Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli.

Moderatori: F-lu, gian_dil, elisa udine

Rispondi
Avatar utente
mentorex
Maratoneta
Messaggi: 357
Iscritto il: 14 dic 2010, 9:21

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da mentorex » 10 dic 2017, 16:02

Dopo 24 giorni dall'intervento ho camminato per 4 km ininterrottamente. Tutto procede per il meglio
12 giorni fa ho rimesso pure le scarpe, con un rialzo dentro di circa 2,5 cm che dovrò portare per altri 15 giorni.
Personal Record
- 10km-34'
- 21,097km-1h15'
- 42,195km-2h44' (Parigi-Venezia), ho fatto 21 maratone tutte sotto le 3 ore
- 50 km-3h28' (50 km di Romagna), 4h08' (Pistoia-Abetone)
- 60km-4h34' (60km del Trasimeno)
- 100km-9h14' (100km del Passatore)
LuDaNa
Novellino
Messaggi: 3
Iscritto il: 24 nov 2017, 0:29

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da LuDaNa » 15 dic 2017, 12:21

mentorex ha scritto:Non era proprio così accentuata, ma il calcagno, causa la borsite, era davvero gonfio e deformato.
Inoltre, te lo ripeto, il medico a cui mi sono rivolto è davvero in gamba e ha eccellenti credenziali.
Sotti ti posto il link del suo sito, magari ti volessi fare un'idea, o cmq andarti a fare una semplice visita (necessario portare RX laterale del piede, ecografia del tendine di Achille. Se hai gia la risonanza magnetica porta pure quella) per sentire cosa ti dice. Ecco il link

http://www.....t/
Sono stato da questa persona da te indicata, il quale mi ha subito diagnosticato il morbo di Haglund, in forma lieve. Mi ha detto però che non vuole operarmi in quanto a distanza di tre mesi di riposo non provo più dolore al tatto. Non avrebbe senso quindi operare qualcosa che non mi fa più male. Ora la domanda sorge spontanea. E se invece di aspettare 3 mesi, mi fossi recato subito da lui? Immagino avrebbe ritenuto necessario l'intervento? Sono perplesso... :nonzo: Per adesso mi ha prescritto una cura a base di laser e antinfiammatori. Dubito serva a far riassorbire la tumefazione. Ci provo.
In ogni caso mi ha comunque fatto capire che l'intervento in artroscopia è davvero poco invasivo e soprattutto molto frequente. Ne opera uno a settimana! :shock:
Andrea1969
Maratoneta
Messaggi: 353
Iscritto il: 6 apr 2009, 12:07

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da Andrea1969 » 16 dic 2017, 13:17

mentorex ha scritto:Dopo 24 giorni dall'intervento ho camminato per 4 km ininterrottamente. Tutto procede per il meglio
12 giorni fa ho rimesso pure le scarpe, con un rialzo dentro di circa 2,5 cm che dovrò portare per altri 15 giorni.
:shock:

Beh che dire, la conclusione può essere una soltanto : la genetica, da sola, può sovvertire e cambiare radicalmente i destini anche di fronte a un'identica malattia.

Leggo di questo decorso e resto semplicemente sbalordito. Solo una curiosità : ma quanti anni hai ?!?
Io dopo 24 giorni ero ancora in piene stampelle, il piede non riuscivo neppure a piegarlo sulle scale; dopo 50 giorni ancora stavo lì a dovermi ri-suturare la ferita chirurgica che si era riaperta; dopo 2 mesi ancora portavo le scarpe "aperte" (qui leggo che sono state dismesse dopo appena 12 giorni :shock: ".

Credo di poter dire di esserne uscito dopo OLTRE UN ANNO: a un anno esatto ancora avvertivo, a tratti, dolore. E a dirla tutta, ogni tanto per qualche attimo, persino adesso (di sicuro dopo aver provato a correre a una certa intensità).
Anzi, in realtà tuttora posso dire di riuscire a correre per modo di dire : me lo posso "concedere" non più di una volta a settimana. A 15 mesi dall'intervento.
E proprio per questo mi deprimo pensando all'altro piede, con cui dovrei ripetere in fotocopia lo stesso iter che mi riporterebbe per l'ennesima volta al punto di partenza come nel gioco dell'oca.

Evidentemente, ripeto, la genetica da sola può tutto : c'è qualcuno che è un marziano, anticipando a dismisura persino le tempistiche dei normali protocolli medici, e chi viceversa li allunga a dismisura.
D'altro canto è pur vero che la differenza è già "scritta" nel curriculum di chi ha fatto 20 maratone (sotto le 3 ore) e soprattutto corso distanze fino a 100 km.
Io una semplice maratona non l'ho mai fatta né penso che mai potrò neppure provare a farla, a qualsiasi velocità, pena il rischio di azzopparmi irreversibilmente.

