Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli.

Moderatori: F-lu, gian_dil, elisa udine

Rispondi
Avatar utente
mentorex
Maratoneta
Messaggi: 357
Iscritto il: 14 dic 2010, 9:21

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da mentorex » 14 nov 2017, 16:47

Wow, mi dispiace.
Io mi opero il 16 novembre cioè dopodomani. Speriamo bene.
Per la scarpa ho seguito il tuo consiglio e me la sono fatta in casa.
Il chirurgo ancora nn l'ha vista ma spero gli vada bene.
Personal Record
- 10km-34'
- 21,097km-1h15'
- 42,195km-2h44' (Parigi-Venezia), ho fatto 21 maratone tutte sotto le 3 ore
- 50 km-3h28' (50 km di Romagna), 4h08' (Pistoia-Abetone)
- 60km-4h34' (60km del Trasimeno)
- 100km-9h14' (100km del Passatore)
giacomo62
Novellino
Messaggi: 1
Iscritto il: 15 nov 2017, 16:57

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da giacomo62 » 15 nov 2017, 17:03

Salve a tutti,
ho da ormai più di 10 anni la sindrome di Haglund. Voglio operarmi. Su Roma spete indicarmi qualche bravo specialista? Grazie a tutti
Avatar utente
mentorex
Maratoneta
Messaggi: 357
Iscritto il: 14 dic 2010, 9:21

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da mentorex » 27 nov 2017, 13:01

Ciao ragazzi.
Vi aggiorno, giovedì 16 nov mi sono operato. Devo dirvi che è stata una vera passeggiata.
Pensate solo che il giorno dopo, sono rimasto in clinica una sola notte, ho guidato l'auto
per tornarmene a casa. Cmq sia, appena passato l'effetto dell'anestesia (epiturale, alla schiena), e lo stesso nei giorni successivi, non ho avuto alcun dolore o fastidio. Col senno del poi, pensare di aver rimandato per ben 10 anni questo intervento,
perdendo solo tempo e soffrendo inutilmente, mi rende veramente nervoso.
Nei giorni successivi all'intervento ho fatto una terapia a base di antibiotico (3 punture, una al giorno) e il Clexane 4000 sotto cute, una al giorno per 15 giorni. Ne devo fare ancora 5, con quella che farò stasera. Mi era stato prescritto anche un antinfiammatorio da prendere per 1 settimana, ma visto che nn avevo alcun dolore ne ho fatto a meno. Odio le medicine.
A proposito della scarpa post-operatoria vi consiglio di non comprarla ma di sistemarne una, chiaramente vecchia, che avete così come ho fatto io.
eviterete di buttare inutilmente 70-80€
Domani andrò al primo controllo.
Sotto vi posto qualche foto della scarpa (chiaramente, lo ripeto, era una scarpa vecchia che avrei dovuto buttare, sennò dove sta la convenienza, o no?). La seconda foto è la scarpa prima dell'intervento, la terza è dopo l'intervento. A causa della fasciatura, veramente ingombrante,
per infilarmi la scarpa ho dovuto togliare sia la linguetta (la parte sotto i lacci) che la parte dietro.
La soletta deve essere rigida in modo da non consentire
al piede di piegarsi. L'ho fatta di ferro basandomi sulla soletta presistente e molandola piano piano, poi
visto che il tallone deve stare nel vuoto, l'ho piegata. La striscia rosa e la classica striscia per chiudere gli sci,
l'ho passata sotto la soletta così da bloccare, grazie al velcro, il piede ben saldamente alla soletta.
n.b Se volete indicazioni precise scrivetemi sarò felice di aiutarvi

Immagine

Immagine

Immagine
Ultima modifica di mentorex il 27 nov 2017, 17:08, modificato 1 volta in totale.
Personal Record
- 10km-34'
- 21,097km-1h15'
- 42,195km-2h44' (Parigi-Venezia), ho fatto 21 maratone tutte sotto le 3 ore
- 50 km-3h28' (50 km di Romagna), 4h08' (Pistoia-Abetone)
- 60km-4h34' (60km del Trasimeno)
- 100km-9h14' (100km del Passatore)
Avatar utente
mentorex
Maratoneta
Messaggi: 357
Iscritto il: 14 dic 2010, 9:21

