Tecniche di respirazione

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: fujiko, franchino, gambacorta, Doriano

Avatar utente
Run_Franz_Run
Ultramaratoneta
Messaggi: 1519
Iscritto il: 22 feb 2010, 14:11
Località: Pilastro di Langhirano (PR)

Re: Tecniche di respirazione

Messaggio da Run_Franz_Run » 6 ago 2013, 9:31

Franchino, cosa intendi per "forzare l'atto respiratorio"? .....fare respiri profondi? ...aumentare il numero di inspirazione/espirazione?
"Balbo t'è pasè l'Atlantic mo miga la Perma":
Avatar utente
maaax
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 158
Iscritto il: 10 dic 2012, 15:22
Località: Busto arsizio - Valtournenche

Re: Tecniche di respirazione

Messaggio da maaax » 6 ago 2013, 11:01

Qualche mese fa avevo provato sul tapis (velocità fissa) a cambiare modo di respirare. I bpm cambiavano: 3-4 bpm in meno se respiravo con la bocca e di pancia rispetto a quando respiravo col naso e bocca chiusa. Questo con andature CL.
Vega
Novellino
Messaggi: 27
Iscritto il: 17 lug 2013, 9:54

Re: Tecniche di respirazione

Messaggio da Vega » 6 ago 2013, 20:40

@StePo8 l'articolo del quale parlavi e' "a pieni polmoni"? Esiste una versione online, o la trovo solo in cartaceo?

Probabilmente il fatto che io non abbia ancora "filtrato" l'aria naso-bocca e' perche' avevo una riserva di ossigeno sufficiente per il tipo di sforzo impegnato. A dire il vero una volta in allenamento provai a respirare in entrambi i modi, ma mi sembrava di accentuare il respiro, quasi forzato.

Domanda: ma l'espirazione deve essere buttata fuori di colpo o piano piano?
"In quel momento feci una promessa a me stesso. Avrei lasciato perdere le cose che non potevo fare; ma tutto cio' che ero in grado di fare, avrei imparato a farlo bene" (in vetta a occhi chiusi)
Avatar utente
Luca[Celtics]
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 675
Iscritto il: 17 mar 2013, 23:07
Località: biella

Re: Tecniche di respirazione

Messaggio da Luca[Celtics] » 6 ago 2013, 21:15

io non mi sono mai posto il problema seguo il naturle sviluppo del respiro e via...non ho mai avuto problemi....
senza deviazione dalla norma il progresso non è possibile
Avatar utente
oscar56
Top Runner
Utente donatore
Messaggi: 6785
Iscritto il: 20 ago 2012, 16:13
Località: Milano

Re: Tecniche di respirazione

Messaggio da oscar56 » 6 ago 2013, 21:33

@vega due o tre colpi e ti liberi del ristagno di anidride carbonica anche se a volte incrociando qualche viandante ti guarda in uno strano modo. Scherzi a parte, io sento il bisogno quando mi viene da alzare la testa che è il sintomo di apnea classico.
@Luca probabilmente è perchè hai un movimento respiratorio più corretto nel senso che butti fuori la stessa quantità d'aria che entra ed è abbastanza raro negli amatori come noi.
5K 24'48 - 10K 52'40"- Mezza 1h57'45
Una volta questi tempi qui per me era jogging ma il vecchietto non demorde!
Anche al Parco Nord Milano ogni sabato alle 9 il Parkrun!
http://www.parkrun.it/milanonord/
Avatar utente
Jorgelin
Top Runner
Utente donatore
Messaggi: 5706
Iscritto il: 10 nov 2012, 16:39
Località: Musano di Trevignano (TV)

Re: Tecniche di respirazione

Messaggio da Jorgelin » 7 ago 2013, 11:06

Io quando ho cominciato a correre, circa un anno fa, ero convinto che correre respirando con la bocca fosse sintomo di essere quasi "alla frutta", quindi lo evitavo il più possibile. Invece ora, col tempo e con l'allenamento, mi sono reso conto che non è così vero e che senza respirare con la bocca non si va molto lontano, quindi negli allenamenti a corsa lenta riesco a respirare per quasi tutto il tragitto con il naso, mentre nelle sedute di ripetute o di corsa molto tirata, parto direttamente respirando col naso senza farmi troppi problemi.
Gli unici fastidi sono che si asciugano le labbra e d'inverno può essere troppo fredda l'aria che si inspira, ma alla fine ci si abitua a tutto. :D
10k: 43'31" (2014) - 21.1k: 1h36'54" (2014) - 30k: 2h30'52" (2014) - 42,2KM: 3h38'57" (2014)
NEXT: Maratón Valencia
Immagine Immagine
Follow the :pig: --> here <--
Vega
Novellino
Messaggi: 27
Iscritto il: 17 lug 2013, 9:54

