da 4:20 a 4:00

Moderatori: franchino, Doriano, fujiko, gambacorta

castoro

Re: da 4:20 a 4:00

Messaggio da castoro »

sul discorso triathlon siamo un pò OT rispetto al post ma vorrei dire la mia essendo stato un triathleta per 4 anni (dai 16 ai 20 anni). All'epoca praticavo nuoto agonistico e un allenatore che mi vide correre mi disse che inserendo la bici (il detto era si fa prima ad imparare ad andare in bicicletta che a nuotare) sarei potuto diventare un buon triathleta.
Ebbene, io nuotavo 5 volte a settimana e il sabato e la domenica andavo in bici e correvo, certo a quell'età si riesce a fare di tutto, ma cmq partecipavo principalmente a gare olimpiche (che all'epoca si chiamava triathlon corto dato che alle olimpiadi ancora non c'erano), ovvero 1500/40/10. La mia miglior prestazione fu nel settembre del 1990 (17 anni) dove vinsi il titolo regionale cat. cadetti, dove uscii dall'acqua 12° assoluto, purtroppo in bici complici anche un pò di salite persi parecchie posizioni, ma nei 10km di corsa ne recuperai un pò e chiusi (oltre al 1° posto di categoria come detto) al 49° posto assoluto.
Ero talmente sconosciuto che quando uscii così presto dall'acqua il presidente della mia squadra chiese: ma questo chi è ? :mrgreen:

questo per dire che non è vero quanto è stato detto, un bravo nuotatore ha parecchio fiato anche per la corsa e basta un pò di bici per essere un buon triathleta (purtroppo la bici è sempre stata il mio tallone di achille perchè non mi piaceva allenarmi, preferivo nuotare o correre)

;)
Ab105
Mezzofondista
Messaggi: 105
Iscritto il: 23 dic 2012, 9:53

Re: da 4:20 a 4:00

Messaggio da Ab105 »

io ho capito il discorso di riccardo1980 e condivido quello che dice sul discorso degli amatori che spesso vogliono fare cose eroiche ma con risultati piuttosto scandenti,ma lo hanno fatto.
credo che una persona debba scegliere una disciplina in cui possa ottenere risultati mediocri: cosa serve correre la maratona in 5h? allenati bene e fai i 10000 m e corrili in 50' ( esempio) ....poi non sta di certo a noi obbligare una persona a non fare quello che gli piace!
sul discorso riguardante il mio allenamento tu ben sai che correre porta molte sollecitazioni sui tendini,muscoli ecc....
quest'estate,quando eravamo in preparazione a san moritz,abbiamo conosciuto Alberto salazar insieme a Galen Rupp e Centrowitz,tutti atleti del nike oregon project.
per loro,ad esempio,non esiste il defaticante fatto correndo piano sull'erba,perchè stai sempre correndo quindi : ok,sciogli i muscoli ...ma sforzi comunque i tendini perchè vengono sollecitati.
loro vanno a correre sul tapisroulant IN ACQUA!
non potendo fare una cosa simile,preferisco buttarmi in acqua e rilassarmi nuotando o leggermi un libro in tutta tranquillità sulla cyclette che uscire di nuovo a correre per scaricare le fatiche fatte dall'allenamento della mattina.
anche mentalmente è più facile.
Dany79

Re: da 4:20 a 4:00

Messaggio da Dany79 »

DI solito è il contrario, ci sono forti podisti o forti ciclisti o forti nuotatori che provano a cimentarsi nella triplice.

Ognuno è libero di allungare come meglio crede, anche io non approvo chi si trascina al traguardo, perchè anche nella mediocrità mi piace fare le cose fatte bene. Ma se trascinarsi a stento alla fine di una maratona, di una gran fondo o di un IM da soddisfazione a questi tipi che lo facciano pure. Mica vanno a tirare pietre dai ponti o ad ammazzare gente. A me albanesi a volte fa ridere perchè sembra che gli abbiano fatto personalmente qualcosa. Ognuno può gratificare il proprio ego come meglio crede, poi dopo ovvio che al traguardo scattà lo sfottò

:mrgreen: :mrgreen:

Tuttavia ritornando al topic per me se lo schema da lui proposto non sarebbe malvagio. Poi esiste l'opzione allenatore che tutti tendiamo a trascurare, me compreso...
Ab105
Mezzofondista
Messaggi: 105
Iscritto il: 23 dic 2012, 9:53

Re: da 4:20 a 4:00

Messaggio da Ab105 »

Dany79 ha scritto:DI solito è il contrario, ci sono forti podisti o forti ciclisti o forti nuotatori che provano a cimentarsi nella triplice.

