L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Discussioni sui vari tipi di appoggio e stile di corsa

Moderatori: F-lu, grantuking, Hystrix

gaeshipag
Mezzofondista
Messaggi: 104
Iscritto il: 15 feb 2021, 10:54

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da gaeshipag »

Intervengo nella discussione per esporvi la mia (poca) esperienza sul discorso apoggio.
Premetto che sono un principiante, a me capita che quando faccio corsa lenta intorno ai 5.20 tendo ad appoggiare leggermente di tallone con circa 175 pam (sono alto 1.73), man mano che accelero l'appoggio passa in automatico sul meso-avanpiede a seconda della velocità, per esempio quelle rarissime volte, durante un allungo o un fartlek veloce appoggio totalmente di avanpiede, quindi non so se è solo nel mio caso o succede a tutti, è variabile in basa alla velocità a cui si va.
Aspirante runner in crisi di mezza età

5000m: 17:57.7 (Pista Avellino 05/09/2021)
Avatar utente
shaitan
Top Runner
Messaggi: 9167
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da shaitan »

succede praticamente a tutti ;-)

del resto una gara di 800m la fanno tutti (o quasi) di avampiede puro se fatta a cannone (a prescindere da quanto uno sia lento o tapascione). In maratona soprattutto gli ultimi km tallonano anche gli elite

qui una buona analisi https://runningtraining-blog.blogspot.c ... re-di.html
Ogni sabato 5km cronometrati gratuiti a Roma www.parkrun.it/romapineto/
21k 1h24'51"(Foligno 2021)
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
gaeshipag
Mezzofondista
Messaggi: 104
Iscritto il: 15 feb 2021, 10:54

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da gaeshipag »

Letta grazie, in effetti al momento io non sto troppo a pensare all'appoggio, forse sbaglio non so, per il momento mi concentro solo sulla velocità da tenere in base alla seduta, lì sono maniacale, ho la sindrome del ragioniere non ci posso fare niente, mi diverto così :D
Aspirante runner in crisi di mezza età

5000m: 17:57.7 (Pista Avellino 05/09/2021)
Avatar utente
shaitan
Top Runner
Messaggi: 9167
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da shaitan »

se non sono tempi completamente sballati, ma giusti è sicuramente la cosa migliore (medi stabili come ritmo, ripetute uniformi etc) =D>
Ogni sabato 5km cronometrati gratuiti a Roma www.parkrun.it/romapineto/
21k 1h24'51"(Foligno 2021)
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
gaeshipag
Mezzofondista
Messaggi: 104
Iscritto il: 15 feb 2021, 10:54

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da gaeshipag »

shaitan ha scritto: 16 feb 2021, 12:16 se non sono tempi completamente sballati, ma giusti è sicuramente la cosa migliore (medi stabili come ritmo, ripetute uniformi etc) =D>
Credo di sì oggi ho fatto un fartlek 7x 4' veloci 3' corsa lenta venuti a 4 precisi i forti e 5.20 cl, totale 10,96 km in 49 minuti 4.28 di media


Immagine

Immagine
Aspirante runner in crisi di mezza età

5000m: 17:57.7 (Pista Avellino 05/09/2021)
Avatar utente
shaitan
Top Runner
Messaggi: 9167
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da shaitan »

ottimo, che poi in questo caso diventa un 7x1000 perfetto
Ogni sabato 5km cronometrati gratuiti a Roma www.parkrun.it/romapineto/
21k 1h24'51"(Foligno 2021)
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
gaeshipag
Mezzofondista
Messaggi: 104
Iscritto il: 15 feb 2021, 10:54

Re: L'efficienza Tecnica - Appoggio & Rullata

Messaggio da gaeshipag »

shaitan ha scritto: 16 feb 2021, 13:04 ottimo, che poi in questo caso diventa un 7x1000 perfetto
Eh quando hai un' idea del ritmo gara( grazie anche ai tuoi suggerimenti :salut: ) è più facile partire ad un ritmo adeguato
Aspirante runner in crisi di mezza età

5000m: 17:57.7 (Pista Avellino 05/09/2021)
BastiColler

Qual è la tecnica di corsa corretta?

Messaggio da BastiColler »

Ciao.

Sono nuovo della corsa e sono attualmente alla settimana 6 di C25K. Mi chiedevo qual è la tecnica corretta per correre? (Per spalle, fianchi, come atterrare a terra ecc...).
Avatar utente
elenamandy
Maratoneta
Messaggi: 301
Iscritto il: 16 mag 2021, 20:38
Località: Bergamo

Re: Qual è la tecnica di corsa corretta?

Messaggio da elenamandy »

Ci son tante scuole di pensiero, ma io son dell'idea che la tecnica giusta sia solo quella funzionale per te, che ti faccia correre senza troppi sforzi, infortuni o affanno, che ti consenta nel tempo di migliorare e che più in generale senti "tua". Poi nel tempo, lo vedrai, potresti accorgerti da solo che qualcosa non funziona man mano che corri. Il tiro lo aggiusterai nel tempo. Ma nel frattempo corri e basta, ricordati che è uno dei movimenti più naturali dell'essere umano.
Homo faber fortunae suae
Avatar utente
shaitan
Top Runner
Messaggi: 9167
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: Qual è la tecnica di corsa corretta?

Messaggio da shaitan »

Condivido...

Cito uno stralcio di un libro di un grandissssssimo allenatore (scherzo, secondo me è bravo, ma dico così perché è quello che mi segue):
Ora, il punto è stabilire se una certa meccanica di corsa è "giusta o sbagliata" e, nel caso si stabilisca che è sbagliata, decidere se è possibile intervenire per migliorarla e come intervenire. I termini "giusto" e "sbagliato" sono sempre problematici da definire. Però possiamo definire sbagliata una meccanica che inficia la prestazione. Ma questa è una questione che si può dirimere solo analizzando il singolo atleta
Quindi se una certa meccanica ti porta infortuni e ti rallenta (la prima mooooolto più importante della prima) provi a intervenire, altrimenti no.

E anche se dovessi cadere nella casistica in cui conviene cambiare qualcosa ricorda:
L'atleta deve certamente prendere coscienza di queste problematiche, ma questo non significa che poi debba fare una cosa che il più delle volte si rivela un errore, ovvero cercare coscientemente e semplicemente di autoimporsi una modifica della meccanica.
Perché questo è un errore? Perché la meccanica è l'effetto di tutte le cause elencate in precedenza. Ora, ci sono delle cause sulle quali ovviamente è impossibile intervenire, altre su cui è possibile lavorare. Ma si tratta di un lavoro lungo e difficile. Si tratta di capire ad esempio tutti gli squilibri muscolari, in termini di forza e/o flessibilità, e diminuirli.
Semplificando, ad esempio se usi poco i glutei cerca di lavorare su quello con esercizi di potenziamento e di propriocezione non semplicemente imponendoti di richiamare su la gamba indietro. Perché agendo sul risultato e non sulla causa di solito ottieni solo una cosa: infortunio (soprattutto appunto se non sei un ragazzino a cui si può imporre un determinato stile, ammesso sia giusto anche in quel caso). E non c'è niente che ti faccia rallentare i miglioramenti come un infortunio ;-)
Ultima modifica di shaitan il 23 giu 2021, 9:32, modificato 1 volta in totale.
Ogni sabato 5km cronometrati gratuiti a Roma www.parkrun.it/romapineto/
21k 1h24'51"(Foligno 2021)
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)

Torna a “Biomeccanica”