Piedi piatti e pronazione

Discussioni sui vari tipi di appoggio e stile di corsa

Moderatori: F-lu, grantuking, Hystrix

darioedante
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 245
Iscritto il: 31 ott 2016, 13:09

Re: Piedi piatti e pronazione

Messaggio da darioedante »

Io con le scarpe antipronazione (prima new balance 860 poi muzuno inspire) ho risolto un dolore alle anche di fatto invalidante. Non credo che gli esercizi possano risolvere alcunché, a 38 anni dubito di poter correggere una postura fortemente compromessa come la mia. In pratica ho sempre i piedi alle 10 e 10, al punto che faccio fatica a tenerli dritti e posso invece ruotarli ben oltre i 180Gradi. Il mio arco plantare tocca pure da fermo. Ora che devo cambiare le scarpe, sono indeciso se continuare con delle a4 o piuttosto, come mi hanno consigliato, mettere dei plantari ironman sotto delle a3
darioedante
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 245
Iscritto il: 31 ott 2016, 13:09

Re: Piedi piatti e pronazione

Messaggio da darioedante »

E aggiungo, spesso sto a piedi nudi e faccio trekking, per cui muscolarmente credo che il mio piede sia abbastanza ben strutturato. Solo che per queto tipo si questionise senti 10 professionisti, osteopati fisiatri od ortopedici che siano, avrai 10 pareri discordanti
Carmelo68
Novellino
Messaggi: 4
Iscritto il: 2 giu 2020, 16:55

Re: Piedi piatti e pronazione

Messaggio da Carmelo68 »

Mi inserisco in questa discussione per esporre il mio problema: piede piatto e iperpronatore solo a sinistra con casi di fascite e tendinite tibiale posteriore; a destra solo un alluce valgo. Dopo qualche anno di uso di scarpe antipronazione, mi è stato consigliato di usare scarpe neutre con i plantari. Qui nasce un problema che non riesco a risolvere, sul destro l'alluce valgo riesco a gestirlo meglio ma sulla pianta del piede sinistro si creano tagli o vesciche specialmente sul bordo mediale. Mi dicono che devo abituarmi ma ormai sono parecchi mesi che va avanti così e spesso corro senza plantari. Faccio continuamente esercizi per rinforzare i muscoli del piede nella speranza di non aver più bisogno del plantare.
Qualcuno ha o ha avuto lo stesso problema? Consigli?
Grazie
Non vivo la crisi di mezza età dove dimezza va tutto attaccato
21K Roma '18 2:01:07 - NYC 42K '18 5:10:07 - Corsa Miguel 10k '19 52:11 - 21K Verona '19 1:51:37 - RomaOstia '19 1:50:23 - 42K Roma '19 4:54:54 - Berlin Marathon '19 4:45:02
Avatar utente
gomitolo
Mezzofondista
Messaggi: 66
Iscritto il: 22 apr 2012, 13:38

Re: Piedi piatti e pronazione

Messaggio da gomitolo »

darioedante ha scritto:
4 dic 2018, 11:17
Io con le scarpe antipronazione (prima new balance 860 poi muzuno inspire) ho risolto un dolore alle anche di fatto invalidante. Non credo che gli esercizi possano risolvere alcunché, a 38 anni dubito di poter correggere una postura fortemente compromessa come la mia. In pratica ho sempre i piedi alle 10 e 10, al punto che faccio fatica a tenerli dritti e posso invece ruotarli ben oltre i 180Gradi. Il mio arco plantare tocca pure da fermo. Ora che devo cambiare le scarpe, sono indeciso se continuare con delle a4 o piuttosto, come mi hanno consigliato, mettere dei plantari ironman sotto delle a3
gli esercizi risolvono (sicuramente più dei plantari che invece tamponano il problema ma non risolvono nulla) ma hanno il disguido che vanno fatti per molto tempo e con costanza. Una cosa da fare potrebbe essere comprare scarpe molto minimal (fivefinghers, vivobarefoot, sole runner...etc) e iniziare a camminarci per poco tempo alla volta, incrementando sempre di più..potrebbe aiutarti molto. Per i plantari vedi te, io preferirei scarpe neutre con plantare interno, se proprio dovessi scegliere.
Avatar utente
gomitolo
Mezzofondista
Messaggi: 66
Iscritto il: 22 apr 2012, 13:38

Re: Piedi piatti e pronazione

Messaggio da gomitolo »

Carmelo68 ha scritto:
4 giu 2020, 17:07
Mi inserisco in questa discussione per esporre il mio problema: piede piatto e iperpronatore solo a sinistra con casi di fascite e tendinite tibiale posteriore; a destra solo un alluce valgo. Dopo qualche anno di uso di scarpe antipronazione, mi è stato consigliato di usare scarpe neutre con i plantari. Qui nasce un problema che non riesco a risolvere, sul destro l'alluce valgo riesco a gestirlo meglio ma sulla pianta del piede sinistro si creano tagli o vesciche specialmente sul bordo mediale. Mi dicono che devo abituarmi ma ormai sono parecchi mesi che va avanti così e spesso corro senza plantari. Faccio continuamente esercizi per rinforzare i muscoli del piede nella speranza di non aver più bisogno del plantare.
Qualcuno ha o ha avuto lo stesso problema? Consigli?
Grazie
oltre agli esercizi io comprerei scarpe minimalissime e ci starei in piedi tutto il giorno ( iniziando chiaramente da pochi minuti e aumentando gradualmente). Per l'alluce ci sono esercizi specifici e alla brutte potresti pensare ad un dilatatore notturno tipo questo:
https://www.happy-toes.eu/?gclid=EAIaIQ ... gLTN_D_BwE

Torna a “Biomeccanica”