Ognuno è libero di allungare come meglio crede, anche io non approvo chi si trascina al traguardo, perchè anche nella mediocrità mi piace fare le cose fatte bene. Ma se trascinarsi a stento alla fine di una maratona, di una gran fondo o di un IM da soddisfazione a questi tipi che lo facciano pure. Mica vanno a tirare pietre dai ponti o ad ammazzare gente. A me albanesi a volte fa ridere perchè sembra che gli abbiano fatto personalmente qualcosa. Ognuno può gratificare il proprio ego come meglio crede, poi dopo ovvio che al traguardo scattà lo sfottò

:mrgreen: :mrgreen:

Tuttavia ritornando al topic per me se lo schema da lui proposto non sarebbe malvagio. Poi esiste l'opzione allenatore che tutti tendiamo a trascurare, me compreso...
avere una persona valida che ti segue è la cosa migliore
dontknow
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 572
Iscritto il: 23 set 2012, 19:47

Re: da 4:20 a 4:00

Messaggio da dontknow »

Ab105 ha scritto:io ho capito il discorso di riccardo1980 e condivido quello che dice sul discorso degli amatori che spesso vogliono fare cose eroiche ma con risultati piuttosto scandenti,ma lo hanno fatto.
credo che una persona debba scegliere una disciplina in cui possa ottenere risultati mediocri: cosa serve correre la maratona in 5h? allenati bene e fai i 10000 m e corrili in 50' ( esempio)
io terrei in considerazione anche l'eta'
io per esempio alla mia eta' trovo meno stimoli nel migliorare il mio tempo nei 10k (cosa che cmq sto facendo, o cercando di fare :mrgreen: ) perche' tanto non arriva da nessuna parte cmq
un conto e' quando sei giovane, ragioni in ottica che migliorando nei 10k puoi raggiungere un buon tempo in senso assoluto, magari non vai alle olimpiadi ma hai un risultato che e' degno di nota o cmq puoi lottare per qualcosa
ma un amatore come me, inizia da 3 mesi e come soddisfazione personale limare i secondi sui 10k e' davvero minima, mentre riuscire a fare una maratona o gare ancora + lunghe sarebbe una soddisfazione molto + grande

my 2 cents
riccardo1980
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 16 ott 2012, 22:41

Re: da 4:20 a 4:00

Messaggio da riccardo1980 »

Su questa risposta non sono d'accordo, Dontknow. Per ricercare distanze lunghe ti privi di una componente di velocità e di forza che la preparazione per distanze brevi (dai 400m ai 5000m per chi è all'inizio) ti garantirebbe. E sarebbero molto piu' utili ha chi è piu' avanti con l'età e che purtroppo va incontro a un fisiologico calo della massa magra e della forza e come conseguenza anche della velocità. Otterresti un fisico piu' in forma e ti costruiresti una base che ti servirebbe in un eventuale maratona futura, perchè no. Tutto questo lo dico ma poi ognuno è libero di fare cio' che vuole e se prova piacere cosi' non sono certo io a negarglielo. Prima cosa divertirsi.
Ab105
Mezzofondista
Messaggi: 105
Iscritto il: 23 dic 2012, 9:53

Re: da 4:20 a 4:00

Messaggio da Ab105 »

riccardo1980 ha scritto:Su questa risposta non sono d'accordo, Dontknow. Per ricercare distanze lunghe ti privi di una componente di velocità e di forza che la preparazione per distanze brevi (dai 400m ai 5000m per chi è all'inizio) ti garantirebbe. E sarebbero molto piu' utili ha chi è piu' avanti con l'età e che purtroppo va incontro a un fisiologico calo della massa magra e della forza e come conseguenza anche della velocità. Otterresti un fisico piu' in forma e ti costruiresti una base che ti servirebbe in un eventuale maratona futura, perchè no. Tutto questo lo dico ma poi ognuno è libero di fare cio' che vuole e se prova piacere cosi' non sono certo io a negarglielo. Prima cosa divertirsi.
esatto.....niente da aggiungere
dontknow
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 572
Iscritto il: 23 set 2012, 19:47