Passa persino la voglia di leggere i decorsi marziani per non deprimersi ancora di più, all'insegna del domandarsi : ma che colpe ho commesso per meritarmelo ?
Avatar utente
mentorex
Maratoneta
Messaggi: 357
Iscritto il: 14 dic 2010, 9:21

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da mentorex » 16 dic 2017, 18:04

Ciao andrea,.
Io sono del 1967. Sono abbastanza normale, non credo di avere doti fuori dalla norma. Credo che tu abbia fatto l'intervento tradizionale cioè quello taglia e cuci ecco perche tutte le conseguenze postoperatorie. Io ho fatto un intervento miniinvasivo, tipo artroscopia. Difatti dietro il tallone ho solo un buchetto di 5-6mm ormai ben richiuso. Il giorno dopo l'intervento me ne sono tornato a casa guidando, pensa un po' :-O
Cmq sotto ti posto il video dell'intervento come è stato fatto a me, su per giù. A me hanno fatto solo un buco, per infilare la fresa e poi il tubicino per disinfettare e per aspirare. Nel video, il medico che opera è proprio quello che mi ha operato.
https://www.youtube.com/watch?v=99jwmI4LarM
Ti posto un altro link dove c'è un'importante pubblicazione del medico riguardo al mordo di Haglund scritta per una importante rivista medico-scientifica.
https://www.youtube.com/watch?v=h1amcIf_Yio
Oggi, per la cronaca, a un mese esatto dall'intervento ho fatto 5 km, camminando si intende. Per correre aspetterò febbraio
Personal Record
- 10km-34'
- 21,097km-1h15'
- 42,195km-2h44' (Parigi-Venezia), ho fatto 21 maratone tutte sotto le 3 ore
- 50 km-3h28' (50 km di Romagna), 4h08' (Pistoia-Abetone)
- 60km-4h34' (60km del Trasimeno)
- 100km-9h14' (100km del Passatore)
Andrea1969
Maratoneta
Messaggi: 353
Iscritto il: 6 apr 2009, 12:07

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da Andrea1969 » 17 dic 2017, 10:21

No, no, anch'io ho fatto l'intervento in artroscopia, per giunta con uno tra i migliori chirurghi (se non il migliore) in Italia, tant'è vero che ho dovuto anticipare 5500 euro per l'intervento (anche se poi, dopo il rimborso dell'assicurazione, il 20% è rimasto comunque a carico mio).

Ripeto, resto sconcertato da quanto racconti, anche in certi dettagli tipo questo del guidare la macchina già il giorno dopo, perché invece io ho dovuto tenere il piede fasciato nel modo che vedi in foto (praticamente quasi un'ingessatura) per settimane, quindi non riesco proprio a capire come si possa guidare la macchina in quel modo : tant'è vero che tra le tante altre avvertenze pre-operatorie c'era proprio quella che NON avrei potuto guidare per diversi giorni. Evidentemente a te è stata messa fin da subito una semplice bendarella, cosa che a me è toccata invece dopo un mese. Ma poi, a parte la questione benda, per poter guidare vuol dire che il piede di fatto nonostante l'operazione non ti ha mai fatto male, mentre a me la cosa è durata finchè è durato l'effetto dell'anestetico, dopodiché...

Ho guardato il video, molto interessante, però non ho ben capito perché non vi si nomini mai espressamente (o forse mi è sfuggito) il morbo di Haglund parlando invece fin dal titolo di "edema midollare intraosseo" e di generico "dolore al calcagno". L'edema intraosseo, da quanto ho capito nelle mie precedenti ricerche, è una possibile conseguenza dell'intervento stesso, proprio quella che fa perdurare il dolore anche dopo; oppure, se spontaneo, è comunque una cosa distinta dal morbo di Haglund che è la deformità/sporgenza ossea (in termine clinico : esostosi).

L'intervento chirurgico sull'edema viene affrontato con delle semplici perforazioni decompressive (un po' come quando si punge la bolla di una vescica), ed è quanto ho visto nel video del link. Mentre per l'Haglund c'è la vera e propria "segatura" dell'osso (mentre ero disteso, nonostante la sedazione che mi addormentava, sentivo in sottofondo proprio il rumore tipo quando si taglia il marmo ](*,) ).
E i "buchetti" sono stati due, uno per la sonda con telecamera, l'altro per lo strumento chirurgico: e non dietro, ma ai due lati del tallone (sopra le caviglie, per capirsi).
In altre parole, mi viene il dubbio che stiamo parlando di cose diverse...

Immagine
Avatar utente
mentorex
Maratoneta
Messaggi: 357
Iscritto il: 14 dic 2010, 9:21

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da mentorex » 20 dic 2017, 15:10

