Freddo e prestazioni.

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, Doriano, fujiko, gambacorta

Avatar utente
mircuz
Guru
Messaggi: 2655
Iscritto il: 23 nov 2010, 13:49
Località: Valdagno (VI)

Freddo e prestazioni.

Messaggio da mircuz »

Secondo voi il freddo influisce molto sui tempi? Io vado a correre prevalentemente la sera e ultimamente con il freddo mi sembra di fare molta più fatica a mantenere i ritmi di qualche settimana fa (sarà l'età :( ). Capita anche a voi?
Itadakimasu (con umiltà ricevo).
Avatar utente
Ale57
Top Runner
Messaggi: 6017
Iscritto il: 23 nov 2009, 11:03
Località: Cazzago San Martino (BS)

Re: Freddo e prestazioni.

Messaggio da Ale57 »

A me capita il contrario: col caldo mi sciolgo anch'io mentre col freddo vado molto meglio.
Dietro ogni linea di arrivo c`e` una linea di partenza.
Mi sveglio sempre allegro (Krily)
Avatar utente
wmic
Guru
Messaggi: 2520
Iscritto il: 8 lug 2008, 15:22
Località: Dolomiti

Re: Freddo e prestazioni.

Messaggio da wmic »

Il freddo, se non è eccessivo, secondo me non è la causa principale dello scadimento delle prestazioni: ci si mette più tempo a scaldarsi, ma poi non ci sono grossi problemi. Molto + problematico il caldo o il vento, invece.
Se ti alleni di sera, non potrebbero essere il buio e la stanchezza mentale che si fanno sentire?
A me succede spesso così e gli allenamenti impegnativi evito per quanto possibile di farli in quelle situazioni. Correre con la stessa temperatura, ma in un contesto soleggiato, mi da decisamente sensazioni migliori.
Avatar utente
mircuz
Guru
Messaggi: 2655
Iscritto il: 23 nov 2010, 13:49
Località: Valdagno (VI)

Re: Freddo e prestazioni.

Messaggio da mircuz »

wmic ha scritto:Il freddo, se non è eccessivo, secondo me non è la causa principale dello scadimento delle prestazioni: ci si mette più tempo a scaldarsi, ma poi non ci sono grossi problemi. Molto + problematico il caldo o il vento, invece.
Se ti alleni di sera, non potrebbero essere il buio e la stanchezza mentale che si fanno sentire?
A me succede spesso così e gli allenamenti impegnativi evito per quanto possibile di farli in quelle situazioni. Correre con la stessa temperatura, ma in un contesto soleggiato, mi da decisamente sensazioni migliori.
Orario obbligato :cry:
Anch'io quando posso vado a correre con il sole, anche perchè così posso fare i miei percorsi nel bosco o in montagna! Forse sto forzando un po' troppo il ritmo. Dovrei fare qualche uscita correndo un po' più rilassato, forse! Certo che il freddo mi ha fatto tornar fuori dei dolorini al ginocchio che non sentivo da mesi.
Itadakimasu (con umiltà ricevo).
Avatar utente
valerunner
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 547
Iscritto il: 22 dic 2009, 14:10
Località: Bologna

Re: Freddo e prestazioni.

Messaggio da valerunner »

Sia il caldo che il freddo influiscono sulle prestazioni, ovviamente la risposta a questi fattori non può che essere soggettiva. Personalmente, per quanto con temperature prossime ai 30° svolga con fatica certi lavori, è il freddo a mettermi maggiormente in crisi: sia durante l'allenamento, che in seguito. Insomma, l'inverno mi distrugge... :(

Riporto comunque un ritaglio di una newsletter di Pizzolato sull'argomento:

"Di solito è al caldo che attribuiamo i maggiori disagi ed interferenze con il nostro allenamento, dando invece poca importanza al freddo, ma è sufficiente che la temperatura scenda a 5° sopra lo zero per verificare che il rendimento fisico ne risente.
Quali sono i fattori che incidono sull’efficienza fisica? Quando fa caldo il problema maggiore che il podista affronta è quello relativo alla difficoltà di dissipare il calore prodotto sotto sforzo (calore metabolico), a causa del ridotto gradiente tra la temperatura corporea e quella dell’aria. Con il freddo, il problema è inverso, vale a dire mantenere un’adeguata temperatura del corpo; ma la situazione che maggiormente condiziona il rendimento è la ridotta efficienza muscolare per una limitata fluidità dei muscoli. Non sono solo i muscoli delle gambe a soffrire di tale situazione, ma tutti i gruppi muscolari del corpo, tanto che quando s’inizia a correre ci si sente irrigiditi ed intorpiditi nei movimenti, e pure i muscoli respiratori sono condizionati nella loro azione. La limitata fluidità dei muscoli si può riscontrare anche quando si fa lo stretching: rispetto a quando la temperatura dell’aria è più tiepida, il grado di flessibilità ed elasticità è inferiore.
Di questa limitata efficienza fisica si deve tener conto in allenamento (ad anche in gara) per evitare di forzare eccessivamente e compiere uno sforzo maggiore rispetto al normale. Quando la temperatura dell’aria si avvicina allo zero, l’andatura di corsa può rallentare anche fino a 10” al chilometro. Bisogna esserne consapevoli per evitare che gli allenamenti siano troppo forzati, con un carico eccessivo per l’organismo. Se si va più piano non è quindi una situazione anormale, che evidenzia un calo di rendimento, bensì una situazione fisiologica correlata alle condizioni ambientali."
Avatar utente
spartan
Top Runner
Messaggi: 14761
Iscritto il: 24 giu 2009, 15:34
Località: Taranto

Re: Freddo e prestazioni.

