Le tipologie del runner (post semiserio)

Racconta le tue storie di passione & sudore

Moderatori: Doriano, Andybike, elisa udine

Rispondi
Avatar utente
fujiko
Pink-Moderator
Messaggi: 18940
Iscritto il: 18 set 2014, 13:54
Località: Roma - Palermo

Re: Le tipologie del runner (post semiserio)

Messaggio da fujiko » 2 dic 2019, 22:24

Immancabile
Never trouble trouble till trouble troubles you, 'cause if you trouble trouble, you'll only double trouble and trouble others, too.
Avatar utente
Arla
Guru
Utente donatore
Messaggi: 3115
Iscritto il: 13 dic 2016, 20:58
Località: Friuli

Re: Le tipologie del runner (post semiserio)

Messaggio da Arla » 2 dic 2019, 22:27

Rivendico un podio per i prosciutti! E da giovane era anche peggio... Sarà per quello che io invece saluto tutti?
La cipolla è un'altra cosa...

fai correre anche tu il porcellino :pig: di runningforum, scopri qui come! viewtopic.php?f=102&t=46765
Avatar utente
JJruns
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1554
Iscritto il: 21 lug 2017, 9:43
Località: Verona

Re: Le tipologie del runner (post semiserio)

Messaggio da JJruns » 2 dic 2019, 23:11

L’ACCUMULATORE SERIALE
Ha già 23 paia di scarpe da running per casa, il cui utilizzo medio si attesta tra i 30 e i 50 km. Il giorno del suo compleanno, al Black Friday, alla festa del Patrono Santo Gaspare di Bellavista Ammare, durante l’allineamento di 72 pianeti extra solari, oggi, ma anche ieri non possono che essere niente altro che momenti giusti e validissimi motivi per acquistare il 24mo paio di scarpe perché è sicuro: “Con quelle è PB assicurato, basta guardarle!”

IL COSCIENZIOSO
Acquista rigorosamente e solamente online, facendosi forte del reso gratuito. Misterrunning, Runningwarehouse, ma anche sua maestà Amazon lo temono più di un’invasione di cavallette siriane (che manco lo so se esistono). Si, perché effettua almeno 38 acquisti all’anno, ma ne restituisce quasi sempre un numero pari appena superiore a 37. Però, lo fa con coscienza (forse teme qualche sicario dei suddetti esercizi): ne fa un punto d’onore, non si restituisce una scarpa che abbia toccato asfalto! Mai. Quasi mai. E allora, per provare le neo arrivate, trovandosi ad abitare in appartamento, organizza una serie di ripetute 280 x (7 metri @ VR che ovviamente non riesce a raggiungere + rec. da fermo). Il tutto sotto gli occhi attoniti e un filo preoccupati di moglie e figli. Però, a volte ha il colpo di genio, si ricorda che il tunnel del garage condominiale non è per niente abrasivo e allora si lancia in una ben più corposa serie da 100 x (20 metri @ stavolta quel che viene viene + rec. spesso al passo perché, ok, finché mi guardano male moglie e figli va bene, ma lo sguardo pietoso del vicino di pianerottolo sceso in garage proprio in quel momento, quello no, non ce la posso fa’ a sopportarlo). Va fiero del suo 100% di resi accettati.

IL COSCIENZIOSO STAGIONALE
Derivazione del precedente, ma solo in autunno e a volte, dipende da dove abita, in inverno. Si, perché per lui la prova non può essere fatta seguendo le barbare metodologie di cui sopra. Va fatta in strada. Ma è pur sempre un coscienzioso. E quindi attende la caduta di quantità epiche di foglie e ci corre sopra. Oppure sulla neve. Data però la ovvia non totale copertura dell’asfalto da parte degli elementi naturali foglia/neve le sue ripetute di prova si trasformano in 20 x (balzi di lunghezza variabile ritmo “speriamo che non passi nessuno di mia conoscenza” + rec. da fermo in bilico). Normalmente gli vengono negati metà dei resi.
A modo tuo, andrai, a modo tuo
Camminerai e cadrai, ti alzerai
Sempre a modo tuo
Avatar utente
elisa udine
Pink-Moderator
Messaggi: 2564
Iscritto il: 24 ago 2014, 22:26