Re: Tecniche di respirazione

Messaggio da Vega » 12 ago 2013, 11:00

Ieri con mio marito abbiamo visto la 10 km femminile. Mio marito mi ha detto che la Dibaba correva con una scioltezza incredibile, ma respirava solo con l'aiuto del naso, mentre la giapponese che la precedeva, pareva gia' in affanno. Poi nella fase finale il sorpasso, prevedibile, della etiope, arrivando al traguardo fresca come una rosa.
Mi e' tornato in mente questo thread... so che certe etnie sono piu' predisposte per correre, ma mi chiedevo anche per la respirazione? Cioe' e' una tecnica che si impara anche questa o la natura aiuta?
"In quel momento feci una promessa a me stesso. Avrei lasciato perdere le cose che non potevo fare; ma tutto cio' che ero in grado di fare, avrei imparato a farlo bene" (in vetta a occhi chiusi)
Avatar utente
erman67
Guru
Messaggi: 4970
Iscritto il: 12 apr 2013, 17:45
Località: Padova

Re: R: Tecniche di respirazione

Messaggio da erman67 » 12 ago 2013, 11:49

Da quello che so, se non so male :), gli africani normalmente hanno i setti nasali più ampi dei "caucasici".
Quindi magari ciò influisce in una respirazione "meno" di bocca.
Anche se credo che ad un certo punto anche loro respirino con tutto quello che hanno per inspirare aria ... :)

Inviato dal mio GT-I9070 con Tapatalk 2
5Km: 21'55" CXP - Vigodarzere 06/02/2014
9,67km: 42'10" - 2° BOOM RUNNING DAY 16/05/2015
Mezza maratona: 1h35'14" - Moonlight Half Marathon 23/05/2015
Maratona: 3h35'46" - Padova 27/04/2014
http://connect.garmin.com/profile/erman67
Avatar utente
Luca[Celtics]
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 675
Iscritto il: 17 mar 2013, 23:07
Località: biella

Re: Tecniche di respirazione

Messaggio da Luca[Celtics] » 12 ago 2013, 19:31

c'è da dire che gli africani sono in generale più predisposti alla corsa di noi occidental-europei....
senza deviazione dalla norma il progresso non è possibile
Avatar utente
StePo8
Top Runner
Utente donatore
Messaggi: 6659
Iscritto il: 3 ago 2011, 11:44
Località: Mariano CO

Re: Tecniche di respirazione

Messaggio da StePo8 » 12 ago 2013, 22:04

Tornando all'articolo su RW. Di questo mese, viene evidenziato il fatto di quale piede si appoggi in fase di espirazione, in quanto in quella fase esce l'aria dai polmoni, il diaframma e i muscoli associati si rilassano rendendo meno stabile il core e quindi il baricentro.
Atterrare sempre sullo stesso piede all'inizio di un'espirazione, peggiora il problema, accentuando lo sbilanciamento e quel lato diventa + vulnerabile e + soggetto a infortuni.

Dopo aver letto l'articolo che ho trovato interessante, ho verificato la mia espirazione in fase di corsa.
In effetti inizia sempre col piede destro dove soffro maggiormente di dolori al ginocchio. Cerchero' di alternare l'espirazione come suggerito, ma non e' x niente facile in quanto sono automatismi del ns corpo....vedremo
... i secondi persi all'inizio, sono minuti guadagnati alla fine...
31 Maratone: LMM 3h13' , Venezia 2012 io c'ero, Boston, Berlin, London, NY, next Chicago 2019, Tokyo 2021
Triathlon, 5 Medi e 5 Olimpico
2018: Ironman Zurigo :king:
Rispondi

Torna a “Allenamento e tecnica”