**In corso di revisione** 4

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: fujiko, franchino, Doriano, gambacorta

Bloccato
moremio
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 618
Iscritto il: 6 ago 2012, 15:17

Re: Dalle elementari all'università del running 4

Messaggio da moremio »

Io con oggi chiudo l esperienza con questo metodo, non perché non vada bene, ma a mio avviso sono a un livello in cui ho bisogno di altro. Anche io come luirt sento bisogno di più forza. Oggi ultimo medio della stagione, perché adesso staccherò completamente un paio di mesi. Non era proprio un medio, ma più una gara in allenamento. No. Sono del tutto soddisfatto ma però contento. Questi i numeri, 30k. A 3.40/km co. I. Mezzo 24 km a 3.21. L obbiettivo era farne 21 in 1.06' ma purtroppo mi sono fermato a 1.07,34.
Corsa in montagna,Skyrace,Skialp.

5km-17'57
10 km-36'40
Avatar utente
luirt
Maratoneta
Messaggi: 343
Iscritto il: 22 set 2015, 15:04

Re: Dalle elementari all'università del running 4

Messaggio da luirt »

@moremio
tu hai del talento vero, il fatto è che pur non allenandoti assiduamente e praticando di fatto un altro sport hai dei risultati che per la maggior parte degli amatori sono inarrivabili. Se praticassi la corsa come primo sport e con un buono/ottimo allenatore ti potresti togliere soddisfazioni a livello nazionale sicuramente. Al posto tuo non ci penserei due volte, ma siamo tutti diversi. In bocca al lupo per qualsiasi cosa tu decida di fare.

@Rjo
Mo magari scrivo n'altra cxxxxxa :mrgreen:
L'allenamento forse che ritengo più importante per le gare a cui mi dedico/voglio dedicare è il medio, ok sull'utilità delle ripetute, ti avrò fatto una capa così :D , sull'utilità dei lunghi, ma il medio è forse quello che reputo più importante forse perché mi da un idea chiara di come sto (non è riferito alle cose scritte prima) non riesco a spiegarmi bene a parole :( cioè se il medio ti viene facile penso che vada veramente tutto ok...lo so che non è chiaro ma meglio adesso non mi viene niente :(
Non parlo proprio del medio come è inteso qui che si cerca di stabilizzare, ma quando trovi il tuo livello di sforzo con intesità da medio, mi sa che manco questa è proprio cristallina :D

Volevo chiederti come mai in fase specifica lo si fa così poche volte, al mio livello (5 uscite) 3 medi, ho notato però che la specifica mezzofondo con 6 uscite settimanali il medio di fatto si fa sempre nel lungo domenicale, come mai questa differenza tra le due specifiche?

Ho notato questa cosa perché è da un pò che penso che forse è arrivato il momento di fare il salto a 6 uscite, l'unica cosa che mi frena sono le ore di sonno che andrei a limare ulteriormente, cioè dormirei bene un giorno, da questo punto di vista la prospettiva è proprio brutta a dire la verità, ma magari ci si abitua.
10km: 42:10 - 19-06-2016
21km: 1:34:09 - 07-02-2016
Avatar utente
franciswolves
Ultramaratoneta
Messaggi: 1811
Iscritto il: 2 ott 2011, 13:07
Località: BG-MI

Re: Dalle elementari all'università del running 4

Messaggio da franciswolves »

@marpit: il mio FV1 è 4'28", quindi potrei fare 2km sui 4'40" e poi accelerare? Con una media di 4'30" i 7km verrebbero a 31'30". Non saprei :nonzo:

@moremio: in bocca al lupo, qualsiasi saranno le tue scelte :beer:
I don't believe in the wall... I believe in The Blerch!
10k: 39'42'' | Bergamo | 02/02/20
21k: 1h25'48'' | Dalmine (BG) | 06/01/20
42k: 3h33'57" | Venezia | 28/10/18
Bixio68
Ultramaratoneta
Messaggi: 1391
Iscritto il: 10 ago 2015, 15:34
Località: Tito (Pz)

Re: Dalle elementari all'università del running 4

Messaggio da Bixio68 »

@moremio
Tu hai tempi da notevoli, da professionista, non conosco la tua età e la tua storia, ma ai tuoi livelli ci vuole un allenatore che ti segua passo passo (con il motorino) per farti migliorare.
In bocca al lupo !!!!
Si impara a correre, correndo !!
Avatar utente
Utente donatore
marpit
Ultramaratoneta
Messaggi: 1777
Iscritto il: 30 nov 2011, 9:41
Località: Modena

Re: Dalle elementari all'università del running 4

Messaggio da marpit »

@ francis mi sono espresso male, la tastiera non mi aiuta :D io partirei almeno a FV1 e poi in base alle sensazioni, cioè se senti di poter aumentare senza rischiare di calare nel finale, spari tutte le cartucce rimanenti in progressione. spero di essermi spiegato ma è più facile correrlo che scriverlo.

@ moremio in bocca al lupo per tutto con il tuo talento puoi andare veramente lontano!!


