Cadenza come funziona??

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, Doriano, fujiko, gambacorta

Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5256
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Cadenza cme funziona??

Messaggio da zeromaratone »

troppo corretto! Inviata richiesta di seguirti su Strava :beer:
Dal 2014:15 maratone Tokyo,Londra,Chicago, Berlino,New York, PB:Pisa18 3:58:42,+1 ultra;
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/yagnjave +Da 0 a 42: Preparare prima maratona https://tinyurl.com/ycn2sljz
Dino65
Maratoneta
Messaggi: 489
Iscritto il: 18 feb 2012, 0:41

Re: Cadenza cme funziona??

Messaggio da Dino65 »

Per scegliere la cadenza in corsa ho fatto così:
per prima cosa ho fissato l'idea di cosa volevo fare cioè trovare la cadenza alla quale mi stancavo di meno. Non significa che questa sia quella che ti fa evitare infortuni, però.
Poi ho fatto dei test sempre su uno stesso km piano a varie cadenze sempre ad un stesso passo impegnativo. Per ogni test ho misurato l'area sotto la curva della frequenza cardiaca e ho considerato migliore la cadenza con l'area minore, mi è venuto un range
buono di 199- 205 sul piano, 198- 200 in salita, fino a 208 in discesa, tutte tenute con un metronomo che scandiva il passo.

Penso che ognuno abbia la propria cadenza da trovare.
Una volta trovata, il discorso della falcata corrispondente deve essere analizzato in base alla apertura effettiva delle gambe, alla lunghezza della fase di volo e alla corrispondente altezza nello stacco.
Personalmente mi sembra buono mantenere una apertura al massimo di circa 100°, staccare di un 6-8 cm. Alla fine la falcata viene poi determinata dalla potenza che i glutei riescono ad esprimere nello stacco e dalla capacità di trasmettere l'energia a terra(
tanti fattori intervengono qui, i medici sportivi si divertono ad usare paroloni per azzittire un pò i villici al riguardo, in breve le capacità coordinative, la stifness e le proprietà elastiche da cui derivano i tempi di contatto),
tutte cose che uno può allenare fino ad un certo punto altrimenti saremmo tutti dei missili.
Avatar utente
SimoneMonty
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 794
Iscritto il: 6 set 2010, 10:28

Re: Cadenza cme funziona??

Messaggio da SimoneMonty »

Ho una domanda da porvi: dalla prossima settimana vorrei cominciare a lavorare sulla cadenza. Leggo sulle riviste e sui siti che la cadenza ottimale dovrebbe essere di 180bpm.

Analizzando i dati di allenamento su PolarFlow, la mia cadenza, è un valore compreso tra 75/78bpm (alcune volte anche 72/73); mi verrebbe da pensare che dovrei moltiplicare questo valore x 2 arrivando cosi a 150/156 bpm (ancora troppo bassa)

I miei dubbi sono i seguenti:

- 188 bpm corrisponde a quale tempo al km?
- Può incidere il peso e l'altezza? (sono 187 cm per 80 kg)
- Prendendo l'ultima gara come riferimento, la WeRunRome, ho avuto una cadenza di 73 registrando un tempo di 4.53 km/min. Però noto che quando abbasso il tempo al km, diminuisco anche la cadenza! Non è normale, vero?

Grazie
Strava - Garmin - Polar - Runtastic

Every runner has a reason ...
Avatar utente
Andybike
Guru
Messaggi: 4593
Iscritto il: 12 dic 2015, 12:45
Località: Padova

Re: Cadenza cme funziona??

Messaggio da Andybike »

La cadenza è strettamente legata alla falcata. Quindi non si può legarla a una velocità. A parità di cadenza, chi fa la falcata più lunga va più veloce.
Aumentando la cadenza ti accorgerai che tenderai a diminuire la falcata. Dovrai trovare un nuovo punto d'equilibrio per mantenere la tua velocità obiettivo. E lo farai gradualmente.
Assindustria Sport Padova - SM55

PB
Maratona 3h34'59" 22.04.2018 Padova
Mezza maratona 1h36'30" 17.12.2017 Cittadella PD
30 km 2h29'28" 04.06.2017 Cortina-Dobbiaco
10 km 43'20" 09.09.2018 S. Giorgio d.P. PD

STRAVA_Immagine
FACEBOOK
INSTAGRAM
POLAR FLOW
Avatar utente
Utente donatore
Salve1907
Guru
Messaggi: 4195
Iscritto il: 9 apr 2012, 12:20
Località: Bergamo

Re: Cadenza cme funziona??