Il video era solo per far capire il tipo di intervento da me subito, perchè credevo che a te avessero fatto il classico intervento chirurgico, e non è, chiaramente, quello specifico, per il morbo di Haglund, che è stato fatto a me, anche perchè su youtube non ne ho trovati. Comunque, se leggi bene, vedrai che nel mio post precedente scrivevo che il video mostrava, su per giù, un intervento simile a quello che ho subito io.
Cmq ti assicuro che a me è stato fresato l'osso causato da sindrome di Haglund.
Anche io dopo l'intervento avevo il piede fasciato come il tuo e sono uscito dall'ospedale con le stampelle per non caricare sul piede operato ma ti assicuro che non ho avuto mai un ben che minimo dolore tant'è vero che, lo ripeto, me ne sono andato in macchina guidando. E nei giorni avvenire, per quanto riguarda la terapia post operatoria ho fatto solo le punture di antibiotico e di calcioeparina, senza aver avuto bisogno ne di antiinfiammatori ne di antidolorifici di sorta.
Nella foto c'è la liberatoria firmata in clinica prima dell'intervento
Immagine
Immagine
Ultima modifica di mentorex il 9 mar 2018, 12:29, modificato 2 volte in totale.
Personal Record
- 10km-34'
- 21,097km-1h15'
- 42,195km-2h44' (Parigi-Venezia), ho fatto 21 maratone tutte sotto le 3 ore
- 50 km-3h28' (50 km di Romagna), 4h08' (Pistoia-Abetone)
- 60km-4h34' (60km del Trasimeno)
- 100km-9h14' (100km del Passatore)
Avatar utente
mentorex
Maratoneta
Messaggi: 357
Iscritto il: 14 dic 2010, 9:21

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da mentorex » 20 dic 2017, 15:43

Ti metto anche la lastra del mio piede sinistro, con il dettaglio, fatta prima dell'intervento.
La linea nera, tracciata a penna sulla lastra, indica la linea di recisione che ha segnato il chirurgo prima dell'intervento.
Immagine

Immagine
Ultima modifica di mentorex il 9 gen 2018, 17:18, modificato 1 volta in totale.
Personal Record
- 10km-34'
- 21,097km-1h15'
- 42,195km-2h44' (Parigi-Venezia), ho fatto 21 maratone tutte sotto le 3 ore
- 50 km-3h28' (50 km di Romagna), 4h08' (Pistoia-Abetone)
- 60km-4h34' (60km del Trasimeno)
- 100km-9h14' (100km del Passatore)
Avatar utente
mentorex
Maratoneta
Messaggi: 357
Iscritto il: 14 dic 2010, 9:21

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da mentorex » 4 gen 2018, 8:58

Ieri, dopo 48 giorni dall'intervento, ho corricchiato (8-9 min/km) per 10 km.
Mi sembra che le cose procedano per il meglio. Nessun dolore durante la corsa e leggero fastidio dopo la doccia. Stamattina tutto ok
:beer: =D>
Personal Record
- 10km-34'
- 21,097km-1h15'
- 42,195km-2h44' (Parigi-Venezia), ho fatto 21 maratone tutte sotto le 3 ore
- 50 km-3h28' (50 km di Romagna), 4h08' (Pistoia-Abetone)
- 60km-4h34' (60km del Trasimeno)
- 100km-9h14' (100km del Passatore)
Avatar utente
mentorex
Maratoneta
Messaggi: 357
Iscritto il: 14 dic 2010, 9:21

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da mentorex » 8 feb 2018, 12:19

Dopo settimane di corsa (un'ora) in pianura, ho provato a fare un po' di salita, per mettere alla prova la tenuta dell'avanpiede sottosforzo. Mi sono cimentato su una salita di 4km, per cui alla fine ho percorso 8km, tra andata e ritorno. In salita, con il piede operato, ho cercato di utilizzare il più possibile l'avanpiede cioè ho cercato di correre con le punte. Devo dire che la sensazione è stata ottima. Nessun dolore durante la salita e neanche in discesa.
Dopo la doccia, a freddo, ho sentito per un po' un certo fastidio ma niente di paragonabile alla zoppia che avevo prima dell'intervento.
Vediamo nei giorni prox come procede la guarigione visto che avrei intenzione di aumentare il ritmo di corsa passando dai 7-8min/km ai 5-6 min/km.
per almeno 2 settimane.
A presto
Ultima modifica di mentorex il 5 mar 2018, 17:05, modificato 1 volta in totale.
Personal Record
- 10km-34'
- 21,097km-1h15'
- 42,195km-2h44' (Parigi-Venezia), ho fatto 21 maratone tutte sotto le 3 ore
- 50 km-3h28' (50 km di Romagna), 4h08' (Pistoia-Abetone)
- 60km-4h34' (60km del Trasimeno)
- 100km-9h14' (100km del Passatore)
nicoletta vettorello
Novellino
Messaggi: 2
Iscritto il: 27 feb 2018, 18:16

Re: Sindrome di Haglund (causa di tendinite insopportabile)

Messaggio da nicoletta vettorello » 1 mar 2018, 0:22

Ciao a tutti,sono Nicoletta.
Sono stata operata di esostosi retrocalcaneare ed inserzione tendine d'Achille a novembre.
A 3 mesi di distanza, mi chiedo ancora se mi hanno operata. Stessi dolori, stessi sintomi preoperatori. Il dolore ( anche da ferma) lo avverto nella parte opposta alla cicatrice , x capirci..all interno caviglia. L ortopedico dice che è tutto ok ma ..io senza antidolorifici non ce la faccio a tirare sera. Il morale scende sempre di piu. Ricordo che prima dell'operazione ho fatto vari tipi di terapia senza alcun risultato. Facevo sub, climbing, corsa,bici. Ora....alle 20 sono già stesa con la gamba in scarico.
Rispondi

Torna a “Infortuni e terapie”