[DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli

Moderatori: F-lu, grantuking, Hystrix, gian_dil

Avatar utente
treep
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 943
Iscritto il: 6 mag 2016, 22:41

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da treep »

Non credo affatto che sia curativa. Che possa, poi, aumentare il flusso di sangue ad un certo livello andrebbe dimostrato. Talvolta mi da sollievo ed un leggero effetto analgesico... la fisioterapista che mi sta facendo cicli di onde d'urto me l'ha snobbata... non che mi aspettassi un applauso, mi basta che non abbia alimentato la pulce nell'orecchio che mia moglie mi ha messo in merito ad un possibile ulteriore danno (sì...mia moglie guarda questa pistola con estremo sospetto).

Non c'entra niente ma ve lo dico: ho inserito esercizi di short foot nella mia routine giornaliera di stretching.... credo che siano estremamente validi.
46 anni, 84kg , 174cm. PB sui 10km: 52'14''
Avatar utente
treep
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 943
Iscritto il: 6 mag 2016, 22:41

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da treep »

Posto la domanda sempre in questo thread... anche se potrebbero dare una mano gli amici del thread "Stretching: facciamo chiarezza!"

Appunto, l'argomento è il ruolo dello stretching nel protocollo di cura della fascite plantare.

Ovunque non si fa che leggere che lo stretching della fascia, del polpaccio, del TDA, ... hanno un ruolo FONDAMENTALE nella cura della fascite. Non mi dilungherò sull'argomento perchè ripeterei (talvolta con copia-incolla a bestia) cose che tutti qui abbiamo letto ed acquisito.

La domanda è... perchè? Non può essere addirittura controproducente? E badate... la domanda purtroppo non la faccio solo io, ma anche molti medici e terapisti che in queste settimane sto consultando.

Ok. Chi se la sente me lo spieghi come fossi un bambino: se la fasci(osi) è una degenerazione di una fascia plantare stressata, "maciullata" da fattori quali l'eccessivo carico, l'eccessiva trazione, favorita da allenamenti sbagliati, sovrappeso , condizioni anatomiche favorenti lo stress della fascia (piede piatto, pronazione eccessiva, ecc...) ... qual è il senso di agire costantemente e quotidianamente nell'allungare, stirare, tendere la fascia?

Non è la prima volta che un fisioterapista mi sconsiglia lo stretching usando questi argomenti che, devo confessarlo, mi sembrano anche di buon senso.

Non so cosa pensare.
46 anni, 84kg , 174cm. PB sui 10km: 52'14''
Avatar utente
Stef83
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 692
Iscritto il: 21 gen 2019, 15:10
Località: Milano

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da Stef83 »

Provo a rispondere sulla base delle poche cose che ho imparato nel confronto con qualche medico e fisioterapista e soprattutto con l’esperienza. Premetto che non c’è una risposta univoca sui benefici, ogni corpo reagisce diversamente e lo stesso corpo reagisce diversamente in momenti e condizioni diverse. La teoria di base dello stretching, che vale per i muscoli ma è ancora più valida in mia esperienza su tendini e tessuti fibrosi come la fascia plantare o ad esempio la bandelletta, è che l’allungamento e/o la manipolazione permettano un duplice effetto, da una parte si punta alla decontrazione e/o il detensionamento della parte interessata (che si accorcia per lo stress muscolare diretto o indiretto), dall’altra si cerca di rendere la parte più elastica, in modo che sia meno soggetta a infiammazione in futuro.

In passato si pensava che i muscoli e i tendini si allungassero davvero con stretching prolungato nel tempo, ma sembra ormai dimostrato che questo non avviene. Però si può guadagnare in elasticità e flessibilità, e questo è un esperienza che tutti possiamo fare in prima persona quando introduciamo lo stretching nelle nostre routine.

Aggiungo un aspetto importante, lo stretching non va inteso solo sulla parte dolente, ma su tutta la catena muscolare che può generare tensione su quella parte. Ad esempio per la fascia plantare fondamentali sono i polpacci, che tramite il tendine d’Achille trasmettono eventuali tensioni alla fascia. Visto che hai la pistola massaggio, è curioso toccare con mano queste interazioni: se metti la pistola sulla fascia, e provi a sentire il tendine d’achille vibra fortemente, al contrario del resto della caviglia, dando un senso di quanto si trasmettano le tensioni e di quanto è benefico lavorare su tutta la catena.

