HRV - Heart Rate Variability

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: gambacorta, franchino, Doriano, fujiko

Rispondi
Avatar utente
Amil
Guru
Messaggi: 4493
Iscritto il: 10 ago 2015, 17:29
Località: Milano

Re: HRV - Heart Rate Variability

Messaggio da Amil » 7 apr 2018, 12:02

Dunque, io uso HRV4 da due anni e mi trovo molto bene. Le misure sono sempre molto coerenti con il mio stato di forma e alcune volte addirittura si sono dimostrate più precise della mia sensazione sia in bene che in male quando poi mi sono allenato.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Running for Passion
21k 1:42.14 (Crema HM 20.11.16)...lontano ricordo..
10k 45:28 (Test gara 7.5.17)
Avatar utente
sevi59
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 160
Iscritto il: 13 dic 2011, 15:15

Re: HRV - Heart Rate Variability

Messaggio da sevi59 » 9 apr 2018, 16:16

Vorrei intervenire perchè l'argomento HRV mi interessa.
Lo seguo e pratico da un paio di anni, cioè da quando ne ho sentito parlare dal Dott. Duranti ( chi non lo conosce può cercare in rete o su facebook) che è stato uno dei primi in italia a studiarlo ed applicarlo.
Io uso ITHLETE per Android, il funzionamento è simile ad altri cambia solo il numero che viene dato alla lettura dell'HRV giornaliera; all'inizio avevo le stesse vostre opinioni di incertezza sulla validità, ma ora sempre seguendo il dott. Duranti ho capito come usarlo per un corretto allenamento.

Per fare una sintesi iniziale diciamo che il primo errore è quello di basarsi sulla singola lettura giornaliera, se oggi cioè leggi un valore alto non vuol dire per forza che sei nello stato ottimale (anche se stai bene), il segreto e far riferimento alla linea di tendenza settimanale.
Se il valore è alto e molto sopra la tendenza settimanale allora OK puoi andare, se è a ridosso allora vacci piano se è sotto rallenta o fermati; Ithlete ha anche dei colori tipo semforo per indicare questi stati.

Altro accorgimento da usare è quello di interfacciarlo con i valori di Training effect e tempo di recupero che ti danno un orologio tipo Garmin; quindi per un corretto allenamento a monte di esso si interfacciono HRV; TE e Tempo di recupero, solo in base ha ciò allora ha un senso l'utilizzo dell'HRV nell'allenamento.

Io ho testato la cosa nelle mie due ultime maratone e l'evidenza del risultato positivo in quella dove ho seguito alla lettera il sistema sopra descritto ho ottenuto un buon risultato; in quella dove per forza di svariate cose sono andato senza seguire questo sistema ho completamente fallito il mio tempo prefissato.

Questo per portare un contributo spero costruttivo.

P.S. il sistema messo a punto dal Dott. Duranti si chiama HRV Power.
Sergio
Avatar utente
sevi59
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 160
Iscritto il: 13 dic 2011, 15:15

Re: HRV - Heart Rate Variability

Messaggio da sevi59 » 11 apr 2018, 8:56

A corredo del precedente post sperando che si attivi una discussione profiqua.

https://simplifaster.com/articles/inter ... -athletes/
Sergio
Avatar utente
Malox91
Maratoneta
Messaggi: 447
Iscritto il: 28 ago 2016, 18:03

Re: HRV - Heart Rate Variability

Messaggio da Malox91 » 12 apr 2018, 22:32

Entro ogni tanto nella discussione per pura curiosità. Grazie per l'articolo, molto interessante! Penso sia una buona base da cui partire.
3000 m: 12'02"
5000 m: 20'10"
10 km: 42'00"
21 km: 1h36'00"
Dall'asfalto alla terra
Rispondi

Torna a “Allenamento e tecnica”