Le storie di corsa della Stanza 21

Racconta le tue storie di passione & sudore

Moderatori: Doriano, grantuking, victor76

Bark_Psychosis

Re: Le storie di corsa della Stanza 21

Messaggio da Bark_Psychosis »

Mi ero accorto di non rispondere e ho modificato il post.
Avatar utente
Marcos
Top Runner
Messaggi: 9081
Iscritto il: 17 nov 2012, 13:53
Località: BG

Re: Le storie di corsa della Stanza 21

Messaggio da Marcos »

Bark_Psychosis ha scritto: Si può dedurre da quei test qual è lo stato di forma in quel momento.
No. Ci sono fattori esterni che pososno influire e non hanno nulla a che vedere con lo stato di forma.
PB
21k 1h22’25” (Brescia Half Marathon 10/03/19)
42k 2h58’46” (Maratona di Reggio Emilia 08/12/19)
Bark_Psychosis

Re: Le storie di corsa della Stanza 21

Messaggio da Bark_Psychosis »

Ma non così tanto. Non si sta parlando della prima giornata di caldo torrido. Si presuppone che uno faccia un test quando sta "bene" e le condizioni "sembrano" quelle ottimali... poi santo cielo, prendi troppo alla lettera.

Il consiglio è stato: ok se parti a 4'25'' forse salti, parti a 4'30'' e poi SENTI COME VA.
Avatar utente
Marcos
Top Runner
Messaggi: 9081
Iscritto il: 17 nov 2012, 13:53
Località: BG

Re: Le storie di corsa della Stanza 21

Messaggio da Marcos »

Un tasso di umidità elevato può influire trnaquillamente di 5 battiti.
Si è idratato correttamente ? Manco gliel'avete chiesto. Altri 5 battiti che possono variare.

E poi l'integralista sarei io....
PB
21k 1h22’25” (Brescia Half Marathon 10/03/19)
42k 2h58’46” (Maratona di Reggio Emilia 08/12/19)
Bark_Psychosis

Re: Le storie di corsa della Stanza 21

Messaggio da Bark_Psychosis »

Vabbé marcos, dai, basta. Chiudiamola qui, siamo noiosi.

Manco fossi uno di quei matti che seguono maffettone. Qui si sta parlando di cose date per scontate da tutti e sembra che stiamo a fa' la rivoluzione copernicana. Santo cielo la pesantezza delle teste dure.
Avatar utente
almandelli
Ultramaratoneta
Messaggi: 1277
Iscritto il: 7 apr 2013, 0:36
Località: Milano

Re: Le storie di corsa della Stanza 21

Messaggio da almandelli »

@marcos: stavolta non sono d'accordo con te.
Ha fatto il test in condizioni meteo simili a quelle che dovrebbero essere in gara (gradi e umidità simile), percorso in piano.
Oggi ha dimostrato che in queste condizioni non può tenere 4'25" per tutta la gara, non c'è motivo di pensare che da qui a 10 giorni cambi qualcosa per quel che lo riguarda (si sentiva bene, ha deciso lui di fare il test nonostante qualcuno lo avesse pure sconsigliato).
Poi oh, non lo si sta mica insultando... si prende il risultato del Test di Rondelli per trarne delle conclusioni come spunto di discussione qui sul forum, ovviamente è adulto e farà come sempre di testa sua.
Se poi avrà pure Francescone come pacer allora la discussione rimane su un livello puramente accademico
La migliore preparazione per domani è fare il tuo meglio oggi (H. Jackson Brown Jr)

http://www.strava.com/athletes/4260305
Avatar utente
Marcos
Top Runner
Messaggi: 9081
Iscritto il: 17 nov 2012, 13:53
Località: BG

Re: Le storie di corsa della Stanza 21

Messaggio da Marcos »

Al netto del tono da scazzo secondo me invece la discussione è utile.
Sono convinto anch'io che la frequenza cardiaca sia un indice che possa fornire indicazioni, ma a volte penso davvero che si tenda ad esegarare soprattutto perchè ci sono fattori (anche esterni) che possono influire in quel determinato momento.
io non so se espresso nell'allenamento di oggi sia andato in crisi perchè non regge quel ritmo o per altri motivi, quindi prima di dare giudizi definitivi in tal senso bisognerebbe quanto meno verificare un pò di cose.
Sicuramente l'umnidità di questi giorni non aiuta, anzi.
La prestazione in gara si ottimizza se tutta una serie di cose vengono gestite correttamente: alimentazione, stato psico-fisico (riposo), riscaldamento corretto, condizioni esterne favorevoli, idratazione corretta, ecc
La traccia ci dice se c'è qualcosa che non va in quel preciso momento ma non dieci giorni prima.
questo penso io.

@almandelli
Oggi il tasso di umidità è oltre il 90%. Come fai a dire che a busto sarà così ? Come puoi sapere se si è idratato correttamente (essendo più umido devi bere ancora di più e in gara coi ristori è semplice, in allenamento si tende a non farlo) ?
PB
21k 1h22’25” (Brescia Half Marathon 10/03/19)
42k 2h58’46” (Maratona di Reggio Emilia 08/12/19)
Avatar utente
Marcos
Top Runner
Messaggi: 9081
Iscritto il: 17 nov 2012, 13:53
Località: BG

Re: Le storie di corsa della Stanza 21

Messaggio da Marcos »

Tra l'altro, non per dire, ma la mezza si finisce in totale deriva, mica in controllo. :D
PB
21k 1h22’25” (Brescia Half Marathon 10/03/19)
42k 2h58’46” (Maratona di Reggio Emilia 08/12/19)
Bark_Psychosis

Re: Le storie di corsa della Stanza 21

Messaggio da Bark_Psychosis »

Se a Busto sarà la giornata perfetta allora espresso si sentirà le ali ai piedi e andrà a 4'25''. Quello che almandelli sconsiglia è di partire subito a quella velocità (io per dire ci partirei, personalmente, ma sono come sempre troppo confidente nell'effetto pettorale) e di aspettare le indicazioni che gli vengono dalla corsa.

Secondo me sto test serve soprattutto a dire "espresso, guai a te se parti a 4'35'', perderesti 100 secondi conquistati con tanti mesi di allenamento".
Avatar utente
Marcos
Top Runner
Messaggi: 9081
Iscritto il: 17 nov 2012, 13:53
Località: BG

Re: Le storie di corsa della Stanza 21

Messaggio da Marcos »

Se non ha finito sui gomiti 4:25 è il ritmo che ha nelle gambe.
Ma questo lo sa soltanto lui.
Io non gli alzo di 5 secondi il tempo gara per via della traccia senza avere la certezza del motivo per cui ha avuto un pò troppa deriva.
PB
21k 1h22’25” (Brescia Half Marathon 10/03/19)
42k 2h58’46” (Maratona di Reggio Emilia 08/12/19)

Torna a “Storie di Corsa”