Plantari sì o no?

Discussioni sui vari tipi di appoggio e stile di corsa

Moderatori: F-lu, grantuking, Hystrix

ma181
Mezzofondista
Messaggi: 60
Iscritto il: 9 set 2017, 18:32

Re: Plantari sì o no?

Messaggio da ma181 »

ok, grazie mille @pablo70
Avatar utente
ElenaEle
Mezzofondista
Messaggi: 51
Iscritto il: 21 mar 2019, 12:03

Re: Plantari sì o no?

Messaggio da ElenaEle »

Pablo70 ha scritto:
5 mar 2019, 8:55
Ciao Ma,
..., finché non andai da un posturologo il quale mi bacchettò per bene dicendomi che bisogna raddrizzarsi prima poi eventualmente mettersi i plantari, se tu appiani l'appoggio ma il bacino è spostato tre centimetri peggiori solo le cose.
...
Pablo
Il mio fisioterapista mi ha detto esattamente la stessa cosa, prima sistemi postura, i plantari eventualmente servono per correggere il difetto residuo
Avatar utente
LoneRunner
Mezzofondista
Messaggi: 104
Iscritto il: 13 apr 2015, 16:38
Località: Faenza

Re: Plantari sì o no?

Messaggio da LoneRunner »

Pablo70 ha scritto:
18 mar 2019, 11:23
E' posturaaaaaa!!!!
Quindi plantari ni e ritorna quello che ti dissi in prima battuta:
Trova un posturologo con la P maiuscola che prima ti raddrizza per bene poi dopo che sei bella in fase ti sistema eventualmente l'appoggio con i plantari e di conseguenza la scarpa giusta.
Quella sottile falda liquida è un versamento che il nostro corpo fa per tenere oleate le guaine dei legamenti quando il liquido sinoviale non fa lavorare i tendini in modo corretto.
Ora in quella zona dovrebbe essere leggermente gonfio, aspetta che si sgonfi con una settimanella di ferie dalle attività e possibilmente senza tacchi poi una volta sgonfio il mio consiglio ce l'hai.
Parere personalissimo ma visto che da queste parti c'è un drago di posturologo che raddrizza tutti i runners della zona ( me compreso due volte all'anno ) con massimo due sedute credo fermamente in quello che ti dico poi ovvio non sono tutti uguali, per quello ti chiesi di dov'eri.
Riprenditi e poi dopo.......buone corse!!!
Pablo
Ciao Pablo, sono anch'io nella situazione di valutare se mettere plantari o meno (la mia fisioterapista me li consiglierebbe) ed ho letto per caso questo topic.
Visto che sono di Faenza, mi farebbe parecchio comodo conoscere il nome/indirizzo del tuo posturologo di fiducia, sentire il parere di un esperto in ambito running penso possa essere importante...naturalmente in PM!! :beer:
Avatar utente
Utente donatore
Pablo70
Ultramaratoneta
Messaggi: 1736
Iscritto il: 10 nov 2012, 21:13
Località: Imola (Bo)

Re: Plantari sì o no?

Messaggio da Pablo70 »

Ti ho risposto in PM.
prima postura poi eventualmente plantari IMHO.
Pablo
MP (Mejor Personal )
5k 0:20:18 10k 0:41:07 - 21k 1:28:57 42k 3:42:42 Sarnico Lovere '19 1:58:39

Immagine
Immagine
Avatar utente
gomitolo
Mezzofondista
Messaggi: 59
Iscritto il: 22 apr 2012, 13:38

Re: Plantari sì o no?

Messaggio da gomitolo »

Anche io sono dell'idea di sistemare prima la postura e poi valutare il resto.
I plantari mettono una toppa sul "sintomo" ma sicuramente non "curano la malattia"; un po come le scarpe antipronazione direi.
gian1804
Novellino
Messaggi: 14
Iscritto il: 29 feb 2012, 16:25

Re: Plantari sì o no?

