IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 10)

Esperienze, discussioni, consigli per abbattere i nostri limiti sui 42.195 m

Moderatori: gambacorta, Doriano, fujiko, franchino

Rispondi
Avatar utente
maarco72
Top Runner
Messaggi: 8751
Iscritto il: 5 gen 2013, 10:59
Località: rho(mi)

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 10)

Messaggio da maarco72 » 8 nov 2019, 18:13

Canova lavora su recupero attivo.stretto..ripetute con recupero passivo le fa su distanze brevi e raramente..su atleti da 50 sedute al mese.allora inserisce.questi lavori 2/3 volte..quindi cmq in piccola percentuale.ovviamente per maratona su distanze più brevi cambia
:beer: :beer: :batman:
Avatar utente
Conca
Guru
Utente donatore
Messaggi: 2107
Iscritto il: 29 set 2016, 9:13

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 10)

Messaggio da Conca » 8 nov 2019, 18:50

@alemercuzio....premesso che qui non ne trovi uno che corre allo stesso modo, ti dico quello che penso io per come la vedo io...
1) martedì non va bene fare qualità se corri alla domenica. Lo facevo anche io ma ho spostato a mercoledì la qualità per avere più tempo di recupero a meno che tu non sia sicuro al 100% di correre sempre al sabato.
2) Il progressivo del giovedì non ha senso deve essere CL lenta per recuperare, hai messo solo un allenamento di CL eventuale fra l'altro...ok c'è gente come @muttley76 che non fa CL, io sono al 68% dei km corsi a CL @5:10
3) io farei CL qualità CL lunghi 4 allenamenti

Consiglio di carattere generale: una volta che hai deciso lo schema, cerca di rispettarlo fedelmente, senza alcuna modifica, la ripetitività paga, non bisogna cambiare nulla, non bisogna lasciare spazio all'emotivita'. Esempio... ti capita di essere a casa in ferie il venerdì .... anticipi allenamento della domenica tanto.... Cosa cambia? sbagliato. Io mi sono infortunato facendo così. Bisogna essere rigorosi. Se si vogliono raggiungere risultati. Se no si fa alla CDC ma allora non ha neanche senso fare la tabella. È un approccio che a tanti non piace, io sono riuscito a migliorarmi in 6 mesi abbastanza, essendo rigoroso, quindi, su di me, ha funzionato.
1:20:50 13 ott19 Mezza Treviso
3:04:32 7 apr19 Milano Marathon

Valencia 1/12
Avatar utente
Marcos
Top Runner
Messaggi: 8693
Iscritto il: 17 nov 2012, 13:53
Località: BG

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 10)

Messaggio da Marcos » 8 nov 2019, 19:46

maarco72 ha scritto:
8 nov 2019, 18:13
Canova lavora su recupero attivo.stretto..ripetute con recupero passivo le fa su distanze brevi e raramente..su atleti da 50 sedute al mese.allora inserisce.questi lavori 2/3 volte..quindi cmq in piccola percentuale.ovviamente per maratona su distanze più brevi cambia
Ho tabelle e informazioni diverse ma sicuramente lo conosci molto meglio di me
PB
21k 1h22’25” (Brescia Half Marathon 10/03/19)
42k 3h04’42” (Maratona di Reggio Emilia 09/12/18)
Next: Rotterdam Marathon 07/04/19
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Messaggi: 10377
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 10)

Messaggio da tomaszrunning » 8 nov 2019, 21:58

alemercuzio ha scritto:
8 nov 2019, 13:39
Ecco cosa stavo cercando: qualcuno che mi spiegasse come si è costruito la SUA tabella...io vorrei provarci (scusate l'OT, prossimamente infastidirò tomasz in privato... :D )
non avevo corso tante maratone nella vita, tra due settimane sarà mia 13ma
dopo quinta o sesta ho capito che allenamenti mi aiutano di arrivare in fondo senza sputare sangue e devo dire che ogni 2-3 miglioro il mio PB
ho trovato il mio metodo ma sono sicuro che con un metodo diverso potrei migliorare ma dovrei rinunciare alle altre attività per allenarmi almeno 4 volte a settimana.
in pratica ricopio gli allenamenti della ultima maratona finita con PB cercando di aumentare il ritmo oppure aggiungendo qualche ripetuta in più se mi sento in forma
tutto qui
10K 42'48'' 01/5/14 Aulla
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:27'06'' 14/12/18 Pisa
50K 4:40' 23/04/16 Sarzana in allenamento
Avatar utente
maarco72
Top Runner
Messaggi: 8751
Iscritto il: 5 gen 2013, 10:59
Località: rho(mi)

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 10)

Messaggio da maarco72 » 8 nov 2019, 22:48

@marcos mi spiace ma è finita l'epoca delle polemiche.hai tabelle ..condividi.che.c'è sempre da imparare
:beer: :beer: :batman:
Avatar utente
dopaminoagonista
Maratoneta
Messaggi: 390
Iscritto il: 28 ott 2017, 16:13
Contatta:

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 10)

Messaggio da dopaminoagonista » 8 nov 2019, 23:07

fujiko ha scritto:
8 nov 2019, 18:02
Comunque non è a 'imbuto' ma a 'freccia' :smoked: scusate l'inutilità tecnica del mio intervento
Immagine

Un'immagine dice più di mille parole
Avatar utente
maarco72
Top Runner
Messaggi: 8751
Iscritto il: 5 gen 2013, 10:59
Località: rho(mi)

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 10)

Messaggio da maarco72 » 8 nov 2019, 23:20

L'allenamento di Moses Mosop by Renato Canova 2h03 a Boston mi sembra 2011..
4 mesi di programma..recupero sempre di corsa in.alcuni casi jogging(corsa blanda),
Nessuno con recupero passivo..c'è un lavoro interessante che lui fa con recupero jogging..invece a Moen fece fare passivo(così sembra )quindi un allenamento in tre mesi..dei 3000/2000/1000 dove segnala un recupero fisso(3'/2'/1'30 a scendere in.base alla distanza)deduco passivo perché negli altri casi specifica come recupera
Per quanto riguarda varie tabelle Canova/gigliotti basta guardare il.libro che hanno scritto e si trovano vari spunti interessanti(esempio come allenare diversamente due atlete con tempi simili ma caratteristiche diverse).in.cui raramente c'è recupero passivo.ciò non vuol dire che fare recupero passivo è sbagliato..a.che l'idea di Canova gigliotti è questa.poi ovviamente ci sono altre teorie e metodi
:beer: :beer: :batman:
Avatar utente
Marcos
Top Runner
Messaggi: 8693
Iscritto il: 17 nov 2012, 13:53
Località: BG

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 10)

Messaggio da Marcos » 9 nov 2019, 4:54

Non ho capito, dici che non li fa fare e poi posti due esempi dove invece ci sono (corsa blanda o da fermo poco cambia, il tipo di lavoro è lo stesso). :nonzo:
(Moen ha anche un lavoro di ripetute brevi in finalizzazione presumo per brillantezza).
Chi è stato a un suo seminario riferisce che ha sottolineato l'importanza di allenamenti in soglia con recupero da fermo, il che mi pare tutto sommato plausibile, dubito che ai quei livelli lasci un atleta senza lavori in soglia per mesi.
PB
21k 1h22’25” (Brescia Half Marathon 10/03/19)
42k 3h04’42” (Maratona di Reggio Emilia 09/12/18)
Next: Rotterdam Marathon 07/04/19
Avatar utente
maarco72
Top Runner
Messaggi: 8751
Iscritto il: 5 gen 2013, 10:59
Località: rho(mi)

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 10)

Messaggio da maarco72 » 9 nov 2019, 7:35

Fai i recuperi di corsa blanda e da fermo poi ne parliamo se è uguale.io non ho detto che non li fa..ma che ne fa pochissimi e parliamo di qualche allenamento su 3mesi(per gente da 12 allenamenti a settimana),.è un po'diversi..ma sei bravo come sempre a rigirare frittata.
Certo che fanno lavori in soglia...prima di questi 3/4mesi di preparazione.
Cmq cambia poco basta guardare i vari esempi e lo.stesso libro che ha scritto.
Per la cronaca una sua conferenza l'ho vista,molto interessante
:beer: :beer: :batman:
Avatar utente
Conca
Guru
Utente donatore
Messaggi: 2107
Iscritto il: 29 set 2016, 9:13

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 10)

Messaggio da Conca » 9 nov 2019, 7:51

tomaszrunning ha scritto:
8 nov 2019, 21:58
in pratica ricopio gli allenamenti della ultima maratona finita con PB cercando di aumentare il ritmo oppure aggiungendo qualche ripetuta in più se mi sento in forma
Anche io ho fatto più o meno così per 3 maratone andate più o meno uguali...3:10, 3:09, 3:04.
Poi vedendo proprio un video su Canova rimasi colpito da un concetto. Diceva, se sei arrivato fino ad un certo punto con un metodo, in un certo modo, per migliorare devi cambiare perché altrimenti ti fossilizzi, quel metodo andava bene per arrivare fino a dove sei arrivato, non è detto che vada bene per migliorare ancora. In effetti negli ultimi 6 mesi a sta parte io ho stravolto praticamente tutto quello che facevo, a essere sincero mettendo in pratica tanti consigli ricevuti qui, rielaborandoli su me stesso, ma anche facendo di testa mia facendo l'esatto contrario di quello che mi veniva detto di fare 4-5 mesi fa per cui ognuno secondo me deve diventare l'allenatore di se stesso a meno che non possa andare da un bravo coach di cui si fidi ciecamente
1:20:50 13 ott19 Mezza Treviso
3:04:32 7 apr19 Milano Marathon

Valencia 1/12
Rispondi

Torna a “Maratona - Allenamento”