VO2 Max questo sconosciuto

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: Doriano, fujiko, gambacorta, franchino

Avatar utente
GioPodistamoltomedio
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 798
Iscritto il: 3 mar 2014, 22:09

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da GioPodistamoltomedio » 1 ott 2016, 8:04

Probabilmente lo stima in base alla velocità della prova secondo gli schemi statistici di un americano che ora mi sfugge. Ma ha senso se hai fatto un allenamento massimale o quasi, altrimenti lassa sta...

Inviato dal mio SM-N7505 utilizzando Tapatalk
10k 49:18 - 21k 1h:52 obiettivo 1h:49 - 42k 4h:13 obiettivo 3h:59 - 49 anni, corro da 5
Immagine Il mio blog | Immagine Seguimi su Strava
Avatar utente
dircas
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 244
Iscritto il: 31 ago 2011, 16:29

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da dircas » 1 ott 2016, 8:20

I garmin con fascia hmr fanno anche una simulazione dei tempi massimi raggiungibili sulle varie distanze partendo proprio dalla misurazione del vo2 max. Nel mio caso completamente sballati ed impossibili. Oppure no? Forse sono possibili solo se i tempi dipendessero solo da quel valore e non anche da mille altre variabili. Bohhh
Avatar utente
zeromaratone
Guru
Messaggi: 4494
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da zeromaratone » 1 ott 2016, 9:03

La stima che effettua il Garmin si basa su un algoritmo che elabora i dati delle FC e del passo: più l'allenamento è massimale e più la stima della VO2max tende verso l'alto. La stima deve essere presa per quello che è... se uno ha ambizioni da atleta allora è meglio che calcoli la Vo2max sul tapis roulant in laboratorio.
La cosa curiosa del Garmin è che ipotizza in base a questa misurazione anche i tempi teorici in maratona: a me scrive 3h 33 :D

sono valori così :cacata: oppure per sorridere :mrgreen:
Passatore17: 14h33 2018Londra,Milano
2017Chicago,del riso 2016 Pisa 3:59:15 Berlino, Milano 2015New York,Torino 2014Torino
21k 1:46:48 (SGaudenzio2016)
Il mio libro: preparare maratona da 0
Avatar utente
riccardoyaya
Ultramaratoneta
Messaggi: 1805
Iscritto il: 25 feb 2014, 17:26

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da riccardoyaya » 1 ott 2016, 10:50

Anche secondo me le stime sui tempi del garmin sono inaffidabili, a me da 1h26' in mezza che a stento non so riuscirò a stare su 1h29' .. per quanto riguarda vo2max per Garmin e running performance di suunto (che è poi sempre il vo2max) forse sono più precisi perché mi ricordo che pochi mesi fa all'università ci fecero fare test su tapis roulant, conconi.. cooper e tanti altri vari test di corsa e mi veniva sempre fuori circa 55/57 di vo2max, cosa che poi risulta confermata dai due dispositivi. Poi ovviamente variano molto questi valori, dopo un lento mi da 55, dopo un medio o ripetute 56/57, infatti come dice @zeromaratone all'avvicinarsi del massimale la stima del vo2max tende verso l'alto di un punto o due.
5km.. 17’16” Meeting d’Estate Campo Bauman (11/07/18)
10km.. 37'51'' Cinque Fossi Inver Running Cup (26/11/17)
Mezza.. 1h23’55'' Move It Garda (12/11/2017)
Maratona.. 3h09'55'' Rimini Marathon (29/04/2018)
50Km.. 4h38'46'' 50Km di Romagna (25/04/2017)
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Utente donatore
Messaggi: 9484
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da tomaszrunning » 1 ott 2016, 11:35

VO2Max è stessa roba di VDOT?

le tabelle di Jack Daniels mi dicono:
10km in 44:25 (due settimane fa 44:07, due anni fà 42:48) cioè VDOT tra 48 e 46
la mezza 1:36'28'' (recentemente 1:38, due anni fà 1:35'41'') cioè VDOT tra 48 e 46
maratona 4:04'50'' (ultime due proprio sopra 4h, pb 3:46) cioè VDOT tra 37 e 41
suppongo che posso tirare fuori teoretica VDOT basandomi sui miei tempi: 47
a quel punto Daniels mi predica la maratona in 3:21'. :shock:
fuori questione
10K 42'48'' 01/5/14 Aulla
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:30'01'' 11/2/18 Marina di Carrara
50K 4:40' 23/04/16 Sarzana in allenamento
Avatar utente
riccardoyaya
Ultramaratoneta
Messaggi: 1805
Iscritto il: 25 feb 2014, 17:26

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da riccardoyaya » 1 ott 2016, 12:47