Detto questo, lo stretching in fase acuta può essere anche pericoloso, perché come dice qualcuno dei tuoi medici può aggiungere stress ad una parte già compromessa, quindi va fatto con grande cautela e consapevolezza, finanche ad evitarlo nelle fasi più acute e/o se non si ha la sensibilità e/o la capacità di farlo correttamente.
10k 43:22 (Milano, 20/10/2019)
21,097 1:35:55 (Cittadella, 15/12/2019)
42,195 3:40:24 (Venezia, 27/10/2019)
°Guru°
Maratoneta
Messaggi: 458
Iscritto il: 17 ago 2014, 1:58
Località: Modena

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da °Guru° »

Parlavo recentemente con un vecchio medico della fascite plantare, e mi ha detto una cosa tanto banale quanto acuta: quando per una patologia ci sono troppe terapie significa che non c'è nessuna terapia, almeno universalmente riconosciuta. Ergo ognuno agisce secondo la propria esperienza. Io il "salto di qualità" l'ho fatto durante il lockdown perché sono stato in scarico (sul divano) anziché in piedi molto più del solito, e ho completato l'opera con le palline a riccio e soprattutto con la pistola a percussione. Incrociando le dita ora riesco a correre regolarmente.
Francesco
Avatar utente
Jollyroger
Ultramaratoneta
Messaggi: 1473
Iscritto il: 10 set 2009, 12:48
Località: Cagliari

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da Jollyroger »

Infatti io ho risolto solo quando ho smesso di spendere soldi in terapie, ho riposato un tot di tempo, e poi ho eliminato ciò che mi stava causando il ritorno del dolore.
A saperlo prima, avrei risparmiato qualche centinaio di Euro fra onde d'urto, TECAR e altro.
Avatar utente
treep
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 943
Iscritto il: 6 mag 2016, 22:41

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da treep »

Io sono in smartworking permanente da Marzo. Esco solo per lasciare i ragazzi a scuola e comprare beni di prima necessità. Potrei passare il 90% delle mie ore di veglia con i piedi letteralmente sollevati dal pavimento, in scarico semi-perperuo. Purtroppo, almeno per ora, tutto questo riposo non da risultati. La mia fascite sta per compiere 4 mesi.
46 anni, 84kg , 174cm. PB sui 10km: 52'14''
dmimmor
Maratoneta
Messaggi: 322
Iscritto il: 1 dic 2012, 16:33
Località: Roma

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da dmimmor »

treep ha scritto:
1 nov 2020, 20:09
Non credo affatto che sia curativa. Che possa, poi, aumentare il flusso di sangue ad un certo livello andrebbe dimostrato. Talvolta mi da sollievo ed un leggero effetto analgesico... la fisioterapista che mi sta facendo cicli di onde d'urto me l'ha snobbata... non che mi aspettassi un applauso, mi basta che non abbia alimentato la pulce nell'orecchio che mia moglie mi ha messo in merito ad un possibile ulteriore danno (sì...mia moglie guarda questa pistola con estremo sospetto).

Non c'entra niente ma ve lo dico: ho inserito esercizi di short foot nella mia routine giornaliera di stretching.... credo che siano estremamente validi.
Io ho sofferto di fascite plantare nel 2015 e ne sono uscito dopo circa 18 mesi, anche a causa di terapie sbagliate (troverai decine di miei post in merito).
Per esperienza diretta posso affermare che tutto ciò che va stimolare con "colpi" la fascia plantare, sia esterni (la pistola) che interni (onde d'urto), se non ben somministrati, possono peggiorarne l'infiammazione.
Nel mio caso le somministrazione di 9 sedute di onde d'urto da parte di un fisioterapista ha avuto proprio questo effetto.
Fortunatamente ho avuto la prontezza di sospenderle (secondo il fisioterapista avrei dovuto farne almeno 15) e sono passato a terapie poco invasive, rivelatesi anche più efficaci.
Il mio nuovo portale sul podismo nel Lazio e non solo ...... https://www.garepodistichelazio.it
Erika79
Novellino
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 nov 2020, 21:32

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da Erika79 »

Salve a tutti
ho letto dai vostri post della pistola massaggiante. Sono molto incuriosita e vorrei acquistarla. Avete consigli da darmi?
Avatar utente
bonovoxpride
Ultramaratoneta
Messaggi: 1648
Iscritto il: 26 giu 2015, 19:44
Località: Ischia

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da bonovoxpride »

In effetti non esiste un trattamento univoco e valido per tutti. Io rimasi fermo completamente e senza interventi di alcun genere per oltre 4 mesi e il dolore era fisso e costante, mi bastò un massaggio energico manuale alla pianta fatto da un fisioterapista per farmi diminuire il dolore, fu quasi una gioia dopo 4 mesi riuscire a mettere il piede a terra senza sentire la fitta. Poi da li massaggi con le palline (liscia con sabbia e a spuntoni), stretching su tutto il corpo e un mese per 2 volte a settimana una terapia a vibrazione con un giocattolino poco invasivo ma efficace. Di contorno nuoto, stretching e esercizi posturali a gogo. Dopo quasi un anno sono ritornato a correre ripartendo da zero
Everything you know is wrong

Pb 10k: 41'26'' Caivano (NA) "Kurren Kurren" 18/02/2018
Pb 21k: 1h37'04" Roma, Roma Ostia Half Marathon 11/03/2018
Avatar utente
Utente donatore
runmarco
Moderatore
Messaggi: 7558
Iscritto il: 2 ott 2012, 23:30
Località: Monza

Re: [DISCUSSIONE UFFICIALE] Fascite plantare 3

Messaggio da runmarco »

@Erika, qui trovi una discussione dedicata https://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=29&t=57683 :salut:
fai correre anche tu il porcellino :pig: di Running Forum, scopri--> qui <--come!

Torna a “Infortuni e terapie”