Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: Doriano, fujiko, gambacorta, franchino

Bloccato
Avatar utente
Hyoga78
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 919
Iscritto il: 30 apr 2015, 11:44
Località: Gargano

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Hyoga78 » 14 mag 2016, 14:00

Azz la glicemia non l'ho mai considerata per la corsa,non ti posso aiutare

Brigata "mai na gioia"!
10K 38':57" 1^Xsmasrun Foggia(17/12/17)
21k 1h25'08" 44^Roma-Ostia(11/03/2018)
https://www.strava.com/athletes/9210697
bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 271
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da bradipoprincipiante » 14 mag 2016, 14:19

Comunque i battiti ho visto che si alzavano a fatica, quindi il calo di zuccheri dai battiti e' fatica da identificare...
Avatar utente
CarloR
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1761
Iscritto il: 14 mar 2014, 15:49
Località: Milano, Lomellina e Valtidone

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da CarloR » 15 mag 2016, 21:37

@SergioAz per me sei normalissimo. Io ho solo due anni meno di te e faccio la mezza a 170 con punte oltre i 185 e max sicuramente sopra i 190)
Ivan.corti
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 644
Iscritto il: 20 ago 2015, 9:28

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Ivan.corti » 16 mag 2016, 14:31

Per chi fosse interessato alle nuove dinamiche della corsa , per intendersi quelle proposte dai gps Garmin ma non volesse spendere tanti soldi vi consiglio la lettura di questo articolo
http://therunningpitt.com/2016/05/tickr ... ndita.html


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Hyoga78
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 919
Iscritto il: 30 apr 2015, 11:44
Località: Gargano

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Hyoga78 » 16 mag 2016, 17:28

Da un paio di uscite(tranne per ripetute ovviamente) sto utilizzando solo zone cardio.Non tenendo conto del passo di salite e discese.Utilizzo quello che a mio parere e' il più vicino alla reale capacità cardiaca ovvero il metodo Karvonen che tiene conto di molti elementi come battiti a riposo FC max e di conseguenza dei battiti di riserva.In particolare nell'ultimo medio 10km quindi all'85%(come da topic "Parla come corri" + 2km di corto veloce 90%.Ho mantenuto i battiti in media e fatto un tempo di tutto rispetto senza apparentemente sforzo.Ho concluso con una media di 147 battiti a 4'45“ quando nell'ultima mezza per tutta la gara i classici 10 battiti in meno della FC max ovvero 157 fisso.Parliamo quindi tra 147 e 157 di ben 10 battiti di differenza per lo stesso ritmo gara.Sto cercando di imputare la colpa all'emozione della gara e poi non sono scesi + ma non sono molto convinto.Penso invece che se si riesce a tenere il motore costante senza strappi i benefici siano enormi,che ne pensate?

Brigata "mai na gioia"!
10K 38':57" 1^Xsmasrun Foggia(17/12/17)
21k 1h25'08" 44^Roma-Ostia(11/03/2018)
https://www.strava.com/athletes/9210697
adrenalina
Ultramaratoneta
Messaggi: 1332
Iscritto il: 12 nov 2013, 0:12

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da adrenalina » 16 mag 2016, 17:56

Ciao Hyoga78,
Confronti di questo genere secondo me vanno evitati perché è tutto diverso: meteo, preparazione, tipo di uscita (una una gara, l'altra no) e soprattutto percorso.
Per provare a fare confronti secondo me si dovrebbe:
- fare lo stesso identico percorso
- che tale percorso sia stato misurato, NON stimato dal GPS, ma proprio misurato: dal classico giro di pista a percorsi appunto misurati (col ruotino) o nella peggiore delle ipotesi, con Google Maps.
- i tempi sul giro non li prendi quindi dal GPS; che sbaglia sempre per definizione, ma col crono/lap
- cercare di andare con meteo simili (altrimenti se vado la prima volta con 35° e poi con 12° ovvio che "miglioro" a parità del resto)

Ciò premesso, sì condivido che le gare (anche quando non sembra) emozionano, quindi i battiti sono più alti. E sicuramente se uno è bravo a stare sotto la soglia (e certamente all'85%/88% della tua FCmax ci stai) non "decade" mentre al 94% stai senz'altro sopra e il tempo medio finale non sarà ottimizzato.

