologio per monitorare gli allenamenti, quindi ho corso sempre a sensazione) tenendomi prevalentemente in fascia 2 e appena andava in 3 rallentavo...beh forse avevo ricominciato andando troppo forte per i miei ritmi. Penso che mi terrò nelle prossime tre uscite sui 50 minuti di corsa lenta concentrandomi sul respiro e sul percepire qualsiasi eventuale senso di disagio. Poi si vedrà strada facendo.

Torna a “Allenamento e tecnica”