[DIARIO] Di novellini, scarpe e programmi di allenamento

Racconta le tue storie di passione & sudore

Moderatori: Doriano, Andybike, elisa udine

Rispondi
Avatar utente
Utente donatore
d1ego
Ultramaratoneta
Messaggi: 1714
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: [DIARIO] Di novellini, scarpe e programmi di allenamento

Messaggio da d1ego »

Ottimo! Io ho rinunciato anche per quest'anno. Vedremo a primavera.
Avatar utente
axxel
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 682
Iscritto il: 31 dic 2016, 17:59
Località: Cervia

Re: [DIARIO] Di novellini, scarpe e programmi di allenamento

Messaggio da axxel »

Ho letto, mi spiace ☹️
Diario
10k: 52'41", 11/10/'17
HM: 2h02'08", Valli e Pinete 2018
30k: 3h25'02", Borello-Cesenatico 2018
M: 5h24'48", Ravenna 2018
47.6k: 5h44'35", Ravenna 2019 RE (Rimbambiti Edition :mrgreen:)
Con calma, ma arrivo. Forse.
Avatar utente
axxel
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 682
Iscritto il: 31 dic 2016, 17:59
Località: Cervia

Re: [DIARIO] Di novellini, scarpe e programmi di allenamento

Messaggio da axxel »

Ho fatto il lungo ieri, questo è quello che ne è uscito, piuttosto inaspettatamente: ero convinto di non riuscire a stare sotto i 7'30" di media, sono venuti fuori 37 km a 7'02"/km.
Per Ravenna mi sta venendo l'idea malsana di puntare alle 5 ore :nonzo:
Diario
10k: 52'41", 11/10/'17
HM: 2h02'08", Valli e Pinete 2018
30k: 3h25'02", Borello-Cesenatico 2018
M: 5h24'48", Ravenna 2018
47.6k: 5h44'35", Ravenna 2019 RE (Rimbambiti Edition :mrgreen:)
Con calma, ma arrivo. Forse.
Avatar utente
Utente donatore
d1ego
Ultramaratoneta
Messaggi: 1714
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: [DIARIO] Di novellini, scarpe e programmi di allenamento

Messaggio da d1ego »

Ottimo!
Avatar utente
axxel
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 682
Iscritto il: 31 dic 2016, 17:59
Località: Cervia

Re: [DIARIO] Di novellini, scarpe e programmi di allenamento

Messaggio da axxel »

Oggi è arrivata la conferma dell'iscrizione, pettorale n. 63!
Sto ancora incrociando le dita nella speranza di non rompermi di nuovo, visto che l'anno scorso è successo a due settimane dalla maratona :mrgreen: :pale:

Nel frattempo mi sono arrivate anche le Ghost 12 ordinate la settimana scorsa, stasera ci ho fatto un giretto di prova: ottime come le 10 che ho ormai da un annetto e mezzo.
Diario
10k: 52'41", 11/10/'17
HM: 2h02'08", Valli e Pinete 2018
30k: 3h25'02", Borello-Cesenatico 2018
M: 5h24'48", Ravenna 2018
47.6k: 5h44'35", Ravenna 2019 RE (Rimbambiti Edition :mrgreen:)
Con calma, ma arrivo. Forse.
Avatar utente
axxel
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 682
Iscritto il: 31 dic 2016, 17:59
Località: Cervia

Re: [DIARIO] Di novellini, scarpe e programmi di allenamento

Messaggio da axxel »

