Allenamento TRAIL minimal - Istruzioni per l'uso

Esperienze, discussioni, consigli, annessi e (s)connessi per la corsa off road

Moderatori: gambacorta, franchino, Doriano, fujiko

Avatar utente
Semper79
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 630
Iscritto il: 27 mag 2011, 14:30
Località: Lizzola (BG)

Re: Allenamento TRAIL minimal - Istruzioni per l'uso

Messaggio da Semper79 »

Grazie andrebarca78, consigli di fare uscite solo con questa scarpa (MT10) o di fare come sto facendo adesso? Solo un'uscita (a questo punto più corta quindi dei 4km giusto? magari solo 2?) la settimana sulle 3 attuali con scarpa minimalista?
Prima della bandelletta correvo, nei miei "lunghi" 15km grossomodo stavo attorno ai 40km la settimana.

Ciauz! :salut:
Avatar utente
Semper79
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 630
Iscritto il: 27 mag 2011, 14:30
Località: Lizzola (BG)

Re: Allenamento TRAIL minimal - Istruzioni per l'uso

Messaggio da Semper79 »

Rieccomi, altra uscita ieri sera con le mt10, sensazioni ottime, pochissimi dolori, ogni tanto nei tratti più impegnativi sentivo un fastidio al centro del polpaccio, come se avessi uno spillo conficcato, rimettendomi ad andare "a passo" spariva, questo è capitato un paio di volte poi più nulla...
Il giro di ieri sera nel bosco, un tratto del sentiero 306 del cai, totale poco più di 5km e poco più di 300m D+, stamattina nessun dolore, e la cosa mi riempie di gioia, speriamo continui così... [-o< [-o< [-o<

Ora visto che i dolori sono quasi del tutto spariti pensavo di introdurre un giorno in più a settimana queste scarpe, al momento faccio 1 giorno a settimana (uscite brevi) con le minimal, questa è la terza settimana, il totale delle uscite è di circa 15km con 850m D+.
Quindi dei 3 giorni attuali (che poi vorrei portare pian piano a 4) pensavo di fare i 2 in settimana (i più brevi) con scarpa minimal e l'uscita più impegnativa ancora con le tradizionali. E poi vediamo come va...

Ciao a tutti!
Avatar utente
Paso®
Ultramaratoneta
Messaggi: 1784
Iscritto il: 11 nov 2009, 12:45
Località: Pianbosco (VA)

Re: Allenamento TRAIL minimal - Istruzioni per l'uso

Messaggio da Paso® »

Se non hai fastidi sicuramente stai facendo bene ed anche secondo me 2 uscite settimanali (brevi) te le puoi permettere, al limite sei sempre in tempo a ridurre in caso di problemi ;-)
Obsessed is just a word the lazy use to descibe the dedicated

ImmagineImmagineImmagine
Avatar utente
Semper79
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 630
Iscritto il: 27 mag 2011, 14:30
Località: Lizzola (BG)

Re: Allenamento TRAIL minimal - Istruzioni per l'uso

Messaggio da Semper79 »

Grazie Paso® :wink:
Avatar utente
andrebarca78
Mezzofondista
Messaggi: 86
Iscritto il: 31 ago 2011, 12:30

Re: Allenamento TRAIL minimal - Istruzioni per l'uso

Messaggio da andrebarca78 »

Vado controcorrente e proverei,pur riducendo il volume, a correre solo di minimalista, affiancando alle tue uscite cn dislivello, uscite in pianura.. Considera che la salita, fa lavorare maggiormente proprio le aree che già stressi per la transizione; quindi potresti affiancare alle tue uscite con dislivello in minimalista, qualche uscita breve ma in pianura, sempre con minimalista. Secondo me ti verrebbero facili..
Facci sapere se tenterai ;)
Avatar utente
Paso®
Ultramaratoneta
Messaggi: 1784
Iscritto il: 11 nov 2009, 12:45
Località: Pianbosco (VA)

Re: Allenamento TRAIL minimal - Istruzioni per l'uso

Messaggio da Paso® »

andrebarca78 ha scritto:Vado controcorrente e proverei,pur riducendo il volume, a correre solo di minimalista, affiancando alle tue uscite cn dislivello, uscite in pianura.. Considera che la salita, fa lavorare maggiormente proprio le aree che già stressi per la transizione; quindi potresti affiancare alle tue uscite con dislivello in minimalista, qualche uscita breve ma in pianura, sempre con minimalista. Secondo me ti verrebbero facili..
Facci sapere se tenterai ;)
Per chi e' abituato a correre in salita è meno stressante il passaggio a drop bassi se lo si fa su percorsi in salita, questo perche' la tecnica di corsa in questa situazione è già di avampiede, quindi drop alto o basso fa poca differenza. Inoltre i muscoli dei polpacci sono già abituati a lavorare al "carico" della salita.
La corsa in pianura invece è piu' stressante, perche' la falcata normalmente è piu' lunga e questo causa maggior allungamento di tendine d'achille e muscoli del polpaccio.
Per esperienza personale, i miei polpacci patiscono di piu' uscite veloci in pianura piuttosto che in salita ;-)
Obsessed is just a word the lazy use to descibe the dedicated

ImmagineImmagineImmagine
Avatar utente
Semper79
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 630
Iscritto il: 27 mag 2011, 14:30
Località: Lizzola (BG)

Re: Allenamento TRAIL minimal - Istruzioni per l'uso

Messaggio da Semper79 »

Quindi tu andrebarca78 faresti tutte uscite minimal d'ora in avanti? di quanto dovrei ridurre i km nell'uscita del fine settimana che sarebbe quella nella quale mi concedo uscite da 2/3 ore. l'ultima uscita fatta era di 11,5km e 1000m D+ con scarpa tradizionale.
Stasera volevo provare a fare il percorso fatto martedì ma allungandolo un pelo con scarpa minimal, invece di di 5km arrivare a farne 6..che dite posso provare?

Per la corsa al piano immagino anche io sia più stressante per polpacci e tendini come dice Paso®, ma prima o poi bisognerà iniziare giusto? Quindi dalla prossima settimana vedrò di introdurre qualche km al piano per vedere come va...

Io nelle giornate di riposo dalla corsa continuo con stretching a polpacci e massaggi alla pianta del piede ed a tutte le dita...oltre che qualche lardominale ed esercizi per i glutei, che per la bandelletta sembra che qualcosa abbiano fatto...

Ciao e grazie ancora!
Avatar utente
Semper79
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 630
Iscritto il: 27 mag 2011, 14:30
Località: Lizzola (BG)

Re: Allenamento TRAIL minimal - Istruzioni per l'uso

Messaggio da Semper79 »

Rieccomi, ieri sera uscita con scarpa minimal, questa settimana è la seconda uscita consecutiva, accompagnato questa volta da un amico, che come mi guarda le scarpe mi da del matto! :smoked:
Poche centianaia di metri e partiamo subito, all'inizio si chiacchera un pò, è qualche mese che non lo vedevo, poi nelle salite non parla più nessuno, si sente solo il respiro affannoso, certo che correre in compagnia è proprio tutta un'altra cosa... :wink: Scusate torno all'analisi della corsa minimal, nelle salite ora mi ci trovo veramente bene, la scarpa leggera e la bassa protezione mi fanno muovere agevolmente le gambe, ieri sera nessunissimo dolore, avevo un pò di paura ad allungare, in compagnia poi mi sarebbe scocciato farmi vedere dolorante... :wink: Alla fine chiudiamo 6km con circa 500m D+ passo non troppo spedito ma, ripeto, sensazioni delle scarpe ottime. :D
Al termine stretching al polpaccio, soliti massaggi ai piedi, che questa volta erano leggermente caldi, ma anche questo credo faccia parte della transizione al minimal almeno all'inizio...

Ora in programma un'uscita domattina con la scarpa classica (Asics Trabuco 13) perchè pensavo di fare sempre col socio, 3 orette di sentiero sul tranquillo andante...volevo fare domenica ma lui ha degli impegni e per questo la decisione di un uscita "ravvicinata" a quella di ieri sera, sperem... :afraid:

Martedì sera mi voleva far fare delle ripetute in salita su asfalto (10x100 pendenza 15%), considerando che il riscaldamento sarà al piano e su asfalto che dite? quasi quasi rischio con questa.... :-"

Di nuovo ciao a tutti! :salut:

Ciao a tutti....

ps
Qui la traccia se interessa... http://connect.garmin.com/activity/337671973
Avatar utente
andrebarca78
Mezzofondista
Messaggi: 86
Iscritto il: 31 ago 2011, 12:30

Re: Allenamento TRAIL minimal - Istruzioni per l'uso

Messaggio da andrebarca78 »

Semper79 ha scritto:Quindi tu andrebarca78 faresti tutte uscite minimal d'ora in avanti? di quanto dovrei ridurre i km nell'uscita del fine settimana che sarebbe quella nella quale mi concedo uscite da 2/3 ore. l'ultima uscita fatta era di 11,5km e 1000m D+ con scarpa tradizionale.
Stasera volevo provare a fare il percorso fatto martedì ma allungandolo un pelo con scarpa minimal, invece di di 5km arrivare a farne 6..che dite posso provare?

Per la corsa al piano immagino anche io sia più stressante per polpacci e tendini come dice Paso®, ma prima o poi bisognerà iniziare giusto? Quindi dalla prossima settimana vedrò di introdurre qualche km al piano per vedere come va...

Io nelle giornate di riposo dalla corsa continuo con stretching a polpacci e massaggi alla pianta del piede ed a tutte le dita...oltre che qualche lardominale ed esercizi per i glutei, che per la bandelletta sembra che qualcosa abbiano fatto...

Ciao e grazie ancora!
Mah, come vedi, ciascuno reagisce in maniera differente alla transizione..
Io lo scorso anno, feci solo trail e gare in montagna anche abbastanza lunghe(NeanderTrail 58km), ma ebbi sensazioni diverse da altri qui del forum. In pianura, con passo breve e frequente, avevo molte meno sollecitazione alla zona "x"(basso polpaccio/achille) proprio perchè, la forza applicata sull'avanpiede in pianura in appoggio/spinta è decisamente inferiore a quella che viene applicata all'avanpiede in salita per ovvi motivi di gravità/pendenza e inclinazione..
Quindi, non hai che da saggiarti e regolarti con gli indolenzimenti che man mano ti "porti a casa". Cmq sei sulla buona strada!
Però i 10x100m in salita..ascoltati bene mentre li fai....!!!
Avatar utente
Semper79
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 630
Iscritto il: 27 mag 2011, 14:30
Località: Lizzola (BG)

Re: Allenamento TRAIL minimal - Istruzioni per l'uso

Messaggio da Semper79 »

Grazie andreabarca78, allora per i 10x100 mi par di capire che sarebbe meglio di no, io coglievo l'occasione per provarle al piano ma se c'è un minimo dubbio a sto punto meglio di no, le provero il prossimo fine settimana che sarò in pianura a correre in mezzo alla campagna...con calma e da solo :wink:

Si spero tanto di essere sulla buona strada, ma ora non saprei come allungare le distanza con questa scarpa, io sarei per aggiungere 1 o 2km a settimana che dite voi guru del minimal?

Di nuovo grazie...

Ciao :salut:

Torna a “Off Road - Allenamento”