Ciao
PB 10k: 43'29'' (VolaCiampino 26.3.2017)
PB 21k: 1h41'41'' (RomaOstia 13.3.2016)
Avatar utente
Heavyrunner72
Guru
Messaggi: 2792
Iscritto il: 18 ott 2011, 6:54
Località: Mirandola

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Heavyrunner72 » 19 mag 2016, 5:49

Problema. Da un paio di sedute,ho il cardio che da delle letture a sbalzi,ossia sto correndo lento lento e in un attimo mi segna valori assolutamente alti. Potrebbe essere la batteria della fascia? Ho un Garmin 910 con fascia modello base,ereditata dal fratellino FR110. Grazie dell aiuto!
"Ci sono persone che sanno tutto,ed è tutto quello che sanno" (O.Wilde)
PB 42k 3.25'46" (Reggio Emilia 2015)
PB 21k 1.35'22" (Correggio 2015)
Avatar utente
Hyoga78
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 919
Iscritto il: 30 apr 2015, 11:44
Località: Gargano

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Hyoga78 » 19 mag 2016, 7:48

O la fascia

Brigata "mai na gioia"!
10K 38':57" 1^Xsmasrun Foggia(17/12/17)
21k 1h25'08" 44^Roma-Ostia(11/03/2018)
https://www.strava.com/athletes/9210697
Avatar utente
Hyoga78
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 919
Iscritto il: 30 apr 2015, 11:44
Località: Gargano

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Hyoga78 » 26 mag 2016, 10:31

Ho analizzato le gare fatte con cardio(una mezza e una 10) e visionando i tracciati cardio ho visto delle cose interessanti.
Ho avuto la media battiti identica(157) e già qua qualcosa non va; e poi dopo 300 mt dalla partenza subito assestata a 157 con picchi a 167 in salita.
Premetto che 157 sono 10 battiti sotto la fcmax attuale presa proprio in gara 10k.
Giovedi' ho la mia terza mezza e porca miseria non posso dopo 300mt stare gia' quasi alla morte...Ieri un progressivo 5-5-5 con ultimi 5 km a 4'42 e 153.8b di media.
Mi metto a 150-151 e vediamo come va almeno per i primi 12k salite e discese che siano.
10K 38':57" 1^Xsmasrun Foggia(17/12/17)
21k 1h25'08" 44^Roma-Ostia(11/03/2018)
https://www.strava.com/athletes/9210697
andream86
Novellino
Messaggi: 3
Iscritto il: 28 mag 2016, 18:35

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da andream86 » 30 mag 2016, 7:57

Ciao a tutti sono Andrea e da circa un mesetto ho cominciato a "correre", prima con Endomondo su cellulare e poi mi sono deciso a tentare l'acquisto del Garmin Forerunner 310xt.
Ora la domandona che mi assilla.. il piano di allenamento chiede una ripetuta corsa-ripresa di 5 minuti(x 2 volte) da fare stando nella zona di frequenza cardiaca 2 che corrisponderebbe tra i 111 e i 129bpm. In pratica per mantenerla devo camminare ed essere pure rilassato. E' normale? Voglio dire, con endomondo (su cell) non monitoravo la fc ma riuscivo a percorrere 3km in corsetta, ora faccio 1,80km nello stesso tempo perchè se sgarro con il battito cardiaco il garmin vibra. Ho 30 anni e praticamente il forerunner ha calcolato per me le varie zone.

Sapete consigliarmi?
Bloccato

Torna a “Allenamento e tecnica”