La situazione è critica

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: Doriano, fujiko, franchino

Ottavio
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 24 lug 2017, 23:14

La situazione è critica

Messaggioda Ottavio » 25 lug 2017, 0:12

Carissimi, buonasera.
Ho appena scoperto la Vs. esistenza. Ho anche appena scoperto quanto io Vi stimi. Tutti. Ed ho anche appena scoperto quanto io abbia bisogno del Vs. aiuto. Se volete darmelo, naturalmente.
Ho 29 anni, 1.80 di altezza, peso tra gli 81 e gli 85 (un mesetto e mezzo fa il medico mi ha pesato con quella bilancia all'antica che non sbaglia mai, segnavo 82. Fumatore, purtroppo. Fino ad una decina di anni fa mi allenavo come pesista (nel senso di sollevamento pesi) a livelli molto alti. Ma poi ho smesso per motivi di studio e di lavoro.
Io per la corsa non ho una passione, tutt'altro. Però per il benedetto concorso bisogna farla, e non per gioco. 1000 m in 3' e 55''. Però, la corsa bisogna anche farla tra ottobre e novembre, quindi di tempo ne avremmo.
Vi do qualche dato di partenza, sennò come cavolo fate ad aiutarmi. Lo ripeto, sempre che lo vogliate.
Verso fine maggio mi sveglio all'improvviso, e decido che bisogna cominciare a fare qualcosa, per non arrivare con l'acqua alla gola.
Mi metto sul tapis roulant, ed al primo tentativo, dopo anni di sedentarietà (ma sedentarietà sul serio) riesco a fare tutti i 1000 m, sostenendo bene la velocità massima del tappeto, che è 14 km/h. Per un totale di 4 e 25, mi pare. Mi ricordo che mi arrabbiai molto, perché avrei potuto fare di più. Ma la velocità massima quella era. Quindi pazienza. Poi ho fatto 35 minuti di camminata veloce. E basta.
Seconda sessione, dopo due giorni: riesco a fare la stessa cosa, ma il tappeto sempre quello rimane. Il fiato c'è. Terza sessione, uguale.
Allora, decido che è meglio andare in pista, perché, diciamocela tutta, il test deve essere realistico.
Arrivo, faccio 10 m...e mi devo fermare. Perché quell'insopportabile dolore che ho cominciato a sentire ad entrambe le ginocchia, e che mi fa letteralmente zoppicare (figuriamoci correre), mi viene diagnosticato dal dottore come una severa infiammazione dei muscoli della "zampa d'oca". E da lì: un mese e mezzo di stop, antidolorifici come se piovesse, costose terapie tecar e laser yag. Il dolore però mi passa.
La causa di tutto? L'eccessivo lavoro che mi sono imposto da un momento all'altro, dopo tanti anni di vita sedentaria.
La settimana scorsa (ossia il 17 luglio) ritorno in pista, perché vorrei fare le cose a modo, con calma. E riparto da zero. L'allenatore mi dice che bisogna fare tre allenamenti a settimana.
Allenamento 1: 20 min di corsetta leggera, come per scaldarsi; stretching e andature; 5 allunghi sui 100 m. Sto bene.
Allenamento 2: 25 min di corsetta leggera; stretching e andature; 10 allunghi sui 100 m.
Allenamento 3: 15 min di corsetta leggera; stretching e andature; 200 m di corsa all' 80% + 200 m di camminata (questo per 2 giri di pista); 10 allunghi. Sono stanco ma sto bene.
Oggi, allenamento 4: 40 min di corsa lenta. Riesco a fare appena 13 giri, forse 14. Avrei potuto farlo un po' più velocemente (di poco veramente), ma non posso perché cominciano a farmi male le caviglie, all'interno. Qualcosa come l'inserzione dei tendini ad entrambe le caviglie. Tanto che non riesco a fare gli allunghi perché ogni volta che scarico il peso mi fa molto male.
La mia opinione è che per le mie caratteristiche 3 allenamenti a settimana sono troppo stressanti, da un punto di vista articolare, per uno come me. Ma forse mi sbaglio.
Io devo soltanto fare i 1000 m nel tempo prescritto, se esce qualcosa di più tanto meglio.
Solo i 1000 m senza morire. Come posso fare per arrivarci tranquillo?
Vi voglio ringraziare in anticipo qualora decidiate di aiutarmi.
Grazie mille