@tomaszrunning

La VDOT di Jack Daniels è un aggiustamento della VO2MAX, sono molto simili ma non sono esattamente la stessa cosa. Jack Daniels presuppone una progressione di tempi tra 3000/5000/10k/mezza/mara e ti assegna un valore VDOT in base al tempo fatto in una di quelle gare o ipotetico test, in base al valore VDOT ti da anche una tabella con ritmi di allenamento.
Va contestualizzato che non siamo tutti uguali e che ognuno ha le sue caratteristiche,.. per quanto riguarda la 10k e la mezza con un valore di 47,5 circa che avevi due anni fa il buon Jack ci aveva preso come progressione tra 10 e mezza.. la maratona per me è un'altra storia e fare una progressione è molto più difficile perché lo scarto di distanza è molto ampio rispetto alla mezza/10k e i fattori in gioco sono tantissimi.
Fossi in te prenderei per buono il valore della mezza e 10k, cioè qualcosa che va dai 46 ai 48, con quel valore vai a valutare i tempi che ti da lui per allenamenti vari!
5km.. 17’16” Meeting d’Estate Campo Bauman (11/07/18)
10km.. 37'51'' Cinque Fossi Inver Running Cup (26/11/17)
Mezza.. 1h23’55'' Move It Garda (12/11/2017)
Maratona.. 3h09'55'' Rimini Marathon (29/04/2018)
50Km.. 4h38'46'' 50Km di Romagna (25/04/2017)
Avatar utente
ale_tuz
Mezzofondista
Messaggi: 88
Iscritto il: 10 apr 2013, 15:34
Località: Berlino
Contatta:

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da ale_tuz » 3 nov 2016, 17:18

Importante ricordare che la VO2max (volume massimo di ossigeno consumabile) non predice necessariamente la performance. In particolar modo, in atleti con simili valori di VO2max, le prestazioni possono essere molto variegate. La running economy (consumo di ossigeno nello stato stazionario), misurabile in millilitri di ossigeno per minuto, per kg di peso corporeo, diventa miglior predittore.

Letteratura interessante:
  • 1. Costill, DAVID L., H. A. R. R. Y. Thomason, and E. R. I. C. Roberts. "Fractional utilization of the aerobic capacity during distance running." Medicine and science in sports 5.4 (1972): 248-252.
  • 2. Morgan, D. W., et al. "Ten kilometer performance and predicted velocity at VO2max among well-trained male runners." Medicine and Science in Sports and Exercise 21.1 (1989): 78-83.
  • 3. Saunders, Philo U., et al. "Factors affecting running economy in trained distance runners." Sports Medicine 34.7 (2004): 465-485.
  • 4. Albracht, Kirsten, and Adamantios Arampatzis. "Exercise-induced changes in triceps surae tendon stiffness and muscle strength affect running economy in humans." European journal of applied physiology 113.6 (2013): 1605-1615.
Avatar utente
zeromaratone
Guru
Messaggi: 4494
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da zeromaratone » 4 nov 2016, 6:58

Hai fatto bene a specificarlo : il problema dell'era digitale e dei gadgets per tutti è quello delle difficoltà interpretative: ti danno in mano lo strumento e si pensa che tutto sia analitico come il contagiri sul cruscotto dell'auto...

Prevedo che fra poco da Decathlon faranno i test del lattato... :albino:
Passatore17: 14h33 2018Londra,Milano
2017Chicago,del riso 2016 Pisa 3:59:15 Berlino, Milano 2015New York,Torino 2014Torino
21k 1:46:48 (SGaudenzio2016)
Il mio libro: preparare maratona da 0
Avatar utente
Floki
Novellino
Messaggi: 14
Iscritto il: 22 mar 2016, 12:30
Località: Venezia

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da Floki » 20 nov 2016, 11:32

Per me è di dubbia precisione, io corro da un anno facendo sia lunghi che ripetute. Ho preso da poco un Garmin che indica la stima della VO2 Max, a fine ottobre dava 55, ora dà 57. Per Garmin dovrei essere un super atleta ma il mio ritmo gara attuale è intorno ai 4:30/4:40 per una 10km, correndo da un anno, 67 kg per 1,80 di altezza, quindi prestazioni mediocri.

Tra l'altro se Garmin considera rapporti tra passo/velocità e frequenza cardiaca per fare il calcolo, sono soggetti già a macroscopici errori per via della temperatura (d'inverno, con il freddo, a parità di passo la frequenza cardiaca è più bassa).

Un senso potrebbe essere fare il confronto tra VO2max dello stesso periodo dell'anno scorso, ma date le tolleranze di rilevamento non credo faccia molto testo.
PB:
2016:
5k: 22:46
Avatar utente
ale_tuz
Mezzofondista
Messaggi: 88
Iscritto il: 10 apr 2013, 15:34
Località: Berlino
Contatta:

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da ale_tuz » 21 nov 2016, 9:24

Come detto due post sopra, VO2max non è buon predittore di performance...inoltre quella dell'orologio è una stima grossolana.

Sent from my SM-A310F using Tapatalk
Rispondi

Torna a “Allenamento e tecnica”