Le Braccia, Spose delle gambe?!

Discussioni sui vari tipi di appoggio e stile di corsa.

Moderatori: F-lu, elisa udine

Rispondi
Avatar utente
Giuseppe
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 156
Iscritto il: 14 set 2009, 18:57
Località: Roma

Le Braccia, Spose delle gambe?!

Messaggio da Giuseppe » 23 set 2009, 15:02

Bene, non vedevo l'ora di aprire questo topic! Mi alleno e gareggio da 5 6 mesi circa e uno dei miei più grandi interrogativi è stato, il movimento delle braccia come deve essere?

Ok, premettendo che gareggio per i 10k, secondo voi come devono muoversi le braccia? devono accompagnare il movimento delle gambe, cioè sono le gambe che danno il ritmo alle braccia o viceversa? un pensiero che mi è venuto è che le braccia si muovono, ma in maniera "lenta". Ho visto alcune persone lasciare le braccia totalmente attaccate alla gabbia toracica; è una tattica? risparmiano energia?

Paragonando i 100 e 400 metri mi viene da pensare che le braccia si muovono in maniera totalmente differente. Anche qui la stessa domanda, quale coppia di arti detta il ritmo all'altra ?

Grazie :mrgreen:
Avatar utente
POD4PASSION
Guru
Messaggi: 4030
Iscritto il: 29 ago 2007, 16:01
Località: GESSATE (MI)

Re: Le Braccia, Spose delle gambe?!

Messaggio da POD4PASSION » 23 set 2009, 15:23

stai camminando su un filo,sotto di te il vuoto :shock:
Cosa fai per cercare di
tenere l'equilibrio? :smoked:


Chiaramente sono le braccia che devono seguire le gambe e come nell'esempio di sopra,servono anche per avere un certo equilibrio,poi ricordati bene che l'aria c'è,non la vedi ma c'è e come ben saprai piu veloce andrai piu opporra resistenza,se con le mani riesci a muoverle correttamente ed a impistarle correttamente alla tua figura la resistenza che opporrai all'aria sara inferiore dantoti anche maggiore velocità di spinta sulle gambe :beer:
Cio che si ama non si possiede.
lentamente.....ma inesorabilmente
La verità null'altro è che il proprio punto di vista
Avatar utente
Giuseppe
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 156
Iscritto il: 14 set 2009, 18:57
Località: Roma

Re: Le Braccia, Spose delle gambe?!

Messaggio da Giuseppe » 23 set 2009, 21:11

POD4PASSION ha scritto:stai camminando su un filo, sotto di te il vuoto :shock:
Cosa fai per cercare di tenere l'equilibrio? :smoked:


Chiaramente sono le braccia che devono seguire le gambe e come nell'esempio di sopra,servono anche per avere un certo equilibrio,poi ricordati bene che l'aria c'è,non la vedi ma c'è e come ben saprai piu veloce andrai piu opporra resistenza,se con le mani riesci a muoverle correttamente ed a impistarle correttamente alla tua figura la resistenza che opporrai all'aria sara inferiore dantoti anche maggiore velocità di spinta sulle gambe :beer:
L' es del filo calza :)

da come lo dici sembra tutto ovvio, ho visto moltissimi articoli sullo studio delle braccia e come devono influenzare il bacino e le gambe. Quando corri è spontaneo muovere le braccia in avanti e dietro, il processo difficile è quando migliori e devi capire come adattare i movimenti sincronizzati tra gambe e braccia per stancarti di meno. solo che all'inizio molte cose o hai l'intuito di capirle da solo, o vedi gli altri e capisci quale fa + al caso tuo.
Avatar utente
POD4PASSION
Guru
Messaggi: 4030
Iscritto il: 29 ago 2007, 16:01
Località: GESSATE (MI)

Re: Le Braccia, Spose delle gambe?!