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da mentorex » 27 nov 2017, 14:04

giacomo62 ha scritto:Salve a tutti,
ho da ormai più di 10 anni la sindrome di Haglund. Voglio operarmi. Su Roma spete indicarmi qualche bravo specialista? Grazie a tutti
In provincia di Latina sì, dove sono andato io.
Personal Record
- 10km-34'
- 21,097km-1h15'
- 42,195km-2h44' (Parigi-Venezia), ho fatto 21 maratone tutte sotto le 3 ore
- 50 km-3h28' (50 km di Romagna), 4h08' (Pistoia-Abetone)
- 60km-4h34' (60km del Trasimeno)
- 100km-9h14' (100km del Passatore)
LuDaNa
Novellino
Messaggi: 3
Iscritto il: 24 nov 2017, 0:29

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da LuDaNa » 28 nov 2017, 22:54

Salve a tutti!

Vi descrivo l'esperienza personale riguardo questa fastidiosa patologia che purtroppo non sono ancora riuscito a debellare.

Sono un ragazzo di 25 anni e, pur essendo nato e cresciuto in una città di mare come Napoli, la mia passione per la montagna è sempre stata molto forte. Pratico da cinque anni attività di alpinismo e da poco più di un anno arrampicata sportiva.

Due mesi fa stavo arrampicando in montagna su una via alpinistica e tra un tiro di corda e l'altro ho avvertito un forte dolore ai talloni in corrispondenza dell'inserzione del tendine d'Achille. Tornato all'auto ho notato un rigonfiamento proprio nel punto in cui percepivo il dolore. Da allora ho subito interrotto l'attività sportiva.
Sono stato da un Podologo-Posturologo, il quale dopo un attento esame presso il suo studio mi ha diagnosticato un difetto posturale con annesso morbo di Haglund bilaterale e borsite preachillea in fase cronica. Mi ha proposto di realizzare un plantare per risolvere i difetti posturali e non peggiorare ulteriormente la situazione dei piedi e non mi ha dato inoltre alcuna speranza nel far riassorbire la tumefazione dovuta alla borsite. La diagnosi è stata eseguita senza consultare radiografia e risonanza magnetica.

Non convito della diagnosi ho subito contattato un Ortopedico specializzato in Medicina sportiva il quale, dopo un primo esame, mi ha prescritto radiografia e risonanza magnetica le quali hanno evidenziato in sintesi:
- Regolare morfologia delle apofisi calcaneari posteriori;
- Regolare morfologia e segnale del tendine d'Achille bilateralmente e della sua inserzione calcaneare;
- In ambo i lati una minima falda fluida nella borsa preachillea.

L'Ortopedico infine ha diagnosticato la presenza di uno sperone calcaneare bilaterale (ne siamo sicuri?) con annessa borsite preachillea in fase cronica ma ha escluso la presenza di un vero morbo di Haglund. Mi ha sconsigliato l'intervento chirurgico in quanto potrebbe addirittura peggiorare la situazione. Non mi ha prescritto alcuna terapia curativa, al contrario mi ha invitato a prendere in considerazione l'idea di abbandonare l'attività di alpinismo, scialpinismo e arrampicata in quanto l'utilizzo delle calzature specifiche per queste attività potrebbe prima o poi portare ad un peggioramento dell'area interessata dalla borsite e provocare un'ulcera nella zona infiammata. Mi ha consigliato in alternativa di trovare autonomamente un rimedio "artigianale" per evitare la compressione della borsa preachillea.

Sono in estenuante riposo da ormai due mesi. Il dolore ai calcagni è scomparso dopo pochi giorni dall'ultima volta in cui ho indossato calzature d'arrampicata ma il gonfiore e la tumefazione su entrambe i piedi sembrano non essere diminuiti neanche con applicazione di ghiaccio e antinfiammatori locali (Momendol).

