Obbiettivo triathlon 3

Moderatori: franchino, Mad Shark, deuterio, runmarco

Rispondi
Avatar utente
elteo79
Ultramaratoneta
Messaggi: 1474
Iscritto il: 19 gen 2010, 17:18
Località: Fraud, prov. Venezia

Re: Obbiettivo triathlon 3

Messaggio da elteo79 » 3 lug 2019, 10:09

Immagino sia per poter chiudere le strade al traffico, l'orario di "pausa pranzo" forse è il più facile da gestire.
Avatar utente
nick73
Guru
Messaggi: 2244
Iscritto il: 7 dic 2009, 17:51

Re: Obbiettivo triathlon 3

Messaggio da nick73 » 3 lug 2019, 15:17

Domenica si rischiava il colpo di calore a stare per tanto tempo sotto il sole con la muta addosso, è gia' successo qualche anno fa a Revine, in casi particolari il giudice puo' vietare la muta a tutti
Train Low, Race High
Avatar utente
PaperaUSA
Maratoneta
Messaggi: 396
Iscritto il: 20 apr 2012, 18:41
Località: Milano zona San Siro

Re: Obbiettivo triathlon 3

Messaggio da PaperaUSA » 3 lug 2019, 21:18

Infatti l'anno scorso sono partita già disidratata e all'arrivo ero al limite dello svenimento... io sono stata felice di non averla indossata domenica!
Happy CUS ProPatria TRI
Miglio: 7'01" -2016
10k: 47' 25" -2014
HM: 1h 44' 27" -2013
Mar: 4:13:51 -2016
Duathlon Spr: 1:13:42 -2018
Duathlon Cl: 2:43:53 -2018
TRI Spr: 1:22:20 -2019
TRI Ol: 2:38:55 -2019
TRI Medio 5:49:13 -2018
Avatar utente
Mancio82
Ultramaratoneta
Messaggi: 1614
Iscritto il: 4 feb 2011, 13:49
Località: Voghera
Contatta:

Re: Obbiettivo triathlon 3

Messaggio da Mancio82 » 7 lug 2019, 23:16

Che poi dico: OK che da M3 è sempre facoltativa, ma come fai a rinunciare a partire se la vietano, giustamente, con 40 gradi di atmosfera? se sei scarso in acqua, lo sei anche con la muta, certo, ti tiene a galla, ma vuoi mettere come ti cucina con un caldo del genere? senza contare che l'attesa della partenza con la muta addosso e questi caldi è un'altra mazzata per l'organismo.
I body seri ITU, per intenderci quelli Santini e compagnia bella con la cerniera posteriore, aiutano in acqua e sono idrorepellenti, si avvicinano ai costumi che usavano i nuotatori in vasca;
La muta è pensata per farti nuotare in temperature fredde, soprattutto quando ci sono gare in lago a inizio stagione o in oceano...nel mondo AG, mi sa che la situazione con il neoprene per tanti è scappata un pò di mano.

Comunque complimenti a tutti quanti, io quel weekend ero al mare in Liguria perchè si è sposato un mio amico, vi dico che avevo difficoltà a gestire il caldo stando sempre in acqua; ho tra l'altro fatto un paio di nuotate leggere in mare di 1000m in SLIP e sono andato avanti due ore a scolarmi acqua; e io amo il caldo!!!

Anzi, fossi stata Ecorace avrei tolto uno dei tre giri a piedi a Iseo e accorciato l'ultima frazione
Immagine
Avatar utente
PaperaUSA
Maratoneta
Messaggi: 396
Iscritto il: 20 apr 2012, 18:41
Località: Milano zona San Siro

Re: Obbiettivo triathlon 3

Messaggio da PaperaUSA » 7 lug 2019, 23:51

Mancio82 ha scritto:
7 lug 2019, 23:16
Che poi dico: OK che da M3 è sempre facoltativa, ma come fai a rinunciare a partire se la vietano, giustamente, con 40 gradi di atmosfera? se sei scarso in acqua, lo sei anche con la muta, certo, ti tiene a galla, ma vuoi mettere come ti cucina con un caldo del genere? senza contare che l'attesa della partenza con la muta addosso e questi caldi è un'altra mazzata per l'organismo.
Le hai dette tu ma... Sante Parole!
Happy CUS ProPatria TRI
Miglio: 7'01" -2016
10k: 47' 25" -2014
HM: 1h 44' 27" -2013
Mar: 4:13:51 -2016
Duathlon Spr: 1:13:42 -2018
Duathlon Cl: 2:43:53 -2018
TRI Spr: 1:22:20 -2019
TRI Ol: 2:38:55 -2019
TRI Medio 5:49:13 -2018
Avatar utente
filcarl
Maratoneta
Messaggi: 312
Iscritto il: 27 dic 2011, 15:46
Località: Robecchetto con Induno - MI