Maratona di Ravenna andata! Non proprio come speravo, ma in fin dei conti nemmeno troppo male.
Da mesi avevo deciso di correrla con le Supernova Glide 8, stesso modello che ho usato per Ravenna 2018. Decisione confermata anche dal meteo, che per tutta la settimana precedente la gara aveva dato pioggia. Due o tre giorni prima però, le previsioni cambiano in sole e 15-18 gradi. Dato che la mia Glide destra inizia a darmi qualche noia in punta a causa del mio solito problema della postura anomala, decido di azzardare con le Ghost 12 (che avevo escluso perchè molto piu scivolose delle Adidas sul bagnato), sebbene il giorno della gara avessero solo 25 km all'attivo.
La mattina della gara è piuttosto concitata: da bravo ritardatario cronico parto tardi e arrivo a Ravenna convinto di perdermi il raduno RF per il secondo anno consecutivo. Fortunatamente così non è, e finalmente riesco ad associare qualche nick alle relative facce.
Data la calca mi infilo in griglia quasi appena in tempo per il via. Dato l'obiettivo delle 5 ore, mi ero imposto di starmene buono sui 7'08"/km almeno fino alla mezza, per poi accelerare qualora ne avessi avuto ancora. Ovviamente, parto invece 7-10" più veloce, passando addirittura a 6'30"-6'40" intorno all'ottavo km :mrgreen:
Mi sento bene e faccio l'incosciente per diversi km ancora. Intorno al 13esimo - all'andata sullo stradone per Classe - sento qualcuno chiedere se siamo ancora sulla strada giusta per la 42: rispondo che sì - ho visto il bivio che la divide dalla 21 circa 1 km fa - ma lo dovremmo incontrare al ritorno.
Vado avanti tranquillo più o meno fino al km 20, quando mi rendo conto che stiamo ripassando sulla linea di partenza e un dubbio mi assale, ma cerco di autoconvincermi che il percorso sia stato pensato così. Ovviamente, uno dei volontari mi chiama chiedendomi "Lei doveva fare la maratona?" "Sì!" :cry: "Ha sbagliato, deve tornare indietro!" "Di quanto?" "Un paio di km!". Mi sono dormito il bivio che io stesso avevo indicato poco tempo prima! ](*,)
A quel punto il grafico del passo del Garmin registra un'impennata dai 6'30" ai 4'40"/km (la forza delle imprecazioni :mrgreen:), che ovviamente durerà giusto quelle poche centinaia di metri che servono a farmi spompare. Passo il quarto d'ora successivo a chiedere a chiunque incontri quanto dista il bivio, tanto che una vigilessa alla quale avevo rotto le balle più degli altri mi ci scorta. Confrontando il gps con i cartelli scoprirò di aver allungato di qualcosa come 5.3 km.
Verso il 34esimo (che secondo i cartelli sarebbe il 29esimo), complice la partenza troppo veloce e l'exploit di prima, devo prima rallentare poi iniziare proprio a camminare: i polpacci urlano e non riesco più ad ignorarli. Cammino per oltre 1 km, approfittandone per avvisare con un messaggio vocale la mia ragazza, alla quale avevo detto "quest'anno voglio provare a stare sotto le 5 ore, quindi ci vediamo al traguardo una mezz'oretta prima dell'anno scorso" :mrgreen: poi provo a riprendere. Resisto poco più di due km prima di dover camminare di nuovo, sono proprio demoralizzato ed inizio a temere che quei 5 km di troppo saranno il motivo per cui non finirò questa gara. Poi però ripenso alla maratona di Ravenna 2018, a quanto sia partita per me sotto auspici molto peggiori di questa, e nonostante questo sia riuscito a finirla. Riprendo e mi fermo ancora, esagerando ad ogni ripartenza per poi rallentare non appena mi rendo conto che a questo punto a 6'30" al km non arriverò da nessuna parte, che devo stare sopra a quel ritmo almeno di un minuto.
Nel frattempo incrocio e saluto una "vecchia" conoscenza: un runner della zona che ho conosciuto alla 30 km di Cesenatico l'anno scorso e con il quale ho condiviso più di metà gara, per poi incontrarlo anche due mesi dopo alla mia prima maratona. Poco dopo, il Garmin mi segnala il passaggio ai 42.195, in 4 ore e 57 circa. Non saprei dire se in quel momento ho provato più rabbia per non essere stato sotto al traguardo, o soddisfazione, perchè in fondo volevo stare sotto le 5 ore e ce l'avevo fatta :D Faccio passare qualche altro minuto per riprendere fiato e riparto per un'ultima volta: ormai siamo in centro e mi mancano un paio di km, se doso quel poco di forza che mi è rimasta nelle gambe ce la faccio, e magari evito di fare la figura del patacca che cammina con la lingua di fuori sotto l'arrivo :mrgreen:
Vedo la linea e la mia ragazza che esulta urlando che ce l'ho fatta. Dopo essermi fermato per abbracciarla passo dai 7'20" ai 5'40" al km. Prendo la medaglia, e una volta uscito dalla zona di arrivo torno indietro a cercare Marta. Dopo cinque minuti che cammino senza trovarla, la sento chiamare dietro di me: mi sta inseguendo da centinaia di metri, sono talmente cotto che non l'ho vista nè sentita :mrgreen:
Volendo tirare le somme di questa mia seconda maratona, nonostante un po' di dispiacere per l'errore, direi che non posso lamentarmi: ho chiuso i 42.195 nel tempo che volevo e ho scoperto che correre per oltre 47 km non mi uccide :mrgreen: Anche se adesso penso che ridurrò le distanze per un po' :D
Diario
10k: 52'41", 11/10/'17
HM: 2h02'08", Valli e Pinete 2018
30k: 3h25'02", Borello-Cesenatico 2018
M: 5h24'48", Ravenna 2018
47.6k: 5h44'35", Ravenna 2019 RE (Rimbambiti Edition :mrgreen:)
Con calma, ma arrivo. Forse.
Avatar utente
Utente donatore
d1ego
Ultramaratoneta
Messaggi: 1714
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: [DIARIO] Di novellini, scarpe e programmi di allenamento

Messaggio da d1ego »

Complimenti per la forza di volontà!
Rispondi

Torna a “Storie di corsa”