Il test di Yasso

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, Doriano, fujiko, gambacorta

Avatar utente
madferit
Guru
Messaggi: 3409
Iscritto il: 29 set 2013, 9:57
Località: carbonia

Re: Il test di Yasso

Messaggio da madferit »

grazie x i complimenti @arme...intedevo dire che in ogni caso è un bell'allenamento(che utilizzo sempre per valutare lo stato di forma prima di maratona e mezze) ,da una parte le ripetute sono circa 4'' + veloci di quelle che avrei dovuto fare, in teoria è il tempo di recupero che si allunga di 30''...infatti ho cercato di mio a stringere i tempi di recupero...Il risultato della maratona(in teoria dovrei scendere ancora qualche minutino :rambo: ) poi dipende da talmente tante variabili che questo test ne risulta un semplice gioco matematico
PB 5K 18:04 5°km corsa S.Sperate'14
PB 10K 37:10 10km Perdaxius '18
PB 1/2 maratona 01h21'00" Uta'18
PB maratona...02h49'52" Firenze'18
PB 100Km 8h47'34'' Passatore'18
http://connect.garmin.com/profile/luca1980
Avatar utente
arme
Guru
Messaggi: 3212
Iscritto il: 4 giu 2013, 21:11
Località: Treviso

Re: Il test di Yasso

Messaggio da arme »

rifatto oggi per la seconda volta, appositamente per smontare il buon Yasso :twisted:

rispetto alla prima volta, ho abbassato di 12''-15'' il ritmo degli 800: da 3'10'' a 2'55''-2'58''. recupero sempre 3'00 netti.

fatto tranquillamente, non come una gara, parti veloci impegnate ma senza andare in soglia e parti lente in cui si recupera tutto (anche troppo).

alla fine ero molto meno stanco di un normale allenamento di ripetute.

ribadisco la mia idea: carino ogni tanto farlo perché le ripetute a buon ritmo (3'45''/km) sugli 800 male non fanno, ma non è nulla di più di un allenamento.

CON LA MARATONA NON C'ENTRA NA MAZZA :smoked:
<< nelle corse che faccio c'è il meglio che do c'è la voglia che ho >> e.r.

10K 36'25'' (2019)
21K 1h20'25'' (2019)
42K 2h59'29'' (2018)

https://connect.garmin.com/modern/profile/armearme
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Messaggi: 11299
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Il test di Yasso

Messaggio da tomaszrunning »