Re: da 4:20 a 4:00

Messaggio da dontknow »

riccardo1980 ha scritto:Su questa risposta non sono d'accordo, Dontknow. Per ricercare distanze lunghe ti privi di una componente di velocità e di forza che la preparazione per distanze brevi (dai 400m ai 5000m per chi è all'inizio) ti garantirebbe. E sarebbero molto piu' utili ha chi è piu' avanti con l'età e che purtroppo va incontro a un fisiologico calo della massa magra e della forza e come conseguenza anche della velocità. Otterresti un fisico piu' in forma e ti costruiresti una base che ti servirebbe in un eventuale maratona futura, perchè no. Tutto questo lo dico ma poi ognuno è libero di fare cio' che vuole e se prova piacere cosi' non sono certo io a negarglielo. Prima cosa divertirsi.
nel mio caso non vale molto sto discorso perche' io da giovane ho sempre praticato sport di potenza e velocita', mi son messo col "fondo" solo ora in tarda eta'
per dire la prima volta che ho provato delle ripetute non avendo gps mi son venute tipo a 3 min a km, e non capivo perche' dovessi andare cosi' piano... poi alla terza ho capito :mrgreen:

in ogni caso il mio discorso prescindeva da cosa e' giusto e sbagliato
ovviamente se uno ricerca il giusto fa come dici te, migliora nella distanza a lui congeniale
il mio discorso verteva su trovare stimoli diversi
per me da giovane la sfida era migliorarsi a oltranza nella mia specialita', nel mio sport
ora so che la mia vita da sportivo agonistico e' finita quindi non trovo stimoli nel miglioramento a oltranza in unasingola disciplina sapendo che ci sono pesanti limiti fisiologici, non so magari e' una cosa che provo solo io ma mi smorza un po'
Avatar utente
jean
Top Runner
Messaggi: 7764
Iscritto il: 21 feb 2008, 23:01
Località: in mezzo alle risaie

Re: da 4:20 a 4:00

Messaggio da jean »

Ab105 ha scritto:io ho capito il discorso di riccardo1980 e condivido quello che dice sul discorso degli amatori che spesso vogliono fare cose eroiche ma con risultati piuttosto scandenti,ma lo hanno fatto.
credo che una persona debba scegliere una disciplina in cui possa ottenere risultati mediocri: cosa serve correre la maratona in 5h? allenati bene e fai i 10000 m e corrili in 50' ( esempio) ....poi non sta di certo a noi obbligare una persona a non fare quello che gli piace!
.
Io credo invece che qui servirebbe un bel bagno di umiltà.Un amatore che ha voglia di correre una maratona in 5h fa bene a farlo perchè ciò lo fa star bene,dovreste sapere(o forse non l'avete ancora provato)che molti hanno una vita che concede pochissimo tempo per gli allenamenti,quindi si fa ciò che si può,molto spesso semplicemente per scaricare la tensione ,la corsa risana spirito e fisico se lo si fa ina una maratona che male c'è?.Di certo per affrontare allenamenti pro-velocità servono freschezza mentale e fisica che per chi corre alle 5 del mattino o alle 9 di sera dopo 10h di lavoro,figli eccetera sono impossibili da trovare.Lo stesso Riccardo se non sbaglio ha corso la sua prima(unica?)maratona in 4h,quindi su questo tema ha poco da insegnare ....( io la prima l'ho corsa in 2h54' molto felice di essere un amatore mediocre :asd2: :asd2: )
AB:quelli della tua età che vanno forte,corrono i 5000 in 14'-15' ,quindi cerca di studiare ancora un pò ,poi potrai insegnare dall'alto dei "tuoi risultati",perchè con quei tempi purtroppo(per te)ci sono tanti master che te le suonano ancora.... :asd2: :asd2:
Per come ne parlate si vede chiaramente che non avete mai fatto una ULTRA quindi non sapete cosa significhi e più che altro che cosa dia alla persona(e ve lo dice uno che corre dai 1500in pista alle 100km in motagna)...come vi permettete di giudicare?Noi saremo anche mediocri,ma almeno abbiamo rispetto per quello che fanno gli altri.
Per favore tornate in topic grazie......
Saluti e buone corse....
Immagine
per poter arrivare.....è necessario partire....
riccardo1980
Novellino
Messaggi: 17
Iscritto il: 16 ott 2012, 22:41

Re: da 4:20 a 4:00

Messaggio da riccardo1980 »

Dopo questa perla di jean...assegnerei la coppa per la risposta piu' populistica :winner: e direi come lui di tornare in topic!
Ragionavo solo sul perchè scegliere le lunghe qunado si puo' ottenere secondo me e per l'amatore la migliore forma con le brevi, senza ammazzarsi troppo proprio perchè l'amatore non ha tempo. Chi ha mai parlato di tempi e velocità....ma ho capito che hai ragione...e mi sono iscritto ora alla maratona di Roma...spero di fare 2.53.59 :culone:

Torna a “10km in 50'”