Re: Le tipologie del runner (post semiserio)

Messaggio da elisa udine » 2 dic 2019, 23:43

JJ :lol:
21km: 1h37'44'' Maratonina di Udine 22/09/19
42km: 3h24'02" Unesco Cities Marathon 31/03/19
6h: 63km Buttrio 16/06/19

http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=40338 :flower:
Avatar utente
Valby
Mezzofondista
Utente donatore
Messaggi: 91
Iscritto il: 30 nov 2019, 9:52
Località: Copenhagen
Contatta:

Re: Le tipologie del runner (post semiserio)

Messaggio da Valby » 3 dic 2019, 15:05

Lo stoppatore in gara no per cortesia!!! Vabbé che adesso Garmin Connect da la possibilità di "accorciare" la gara facendo felici migliaia di stoppatori!

Ho letto tutto il thread, non mi pare ci siano queste 2 categorie... o li ho incontrati solo io???

L'ANSIMATORE
ha un respiro tra il preoccupante e il comatoso. Quando é dietro di te ti preoccupi se stramazzerà a terra. E invece é la, col suo passo, e tendenzialmente ti supera senza problemi, andando a rantolare dietro il prossimo malcapitato.

IL LAMA
Eh si... raggiunge il massimo di pericolosità dopo un ristoro, ma é sempre in agguato. Io ne ho trovati di due tipi: lo sputatore distinto, che guarda a destra e sinistra prima di sputare un quantitativo che, per potenza e gittata, é effettivamente inspiegabile. Purtroppo esiste anche il lama impulsivo...
Su runforfun.eu trovi info e racconti di chi viaggia e corre :beer:
-------------------------------------------------------------------------------------
10K: 51'28" Copenhagen 24/11/19 - 21.1K: 1h52'30" Bari 27/10/19
Avatar utente
mampr
Guru
Messaggi: 3309
Iscritto il: 10 giu 2016, 15:44

Re: Le tipologie del runner (post semiserio)

Messaggio da mampr » 3 dic 2019, 15:09

Il LAMA mi ha fatto subito pensare al suo cugino cattivo:

Lo SPARACACCOLE
si chiude una narice e soffiando spara a 200 km/h un proiettile grande quanto una palla da golf....
Marco

Immagine

PB:
11k - 51'02" (Garmin VM10K - 22/10/2017)
21k - 1h41'44" (Cangrande Half Marathon - 19/11/2017)
41.7k - 4h03'58" (Firenze Marathon - 24/11/2019)
Avatar utente
fujiko
Pink-Moderator
Messaggi: 18940
Iscritto il: 18 set 2014, 13:54
Località: Roma - Palermo

Re: Le tipologie del runner (post semiserio)

Messaggio da fujiko » 3 dic 2019, 15:14

Nel LAMA impulsivo mi sono imbattuta alla maratona di Roma 2018, mi ha colpito in piena coscia :pale:
Never trouble trouble till trouble troubles you, 'cause if you trouble trouble, you'll only double trouble and trouble others, too.
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Messaggi: 10481
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Le tipologie del runner (post semiserio)

Messaggio da tomaszrunning » 3 dic 2019, 16:00

Io odio i lama... E ancora di più gli sparacaccole. Ma devo confessare che qualche volta rientro in queste categorie
10K 42'48'' 01/5/14 Aulla
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:27'06'' 14/12/18 Pisa
50K 4:40' 23/04/16 Sarzana in allenamento
Avatar utente
Valby
Mezzofondista
Utente donatore
Messaggi: 91
Iscritto il: 30 nov 2019, 9:52
Località: Copenhagen
Contatta:

Re: Le tipologie del runner (post semiserio)

Messaggio da Valby » 3 dic 2019, 16:09

tomaszrunning ha scritto:
3 dic 2019, 16:00
Io odio i lama... E ancora di più gli sparacaccole. Ma devo confessare che qualche volta rientro in queste categorie
Confesso, sono sia un ANSIMATORE che a volte un LAMA, ma in quel caso molto, molto coscenzioso. @Fujiko con me stai tranquilla (anche perché sono lento :D )
Su runforfun.eu trovi info e racconti di chi viaggia e corre :beer:
-------------------------------------------------------------------------------------
10K: 51'28" Copenhagen 24/11/19 - 21.1K: 1h52'30" Bari 27/10/19
Avatar utente
bogianen
Maratoneta
Messaggi: 269
Iscritto il: 23 nov 2017, 12:47
Località: Torino