dal libro VOGLIO CORRERE di Arcelli:
:study:
Eugenio era così appassionato degli Stati Uniti che anche per allenarsi per la maratona faceva riferimento ai libri americani (mentre a me non piacevano neanche un po’), magari interpretandoli in modo piuttosto soggettivo. Talvolta mi chiedeva qualche consiglio, ma poi faceva di testa sua. Un tipo di lavoro che considerava molto importante erano le ripetute sui 200 metri; secondo me, non erano per niente specifiche o, molto più probabilmente, erano dannose ai fini di una buona preparazione. Ma lui continuava imperterrito a dedicare una seduta settimanale a quegli esercizi.
Un giorno venne da me e chiacchierammo a lungo. Cercai di spiegargli che correre i 200 metri a velocità piuttosto sostenute, come faceva lui, significava produrre ogni volta elevate quantità di acido lattico, non utili per ottenere dei miglioramenti nella maratona. Eugenio non mi diede ragione, ma finalmente mi raccontò perché insisteva tanto con quel lavoro. Il discorso partiva da lontano. Da qualche anno negli Stati Uniti andava di moda il test di Yasso, che consisteva nel correre da otto a dieci volte gli 800 metri, con 400 metri di corsa lenta di intervallo fra l’una e l’altra. Secondo l’ideatore, Burt Yasso, il tempo medio sugli 800 metri espresso in minuti e secondi equivale al tempo che si è pronti a fare nella maratona, espresso in ore e minuti. Una media di 2’30” negli 800 metri, insomma, indica che si correranno i 42,2 chilometri in 2 h e 30’; una media di 3’15” negli 800 metri significa invece che nella maratona si impiegheranno 3 h e 15’. Certamente questa equivalenza esiste, per lo meno in chi è ben allenato. Orlando Pizzolato, doppio vincitore della maratona di New York e direttore della rivista Correre, ha scritto un magnifico articolo dove ha riportato molti casi in cui ha potuto constatare che effettivamente con questo metodo si ricavano informazioni piuttosto precise sul tempo che si otterrà in gara. È dunque sicuro che con il test di Yasso si possa prevedere il tempo nella maratona, sempre che si sia fatto un allenamento adeguato.
Roberto Albanesi, che dal 1987 si occupa di attività fisica, alimentazione e benessere, ha dimostrato nel suo sito che questa coincidenza numerica fra il tempo medio sugli 800 m e quello nei 42,2 chilometri non è casuale, ma è dovuta al fatto che per passare dai minuti e secondi alle ore e minuti bisogna moltiplicare il tempo per 60; il rapporto fra le due distanze (42,195 e 800 metri), invece, è di 52,74. Non è difficile ritenere che per correre una distanza di 52,74 volte superiore si debba impiegare un tempo 60 volte maggiore.
Fatta questa premessa, rimane da spiegare come mai Eugenio fosse così affezionato alle ripetute sui 200 metri. In sostanza, credeva che quella fosse la maniera di migliorare le sue prestazioni negli 800 metri. Mi disse che dopo alcuni mesi di quel lavoro aveva abbassato di ben 5 secondi, in allenamento, il suo personale su quella distanza (corsa però una sola volta e non otto o dieci). Pensava quindi di essere in grado di migliorarsi di altrettanto nel test di Yasso e, di conseguenza, di poter ridurre di 5 minuti il suo tempo nella maratona. Provai a spiegargli che, così facendo, si allenava per il test e non per i 42,2 chilometri, ma non riuscii a convincerlo.
Quando corse di nuovo la maratona, però, non ottenne alcun miglioramento. Lo stesso successe in altri due tentativi. Da allora credo che abbia smesso di fare le ripetute sui 200 metri, ma si sarà sicuramente affezionato a qualche altra idea appresa da un libro o da una rivista, magari strampalata, proveniente dagli Stati Uniti.
Nel frattempo, anche in America è cambiato il modo di considerare il test di Yasso: oggi è visto soprattutto come un mezzo di allenamento utilissimo per preparare la maratona. Secondo me è proprio così: i due giri di pista vengono corsi a una velocità un po’ più sostenuta di quella della soglia anaerobica, con una frequenza cardiaca pari o di poco superiore al 90% di quella massima. Dal mio punto di vista, questo è un lavoro sicuramente utile per allenare sia le componenti centrali sia quelle periferiche della potenza aerobica (vedi Appendice alla Parte prima) e può dunque essere vantaggioso per tutte le prove che vanno dai 5.000 metri fino alla maratona. Quanto al recupero compiuto di corsa, come vedremo nell’Appendice alla Parte prima, è efficace per far sì che l’organismo «impari» a smaltire l’acido lattico che produce.
10K 42'48'' 01/5/14 Aulla
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:27'06'' 14/12/18 Pisa
50K 4:40' 23/04/16 Sarzana in allenamento
Avatar utente
arme
Guru
Messaggi: 3212
Iscritto il: 4 giu 2013, 21:11
Località: Treviso

Re: Il test di Yasso

Messaggio da arme »

tomaszrunning ha scritto: Nel frattempo, anche in America è cambiato il modo di considerare il test di Yasso: oggi è visto soprattutto come un mezzo di allenamento utilissimo per preparare la maratona. Secondo me è proprio così: i due giri di pista vengono corsi a una velocità un po’ più sostenuta di quella della soglia anaerobica, con una frequenza cardiaca pari o di poco superiore al 90% di quella massima. Dal mio punto di vista, questo è un lavoro sicuramente utile per allenare sia le componenti centrali sia quelle periferiche della potenza aerobica (vedi Appendice alla Parte prima) e può dunque essere vantaggioso per tutte le prove che vanno dai 5.000 metri fino alla maratona. Quanto al recupero compiuto di corsa, come vedremo nell’Appendice alla Parte prima, è efficace per far sì che l’organismo «impari» a smaltire l’acido lattico che produce.[/i]
ho anche io il libro di Arcelli e condivido in pieno, e se lo dice anche lui...quindi cambiamo nome e non chiamiamolo più test!!!! :twisted:
<< nelle corse che faccio c'è il meglio che do c'è la voglia che ho >> e.r.

10K 36'25'' (2019)
21K 1h20'25'' (2019)
42K 2h59'29'' (2018)

https://connect.garmin.com/modern/profile/armearme
Avatar utente
escoacorrere
Mezzofondista
Messaggi: 78
Iscritto il: 2 mag 2015, 12:08
Località: londra

Re: Il test di Yasso

Messaggio da escoacorrere »

Ciao ragazzi,

io sono uno di quelli che crede molto nel test di Yasso. Lo utilizzo da parecchio. E' una parte fondamentale della mia preparazione, lo includo ogni due settimane tra le ripetute.

L'ultima maratona ho corso in 2:41 e gli ultimi 3-4 Yasso di preparazione ho corso gli 800 mt in 2:40 circa. Sono un esempio vivente! Il test è indicativo.

Ovviamente, è fondamentale l'allenamento alla distanza, che è fondamentale per il miglioramento della potenza lipidica. Senza non ci sono Yasso che tengano!
PB: 800 1:59 1500 4:04 10k 33:13 mezza 1:13 maratona 2:41
Scopri il canale Youtube: https://www.youtube.com/escoacorrereblog
Magazine Corsa: https://www.escoacorrere.com
Podcast: https://escoacorrere.com/podcast/
Avatar utente
arme
Guru
Messaggi: 3212
Iscritto il: 4 giu 2013, 21:11
Località: Treviso

Re: Il test di Yasso

Messaggio da arme »

escoacorrere ha scritto:Ciao ragazzi,

io sono uno di quelli che crede molto nel test di Yasso. Lo utilizzo da parecchio. E' una parte fondamentale della mia preparazione, lo includo ogni due settimane tra le ripetute.

L'ultima maratona ho corso in 2:41 e gli ultimi 3-4 Yasso di preparazione ho corso gli 800 mt in 2:40 circa. Sono un esempio vivente! Il test è indicativo.

Ovviamente, è fondamentale l'allenamento alla distanza, che è fondamentale per il miglioramento della potenza lipidica. Senza non ci sono Yasso che tengano!
evvai che ricomincia la polemica :mrgreen:

innanzitutto complimenti per il 2h41' in mara (sticazzi). per quanto riguardo i 3-4 Yasso che hai fatto, scommetterei che li hai corsi a 2.40 perché 'immaginavi' di correre poi la maratona in 2ore e 40' :wink:
o vuoi dirci che è stata una sorpresa?
<< nelle corse che faccio c'è il meglio che do c'è la voglia che ho >> e.r.

10K 36'25'' (2019)
21K 1h20'25'' (2019)
42K 2h59'29'' (2018)

https://connect.garmin.com/modern/profile/armearme
Avatar utente
escoacorrere
Mezzofondista
Messaggi: 78
Iscritto il: 2 mag 2015, 12:08
Località: londra

Re: Il test di Yasso

Messaggio da escoacorrere »

arme ha scritto:
escoacorrere ha scritto:Ciao ragazzi,

io sono uno di quelli che crede molto nel test di Yasso. Lo utilizzo da parecchio. E' una parte fondamentale della mia preparazione, lo includo ogni due settimane tra le ripetute.

L'ultima maratona ho corso in 2:41 e gli ultimi 3-4 Yasso di preparazione ho corso gli 800 mt in 2:40 circa. Sono un esempio vivente! Il test è indicativo.

Ovviamente, è fondamentale l'allenamento alla distanza, che è fondamentale per il miglioramento della potenza lipidica. Senza non ci sono Yasso che tengano!
evvai che ricomincia la polemica :mrgreen:

innanzitutto complimenti per il 2h41' in mara (sticazzi). per quanto riguardo i 3-4 Yasso che hai fatto, scommetterei che li hai corsi a 2.40 perché 'immaginavi' di correre poi la maratona in 2ore e 40' :wink:
o vuoi dirci che è stata una sorpresa?
Grazie!

A dire il vero ho corso in 2:40 perché era il passo migliore per il mio ritmo cardiaco.
PB: 800 1:59 1500 4:04 10k 33:13 mezza 1:13 maratona 2:41
Scopri il canale Youtube: https://www.youtube.com/escoacorrereblog
Magazine Corsa: https://www.escoacorrere.com
Podcast: https://escoacorrere.com/podcast/
Avatar utente
arme
Guru
Messaggi: 3212
Iscritto il: 4 giu 2013, 21:11
Località: Treviso

Re: Il test di Yasso

Messaggio da arme »

visto che lo provi spesso, e visto il tuo PB sugli 800, potresti vedere cosa ti cambia a livello di affaticamento farlo in 2'30'' e 2'50''.
vedrai che riesci senza problemi in entrambi i casi!
<< nelle corse che faccio c'è il meglio che do c'è la voglia che ho >> e.r.

10K 36'25'' (2019)
21K 1h20'25'' (2019)
42K 2h59'29'' (2018)

https://connect.garmin.com/modern/profile/armearme
Avatar utente
escoacorrere
Mezzofondista
Messaggi: 78
Iscritto il: 2 mag 2015, 12:08
Località: londra

Re: Il test di Yasso

Messaggio da escoacorrere »

Ho provato a 2:30. Riesco ma con battiti medi sensibilmente più alti e alla fine arrivavo cotto o comunque non riuscendo a mantenere il ritmo.

Il test è valido se riesci a correre bene e senza massacrarti.
PB: 800 1:59 1500 4:04 10k 33:13 mezza 1:13 maratona 2:41
Scopri il canale Youtube: https://www.youtube.com/escoacorrereblog
Magazine Corsa: https://www.escoacorrere.com
Podcast: https://escoacorrere.com/podcast/
sterzo76
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 223
Iscritto il: 2 feb 2015, 9:25

CON IL TEST DI YASSO SCOPRI QUANTO VALI IN MARATONETI E IN MEZZA

Messaggio da sterzo76 »

Qualcuno ha mai provato questo test che ripropone Pizzolato?
E trovate corrispondenza fra allenamenti citati e gara?

Torna a “Allenamento e tecnica”