the triathlete's training bible

Moderatori: franchino, Mad Shark, deuterio, runmarco

Rispondi
Avatar utente
Joe_Caltotip
Mezzofondista
Messaggi: 134
Iscritto il: 13 ago 2013, 8:52
Località: torino

the triathlete's training bible

Messaggio da Joe_Caltotip » 25 ott 2014, 22:17

un bel libro di joe friel che spiega come stilare un programma di allenamento con relativi macro e microcicli, carichi, scarichi, muschi licheni e funghi.
tutto molto bello, ma il difficile arriva quando si viene all'atto pratico del "come mi allenerò la settimana prossima?"

qualcuno l'ha letto e usa il suo approccio? l'ha letto e non è d'accordo?
uno spazio di confronto in materia
Silverkap
Mezzofondista
Messaggi: 55
Iscritto il: 10 giu 2018, 14:40

Re: the triathlete's training bible

Messaggio da Silverkap » 11 ago 2018, 22:30

Riporto in cima questo topic. Sto leggendo questo libro su suggerimento di un utente di questo forum e al momento lo sto trovando utilissimo. Sono Ora alla parte della pianificazione della stagione e sto iniziando a fare una bozza della mia. Strada facendo posso condividere i problemi che troverò, spero pochi :-)
Avatar utente
Joe_Caltotip
Mezzofondista
Messaggi: 134
Iscritto il: 13 ago 2013, 8:52
Località: torino

Re: the triathlete's training bible

Messaggio da Joe_Caltotip » 24 ago 2018, 10:53

che edizione hai?

the bible è ottimo per la pianificazione dei macro-meso e microcicli, ma un po' carente sulla specificità della settimana, almeno l'edizione ante-2010.
l'ultima mi è arrivata ma ancora non l'ho letta.
per la gestione "pratica", banalmente il "cosa fare il giorno XXX" consiglio "your best triathlon", sempre di Joe Friel, che ne è il naturale compendio
Avatar utente
Mancio82
Ultramaratoneta
Messaggi: 1619
Iscritto il: 4 feb 2011, 13:49
Località: Voghera
Contatta:

Re: the triathlete's training bible

Messaggio da Mancio82 » 29 ago 2018, 23:45

Io ho le ultime 2 edizioni (quella del 2009 se non sbaglio, stampata da un pdf, e l'ultima, comprata) e secondo me serve tantissimo per capire su come stilarsi un piano di allenamento annuale impostando macro e microcicli, scarico, ore annuali e settimanali nei diversi cicli; inoltre è molto utile nello spiegare l'approccio alle gare, la loro divisione in gare allenamento o C, gare importanti o B e gare fondamentali che determinano la schedulazione della tabella di tutta la stagione o gare A.

Solo questo secondo me aiuta tantissimo a prevenire l'overtraining e gli infortuni, visto che tanti triatleti self-made (o seguiti da pseudo allenatori, cosa ancora peggiore visto che li pagano) tendono a partire a inizio anno a razzo, molti gareggiano troppo tra corsa, duathlon, triathlon, gare a cui partecipano perchè vengono trascinati dagli amici... risultato a Maggio sono cotti o peggio rotti. :-#

Tra i difetti della guida, come avete già elencato, c'è un pò di carenza di esempi pratici di allenamento durante i vari cicli nei tre sport, personalmente, se vi allenate da soli, ridurrei al massimo la tipologia di allenamenti per ciclo riguardante i tre sport, e li segnerei nel computo annuale che spiega (lo schema si fa in Excel in 5 minuti).

:beer:
Immagine
Rispondi

Torna a “Triathlon”