Retrorunning

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: fujiko, franchino, gambacorta, Doriano

Avatar utente
lrossa
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 155
Iscritto il: 10 gen 2014, 20:45
Località: Garfagnana

Re: Retrorunning

Messaggio da lrossa » 1 giu 2014, 19:59

@davide1977: non sono mica un esperto!!! :D :D :D :D :D E' stato solo un caso: una persona ha pubblicato questo video su un gruppo facebook di cui faccio parte e l'ho guardato. Dopo un po' mi sono collegato a RF e c'era proprio questa discussione quà!!! :beer:
@running_wild: minXXXhia che tempi! Io il passo di 4:00 '/Km non lo tengo neppure per un Km "in avanti"!!! Se provassi a tenerlo in retrò... :barella: Anzi... visto che attualmente sono fermo per una sorta di labirintite... se provassi... :bleargh:
Comunque sarebbe interessante da provare, mi convince l'idea che vada a far lavorare le diverse fasce muscolari in modo diverso. Quando starò meglio e nessuno mi vede, ci proverò!
PB da novellino di nome e di fatto!!!
5K 24:56 (13-03-14) Su strada
5K 24:25 (04-03-14) Su Tapis R.
10K 53:07 (01-04-14)
21,097K: 02:01:00 (R.T.) LuccaHalfMarathon 04-05-14
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Messaggi: 10315
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Retrorunning

Messaggio da tomaszrunning » 14 nov 2014, 22:07

ok, ragazzi
è un thread molto interessante!
Personalmente non ho mai corso una gara di RR però alla fine dell'allenamento faccio spesso 3-4 serie da 100m correndo indietro.
Mi compagno di corse mi prende in giro che voglio taroccare il kilometraggio delle scarpe...

Ma qui, in questo 3D mancano le spiegazioni!
Cos'è il Retrorunning? Perchè? Dove? Quando?

