Bigiornaliero

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, Doriano, fujiko, gambacorta

Avatar utente
gtsolid
Mezzofondista
Messaggi: 120
Iscritto il: 1 dic 2013, 15:14

Bigiornaliero

Messaggio da gtsolid »

ciao a tutti!
sto leggendo il libro di Jack Daniels sulla corsa e vedo che consiglia bigiornalieri, di cui 30' circa al mattino di corsa lenta.
Secondo voi tengono conto del riscaldamento o meno? io spendo circa 20' solo a scaldarmi, per penso siano 20 Risc + 30' FL.
Cosa ne pensate?
Pb 10k: 38:00 -- Pb 3k: 10:30 -- Pb 1M: 5:27
Avatar utente
betana
Ultramaratoneta
Messaggi: 1039
Iscritto il: 25 lug 2013, 13:16
Località: Azzano Decimo (PN)

Re: Bigiornaliero

Messaggio da betana »

Quando avevo fatto un programma di allenamento personalizzato da un noto sito sulla base dei programmi di Jack daniels, se è corsa lenta (reale corsa lenta) non serve il riscaldamento perchè fa parte della seduta stessa, dicevano solo di partire piano
La pratica dello sport è un diritto dell'uomo.Ogni individuo deve avere la possibilità di praticare lo sport senza discriminazioni di alcun genere e nello spirito olimpico,che esige mutua comprensione, spirito di amicizia,solidarietà e fair-play.
Avatar utente
gtsolid
Mezzofondista
Messaggi: 120
Iscritto il: 1 dic 2013, 15:14

Re: Bigiornaliero

Messaggio da gtsolid »

Ah interessante, viene difficile comunque definire quale sia la reale corsa lenta. Al momento ho 4:30 di FL circa, e mi scaldo a 6:00-5:30... Pensavo di fare le sedute mattiniere a 4:45, previo riscaldamento perche' comunque non e' partire piano
Pb 10k: 38:00 -- Pb 3k: 10:30 -- Pb 1M: 5:27
Dr.Kriger
Guru
Messaggi: 3194
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: Bigiornaliero

Messaggio da Dr.Kriger »

Se esegui il lento all'italiana sì, ci vuole un riscaldamento, ma personalmente (sono più lento di te e credo che il discorso valga proprio per questo motivo) non ci riesco. Penalizzo gli allenamenti più veloci. Se fai il classico lento lento all'anglosassone allora no, perché il differenziale tra i primi minuti e il resto dell'allenamento è minimo.
Avatar utente
gtsolid
Mezzofondista
Messaggi: 120
Iscritto il: 1 dic 2013, 15:14

Re: Bigiornaliero

Messaggio da gtsolid »

Ora mi quadrano molte cose. Non sapevo di questa distinzione, la danno per scontata mi sa
Pb 10k: 38:00 -- Pb 3k: 10:30 -- Pb 1M: 5:27
Dr.Kriger
Guru
Messaggi: 3194
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: Bigiornaliero

Messaggio da Dr.Kriger »

È un altro modello proprio. La corsa lenta all'italiana per loro è corsa moderata o giù di lì. Infatti si fa confusione anche a capire cosa si intende per qualità nel modello polarizzato 80:20 (il medio dove sta?). Nel tuo caso si fa la cosiddetta easy run o corsa facile, che appunto non richiede riscaldamento ma di partire più piano. Le volte in cui mi è capitato di correre a distanza ravvicinata dal precedente allenamento mi veniva spesso quasi un rigenerante.
Avatar utente
Utente donatore
crop74
Top Runner
Messaggi: 10464
Iscritto il: 28 giu 2010, 14:52
Località: Berna, Svizzera

Re: Bigiornaliero

Messaggio da crop74 »

Mica deve esserci per forza il medio? Ne ho fatto a meno per anni (ed il mio modo di allenarmi era d'ispirazione polarizzata)
Le mie maratone:
2010:Coast to Coast 2011:Berlino 2014:Zurigo, Biel, Jungfrau, Losanna, Firenze 2017:Terre Verdiane, Milano, Jungfrau, Parma, Losanna 2018: white marble, Boston 2019: Stoccolma, Chicago

Best: Terre Verdiane 3h09'31"

Strava
Avatar utente
gtsolid
Mezzofondista
Messaggi: 120
Iscritto il: 1 dic 2013, 15:14

Re: Bigiornaliero

Messaggio da gtsolid »

No, il punto non e' capire cosa e' meglio, bensi' capire di cosa si sta parlando.
Non penso ci sia un metodo migliore, ma il variare (dopo periodi abbastanza lunghi di "fedelta'" allo stesso programma) secondo me porta benefici. In questo momento del mio carrierone cercavo di capire l'approccio anglosassone appunto
Pb 10k: 38:00 -- Pb 3k: 10:30 -- Pb 1M: 5:27
Avatar utente
Utente donatore
crop74
Top Runner
Messaggi: 10464
Iscritto il: 28 giu 2010, 14:52
Località: Berna, Svizzera

Re: Bigiornaliero

Messaggio da crop74 »

Ok, sono in linea con Dr.Kriger, la corsa lenta all'italiana è tutt'altro che lenta, dalle mie parti ad es. lento o rigenerante sono praticamente la stessa cosa, la chiamano "corsa di durata", nel senso che puoi andare ad un passo tranquillo, quello che ti permetterebbe di correre a lungo stancandoti il meno possibile.
Le mie maratone:
2010:Coast to Coast 2011:Berlino 2014:Zurigo, Biel, Jungfrau, Losanna, Firenze 2017:Terre Verdiane, Milano, Jungfrau, Parma, Losanna 2018: white marble, Boston 2019: Stoccolma, Chicago

Best: Terre Verdiane 3h09'31"

Strava
Dr.Kriger
Guru
Messaggi: 3194
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: Bigiornaliero

Messaggio da Dr.Kriger »

Non bisogna spaventarsi di andare a +80"/km, cosa che a molti spiazza avendo fatto le letture sui metodi italiani. Con il bigiornaliero credo che si dovrà fare il vero e proprio rigenerante. Però ci sono professionisti che dicono lento a +2'/km. Insomma, basta che si corsa facile, senza snaturare il gesto. Poi dovrai sbatterti negli allenamenti più intensi (dove io tengo il medio all'italiana).

Torna a “Allenamento e tecnica”