Messaggio da POD4PASSION » 24 set 2009, 9:39

Giuseppe ha scritto:
POD4PASSION ha scritto:stai camminando su un filo, sotto di te il vuoto :shock:
Cosa fai per cercare di tenere l'equilibrio? :smoked:


Chiaramente sono le braccia che devono seguire le gambe e come nell'esempio di sopra,servono anche per avere un certo equilibrio,poi ricordati bene che l'aria c'è,non la vedi ma c'è e come ben saprai piu veloce andrai piu opporra resistenza,se con le mani riesci a muoverle correttamente ed a impistarle correttamente alla tua figura la resistenza che opporrai all'aria sara inferiore dantoti anche maggiore velocità di spinta sulle gambe :beer:
L' es del filo calza :)

da come lo dici sembra tutto ovvio, ho visto moltissimi articoli sullo studio delle braccia e come devono influenzare il bacino e le gambe. Quando corri è spontaneo muovere le braccia in avanti e dietro, il processo difficile è quando migliori e devi capire come adattare i movimenti sincronizzati tra gambe e braccia per stancarti di meno. solo che all'inizio molte cose o hai l'intuito di capirle da solo, o vedi gli altri e capisci quale fa + al caso tuo.

Sai nuotare?
è lo stesso sistema se sai nuotare...

Altrimenti se non sai nuotare ti faccio l'esempio del lanciatore del peso.

Il lanciatore del peso,sprigiona energia dalle gambe,ma le braccia devono essere in grado di aumentarne l'efficaica,o al meno di non diminuirla.

Se il lanciatore del peso tenesse i gomiti appiccicati al corpo,il peso cadrebbe a pochi passi dai suoi piedi.
Viceversa,se sfrutta la potenza generata dalle gambe puo addirittura essere un aggiunta di spinta in avanti.

Per quanto riguarda poi il recupero dovresti riuscire a "spingere" all'indietro per generare altra potenza aggiuntiva.
Cio che si ama non si possiede.
lentamente.....ma inesorabilmente
La verità null'altro è che il proprio punto di vista
Avatar utente
lucac
Maratoneta
Messaggi: 462
Iscritto il: 11 mar 2009, 11:50
Località: Torino

Re: Le Braccia, Spose delle gambe?!

Messaggio da lucac » 24 set 2009, 16:23

Sarò ingenuo, ma le braccia non vanno semplicemente in controfase alle gambe?
Cioè: gamba destra avanti - braccio sinistro avanti, gamba sinistra avanti - braccio destro avanti, come quando si cammina in fondo.
Su chi da il ritmo: per me tutto deve essere sincronizzato, gambe e braccia. Le gambe vanno quanto possono, le braccia bilanciano l'azione.
Questo per quanto riguarda il fondo. Per lo sprint magari è diverso, ma non direi.

Luca
I miei record:
Mezza maratona: 1h22'40" (29/11/09 Maratonina Terre d'Acqua - Trino)
10k: 36'44" (09/05/10 Un Po di Corsa - Torino)
Avatar utente
Berto
Mezzofondista
Messaggi: 54
Iscritto il: 22 lug 2009, 0:10
Località: Castel d'Ario (MN)

Re: Le Braccia, Spose delle gambe?!

Messaggio da Berto » 24 set 2009, 20:03

certo ma non è solo in opposizione che si muove un braccio.

è quanto il gomito si apre e si chiude, se le muovi in asse, se tieni il pugno o dita a coltello, se il polso...

sono tante variabili, ma più riesci a "sincronizzarle" più migliora la falcata: meno attrito, più elasticità.
10.000 - 51' (Desenzano d.G. 3/10/09)
Immagine

www.emo-design.it
annarella65

Re: Le Braccia, Spose delle gambe?!

Messaggio da annarella65 » 25 set 2009, 8:56

lucac ha scritto:Sarò ingenuo, ma le braccia non vanno semplicemente in controfase alle gambe?
Cioè: gamba destra avanti - braccio sinistro avanti, gamba sinistra avanti - braccio destro avanti, come quando si cammina in fondo.
Su chi da il ritmo: per me tutto deve essere sincronizzato, gambe e braccia. Le gambe vanno quanto possono, le braccia bilanciano l'azione.
Questo per quanto riguarda il fondo. Per lo sprint magari è diverso, ma non direi.

Luca
Luca guardando il tuo avatar direi che tu non hai problemi di sincronizzazione :thumleft:
Rispondi

Torna a “Biomeccanica”