Stasera per me tentativo di stabilizzare l'FM3 per 1 ora consecutiva, la FC in target ma un pò in deriva, il ventone e il fastidio al tallone mi hanno un pò sbilanciato
1° giro 4:56 il primo mi viene sempre sparato
2° giro 5:00
3° giro 5:05
4° giro 5:08
5° giro 5:12
6° giro 5:15
LELLO72
Top Runner
Messaggi: 5134
Iscritto il: 20 ott 2011, 15:32
Località: giussano

Re: Dalle elementari all'università del running 4

Messaggio da LELLO72 »

Fatti il mio secondo FM. . Dopo lo posto e attendo consigli
LELLO72
Top Runner
Messaggi: 5134
Iscritto il: 20 ott 2011, 15:32
Località: giussano

Re: Dalle elementari all'università del running 4

Messaggio da LELLO72 »

https://connect.garmin.com/modern/activity/1145013049

Questo il mio FM2 da correre entro i 149 battiti, RJo secondo te il prossimo medio come devo correrlo? Naturalmente accetto consigli anche da altri esperti del metodo
Avatar utente
luirt
Maratoneta
Messaggi: 343
Iscritto il: 22 set 2015, 15:04

Re: Dalle elementari all'università del running 4

Messaggio da luirt »

@Lello
secondo me è stabile e puoi passare a quello di dopo.

poi devo dire due cose pure sul medio che facciamo qui che non mi convincono più...sto sempre a rompere lo so :D
10km: 42:10 - 19-06-2016
21km: 1:34:09 - 07-02-2016
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 3102
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Dalle elementari all'università del running 4

Messaggio da The Observer »

allora pongo la domanda qui, come "promesso" su altro 3d ad Heavyrunner. Il metodo è interessante ma su quale giustificazione si basa esattamente? Cioè perchè vengono scelti alcuni valori invece di altri? In base a quali evidenze?

Non ho letto tutto ma non ho trovato - forse per disattenzione, nel qual caso fatemi sapere please - alcuno studio sperimentale per vedere se questo, invece di un altro set di parametri, possa avere risultati migliori/peggiori. Forse mi sono perso qualcosa? Cioè io posso inventarmi un metodo basato su questo e quel parametro, su questo o quell'allenamento. Alla fine, dato il carico di lavoro, qualcosa certamente ottengo, ma mi aspetto che ci sia una verifica sul campo che QUESTO sistema sia MIGLIORE di un altro, almeno per grandi linee.

Capitemi: voglio capire, non polemizzare. E' che sono alla ricerca di qualcosa di nuovo da provare e vorrei farlo sulla base di evidenze. Le "teorie" non fanno per me, ma forse, ripeto, non ho trovato il link giusto. E scusatemi se ho perso discussioni analoghe su altre parti del 3d (non l'ho letto tutto... confesso).
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
Running Jo
Ultramaratoneta
Messaggi: 1477
Iscritto il: 28 feb 2014, 19:02

Re: Dalle elementari all'università del running 4

Messaggio da Running Jo »

@adrenalina
un FL1 puoi metterlo dove vuoi, anzi puoi farne anche due al giorno!
Sprinter o maratoneta: stavo pensando di fare una checklist sul blog, ma non ho avuto tempo. A grandi linee: quando eri bambino e "facevate a corsa" vincevi o arivavi ultimo? Negli sprint a fine gara ti battono o sei tu che batti gli altri? Ti piacciono di più medi o i 3x(4x400)? Etc etc

@luirt
non stai capeno perché non vuoi capire...il fatto che sei migliorato aerobicamente in specifica (cosa che non darei del tutto dimostrata perché hai fatto un medio stabile più veloce, dovresti farli regolarmente più veloci) non significa che non saresti migliorato altrettanto o di più (sempre aerobicamente) continuando la costruzione, che lavora proprio e solo su quella componente.

Il medio in specifica 3 c'è 4 volte non tre, te ne sei perso uno. E c'è nella quantità giusta per quello che è l'obiettivo della specifica, cioè sviluppare l'anaerobico e mantenere l'aerobico.

Bella questa "il collo di bottiglia non è più la FC che sale alle stelle e ci stoppa, ma i muscoli delle cosce", chi te l'ha detto quelli che ne sanno più di te? ](*,) ](*,) ](*,)

@simona, nel senso che tu puoi non fare la transizione, per i programmi che hai, per il momento puoi fare a meno. Poi strada facendo va rivalutato.

@francis
bell'allenamento il 2x(4x400). 7 km fosse caldo, parti a FV1. Fosse fesco puoi osare qualcosa di più veloce, ma max un 5''/km.

@valyant
l'ultimo giro sei calato parecchio, rifallo così ma prendi solo due lap, uno a metà e uno alla fine. Il confronto è più facile.
FL1 puoi invertirlo col medio se vuoi.

@heavy
ma come ti viene in mente di guardare le mie foto? Non stai proprio bene! :D

@pwm
tieni i 184 che hai visto in gara, non occorre misurarla se già la conosci, a meno che non stiamo parlando di un dato vecchio di 5-10 anni!

@lello
sali ancora, dobbiamo trovare dove sta la tua soglia aerobica, stai ancora sotto.

@the observer
non mi pare proprio esistano studi sperimentali come lo vorresti tu, e cioè prendo questo metodo e quest'altro con un numero sufficiente di atleti per un tempo sufficientemente lungo (anni!!!) e vedo quale è il migliore. Esistono studi di ambito molto più ristretto che confrontano qualche parametro su tempi anche molto ridotti (mesi).
Per scegliere come allenarsi bisogna conoscere la fisiologia e sapere come influiscono gli esercizi su questa, è roba conosciuta. Cosa facciamo qui è stato abbondantemente descritto tra blog e forum. Se dopo aver spulciato hai domande specifiche, falle pure...
Personali:
10 km: 36'06'' (Miguel 2017)
HM: 1h19'47''(Roma-Ostia 2016)
Maratona: 2h56'58'' (Roma 2016)

Blog:http://runningjo1972.blogspot.com
Bloccato

Torna a “Allenamento e tecnica”