Spero possiate aiutarmi a individuare una giusta direzione da seguire per trovare una soluzione adeguata al mio caso. C'è qualcuno a cui è capitata una cosa simile? A cui è stata fatta una simile diagnosi? Quali erano i sintomi? Come li ha risolti?

Grazie per l'attenzione
Un saluto!

Immagine
Avatar utente
mentorex
Maratoneta
Messaggi: 357
Iscritto il: 14 dic 2010, 9:21

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da mentorex » 29 nov 2017, 14:19

LuDana ti rispondo nel successivo post
Ultima modifica di mentorex il 29 nov 2017, 17:50, modificato 3 volte in totale.
Personal Record
- 10km-34'
- 21,097km-1h15'
- 42,195km-2h44' (Parigi-Venezia), ho fatto 21 maratone tutte sotto le 3 ore
- 50 km-3h28' (50 km di Romagna), 4h08' (Pistoia-Abetone)
- 60km-4h34' (60km del Trasimeno)
- 100km-9h14' (100km del Passatore)
Avatar utente
mentorex
Maratoneta
Messaggi: 357
Iscritto il: 14 dic 2010, 9:21

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da mentorex » 29 nov 2017, 16:27

Come avrai potuto leggere nei post precedenti, io, a causa dei tuoi stessi sintomi, mi sono trascinato per 10 anni prima di decidere di fare l'intervento.
A quel punto, un paio di mesi fa, mi sono affidato a un ottimo medico (non un medico sportivo perchè nel ns caso serve un ottimo ortopedico-chirurgo specilista del piede).
Ti aggiungo che mi sono operato pochi giorni fa a Santa Maria Capua Avetere (in convenzione, per cui non ho speso neanche un euro per l'intervento), quindi pure vicino da te, e sono rimasto in ospedale solo una notte. Il medico inoltre ha anche lo studio vicino da te. Quindi logisticamente ti risulterebbe tutto facile.
L'intervento, ti posso assicurare, è stato davvero una passeggiata. Tra preparazione e ritorno in camera sarà passata un'oretta. L'intervento in sè è durato circa 25 minuti. Il giorno dopo sono tornato in auto a casa guidando io stesso. Figurati un pò.
Ieri sono andato a visita di controllo e procede tutto per il meglio, mi è stato tolto il bendaggio e, a oggi, posso indossare di nuovo le scarpe. L'intervento utilizza una tecnica mini invasiva per cui viene praticato solo un buchetto al calcagno attraverso il quale viene inserita la fresa per limare l'osso. Nel mio calcagno difatti è rimasta solo una crosticina in corrispondenza del buchino, che sarà stato di 5-6 mm.
Il medico a cui mi sono affidato è davvero in gamba. Alla fine, questo credo sia pure di vostro interesse, ho speso tra radiografia al piede, ecografia al tendine e 2 visite mediche, in privato, dal dottore che mi ha operato, una prima dell'intervento e l'altra proprio ieri, quindi dopo l'operazione, circa 250€. Col senno del poi posso dire che sono stato davvero un babbeo a rimandare l'intervento per tanti anni visto i risultati.
Cmq sono passati solo 13 giorni da quando mi sono operato e già le cose vanno decisamente bene, vedremo più avanti, ma per ora mi sento di consigliare l'intervento chirurgico.
Nella foto sotto la mia situazione, più o meno. prima dell'intervento.


Immagine[/quote]
Ultima modifica di mentorex il 29 nov 2017, 17:50, modificato 2 volte in totale.
Personal Record
- 10km-34'
- 21,097km-1h15'
- 42,195km-2h44' (Parigi-Venezia), ho fatto 21 maratone tutte sotto le 3 ore
- 50 km-3h28' (50 km di Romagna), 4h08' (Pistoia-Abetone)
- 60km-4h34' (60km del Trasimeno)
- 100km-9h14' (100km del Passatore)
Avatar utente
francescodiani
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1351
Iscritto il: 13 apr 2017, 0:06
Località: Mantova

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da francescodiani » 29 nov 2017, 17:22