Re: Le tipologie del runner (post semiserio)

Messaggio da bogianen » 3 dic 2019, 16:36

L'amico che non corre (ACNC), istruzioni per l'uso

Tutti ne abbiamo almeno uno: è quello che prima ci chiede quanti km facciamo a settimana e poi dice "ma io non li faccio neanche in macchina!", che la prima volta fa ridere, la seconda meno e alla terza mettete metaforicamente mano alla fondina.

L'ACNC è tipicamente fiero della sua condizione e se ne vanta: il non-correre per lui è uno stile di vita, un marchio di qualità, una medaglia al valore. Posta sui social network esilaranti meme sullo stare a dormire, o comprare un divano, o fare grigliate, qualsiasi cosa invece che andare a correre. Spesso si lamenta di categorie che non conosce tipo vegani, ciclisti o podisti come se questi avessero una qualsiasi influenza sulla sua vita di carnivoro automobilista sedentario.

Siccome tutti prima o poi commettiamo degli errori, potreste essere tentati di invitare il vostro ACNC a qualche innocua corsetta, una di quelle simpatiche tapasciate da 3-5 km, con il nobile proposito di portarlo sulla buona strada. Se dovesse mai accettare, ecco alcune semplici regole per non rovinare completamente la giornata.

Prima della corsa
1- Abbigliamento: l'ultimo capo sportivo acquistato dal vostro ACNC è una polo Boxeur des rues, che gli tira anche un po' sulla pancia. E' probabile che indosserà quella. Non umiliatelo mettendovi svolazzini e canotta, indossate piuttosto la t-shirt del pacco gara, anche se sarà di cotone. Lo fate per un amico, in fondo.
1.1- Sì, vale anche se avete il corredo X-bionic nuovo.
2- Le sue scarpe è possibile che siano delle vecchie Hogan o sneakers anni '80. Va bene così: per 3 km alla sua velocità anche i Moon Boot non farebbero alcuna differenza. Se però nei giorni precedenti esprimesse il desiderio di acquistare un paio di scarpe adatte, non annichilitelo con la vostra competenza enciclopedica sull'argomento, per quello c'è runningforum. Andate con lui e mettete il vostro sapere al servizio del bene, aiutandolo a non buttare troppi soldi.
2.1 - E possibilmente trattenetevi dal comprare per voi il terzo paio di Vaporfly next%.
2.2 - Sì, anche se sono in un colore che non avete!
3 - L'ACNC è, come gran parte dei nostri contemporanei, abituato a stare fuori per il tempo necessario ad andare dall'auto all'ufficio o a casa e viceversa, con rare eccezioni estive per recarsi sotto l'ombrellone. Egli ha poca o nessuna esperienza di condizioni come freddo o pioggia. Per lui 15°C sono temperatura da cappotto e sotto i 10°C la vita umana non può esistere. Perciò impeditegli di uccidersi correndo con piumino e tuta di felpa spessa 5 cm.

Dopo la corsa
Se alla fine della vostra breve esperienza agonistica l'ACNC dovesse essere contento, godetevi anche voi questo fugace successo perchè l'ACNC, come ogni nuovo convertito, in men che non si dica diventerà il più invasato dei runner e comincerà ad iscriversi a gare su gare (nelle quali scoprirsi velocissimo), discettare di VO2Max e soglia del lattato con insospettabile competenza e accumulare un numero di post sul forum come 3 moderatori messi insieme.

A questo punto l'ACNC avrà compiuto la metamorfosi nell'amico che corre molto (ACCM) e le vostre strade si divideranno. E' il magico ciclo della natura e voi sarete più saggi dopo questa esperienza, così quando incapperete in un altro ACNC e qualcuno proporrà di portarlo a fare una garetta tranquilla, voi potrete rispondere:
"Quando, domenica? Che peccato, non posso proprio!"
Rispondi

Torna a “Storie di corsa”