Messaggio da spartan »

Io per fortuna sopporto bene sia il caldo che il freddo :mrgreen: ,diciamo però che con il caldo noto che faccio più fatica a fare certi allenamenti mentre con il freddo vado alla grande su tutto :smoked: :thumleft:
L'unico giorno facile era ieri.
Fin dove il cuore mi resse arditamente mi spinsi.
Avatar utente
madeinjapan
Guru
Messaggi: 4658
Iscritto il: 6 nov 2009, 11:50
Località: "Zona" Gallarate (VA)

Re: Freddo e prestazioni.

Messaggio da madeinjapan »

mircuz ha scritto:
wmic ha scritto:Il freddo, se non è eccessivo, secondo me non è la causa principale dello scadimento delle prestazioni: ci si mette più tempo a scaldarsi, ma poi non ci sono grossi problemi. Molto + problematico il caldo o il vento, invece.
Se ti alleni di sera, non potrebbero essere il buio e la stanchezza mentale che si fanno sentire?
A me succede spesso così e gli allenamenti impegnativi evito per quanto possibile di farli in quelle situazioni. Correre con la stessa temperatura, ma in un contesto soleggiato, mi da decisamente sensazioni migliori.
Orario obbligato :cry:
Anch'io quando posso vado a correre con il sole, anche perchè così posso fare i miei percorsi nel bosco o in montagna! Forse sto forzando un po' troppo il ritmo. Dovrei fare qualche uscita correndo un po' più rilassato, forse! Certo che il freddo mi ha fatto tornar fuori dei dolorini al ginocchio che non sentivo da mesi.
Io mi trovo molto meglio con il freddo che quando fa caldo, basta coprirsi un po' di più.
Non so quali siano ne i tuoi obbiettivi ne i tuoi metodi di allenamento ma sicuramente non puoi sempre correre "forte", durante la settimana dovresti fare 1 massimo 2 allenamenti impegnativi e poi degli allenamenti più "rilassati" :asd2:
Il dolore è il modo con cui il corpo si sbarazza della debolezza (Dean Karnazes)
Avatar utente
zampa
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 577
Iscritto il: 14 apr 2010, 18:01
Località: ...sulla strada del vino (BZ)

Re: Freddo e prestazioni.

Messaggio da zampa »

io corro sempre la mattina presto (torno a casa prima delle 7.00) e di freddo durante l'inverno ne prendo parecchio :afraid:
se si riesce a indovinare l'abbigliamento (cosa non sempre facile perchè spesso sottovaluto il vento) dopo un riscaldamento che dura un pò di più non ritengo che il freddo limiti le prestazioni.
Problema: il vento quando le temperature sono sotto zero mi obbliga quasi a mantenere un certo ritmo altrimenti la schiena spesso soffre il freddo
:asd2:
già iscritto a:

...pisa
Avatar utente
mircuz
Guru
Messaggi: 2655
Iscritto il: 23 nov 2010, 13:49
Località: Valdagno (VI)

Re: Freddo e prestazioni.

Messaggio da mircuz »

madeinjapan ha scritto:
mircuz ha scritto: Orario obbligato :cry:
Anch'io quando posso vado a correre con il sole, anche perchè così posso fare i miei percorsi nel bosco o in montagna! Forse sto forzando un po' troppo il ritmo. Dovrei fare qualche uscita correndo un po' più rilassato, forse! Certo che il freddo mi ha fatto tornar fuori dei dolorini al ginocchio che non sentivo da mesi.
Io mi trovo molto meglio con il freddo che quando fa caldo, basta coprirsi un po' di più.
Non so quali siano ne i tuoi obbiettivi ne i tuoi metodi di allenamento ma sicuramente non puoi sempre correre "forte", durante la settimana dovresti fare 1 massimo 2 allenamenti impegnativi e poi degli allenamenti più "rilassati" :asd2:
Nel mio programma di allenamento (!) sono previste 3 o 4 uscite di corsa settimanali. Se riesco a farne solamente 3 come mi capita ultimamente non posso certo mettermi anche a farle piano! In questo momento non ho gare in vista, comunque, quindi posso anche rallentare un po'....
Ciao!
Itadakimasu (con umiltà ricevo).
Avatar utente
lukan
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 165
Iscritto il: 7 mag 2010, 12:17
Località: Mondovì(CN) 422m s.l.m

Re: Freddo e prestazioni.

Messaggio da lukan »

Personalmente soffro più il caldo che il freddo, ad esempio sabato ho fatto un'uscita con -6°C e sinceramente non ho patito più di tanto il freddo, credo sia cmq soggettivo!!!

Torna a “Allenamento e tecnica”