Uso del cardiofrequenzimetro 2

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, Doriano, fujiko, gambacorta

Avatar utente
Utente donatore
CarloR
Guru
Messaggi: 2401
Iscritto il: 14 mar 2014, 15:49
Località: Milano, Lomellina e Valtidone

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da CarloR »

@biker Mi sa che sono sbagliati i battiti. Con cosa li misuri? Se la tua fcmax è 190/200 come dicevi qualche post fa ti ci devi per forza avvicinare. Poi la curva può essere più o meno coerente con il test conconi, anche se comunque non lo è con tutti.
bik3r
Novellino
Messaggi: 30
Iscritto il: 2 mag 2020, 12:54

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da bik3r »

Li misuro con fascia cardio torace + cardiofrequenzimetro da polso e alla fine li conto pure "a mano" sentendo il polso. Sono quindi abbastanza sicuro che alla termine i battiti siano circa 140-150 e che non raggiungano mai 180 di massimo...
Su un forum di ciclismo per casi simili dicevano può essere la stanchezza cosa che escluderei visto che no sono andato nè in bici nè a correre in questi giorni...
L'unica variabile che mi viene in mente sia molto diversa dalla corsa all'aperto è il fatto che non avendo aria a raffreddarmi sudo molto di più. Potrebbe questo spiegare l'abbassamento dei battiti o teoricamente dovrebbero aumentare?
Avatar utente
gandrea
Ultramaratoneta
Messaggi: 1131
Iscritto il: 1 set 2019, 14:33
Località: Udine

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da gandrea »

per la stanchezza o non aver recuperato o aver dormito male a me fa così . già capitato qualche volta e questa che ti metto sono andato proprio in riserva

https://connect.garmin.com/modern/activity/4993168375


al km 4 circa ho avuto proprio sensazione di essere arrivato alla fine delle energie . non ho mai toccato la fc max e mai ci sono arrivato vicino . come vedi nei tratti dopo camminati e corsi appena superavo i 140 tornavo a impallarmi . solo dopo un po di camminate riprovando è salita di piu ma se arrivavoa 160 era il ko . se poi vai a vedere il grafico delle zone la 5 mai toccata e mai ci sarei arrivato .
Avatar utente
Utente donatore
CarloR
Guru
Messaggi: 2401
Iscritto il: 14 mar 2014, 15:49
Località: Milano, Lomellina e Valtidone

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da CarloR »

Vedo adesso che nel secondo grafico vai piano, non è che veramente non hai ancora rotto il fiato e inizi troppo presto?
bik3r
Novellino
Messaggi: 30
Iscritto il: 2 mag 2020, 12:54

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da bik3r »

Potrebbe essere, anche se avevo fatto più riscaldamento della volta precedente. Quindi cosa consiglieresti? Partire da una velcità più alta? Aumentare l'incremento a 1km/h ogni 30 secondi? Avevo pensato pure a fare il test invece che sul tapis sulla cyclette...
bik3r
Novellino
Messaggi: 30
Iscritto il: 2 mag 2020, 12:54

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da bik3r »

gandrea ha scritto:
10 giu 2020, 12:57
per la stanchezza o non aver recuperato o aver dormito male a me fa così . già capitato qualche volta e questa che ti metto sono andato proprio in riserva

https://connect.garmin.com/modern/activity/4993168375


al km 4 circa ho avuto proprio sensazione di essere arrivato alla fine delle energie . non ho mai toccato la fc max e mai ci sono arrivato vicino . come vedi nei tratti dopo camminati e corsi appena superavo i 140 tornavo a impallarmi . solo dopo un po di camminate riprovando è salita di piu ma se arrivavoa 160 era il ko . se poi vai a vedere il grafico delle zone la 5 mai toccata e mai ci sarei arrivato .
Grazie per i grafici! Dici che potrebbe essere un metodo per capire se sono stanco fare uno "scatto" alla fine e controllare se raggiungo almeno 180 bmp?
Avatar utente
d1ego
Ultramaratoneta
Messaggi: 1785
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da d1ego »

Sei sicuro che il tapis sia tarato bene? A me non me ne è mai capitato uno. Per questo suggerivo strada (rettilineo se con GPS o tratti ben misurati) o in pista. Se anche non incrementi esattamente degli step previsti, comunque almeno le distanze ed i tempi sono corrette per cui il grafico si legge lo stesso.
bik3r
Novellino
Messaggi: 30
Iscritto il: 2 mag 2020, 12:54

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da bik3r »

No è tarato male ma ho misurato la velocità effettiva riprendendo quanto tempo passava tra 2 punti segnati col nastro adesivo a 1 metro tra loro. Purtoppo il test Conconi, che era la finalità con cui avevo iniziato, prevede incrementi di velocità ogni 30 secondi e non riesco ancora a regolarmi nella corsa su strada (es. se mi dici di andare sui 6 min/km potrei fare 5:45 come 6:15). Inoltre la fascia cardiaca non ha il bluetooth e quindi su strada, dovrei affidarmi solamente al braccialetto da polso. Potrebbe essere che corro tra virgolette male sul tapis roulant sotto i 10 km/h e più fluidamente attorno ai 12 km/h e sia per questo che i battiti calano? :nonzo:
Ultima modifica di gambacorta il 10 giu 2020, 20:02, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: non è necessario quotare il messaggio precedente
Avatar utente
gandrea
Ultramaratoneta
Messaggi: 1131
Iscritto il: 1 set 2019, 14:33
Località: Udine

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da gandrea »

bik3r ha scritto:
10 giu 2020, 15:39
Grazie per i grafici! Dici che potrebbe essere un metodo per capire se sono stanco fare uno "scatto" alla fine e controllare se raggiungo almeno 180 bmp?
Quel giorno non andava su niente . se insistevo non ce la facevo . si vede tutto quell'andare su e giu . non ero io che facevo "ripetute" è che non ce la facevo piu' e camminavo ( dovevo ) . ero morto sono attivato a 166 facendo una sparata alla fine , ma il mio max è 183 .
sul tapiro mai provato .

cmq una fascia bluetooth cinese su amazon costa poco es. cerca coospo hrm h6 così fai le tue prove all'aperto .
bik3r
Novellino
Messaggi: 30
Iscritto il: 2 mag 2020, 12:54

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da bik3r »

Durante la passeggiata, che causa temporale è diventata corsa leggera, l'altro giorno ho superato 170 bpm quindi penso di non essere stanco in questo periodo. Ieri ho provato sulla cyclette e fino a 120 bpm il grafico viene lineare. Più di 120 non riesco a farli perchè ero al minimo come resistenza del volano. Sarebbe corretto fare il test mettendo il volano alla massima resistenza? Quindi rotella stretta al massimo e parto da lento andando sempre più veloce (ho una cyclette vecchissima che però indica la velocità e quindi potrei fare incrementi costanti, la resistenza del volano invece non posso regolarla con precisione)...Quello che temo è che si trasformi in una prova di forza muscolare più che resistenza. O in ogni caso i battiti dovrebbero aumentare?

Torna a “Allenamento e tecnica”