Re: Obbiettivo triathlon 3

Messaggio da filcarl » 8 lug 2019, 9:36

Mancio82 ha scritto:
7 lug 2019, 23:16
Che poi dico: OK che da M3 è sempre facoltativa, ma come fai a rinunciare a partire se la vietano, giustamente, con 40 gradi di atmosfera? se sei scarso in acqua, lo sei anche con la muta, certo, ti tiene a galla, ma vuoi mettere come ti cucina con un caldo del genere? senza contare che l'attesa della partenza con la muta addosso e questi caldi è un'altra mazzata per l'organismo.
.....
Anzi, fossi stata Ecorace avrei tolto uno dei tre giri a piedi a Iseo e accorciato l'ultima frazione
D'accordo su tutto e anzi, la considero un po' strana sta regola della muta consentita per gli M3, però mi viene anche da pensare che è un po' stupido organizzare una gara in luglio con partenza a mezzogiorno e poi stupirsi del caldo e adottare misure straordinarie.
Filippo
Avatar utente
Mancio82
Ultramaratoneta
Messaggi: 1614
Iscritto il: 4 feb 2011, 13:49
Località: Voghera
Contatta:

Re: Obbiettivo triathlon 3

Messaggio da Mancio82 » 8 lug 2019, 12:01

Hai ragione, ma d'altronde tutto il mondo del triathlon funziona così putroppo; la settimana scorsa all'Ironman di Francoforte c'erano 35°, che hanno mietuto non poche vittime; c'è da dire però che in gare così lunghe, dove un amatore medio sta tra le 10 e le 12 ore, pur partendo presto, è impossibile sottrarsi alla canicola delle ore centrali...

Ma già gli olimpici sono molto più gestibili, potrebbero farli partire la mattina presto, ma qui il discorso va sulla possibilità di chiudere le strade; visto che le gare di Tri sono la maggior parte in estate in luoghi turistici di lago e mare, penso sia l'unico modo per non bloccare il flusso di turisti che la mattina si reca in villeggiatura, creando caos.
Rimane però il fatto che fare correre nelle ore centrali è una follia, secondo me un paio di soluzioni potrebbero essere quelle di concentrare gli sprint, che sono più corti e gestibili (e sopportabili con il caldo) nei mesi centrali estivi, mentre gli olimpici più a fine estate e inizio autunno, o anche in tarda primavera; Per la chiusura strade, in posti molto trafficati come per esempio il Garda, si potrebbe pensare al circuito multilap; meno strade da chiudere, e più sicurezza per gli atleti.

Personalmente fatto Bardolino a metà Giugno, caldo ma ci stava, ma per gli olimpici se ne riparla a Settembre. In questo periodo al massimo qualche sprint
Immagine
Avatar utente
Diego_21k
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 548
Iscritto il: 11 nov 2014, 10:44

Re: Obbiettivo triathlon 3

Messaggio da Diego_21k » 9 lug 2019, 9:32

Mancio82 ha scritto:
7 lug 2019, 23:16
...nel mondo AG, mi sa che la situazione con il neoprene per tanti è scappata un pò di mano.
Quoto. Da scarsissimo in acqua, ho voluto forzare la mano e obbligarmi ad allenarmi senza Pull tutto l'inverno dopo che avevo letto commenti imbarazzanti su Twitter: addirittura a Kona ci sono stati gli scorsi anni AG che hanno nascosto pantaloncini in neoprene sotto al body e li hanno abbandonati nei WC. Non credo che se ti sei qualificato per Kona hai problemi di tempo, piuttosto hai un problema psicologico nel non avere sostegno...
You will always miss 100% of the shots you don't take. (Wayne Gretzky)
Avatar utente
filcarl
Maratoneta
Messaggi: 312
Iscritto il: 27 dic 2011, 15:46
Località: Robecchetto con Induno - MI

Re: Obbiettivo triathlon 3

Messaggio da filcarl » 10 lug 2019, 9:59

Mi è stato detto che nelle gare del circuito IM non c'è la regola della muta consentita sempre dagli M3 in su, qualcuno sa se è vero ?
Filippo
Avatar utente
StePo8
Top Runner
Utente donatore
Messaggi: 6659
Iscritto il: 3 ago 2011, 11:44
Località: Mariano CO

Re: Obbiettivo triathlon 3

Messaggio da StePo8 » 15 lug 2019, 15:28

esatto confermo, per il circuito IM non è valida come regola
Anche al campionato Italiano olimpico NO draft a Iseo era vietata x TUTTI
... i secondi persi all'inizio, sono minuti guadagnati alla fine...
31 Maratone: LMM 3h13' , Venezia 2012 io c'ero, Boston, Berlin, London, NY, next Chicago 2019, Tokyo 2021
Triathlon, 5 Medi e 5 Olimpico
2018: Ironman Zurigo :king:
Rispondi

Torna a “Triathlon”