VO2 Max questo sconosciuto

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, Doriano, fujiko, gambacorta

Avatar utente
FrankieP78
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 506
Iscritto il: 22 ott 2017, 7:24
Località: Olgiate Comasco

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da FrankieP78 »

arme ha scritto:
8 gen 2021, 18:57
molto banalmente, il VO2 ti dà il tuo "livello di cilindrata" senza dirti sei una macchina da rally o una gran turismo o una F1. discorsi già fatti e rifatti ma ogni tanto è anche divertente riaccendere la discussione no?
gli atleti (stando nel podismo) che hanno VO2 maggiore sono i mezzofondisti veloci, di solito 800/1500. se dal loro VO2 si presume il tempo in mezza o maratona risulterebbero dei top anche sulle lunghe distanze..cosa ovviamente non vera.
:thumleft: concordo al 100%, è quello che intendevo dicendo che il VO2max di Bolt non può dare il suo tempo in maratona oppure quello di Kipchoge il suo tempo sui 100 metri.

Estrapolazioni così ampie non sono attendibili, però se il modello mi restituisce un valore attendibile sulla mezza (gara che pratico), allora può darmi indicazioni interessanti sui 10000 (mai fatti e che probabilmente mai farò) e sulla maratona (in cui vorrei esordire nel 2021). Avere una indicazione di massima delle proprie aspettative su una distanza incognita, ma adiacente alla propria specialità può essere utile per impostare una tabella che poi ovviamente deve essere verificata sul campo.

Il libro è bellissimo...
Mezza maratona: 1h29'42" - Vittuone 09.02.20
Triathlon sprint: 1h20'43" - Lecco 16.07.17
Triathlon olimpico: 3h14' - Lerici 12.05.18
Triathlon medio: 6h18' - Arona 22.07.18
Avatar utente
arme
Guru
Messaggi: 3212
Iscritto il: 4 giu 2013, 21:11
Località: Treviso

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da arme »

@frankieP78

la miglior estrapolazione per 10K e maratona la fai dalla tua firma in mezza, fidati che è più attendibile delle formule.
con 4,15 che hai sui 21K puoi tranquillamente impostare (tranquillamente significa con margini di sicurezza :wink: )

4.00 sui 10K
4.30 sui 42K



adesso mi cerco il libro!!! :study:
<< nelle corse che faccio c'è il meglio che do c'è la voglia che ho >> e.r.

10K 36'25'' (2019)
21K 1h20'25'' (2019)
42K 2h59'29'' (2018)

https://connect.garmin.com/modern/profile/armearme
Avatar utente
Utente donatore
Pablo70
Ultramaratoneta
Messaggi: 1839
Iscritto il: 10 nov 2012, 21:13
Località: Imola (Bo)

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da Pablo70 »

Interessantissimo ragazzi, anche io cercherò il libro, e cercherò di analizzare certi aspetti, non che a 50 anni debba fare chissà cosa ma comunque sia ancora faccio fatica a capire a che categoria appartengo:
Dal personale in mezza ho fatto una maratona sola e per giunta in solitaria e il tempo è in firma, ma pensare di correre a 4:30 per 42 km la vedo dura.
Sicuramente dovrò ricalcolare la mia San e riparametrare i dati, anche se per motivi anche anagrafici mi viene da pensare sia più abbordabile velocizzare la maratona che la mezza.
Pablo
MP (Mejor Personal )
5k 0:20:18 10k 0:41:07 - 21k 1:28:57 42k 3:29:42 Sarnico Lovere '19 1:58:39

Immagine
Immagine
Avatar utente
arme
Guru
Messaggi: 3212
Iscritto il: 4 giu 2013, 21:11
Località: Treviso

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da arme »

@pablo sei sotto 1h30 in mezza quindi un tempo di tutto rispetto. se hai corso in solitaria non agonisticamente per 42 a 4.58......in una gara magari non 4.30 al primo colpo ma 4.40 si dai!!!
<< nelle corse che faccio c'è il meglio che do c'è la voglia che ho >> e.r.

10K 36'25'' (2019)
21K 1h20'25'' (2019)
42K 2h59'29'' (2018)

https://connect.garmin.com/modern/profile/armearme
Avatar utente
FrankieP78
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 506
Iscritto il: 22 ott 2017, 7:24
Località: Olgiate Comasco

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da FrankieP78 »

Anche io il 4:30 sulla maratona adesso li vedo ardui, perché non sono allenato come a febbraio (appena è finito il lock down ho sfondato la bici :rambo: ) però se a marzo avessi provato a preparare una maratona probabilmente avrebbe potuto avere senso.

