[Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Racconta le tue storie di passione & sudore

Moderatori: Doriano, grantuking, victor76

Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5280
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da zeromaratone »

No, li distruggi nel circolo capillare, quando i tuoi piedini battono ritmicamente sull'asfalto... poi 12,5 non è la soglia dell'anemia, ragazzo mio... c'è gente che corre con 11... magari anche portatori di tratto talassemico.

Sul concetto di salute vi rispondo secondo la filosofia di mio padre (RIP) che diceva "star bene significa vivere senza sentire niente del corpo".
Ora poiché da quando sono runner qualche dolorino muscolare ce l'ho, ho una tendinopatia achillea al piede destro e per giunta ho anche un certo mal di vivere, credo che secondo la definizione di mio padre non sarei in salute :mrgreen: :mrgreen:

Fermati Diego finchè sei in tempo!!
Dal 2014:15 maratone Tokyo,Londra,Chicago, Berlino,New York, PB:Pisa18 3:58:42,+1 ultra;
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/yagnjave +Da 0 a 42: Preparare maratona https://tinyurl.com/ycn2sljz
Avatar utente
Utente donatore
d1ego
Moderatore
Messaggi: 1968
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Kindsbach

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da d1ego »

Ma non ci penso proprio!
Domattina devo andare in ufficio per cui scendo dal trenino appena arriva in città poi 8km di corsa e dopo 4 ore percorso inverso.
#8020endurance - #team8020 - Il mio diario: http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=46915
Avatar utente
Utente donatore
d1ego
Moderatore
Messaggi: 1968
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Kindsbach

Selfie e FCmax

Messaggio da d1ego »

Trenino-Ufficio.
Progressivo con soste selfie.
Immagine

Come si fa ad evitarlo quando si passa in posti così?
Immagine

FCmax 178, alla fine di una salita dopo 8km fatti in progressione. Tutto con tranquillità ma alla fine della salita mi pare che non ce ne fosse più di benzina.
Che faccio, aggiorno la mia FCmax che avevo impostato a 173 (Karvonen) con questa nuova?
#8020endurance - #team8020 - Il mio diario: http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=46915
Avatar utente
Pescanoce
Ultramaratoneta
Messaggi: 1387
Iscritto il: 28 mag 2016, 12:14

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da Pescanoce »

Tanta, tanta invidia che puoi correre nei posti più belli del mondo!
But just because it burns, doesn't mean you're gonna die
You gotta get up and try, and try, and try
Avatar utente
Utente donatore
d1ego
Moderatore
Messaggi: 1968
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Kindsbach

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da d1ego »

Me la sono presa comoda nello sviluppo della corsa naturale. Ho approfittato del fatto che non ci fosse da fare una vera transizione perché partivo praticamente da zero e che, per i noti problemi di salute, dovevo per forza cominciare piano. Dopo un paio di mesi ora corro (piano, ma quella è un'altra storia) indifferentemente con Brooks Ghost (drop 12), Pearl Izumi EM Road N1 (drop boh... C'è chi lo indica in 1mm chi in 8, penso dipenda dal dynamic offset), Champion Alpha (tipo Free), Rastro Lagoa.
Indovinate quali sono le mie preferite?
Immagine
#8020endurance - #team8020 - Il mio diario: http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=46915
Avatar utente
Utente donatore
d1ego
Moderatore
Messaggi: 1968
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Kindsbach

Perché ti alleni così

Messaggio da d1ego »

Mi viene il dubbio che quando Zeromaratone mi ha chiesto con quale obiettivo, non chiedesse tanto con quale obiettivo corro ma quale fosse l'obiettivo dei singoli allenamenti descritti. Che fosse, quindi, una domanda più tattica che strategica.
Questa domanda è perfettamente in linea con gli insegnamenti di Jack Daniels che più volte nel libro pone l'accento sull'importanza per il soggetto di capire le ragioni per le quali si svolgono i singoli esercizi. In questo video lo si può sentire di persona:
https://youtu.be/PdJu8DhSDaY
C'è consenso pressoché unanime tra gli allenatori sul fatto che, soprattutto per i principianti, i due mezzi di allenamento più importanti siano il lungo lento (easy, facile, per Jack Daniels) ed il progressivo e questi sono i due mezzi di allenamento che intendo mantenere nel tempo. La terza sessione settimanale al momento è dedicata agli intervalli, a proposito dei quali c’è da fare un discorso più articolato.
#8020endurance - #team8020 - Il mio diario: http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=46915
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5280
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da zeromaratone »