Permettetemi di raccogliere in questo post le cose che possono interessare eventuali futuri retrorunners.
Per primo posto la roba dal sito http://www.retrorunning.it (Patrick Baronnet Professore di Educazione Fisica e Sportiva)
:study:
MA COS'E' IL RETRORUNNING??
Correre all'indietro, ma che strana idea!! Se fossimo
fatti per correre all'indietro, non avremmo occhi dietro
alla testa?? Ma siete pazzi a correre così, non è naturale.
Nella vita si va avanti, si progredisce andando in avanti.
E poi la corsa all'indietro fa bene alla salute????
Queste riflessioni, i pionieri della corsa all'indietro le hanno ascoltate centinaia di volte. La corsa all'indietro è naturale?? E' una domanda fondamentale. Come funziona la natura??? All'evidenza su movimenti e ritmi alternativi e pulsanti
L'universo, la natura, gli oceani, perfino la materia funzionano essenzialmente su ritmi alternativi di contrazione ed espansione, di riflusso e di flusso, di espirazione e inspirazione, di notte e di giorno, di Yin e di Yang, ecc..
L'esclusiva corsa in avanti - proprio come l'esclusiva corsa all'indietro - sono tipi di corsa solo a metà naturali. Se ci si vuole inspirare veramente al funzionamento della natura, si dovrebbe correre alternativamente così bene all'indietro tanto quanto in avanti. Perché la natura è alternanza.
La corsa in avanti e la corsa all'indietro non sono fatte per ignorarsi e criticarsi. Sono semplicemente due modi di correre complementari verso un migliore equilibrio fisiologico, psicologico e sociologico.
In genere si prova il bisogno di affermarsi cercando costantemente di vivere e di correre sempre più veloce. D'altronde questo è diventato il leitmotiv della società moderna. Una specie di corsa sfuggita in avanti individualmente e generalizzata. Il risultato è che si prende sempre meno il tempo di vivere e di correre normalmente.
La corsa in avanti corrisponde allo zoom in avanti di una cinepresa TV. Il vostro campo di visione si restringe man mano che progredite. La corsa all'indietro corrisponde allo zoom indietro. Il vostro campo di visione si allarga man mano che progredite.
In realtà, è l'alternanza di zoom avanti e di zoom indietro, di campo e di controcampo che dà una respirazione al film della vostra vita. Favorendo l'uno o l'altro degli zoom, favorendo l'una o l'altra corsa, correrete accanto alle vostre scarpe da tennis.
L'equilibrio si trova nella misura giusta. A furia di voler costantemente andare avanti, si finisce col regredire. Prendendo regolarmente distacco si dà la possibilità di evolvere. L'alternanza è una formidabile corsa evolutiva
La corsa all'indietro è buona per la salute??
E' geniale. La corsa all'indietro è geniale. Come mai non ci sono ancora tante persone che corrono così nel mondo??
Con il distacco dalla storia ci si accorgerà che la corsa all'indietro fu una delle più grandi rivoluzioni terapeutiche e sportive di tutti i tempi. Apre nuovi e prodigiosi orizzonti alle generazioni future.
Edith e Christian Grollé - Extrait du livre: Lo Slancio verso il Futuro
L'alternanza è un meccanismo fondamentale semplice ed evidente. E' molto facile capirlo e affermarne l'importanza, perché è dappertutto intorno a noi nella natura, e in noi per i movimenti essenziali del nostro corpo: inspirazione - espirazione, contrazione - espansione del ritmo cardiaco, alternanza del giorno e della notte ecc. Questo movimento è il principio fondamentale di tutto l'universo e della nostra propria vita biologica. Dovrebbe far parte del nostro quotidiano, delle nostre abitudini di base, essere il nostro disegno ed il nostro modo di vivere permanente. Il principio da ricordarsi consiste semplicemente di fare l'opposto di ciò che si sta facendo, di farlo profondamente e sistematicamente ad un livello sempre più profondo, più cosciente, più evoluto.
Dottore Jacques Pezé
Questo nuovo modo di correre annuncia le primizie di una nuova civilizzazione. Invertire l'atto più fondamentale e più frequente dell'uomo, la marcia o la corsa equivale a toccare la sua essenza. Toccarci in senso inverso provoca uno sconvolgimento senza precedenti. La posizione dell'indietreggiamento integrato nelle nostre celle, il campo di visione inverso ci portano a vedere nel senso vivace del termine, che i nostri comportamenti più correnti non sono stati scelti, ma presi in prestito a schemi sociali che ci hanno impegnati. Per chi si augura di andare avanti, questo indietreggiamento procurato dalla corsa all'indietro è un iniziazione la cui importanza è alla misura della sua semplicità. Non c'è niente di più efficace di questo semplice esercizio che modificherà il nostro sguardo posato su tutte le cose. Può cambiare i nostri rapporti umani, il nostro rapporto con il denaro, la nostra concezione del tempo ed a livello sociale di cambiare l'urbanismo, i nostri sistemi di trasporto e di scambi ecc... Nel momento in quale si gioca davanti ai nostri occhi una mutazione umana senza precedenti l'avvento della corsa all'indietro, se è praticata in quanto esercizio educativo dei nostri cambiamenti di percezione, si può fare oscillare le certezze che alimentano la fuga in avanti generalizzata. L'indietreggiamento fisico dei nostri corpi è, meglio che i discorsi, capace di generare una chiamata in causa fondamentale delle nostre attitudini più correnti ed indurre un'evoluzione sociale nella misura dell'urgenza e della gravità dei problemi contemporanei.

e poì:

30 BUONE RAGIONI PER PROVARE LA CORSA ALL'INDIETRO
La C.I. (corsa all'indietro) aumenta il vostro consumo di ossigeno: 84% nella C.I., contro il 60% nella C.A. (corsa in avanti).
C.I. migliora il vostro sistema cardiovascolare: 184 battiti al minuto nella C.I., contro i 162 nella C.A.
C.I. brucia più calorie che la C.A. ( 1/3 in +).
C.I. migliora considerevolmente l'equilibrio.
C.I. riduce l'impatto con il terreno ed allevia il carico alle articolazioni.
C.I. sviluppa i vostri recettori personali.
C.I. sviluppa la vostra visione periferica e globale.
C.I. è una fonte rigenerante per il vostro corpo.
C.I. rafforza la struttura muscolare di caviglie, tibie, ginocchia.
C.I. aiuta la cura e la prevenzione delle lesioni all'anca.
C.I. aiuta la cura e la prevenzione degli strappi all'inguine e delle tendini.
C.I. neutralizza alcuni squilibri muscolari e dei legamenti.
C.I. sembra favorire la rigenerazione nervosa delle cellule.
C.I. è una buona preparazione per numerosi altri sport.
C.I. è un'ottimo esercizio per sciogliere i muscoli.
C.I. sistema considerevolmente la vostra colonna verticale.
C.I. sviluppa le vostre potenzialità interiori e la vostra creatività.
C.I. sviluppa la flessibilità e la potenza di gambe e ginocchia.
C.I. sviluppa i quadricipiti più richiesti che nella C.A.
C.I. aumenta considerevolmente la vostra velocità e la vostra capacità di resistenza.
C.I. vi aiuta a capire i vostri potenziali umani, sportivi e competitivi.
C.I. aumenta il vostro senso di consapevolezza e amplifica straordinariamente le sensazioni.
C.I. è un'ottimo modo per rompere la monotonia.
C.I. è un buon stretching per assestare il corpo.
C.I. massaggia da dietro tutta la serie dei muscoli addominali.
C.I. aumenta la circolazione venosa nelle gambe.
C.I. da nuova energia alla vostra esistenza
C.I. favorisce le connessioni tra conscio ed inconscio.
C.I. sviluppa il vostro senso di analisi e sintesi.
C.I. permette di superare le paure e di guadagnare autostima, fiducia in se stessi.


Invece sulla pagina di Corriere Della Sera Giorgio Rondelli ha scritto:
Fino a pochi anni fa il ” Retrorunning” o corsa all’indietro che dir si voglia, era considerato più che altro un’esercitazione fine a sé stessa frequentata da qualche esibizionista di turno che, non brillando particolarmente nel tradizionale stile di corsa, preferiva questo spettacolare diversivo tanto è che, al riguardo, ci sono anche tutta una serie di primati mondiali su varie distanze.

BENEFICI SALUTARI. Negli ultimi tempi però, grazie a studi ed osservazioni più approfondite, si è visto invece che il “retrorunning” può avere effetti salutari soprattutto nel mondo del fitness. Prima di tutto perché correre all’indietro è una valida cura contro il mal di schiena oltre che un esercitazione che può portare benefici in campo riabilitativo per chi ha subito traumi articolari.

STUDI RECENTI. Secondo recenti studi per ottimizzare le proprie corse o camminate bisognerebbe ogni tanto anche correre o camminare all’indietro perché mentre correndo o camminando in avanti si contrae la schiena e si rilassa la pancia, camminando o correndo all’indietro si ottiene invece l’effetto opposto, arrivando così ad avere un perfetto equilibrio muscolare. Un esperto di efficienza energetica sostiene addirittura che percorrere 100 passi all’indietro equivale ad un esercizio di 1000 passi in avanti. Sembra ancora che camminare all’indietro aiuti anche le funzioni cognitive e sviluppi la velocità di reazione.

PIU’ CALORIE. Una ricerca di pochi anni fa eseguita da un ‘equipe dell’università di Stellenbosch in Sudafrica è arrivata alla conclusione che, per certi aspetti, la camminata o corsa a gambero renderebbe di più rispetto alla corsa tradizionale, sia perché permette di bruciare più calorie, ma anche perché è meno faticosa in generale. Un’ altra ricerca fatta da un gruppo di studentesse universitarie, divise in due sottogruppi, che si sono allenate facendo 3 allenamenti settimanali di corse-passeggiate per sei settimane consecutive con un primo gruppo che correva o camminava in modo tradizionale, un secondo gruppo solo all’indietro ha fatto riscontrare risultati sorprendenti.

PERDITA DI PESO. Infatti dai dati raccolti è emerso che chi aveva corso e camminato all’indietro, oltre ad una diminuzione del consumo di ossigeno frutto di una più efficace attività polmonare, aveva anche perso circa il 2.5% del proprio grasso corporeo. Insomma per gli esperti camminare o correre solo in avanti sarebbe come fare un esercizio a metà.