Ora sto seguendo una tabella impostata per 3h e 30 anche se di fatto gli allenamenti sono sempre fatti ha un ritmo superiore. Quando si potrà gareggiare mi piacerebbe esordire in zona 3h e 20.
Mezza maratona: 1h29'42" - Vittuone 09.02.20
Triathlon sprint: 1h20'43" - Lecco 16.07.17
Triathlon olimpico: 3h14' - Lerici 12.05.18
Triathlon medio: 6h18' - Arona 22.07.18
Avatar utente
Utente donatore
Pablo70
Ultramaratoneta
Messaggi: 1839
Iscritto il: 10 nov 2012, 21:13
Località: Imola (Bo)

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da Pablo70 »

Beh c'è però comunque da valutare la fisiologicità dell'atleta:
Albanesi mette tre categorie, l'equilibrato, l'anaerobico e l'aerobico dove l'equilibrato è facile da capire l'anaerobico è quello che nelle distanze minori ha i risultati migliori e l'aerobico che rende meglio sulle lunghe distanze l'ho fatta semplice semplice ma il succo è quello.
Argomento complesso senza dubbio e bravi che lo avete rispolverato, anche se entrando nello specifico bisogna vedere quello cui ciascuno di noi aspira nel senso, io dopo tante mezze sui 93' e due maratone semifallimentari nel 2014 e nel 2015 (3h40/48) mi ero dato alle mezze e solo allenando prevalentemente questa distanza, sono arrivato nel 2018 al personale della firma poi complice il lockdown decisi di preparare la maratona di New York virtuale con il risultato sempre in firma.
Vero che l'appetito vien mangiando ma la maratona a 4:58 non è che sia stata una passeggiata di salute, e a bocce ferme la vorrei ripreparare una 42 ma mi sento ancora un diversamente giovane anaerobico che possa stare ancora sub 90 in mezza.
Al triatleta :hail: Frankie posso però consigliare (da allenato e carico) un test sui 10000 che comunque volente o nolente nel tempo ha ancora una valenza molto attendibile.
Preciso io la sera prima del test non dormo :afraid: è un test che patisco in maniera importante ma fino ad ora è su quello che ho basato i miei ritmi di allenamento.
Dimenticavo Frankie, la prima maratona l'obiettivo è finirla, al crono ci guardi alla seconda. Certo ti alleni per uno scopo di tempo ma se alla prima arrivi 10 minuti dopo non è un dramma e te lo dice un cronodipendente.
Pablo
MP (Mejor Personal )
5k 0:20:18 10k 0:41:07 - 21k 1:28:57 42k 3:29:42 Sarnico Lovere '19 1:58:39

Immagine
Immagine
Avatar utente
Utente donatore
Junxrunx
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 829
Iscritto il: 16 ott 2014, 14:03
Località: Cesena

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da Junxrunx »

Grazie per aver rispolverato il post. In effetti sono d’accordo con @arme, il valore di VO2max è un indicatore della capacità aerobica ma da solo non basta a determinare una previsione di tempi sulle varie distanze, perché ci sono altri fattori che influiscono, come l’economia di corsa e l’aspetto mentale, per esempio.
Su questo punto a me piace la filosofia di Jack Daniels che più che di VO2max parla di VDot e crea delle tabelle che a partire da tempi reali effettuati in gara o in allenamento, fa corrispondere un valore di VO2 e tempi sulle altre distanze. Quindi diciamo il processo contrario a quanto riportato sopra. Per esempio a un tempo in mezza di 1:30 corrisponderebbe un VO2 di 51, 40:39 sui 10k e 3:07 in maratona. Poi ovviamente uno può essere più ottimizzato su una o l’altra distanza, per esempio io con 1:21 in mezza dovrei avere 2:51 in maratona (VO2 57), invece ho 2:55 che corrisponde a poco più di 55, e sui 10k ho un valore ancora diverso (56). Però mi sembra una buona base di partenza per impostare dei ritmi di allenamento
“together we could break this trap
we’ll run till we drop
baby we’ll never go back” (B.S.)