Messaggio da gian1804 »

Buon giorno

Mi riallaccio a questa discussione sopita perche' mi chiedo una cosa: ok curare la causa e non solo il sintomo, ma se uno ha il piede arcuato per esempio, come fa a farlo diventare "normale"?
Il piede arcuato porta, da quanto mi ha spiegato il podologo, a un appoggio inevitabilmente instabile e la conformazione dell'arco tende a far soffrire di fascite chi ne soffre.
Mi chiedo, in questi casi come si puo' curare la causa?

grazie
Avatar utente
orange
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 637
Iscritto il: 13 feb 2019, 19:20

Re: Plantari sì o no?

Messaggio da orange »

Quello dovrebbe dirtelo il podologo, ma ad intuito credo che "curare" sia solo per via chirurgica. Sempre che sia curabile perché non tutto può essere sistemato.
Avatar utente
monzarun
Guru
Messaggi: 2164
Iscritto il: 8 set 2014, 11:00

Re: Plantari sì o no?

Messaggio da monzarun »

Vi dirò ....
A seguito di contrattura continua sono andato da fisiatra che me li ha prescritti
Per ora ci ho fatto una 30 di km e chi mi ha visto dice che prono meno
Realizzati da noto centro a Milano x sport Una volta provate x 10 gg me li hanno sistemati sulla base delle mie sensazioni
------
fai correre anche tu il porcellino :pig: di Running Forum, scopri qui come! www.runningforum.it/viewtopic.php?f=102&t=46765
Avatar utente
Utente donatore
lorenzo64
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 978
Iscritto il: 30 apr 2011, 18:17
Località: Lunata (LU)

Re: Plantari sì o no?

Messaggio da lorenzo64 »

Io per esempio ho corso quasi 10 anni con i plantari perchè iperpronatore, a detta del podologo ho 7,5 gradi di pronazione a sx e 3,5 a dx. A settembre dello scorso anno sono andato da un osteopata per un problema alla schiena e dopo avermi fatto fare tutte le prove di postura mi ha "tirato" e riallineato le gambe che erano una assai più corta dell'altra, e consigliato di non correre più con i plantari, perchè secondo lui mi aveva rimesso in asse e quella pronazione che avevo veniva corretta da sola durante la corsa. Sinceramente ero un molto scettico, ma ormai avevo speso dei soldi ed ho detto perchè non provare? Bene da allora ho fatto oltre 2000 km e non ho avuto nessun problema ( a parte da qualche settimana un doloretto al metatarso destro che non credo sia riconducibile ai plantari dismessi), chiaramente ho sentito subito una maggior sensibilità quando corro ed ora mi permetto anche scarpe che prima non avrei potuto perchè i plantari non ci sarebbero nemmeno entrati. Ma quello che mi ha lasciato maggiormente stupito, e che scarpe che ho usato esclusivamente senza plantari anche per oltre 400/500 km sono a guardarle da dietro perfettamente dritte, mentre prima anche se usate per 200 km nonostante avessi i plantari se guardate da dietro si vedevano chiaramente che piegavano all'interno.
PB:
5 km 19'57" (3'59") Allenamento (30/05/20)
10 km 41'03" (4'06") T.I.A.M.O. Carnevale (26/01/20)
Mezza 1'35"43" (4'32") Ravenna (10/11/19)
Maratona 3'54'54" (5'34") Firenze (24/11/13)
Avatar utente
gomitolo
Mezzofondista
Messaggi: 59
Iscritto il: 22 apr 2012, 13:38

Re: Plantari sì o no?

Messaggio da gomitolo »

gian1804 ha scritto:
20 ago 2020, 9:26
Buon giorno

Mi riallaccio a questa discussione sopita perche' mi chiedo una cosa: ok curare la causa e non solo il sintomo, ma se uno ha il piede arcuato per esempio, come fa a farlo diventare "normale"?
Il piede arcuato porta, da quanto mi ha spiegato il podologo, a un appoggio inevitabilmente instabile e la conformazione dell'arco tende a far soffrire di fascite chi ne soffre.
Mi chiedo, in questi casi come si puo' curare la causa?

grazie
anche io ho i piedi cavi e ci sto lavorando da tantissimi anni.
è più facile sistemare un piede piatto (rafforzando i muscoli) che sistemare un piede cavo.
Comunque uso da tanti anni scarpe più "natural " possibili(senza alcun supporto e piano piano l'arco sta cedendo, ma è lunga la storia.

Torna a “Biomeccanica”