Avatar utente
susodueto
Guru
Utente donatore
Messaggi: 2341
Iscritto il: 28 lug 2015, 16:44
Località: sud Milano

Re: La situazione è critica

Messaggioda susodueto » 25 lug 2017, 8:55

Se ho capito bene stai correndo in pista.
Io personalmente ne sto lontano il più possibile. L'elasticità della pista causa infortuni a molti.
Il mio consiglio è di allenarti su strada e poi misurare il tuo tempo obiettivo in pista.

Inviato dal mio F5321 utilizzando Tapatalk
10km a 45'28'' - Rundonato 2017 - San Donato Milanese - 26 Mar '17
21,097km a 1:39'48'' - 37' Berliner Halbmarathon - 2 Apr '17
42,195km a 3:56'23'' - 34' Maratona di Firenze - 26 Nov '17
prossimo obiettivo 45' Marcialonga - 28 Gen '18
Immagine Immagine

Avatar utente
Doriano
Moderatore
Utente donatore
Messaggi: 23609
Iscritto il: 12 gen 2012, 9:22
Località: Milano Turro...ma anche Mantova e l'Emilia

Re: La situazione è critica

Messaggioda Doriano » 25 lug 2017, 9:02

condovido quanto dice susodueto...la pista ti strania!
non c'è un bel parco, una ciclabile, un sentiero?

comunque guarda qui, ci sono buoni consigli e un programma che ti può portare fino all'ora di corsa!
http://www.runnersworld.it/comincia-a-c ... nners-2473
PB:
10k: 43.03 (10k Alpin Cup Parco Nord MI - 15/11/15)
21k: 1.33.22 (Mezza di Novara- 24/1/16)
42k: 3.34.48 (Pisa Marathon - 18/12/16)

Avatar utente
crop74
Moderatore
Utente donatore
Messaggi: 10172
Iscritto il: 28 giu 2010, 14:52
Località: Berna, Svizzera

Re: La situazione è critica

Messaggioda crop74 » 25 lug 2017, 10:02

d'accordo anche io... quando ho letto "caviglie" prima ancora di finire il messaggio mi son chiesto... perché fa tanti km in pista?
Oltre all'elasticità, in pista per metà del tempo sei piegato verso l'interno...
Le mie maratone:
2010:Coast to Coast 2011:Berlino 2014:Zurigo, Biel, Jungfrau, Losanna, Firenze 2017:Terre Verdiane, Milano, Jungfrau, Parma, Losanna

Best: 26.02.2017 Terre Verdiane 3h09'31"

Strava

Ottavio
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 24 lug 2017, 23:14

Re: La situazione è critica

Messaggioda Ottavio » 25 lug 2017, 10:48

Intanto grazie mille dell'interessamento.
Io ad esempio questa cosa la ignoravo completamente...dite che potrebbe essere quello uno dei miei problemi?
A parte quello, la mia "situazione atletica" come vi sembra? Ci posso riuscire a fare quella cosa?...altri consigli?

quarantino
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 203
Iscritto il: 8 set 2016, 18:57

Re: La situazione è critica

Messaggioda quarantino » 25 lug 2017, 11:57

Le scarpe come stanno? Sono nuove? Hai fatto un test dell'appoggio?
Se vuoi raggiungere il risultato, devi per forza allenarti più volte a settimana, magari non caricando troppo, ma non puoi diminuire la frequenza.
Poi: smetti di fumare. E non lo dico così, tanto per dire. Smetti di fumare. Tempo due settimane e avrai più fiato, non avrai male ai polmoni e riuscirai a fare meglio. Quindi è deciso: smetti.
Regolati sul cibo: più pesi, più fai fatica a muoverti. Se perdi anche solo 2-3 chili (di ciccia), potrai limare qualche secondo.
Fai distanze brevi, ma non fermarti ogni volta a 1 Km esatto. L'importante è che non strafai, ma anche se corri per 3 km non muore nessuno e ti fai un po' di struttura.
Hai tempo, quindi prenditi luglio e agosto a far esercizi con calma, usali per abituare il tuo corpo a muoversi, poi aumenta progressivamente il carico di lavoro.
Fai delle ripetute: 3'55 vuol dire correre veloci e tu devi abituarti a farlo. Ripetute brevi e veloci. Tipo 400m a 3'45'' o giù di lì per più volte con 1-2 minuti di riposo tra una e l'altra (se riesci a tenerlo, altrimenti inizia un po' più lento). Ma non fare solo quelle, ricorda di correre ogni tanto per qualche km, sempre a velocità sostenute.
nel tuo caso non credo sia così importante macinare tantissimi km, perciò non fare lunghe percorrenze.
L'ho già detto di controllare le scarpe, vero?
E poi smetti di fumare. Non è vero che non ce la fai.
1 Km: 4'24''
5 Km: 24'51''
10 Km: 53'20''