10km 37:27 / 2018
21km 1:21:27 / Roma Ostia 2019
42km 2:55:04 / Valencia 2019
Avatar utente
FrankieP78
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 506
Iscritto il: 22 ott 2017, 7:24
Località: Olgiate Comasco

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da FrankieP78 »

@Pablo70 il test sui 10000 mi piacerebbe farlo, il problema che qui da me 10000 piani li posso fare o in pista (ci sono stato 1 volta in vita mia) o sul tapiro.
Io ho un test di riferimento, ossia un percorso breve vicino a casa (6254 m D+ 124):

- un mese prima del mio PB in mezza lo ho fatto in 4'14"/km
- a Ottobre quando ho ripreso a correre dopo tanta bici in 4'25"/km

Magari tra qualche settimana lo rifaccio per vedere dopo 2 mesi di alenamenti come sono messo. Un altro test che vorrei usare come riferimento è il protocollo Garmin per calcolare la SAN. Lo conosci? Cosa ne pensi? L'ho fatto per la prima volta il 29.12 e mi ha dato come risultato 4'19"/km e 172 bpm, che a me sembrano valori realistici per il mio attuale stato di forma.

@Junxrunx ciao, scusami ma non ho capito la differenza che c'è tra desumere un valore di VO2 dai tempi gara e prevedere i tempi gara dal VO2max? Entrambi gli approcci sottendono che tra le due grandezze ci sia una relazione o sbaglio? :nonzo:
Mezza maratona: 1h29'42" - Vittuone 09.02.20
Triathlon sprint: 1h20'43" - Lecco 16.07.17
Triathlon olimpico: 3h14' - Lerici 12.05.18
Triathlon medio: 6h18' - Arona 22.07.18
Avatar utente
Utente donatore
Junxrunx
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 829
Iscritto il: 16 ott 2014, 14:03
Località: Cesena

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da Junxrunx »

Beh il vero Vo2 max lo dovresti calcolare correndo su un tappeto con una maschera attaccata alla bocca e un dispositivo che calcola il massimo consumo di ossigeno per minuto per kg di peso... quello della tabella di Daniels in realtà non è il vero Vo2 max, ma un valore che lui chiama Vdot che viene appunto dedotto dai tempi di gara e che proprio per questo tiene conto anche delle variabili che dicevo prima. In pratica cerca di spiegare perché a parità di VO2 max 2 atleti hanno tempi diversi. Come dicevo, a partire da un tempo in gara, viene fuori un valore, nel mio caso per esempio diciamo 56. Quindi, se volessi allenarmi tenendo conto di questo metodo, dovrei guardare la tabella e vedere a quel valore di VDot quali ritmi corrispondono per impostare i vari allenamenti.
Quindi in realtà non so con che algoritmo il Garmin calcoli il VO2 max, ma ipotizzando che riesca a risalire con buona approssimazione al vero VO2 max, non tenendo conto delle altre variabili in gioco darebbe previsioni di tempi uguali per atleti diversi.
“together we could break this trap
we’ll run till we drop
baby we’ll never go back” (B.S.)

10km 37:27 / 2018
21km 1:21:27 / Roma Ostia 2019
42km 2:55:04 / Valencia 2019
Avatar utente
Utente donatore
Pablo70
Ultramaratoneta
Messaggi: 1839
Iscritto il: 10 nov 2012, 21:13
Località: Imola (Bo)

Re: VO2 Max questo sconosciuto

Messaggio da Pablo70 »

FrankieP78 ha scritto:
10 gen 2021, 7:56
@Pablo70
....... Un altro test che vorrei usare come riferimento è il protocollo Garmin per calcolare la SAN. Lo conosci? Cosa ne pensi? L'ho fatto per la prima volta il 29.12 e mi ha dato come risultato 4'19"/km e 172 bpm, che a me sembrano valori realistici per il mio attuale stato di forma......
No Frankie non lo conosco o perlomeno ce l'ho sul Fenix 6 e ho in programma di farlo prima della metà di febbraio dove comunque sia e vada mi faccio una tabella mezza.
Altra soluzione è il Conconi programmato al Garmin e la pista è praticamente perfetta per questo test, certo se qualcuno ti cronometra è meglio ma programmando il Garmin ce la puoi fare in autonomia.

@Junx parli del metabolimetro?
Il mio centro medico di fiducia ce l'avrebbe ma su cyclette ergometrica e non su tappeto.
Non è la stessa cosa anche se poi la visita medico sportiva di idoneità la faccio li sopra.
Quest'anno volevo fare (complice l'età) quella full da pro e credo sia implementato il metabolimetro ma sempre su cicloergometro.
Pablo
Ultima modifica di Pablo70 il 10 gen 2021, 11:23, modificato 1 volta in totale.
MP (Mejor Personal )
5k 0:20:18 10k 0:41:07 - 21k 1:28:57 42k 3:29:42 Sarnico Lovere '19 1:58:39

Immagine
Immagine

Torna a “Allenamento e tecnica”