Messaggio da Salve1907 »

Una cadenza ottimale è sui 180 poi ci sono delle variazioni ma meglio prediligere una falcata corta ad una lunga.
Statisticamente chi ha una falcata più lunga è più soggetto ad infortuni perchè, ad esempio, spesso appoggia con tallone.
no zozzone
Maratoneta
Messaggi: 474
Iscritto il: 2 dic 2016, 23:57

Re: Cadenza cme funziona??

Messaggio da no zozzone »

^^^^^
Statisticamente? Più soggetto a infortuni? Chi poggia col tallone?
Per favore, non spacciamo per fatti assodati ciò che è solo "voce di popolo".

A titolo di esempio, si potrebbe dare un'occhiata a questo articolo, nel corpo del quale si dice:

Research evaluating injury rates associated with different contact points in more than 1600 runners has shown no difference in the incidence of running-related injuries between rearfoot and forefoot strikers


Poggiare d'avampiede è sicuramente più efficiente (a parità di potenza, cioè energia spesa nell'unità di tempo, si va più veloci), ma non è affatto detto che sia più "sicuro" (meno infortuni) rispetto a poggiare di tallone.
Avatar utente
Andybike
Guru
Messaggi: 4593
Iscritto il: 12 dic 2015, 12:45
Località: Padova

Re: Cadenza cme funziona??

Messaggio da Andybike »

È pur vero che:
Appoggiando di tallone è più facile trovare appoggio più avanti della verticale del bacino, il che equivale a un meccanismo di maggiore carico del piede in appoggio, che si trova a lavorare in condizioni di frenata.
Appoggiando di tallone viene a mancare l'azione ammortizzante data dal piede e dalla sua complessa architettura ossea e muscolare.
Più o meno infortuni, non sono in grado di giudicare, ma probabilmente ne cambia la tipologia. Tallonando il ginocchio è a mio parere decisamente più sollecitato.
Ps: sono ancora abbastanza tallonatore!
Assindustria Sport Padova - SM55

PB
Maratona 3h34'59" 22.04.2018 Padova
Mezza maratona 1h36'30" 17.12.2017 Cittadella PD
30 km 2h29'28" 04.06.2017 Cortina-Dobbiaco
10 km 43'20" 09.09.2018 S. Giorgio d.P. PD

STRAVA_Immagine
FACEBOOK
INSTAGRAM
POLAR FLOW
Avatar utente
SimoneMonty
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 794
Iscritto il: 6 set 2010, 10:28

Re: Cadenza cme funziona??

Messaggio da SimoneMonty »

Ho letto su vari articoli/siti di prendere come riferimento i 180. Premetto che mi sono imbattuto a caso sull'argomento, per cui ho cominciato a ricercare qui nel forum qualche notizia, ed ho scritto il post di cui sopra!

Sicuro è che studierò con maggiore attenzione l'argomento, leggendo con calma anche il link di No Zozzone, in quanto sembra molto interessante.
Poi vorrei provare una play list musicale che mi detti il ritmo, 180 nello specifico, per testare su me stesso se fattibile o meno
Strava - Garmin - Polar - Runtastic

Every runner has a reason ...
no zozzone
Maratoneta
Messaggi: 474
Iscritto il: 2 dic 2016, 23:57

Re: Cadenza cme funziona??

Messaggio da no zozzone »

@Andybike: è certamente vero che a diverso tipo di appoggio corrisponde una diversa distribuzione delle sollecitazioni lungo gli arti inferiori.
Probabilmente, come dici tu, pure una diversa frequenza delle varie tipologie di infortunio.

Io non mi avventurerei oltre... in assenza di dati a supporto.

@SimoneMonty: buona idea quella della playlist musicale :D
Due cose:
- devi andare a tempo
- non farlo in gara sennò è doping! :mrgreen:
Avatar utente
bonovoxpride
Ultramaratoneta
Messaggi: 1642
Iscritto il: 26 giu 2015, 19:44
Località: Ischia

Re: Cadenza cme funziona??

Messaggio da bonovoxpride »

Io non guardo ancora a tutti questi particolari, però fatto sta che più vado veloce negli allenamenti più è veloce il recupero il giorno stesso e dopo; in effetti dopo le ripetute e progressivi o comunque allenamenti di qualità sto meglio e recupero più velocemente rispetto ai giorni dopo i lenti, molto probabilmente perchè con velocità maggiori migliora la postura, tallono di meno e sono inferiori le sollecitazioni...credo di non dire una cagata ma mi sono accorto di questo sul mio fisico.
Everything you know is wrong

Pb 10k: 41'26'' Caivano (NA) "Kurren Kurren" 18/02/2018
Pb 21k: 1h37'04" Roma, Roma Ostia Half Marathon 11/03/2018

Torna a “Allenamento e tecnica”