Non poteva ovviamente mancare il parere del INGEGNERE, che troverete qui: http://www.albanesi.it/arearossa/artico ... dietro.htm

Penso che questo potrebbe bastare per informare chi è curioso...
Altri siti per approfondire il tema sono:
www.retrorunningworld.org
www.retrorunning.it
http://www.runaddicts.net/tips-tricks/t ... g-backward
http://www.wackynation.com/reverse-running
10K 42'48'' 01/5/14 Aulla
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:27'06'' 14/12/18 Pisa
50K 4:40' 23/04/16 Sarzana in allenamento
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Messaggi: 10315
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Retrorunning

Messaggio da tomaszrunning » 14 nov 2014, 22:13

ad Aosta si sono svolti i Mondiali di Retrorunning ad agosto scorso...
ecco qualche clip:
http://www.raisport.rai.it/dl/raiSport/ ... e0ba1.html
10km maschili http://youtu.be/Cxkt6566pQI
4x400 feminile http://youtu.be/xd4EqFoMyiU
Mezzamaratona maschile http://youtu.be/DP5tCgfkwJU

ecco il calendario dei eventi 2014: http://www.retrorunning.com/images/54.PDF
10K 42'48'' 01/5/14 Aulla
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:27'06'' 14/12/18 Pisa
50K 4:40' 23/04/16 Sarzana in allenamento
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Messaggi: 10315
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Retrorunning

Messaggio da tomaszrunning » 1 mag 2015, 6:38

Nuovo Record mondiale sui 10000m di Thomas Dold con il fantastico tempo di 39' 20'' !!! :shock:
altri risultati, purtroppo non aggiornati si vedono qui
10K 42'48'' 01/5/14 Aulla
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:27'06'' 14/12/18 Pisa
50K 4:40' 23/04/16 Sarzana in allenamento
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Messaggi: 10315
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Retrorunning

Messaggio da tomaszrunning » 1 giu 2015, 14:20

ecco il video degli ultimi 100m assoluti maschili
https://www.facebook.com/alberto.ventur ... 932106129/
1) Alberto Spillari 16"43
2) Alberto Venturelli 17"70
3) Vittorio Poggipolini 18"11
10K 42'48'' 01/5/14 Aulla
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:27'06'' 14/12/18 Pisa
50K 4:40' 23/04/16 Sarzana in allenamento
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Messaggi: 10315
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Retrorunning

Messaggio da tomaszrunning » 3 nov 2015, 19:58

Immagine
10K 42'48'' 01/5/14 Aulla
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:27'06'' 14/12/18 Pisa
50K 4:40' 23/04/16 Sarzana in allenamento
calabrine
Novellino
Messaggi: 14
Iscritto il: 26 ott 2015, 18:18
Località: bergamo

Re: Retrorunning

Messaggio da calabrine » 7 nov 2015, 11:33

Ho letto che molti couch lo consigliano soprattutto ad atleti che debbono recuperare dopo infortunio.....bahh. Forse funziona davvero
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Messaggi: 10315
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Retrorunning

Messaggio da tomaszrunning » 16 nov 2015, 21:44

Immagine
10K 42'48'' 01/5/14 Aulla
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:27'06'' 14/12/18 Pisa
50K 4:40' 23/04/16 Sarzana in allenamento
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Messaggi: 10315
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Retrorunning

Messaggio da tomaszrunning » 10 gen 2016, 13:02

Immagine
10K 42'48'' 01/5/14 Aulla
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:27'06'' 14/12/18 Pisa
50K 4:40' 23/04/16 Sarzana in allenamento
Avatar utente
zeromaratone
Guru
Utente donatore
Messaggi: 4928
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Retrorunning

Messaggio da zeromaratone » 5 apr 2016, 23:22

Tomasz ho letto : ok, sarà tutto vero ma che c'entri lo Ying e lo Yang mi sembra un'emerita ..
aggiungi tu la parola :D
Dal 2014:13 maratone Tokyo,Londra,Chicago, Berlino,New York, PB:Pisa18 3:58:42,+1 ultra;
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/yagnjave +Da 0 a 42: Preparare prima maratona https://tinyurl.com/ycn2sljz
Rispondi

Torna a “Allenamento e tecnica”