Caro Diego
Sei un po' lontano da battere il moribondo e io non ci proverei a meno di non essere sicuro di avere un passo adeguato. La tua FC non è male ma ti stai avviluppando in considerazioni troppo cerebrali.
La corsa alternata va bene ma con quegli intervalli così brevi dovresti fare 5:30 /km.
In questo momento sei in mezzo ad un guado: puoi correre per la salute e combattere l'ipertensione che può minare il tuo angioma cavernoso oppure conseguire soddisfazioni atletiche (cioè andare più veloce e battere il moribondo).
Io tra le due, nell'immediato, non ci vedo possibilità di compromesso. O fai una o fai l'altra !
Ricorda poi che ci vogliono almeno 18 mesi per conseguire adattamenti muscolo tendinei di un certo rilievo (se si inizia ad una certa età) . :beer:
Dal 2014:15 maratone Tokyo,Londra,Chicago, Berlino,New York, PB:Pisa18 3:58:42,+1 ultra;
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/yagnjave +Da 0 a 42: Preparare maratona https://tinyurl.com/ycn2sljz
Avatar utente
Utente donatore
d1ego
Moderatore
Messaggi: 1968
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Kindsbach

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da d1ego »

Veramente il moribondo è bello che battuto... 58' sui 10k il 4 settembre (con molto caldo e umido), 10' sui 2000 facendolo poi seguire da altri km easy... Non so se si può condividere così da endomondo:
https://www.endomondo.com/users/2898255 ... /800591662
In tre mesi la fc minima è scesa da 60/62 a 55/57 e fare 13 km con i sandali non mi da più nessun problema tendineo.
Ho intenzione di fare entrambe le cose: correre più a lungo, più veloce, meglio (discorso lungo che comprende anche l'aspetto "cerebrale") e contemporaneamente (anzi proprio in conseguenza di ciò) migliorare la salute.
#8020endurance - #team8020 - Il mio diario: http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=46915
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5280
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da zeromaratone »

bravo, allora avevo letto altri posts... :pale:

:beer:
Dal 2014:15 maratone Tokyo,Londra,Chicago, Berlino,New York, PB:Pisa18 3:58:42,+1 ultra;
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/yagnjave +Da 0 a 42: Preparare maratona https://tinyurl.com/ycn2sljz
Avatar utente
Utente donatore
d1ego
Moderatore
Messaggi: 1968
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Kindsbach

Il lento facile o perché mi alleno così 2/4

Messaggio da d1ego »

Non trovo di meglio che citare le parole del maestro.
"E stands for easy and is typically an intensity [..] about 65 to 78 percent of maximum heart rate. What is the purpose of easy running? There are several benefits, and the first is that you build up a certain degree of resistance to injury by taking it easy in many of your runs. E running is especially good for building a base when just starting out in a running program or when returning to running after a break of some weeks or months. Think of E runs offering some of the same benefits that taking it easy in any sport offers—performing the specific activity of interest with limited stress on the body or mind."
Ancora:
"E running does a good job of developing the heart muscle... "
"Another benefit of E running is an increase in vascularization [..] In fact, many of the benefits gained as a result of this process are a function of time spent stressing the muscle fibers. You will no doubt spend more time accomplishing this goal by running easily because it is easier to last longer at a comfortable pace than it is at a hard pace."
Quanto E fare? Dipende da tante cose; è meglio abbondare se:
- si è all’inizio del percorso “running”;
- si corre soprattutto per la salute, sia nel senso che si ricerca che nel senso che si vogliono evitare infortuni;
- non si ha “necessità” di ottenere rapidamente riscontri cronometrici (es. correre una mezza maratona sotto l’ora e mezza entro alcuni mesi).
Ovviamente io rientro in tutte queste casistiche per cui, al momento, corro a ritmo E una ventina dei circa 30/35 che faccio a settimana, quindi i due terzi. Questo numero l'ho ottenuto sommando i circa 13 che sto facendo di lungo lento con quelli corsi per riscaldamento, recupero e defaticamento durante le sedute "di qualità".
Se anche inserissi una terza seduta di qualità a settimana sarebbero comunque una 10 di km di cui circa la metà E (sempre tra riscaldamento, recupero e defaticamento).

L'E spiegato di persona:
https://www.youtube.com/watch?v=veAQ73OJdwY
#8020endurance - #team8020 - Il mio diario: http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=46915

Torna a “Storie di corsa”