Ottavio
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 24 lug 2017, 23:14

Re: La situazione è critica

Messaggioda Ottavio » 25 lug 2017, 13:21

Le scarpe sono praticamente nuove, Asics gel pulse 7; le ho comprate più o meno un anno fa, e poi le ho messe via. Le ho tirate fuori dalla naftalina quando ho ricominciato.
Per quanto riguarda il peso...certo essere più leggeri aiuterebbe, ma il fatto è che io non sono affatto grasso. E' anche vero che la mia muscolatura mi appesantisce molto sopra (spalle, schiena, petto, ecc...): come a dire che se mi punzoni il braccio, non è che riesci a prendere del grasso.
Per il fumo niente da dire, è chiaro.
Adesso però mi è venuto un dubbio: se io lascio perdere la pista e mi alleno solo sul tapis? sarebbe sbagliato? Il fatto è che dalle mie parti a parte la pista non ci sono altri luoghi dove poter correre in sicurezza.
E poi: abbassare la frequenza a due volte a settimana sarebbe altresì sbagliato?
Ad oggi che cosa mi consigliate di fare, aspetto che passi il dolore alle caviglie e poi ricomincio? Prima avevo addirittura difficoltà a fare le scale di corsa, figuratevi...

Avatar utente
Doriano
Moderatore
Utente donatore
Messaggi: 23609
Iscritto il: 12 gen 2012, 9:22
Località: Milano Turro...ma anche Mantova e l'Emilia

Re: La situazione è critica

Messaggioda Doriano » 25 lug 2017, 18:13

la Pulse è una buona scarpa entry level.
Però il fatto che sia stata ferma un anno potrebbe non fornire prestazioni tecniche adeguate.
Poichè non sei proprio leggerissimo, forse una scarpa nuova potrebbe non guastare (andando magari su una Nimbus, per stare in casa Asics).
poi dipende, stiamo guardando abbastanza il pelo nell'uovo, ma quando si inizia si è soggetti più fragili e bisognerebbe curare tutto.

:salut:
PB:
10k: 43.03 (10k Alpin Cup Parco Nord MI - 15/11/15)
21k: 1.33.22 (Mezza di Novara- 24/1/16)
42k: 3.34.48 (Pisa Marathon - 18/12/16)

Avatar utente
Alemephist
Mezzofondista
Messaggi: 95
Iscritto il: 8 lug 2017, 15:36

Re: La situazione è critica

Messaggioda Alemephist » 25 lug 2017, 18:48

Ma il tapis serve a poco se vuoi dimagrire e fare aerobica va anche bene
Ma quello che serve a te non aiuta alla.fine alzi solo le.gambe corre.lui da solo
Ritorno attività agonistica maggio2017 / anni 40
H 1.82 kg 99 Aggiornamento peso kg 91 :pig:
5 km - 31'14" (allenamento 31/10/2017)
10 km - 1h07'14" (allenamento 6/11/2017)
OBBIETTIVO : coppar il moribondo :rambo:

Ottavio
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 24 lug 2017, 23:14

Re: La situazione è critica

Messaggioda Ottavio » 25 lug 2017, 22:57

Ho capito...lasciamo perdere il tapis che è meglio, non perdiamo tempo almeno.
Che mi dite sui 2 allenamenti a settimana? E' troppo poco per quello che è il mio scopo?


Torna a “Allenamento e tecnica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti