[DISCUSSIONE UFFICIALE] Ernia discale e sciatalgia.

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli

Moderatori: F-lu, grantuking, Hystrix, gian_dil

ara2003gorn
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 27 ott 2010, 11:29

Re: Protusione discale e sciatalgia.

Messaggio da ara2003gorn »

Ribadisco ulteriormente che il dolore/fastidio non impatta sulla schiena o cmq nulla di trascendentale.
Avatar utente
gabe
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 189
Iscritto il: 11 ott 2010, 9:46
Località: Cesena

Re: Protusione discale e sciatalgia.

Messaggio da gabe »

Ovviamente siamo tutti consapevoli che le considerazioni che stiamo facendo provengono dalla parte del paziente e come tali devono essere prese. Non penso che possa consolare che comunque anche nel personale medico non vi è una stessa linea di pensiero ( chi consiglia la tecar, che le manipolazioni vertebrali, che solo esercizi di postura,ecc,ecc). Spesso intervengono anche considerazioni economiche ( spiace dirlo ma è così )
Ritornando alle nostre considerazioni possono confermare che anche a me hanno detto che dalle discoparie non si guarisce. Fare manipolazioni vertebrali aiuta certamente ma non risolve definitivamente il problema ( questo a detta di un dottore specializzato in manipolazioni vertebrali )
Per il discorso di capire se è un problema di muscolo piriforme il fisioterapista mi ha fatto assumere due/tre posture che sollecitano tale muscolo. Mi ha detto che hanno una affidabilità del 90%.
In internet trovi l'individuazione dei punti trigger e delle relative posture da assumere.
Per esempio il mio fisioterapista mi ha consigliato di eseguire al mattino e alla sera tre ripetizioni di un esercizio che trovi indicato qui http://punti-trigger.com/node/6. Occorre tenere in tensione il muscolo per 15 secondi e poi farlo riposare per 30 secondi. Non eccedere nell'esercizio perchè potrebbe fre peggio che meglio
Per essere precisi la posizione è quella indicata nel filmato ma invece di tirare il ginocchio della gamba destra verso il proprio fianco sinistro mi ha indicato di abbracciare la coscia della gamba sinistra e tirarla verso il petto. L'obiettivo è comunque quello di allungare il muscolo piriforme cioè sentire la tensione nel gluteo
10/10/10 Lake Gard Marathon:03:47:58
19/05/13 StraRimini 2013 (21K): 01:41:00
09/03/14 Attraverso Cesenatico (10K): 00:45:45
Avatar utente
gabe
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 189
Iscritto il: 11 ott 2010, 9:46
Località: Cesena

Re: Protusione discale e sciatalgia.

Messaggio da gabe »

Dimenticavo... nonostante la discopatia L5-S1 accertata dalla RM anche nel mio caso nessun dolore lombare significativo o almeno minimamente paragonabile a quello che affligge gluteo e gamba DX.
La sensazione che ho nel momento di maggior dolore ( 20/30 secondi dopo che mi alzo da una posizione seduta ) è quella di un imminente crampo che coinvolge i muscoli della gamba fino al polpaccio
10/10/10 Lake Gard Marathon:03:47:58
19/05/13 StraRimini 2013 (21K): 01:41:00
09/03/14 Attraverso Cesenatico (10K): 00:45:45
ara2003gorn
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 27 ott 2010, 11:29

Re: Protusione discale e sciatalgia.

Messaggio da ara2003gorn »

L'esercizio è esattamente quello che faccio io...forse tiro troppo allora...
Poi ne faccio anche uno con i piedi al muro per la schiena e uno per i quatricipiti ed i polpacci, insomma vivo così...
ara2003gorn
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 27 ott 2010, 11:29

Re: Protusione discale e sciatalgia.

Messaggio da ara2003gorn »

gabe ha scritto:Dimenticavo... nonostante la discopatia L5-S1 accertata dalla RM anche nel mio caso nessun dolore lombare significativo o almeno minimamente paragonabile a quello che affligge gluteo e gamba DX.
La sensazione che ho nel momento di maggior dolore ( 20/30 secondi dopo che mi alzo da una posizione seduta ) è quella di un imminente crampo che coinvolge i muscoli della gamba fino al polpaccio
Stessa senzazione che provo io, ora molto meno che mesi fa, ma non riesco a capire se è perchè corro meno o perchè lo stretching sta facendo effetto insieme alle terapie dell'osteopata in questione.
Ovviamente il tutto si aggrava con la corsa.
Mi chiedo tante cose perchè sto anche spendendo soldini...e francamente vorrei risolvere ma a quanto pare è difficile...magari si migliora ma non si risolve...
Poi magari ti imbatti in articoli come questo
http://www.fisioterapiarubiera.com/Lomb ... .htm#Ernia
e leggi che con alcune manipolazioni miofasciali potresti risolvere....

O magari qualcuno ti consiglia un ortopedico per i plantari (che vorrei fare a natale..bel regalo no?...che rabbia...) o addirittura un apparecchio per i denti (il mio dentista si è messo a ridere...).

Personalmente a me sembra tutto così strano...io correvo alla grande poi un giorno mentre correvo ho avvertito questo dolore e da quel giorno non mi è mai più passato definitivamente....mah...

Per carità non ero un fenomeno, ma quando corri un 10.000 a 3'50'' a km, una mezza a 4'00'' e la maratona in poco più di 3 ore ed hai un cuore che va alla grande, hai fatto trekking e sci da fondo quasi professionalmente dire che ti rode il sederino è dire poco...ah dimenticavo il ciclismo...

Lo yoga è bello, la posturale è educativa, tutto può essere interessante ma a me qualcosa non torna...sarò troppo pretenzioso ? Chissà...
Avatar utente
fisioandrea
Guru
Messaggi: 2687
Iscritto il: 14 feb 2010, 17:48

Re: Protusione discale e sciatalgia.

Messaggio da fisioandrea »

ara2003gorn

-se non hai fatto una RM non puoi sapere se hai una protrusione o un'ernia ma concordo con chi ti ha detto che farla è inutile

-i trattamenti miofasciali sono utili e risolutivi ma solo se il problema è un problema miofasciale. per esperienza decennale di specializzazione sulla colonna (da professionista, da insegnante e da collega) mai visto una caso di LBP da problema miofasciale. Il sistema miofasciale è sempre la vittima e mai il carnefice (uso sempre questa metafora, ai miei studenti piace)

-le prediction rules sul LBP (scusa i tecnicismi) consigliano di valutare il paziente in base ad alcuni parametri e poi iniziare la terapia più idonea al paziente. non esiste il trattamento per il mal di schiena. esistono trattamenti in base al tipo di problema del paziente

-plantari, byte sono inutili

-inutili le terapie strumentali

-per sapere se il colpevole è il piriforme esistono i test clinici (http://www.youtube.com/watch?v=sEu4jhBn ... re=related)

-se la terapia fa effetto lo si capisce subito. Le terapie che "vanno per le lunghe" servono solo a giocare sull'effetto tempo. più passa il tempo e più è facile che tu stia meglio.

-in genere una seduta è così composta (tranne la prima che richiede più tempo per anamnesi e valutazione clinica): test (che il fisio-osteo-chiro ha individuato durante la visita come "ad hoc" per il paziente), trattamento, ripetizione dei test (che a questo punto devo andare meglio ovviamente). così dovrebbe essere una seduta (non c'entra il tempo, può durare anche 3 minuti. a me capita spesso. non c'entra niente altro). test-trattamento-test. se stai meglio il trattamento funziona ( e poi starà alla bravura competenza dell'operatore stabilire se continuare con lo stesso trattamento o inserire qualcosa la volta successiva. io spesso al secondo trattamento manipolo le anche e la toracica e insegno l'autotrattamento da fare a casa).

concludo dicendoti che il LBP va aggredito in modo energico (anche se non rientra nella tua filosofia di vita). Uno dei fattori predittivi più favorevoli è riuscire a mettere le mani su una schiena bloccata da pochi giorni (diciamo entro i 16 giorni) ed aggredirla.

gabe: la tua sintomatologia è tipica dell'ernia discale (prendi con le molle quello che dico, siamo pur sempre online e non ti ho "visitato"). fossi in te farei del McKenzie.



qualunque cosa a disposizione :wink:
Avatar utente
luczan
Maratoneta
Messaggi: 250
Iscritto il: 7 giu 2009, 15:12
Località: Trento

Re: Protusione discale e sciatalgia.

Messaggio da luczan »

ara2003gorn,
ti consiglio comunque la risonanza magnetica se non ancora fatta, questa era la mia situazione nel 2008, si può vedere come praticamente la protusione/ernia mi arrivava fino al sacco durale:
Immagine
"Anything is possible if you work hard"
PB mezza maratona: 1h25m06s Garda Half Marathon 2011
PB maratona: 3h03m27s - LakeGarda Marathon 2011
ara2003gorn
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 27 ott 2010, 11:29

Re: Protusione discale e sciatalgia.

Messaggio da ara2003gorn »

fisioandrea ha scritto:qualunque cosa a disposizione :wink:
Grazie ma non ho capito bene che debbo fare...i tecnicismi poi...LBP...insomma mi stai dicendo che non è un problema di ernia discale?

Se tu sei di Roma ed eserciti posso sentire il tuo parere professionale?

Secondo te dai sintomi che ti ho descritto cosa dovrei fare? Escludendo plantari, byte (già ci avevo pensato da me) e RM, che visita devo fare allora?
Da chi devo andare per mettere in pratica ciò che mi hai descritto così professionalmente?

Grazie dell'aiuto davvero :hail: :hail:
ara2003gorn
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 27 ott 2010, 11:29

Re: Protusione discale e sciatalgia.

Messaggio da ara2003gorn »

Ovviamente un trattamento aggressivo che risolva sarebbe bene accetto, io intendevo alla lunga, sai di quelli che pur di correre si riempiono di medicine...

Diciamo che sentire un altro parere su Roma che magari possa farmi quei test per capire bene qual'è il problema che affligge il mio lato motorio destro infiammando il nervo sciatico per poi decidere terapia e quant'altro penso che mi porterebbe un po' più di ottimismo.

Adesso pur sentendomi meglio c'è qualcosa che non mi quadra, ho iniziato queste terapie a Settembre con annessi esercizi specifici di stretching da fare in casa più lo yoga. La corsa non è più così presente nella settimana sia in termini di km che in termini di volte. Ergo il mio stare meglio non necessariamente è da attribuire alle cure, altrimenti probabilmente sarebbe tutto passato.

Per certi versi questo dolore/fastidio è paragonaile ad una sensazione di irradiamento dello stesso verso il femorale, ma non arriva ad esempio al polpaccio (come dolore) ne al piede, anche se ogni tanto sento il formicolio che spesso si attribuisce all'ernia.

Il mio osteopata dice che il piri non c'entra ma io non sono convinto e cmq dice che l'ernia c'è, non gli serve la RM per capirlo insomma, me lo ha ribadito più di una volta....

Io non so se mi ha fatto quei test, spesso mi manipola le anche, le muove in maniera rotatoria, poi tende le gambe e gira le caviglie da destra a sinistra ad esempio, ma il grosso della terapia è l'aria compressa sui muscoli contratti e corti che ha trovato. Inoltre mi fa mettere dritto e mentre mi piego in avanti capisce se deve anche rimettere dritto il bacino...insomma che io abbia una postura errata se capisce, ma chi mi dice che deriva tutto da lì?

Poi se i pantari sono pure inutili...a volte mi chiedo se davvero non valga la pena smetterla...boh...io a Settembre mi ero deciso per sta posturale perchè pensavo che anche se mi fossi svenato economicamente almeno avrei risolto, ma qua sembra che di correre senza dolore non se ne parla....
Avatar utente
fisioandrea
Guru
Messaggi: 2687
Iscritto il: 14 feb 2010, 17:48

Re: Protusione discale e sciatalgia.

Messaggio da fisioandrea »

ara2003gorn ha scritto: Grazie ma non ho capito bene che debbo fare...i tecnicismi poi...LBP...insomma mi stai dicendo che non è un problema di ernia discale?
scusa LBP= low back pain (lombalgia). in inglese rende meglio :mrgreen:

se sei di Roma io martedi rientro in ospedale (roma sud), passi (la sera sul tardi che è più tranquillo ed ho tempo) così te la cavi col ticket :wink:
prima purtroppo non posso perchè sono rientrato oggi da NY e venerdi devo andare a brescia per un seminario quindi domani in ambulatorio ci sarà il maracanà....se vuoi manda un Pm e ti dò il cell così mi chiami settimana prossima

Se non sei di Roma ti posso consigliare qualche collega in zona se ne conosco (ma lì sull'onorario che ti chiedono non metto bocca, mica sò tutti fessi come me :wink: )

p.s: smettere no. il LBP si risolve, dipende dalla "bravura" di chi ti segue e dalla tua costanza ma non esiste LBP che non si risolva (fatta eccezione per i casi da chirugia ma sono pochi).

Torna a “Infortuni e terapie”