Mentorex, cancella i quote !!
Correre è la mia terapia.
42,195 Km - 3h49'07" - Maratona Pisa 2017
100 Km - 14h42'32" - Passatore 2018
LuDaNa
Novellino
Messaggi: 3
Iscritto il: 24 nov 2017, 0:29

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da LuDaNa » 30 nov 2017, 18:09

mentorex ha scritto:Come avrai potuto leggere nei post precedenti, io, a causa dei tuoi stessi sintomi, mi sono trascinato per 10 anni prima di decidere di fare l'intervento.
A quel punto, un paio di mesi fa, mi sono affidato a un ottimo medico (non un medico sportivo perchè nel ns caso serve un ottimo ortopedico-chirurgo specilista del piede).
Ti aggiungo che mi sono operato pochi giorni fa a Santa Maria Capua Avetere (in convenzione, per cui non ho speso neanche un euro per l'intervento), quindi pure vicino da te, e sono rimasto in ospedale solo una notte. Il medico inoltre ha anche lo studio vicino da te. Quindi logisticamente ti risulterebbe tutto facile.
L'intervento, ti posso assicurare, è stato davvero una passeggiata. Tra preparazione e ritorno in camera sarà passata un'oretta. L'intervento in sè è durato circa 25 minuti. Il giorno dopo sono tornato in auto a casa guidando io stesso. Figurati un pò.
Ieri sono andato a visita di controllo e procede tutto per il meglio, mi è stato tolto il bendaggio e, a oggi, posso indossare di nuovo le scarpe. L'intervento utilizza una tecnica mini invasiva per cui viene praticato solo un buchetto al calcagno attraverso il quale viene inserita la fresa per limare l'osso. Nel mio calcagno difatti è rimasta solo una crosticina in corrispondenza del buchino, che sarà stato di 5-6 mm.
Il medico a cui mi sono affidato è davvero in gamba. Alla fine, questo credo sia pure di vostro interesse, ho speso tra radiografia al piede, ecografia al tendine e 2 visite mediche, in privato, dal dottore che mi ha operato, una prima dell'intervento e l'altra proprio ieri, quindi dopo l'operazione, circa 250€. Col senno del poi posso dire che sono stato davvero un babbeo a rimandare l'intervento per tanti anni visto i risultati.
Cmq sono passati solo 13 giorni da quando mi sono operato e già le cose vanno decisamente bene, vedremo più avanti, ma per ora mi sento di consigliare l'intervento chirurgico.
Nella foto sotto la mia situazione, più o meno. prima dell'intervento.


Immagine
[/quote]

Grazie mille per le indicazioni. Valuterò nei prossimi giorni se rivolgermi al Rizzoli di Bologna o provare a contattare questa persona in Campania.
Dalla radiografia del tuo caso mi sembra di notare una marcata prominenza posteriore del calcagno (quasi una punta). Non sono ancora riuscito a capire se il mio profilo calcaneare è nella norma oppure effettivamente anomalo.
Avatar utente
mentorex
Maratoneta
Messaggi: 357
Iscritto il: 14 dic 2010, 9:21

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da mentorex » 30 nov 2017, 18:17

Non era proprio così accentuata, ma il calcagno, causa la borsite, era davvero gonfio e deformato.
Inoltre, te lo ripeto, il medico a cui mi sono rivolto è davvero in gamba e ha eccellenti credenziali.
Sotti ti posto il link del suo sito, magari ti volessi fare un'idea, o cmq andarti a fare una semplice visita (necessario portare RX laterale del piede, ecografia del tendine di Achille. Se hai gia la risonanza magnetica porta pure quella) per sentire cosa ti dice. Ecco il link

http://www.....it/
Personal Record
- 10km-34'
- 21,097km-1h15'
- 42,195km-2h44' (Parigi-Venezia), ho fatto 21 maratone tutte sotto le 3 ore
- 50 km-3h28' (50 km di Romagna), 4h08' (Pistoia-Abetone)
- 60km-4h34' (60km del Trasimeno)
- 100km-9h14' (100km del Passatore)
Rispondi

Torna a “Infortuni e terapie”