Ritorno da infortunio a tre settimane da mezza trail

Esperienze, discussioni, consigli, annessi e (s)connessi per la corsa off road

Moderatori: franchino, Doriano, fujiko, gambacorta

Cerras
Novellino
Messaggi: 7
Iscritto il: 7 gen 2015, 11:12

Ritorno da infortunio a tre settimane da mezza trail

Messaggio da Cerras »

Ciao a tutti, avrei bisogno di un consiglio.

Il mio piano per l'inizio della stagione era di prepararmi tra gennaio e febbraio per una mezza su strada il 10 marzo, per poi spostarmi sugli allenamenti per i trail in vista di una ulteriore mezza (questa volta fuoristrada) il 6 aprile (https://www.endurancelife.com/exmoor/route). I tempi erano brevi ma da come stavano andando gli allenamenti avevo fiducia.
Il 17 febbraio ho fatto una campestre da 10km e le gambe sembravano andare molto bene. La domenica dopo (24/2) un lungo in progressione da 21km, anche quello fatto senza problemi. Il giorno dopo, però, prendo la bici per andare a lavoro e inizio a sentire un dolore al piede che via via peggiora fino a costringermi a zoppicare. Il dolore é continuato per le successive due settimane, fino a costringermi a decidere di saltare la mezza su strada, per sicurezza. In quest'ultima settimana sembra essere scomparso, ci ho corso e camminato sopra anche fuoristrada e pare andare tutto bene.
Ora, però, mi trovo in una situazione difficile: ho sicuramente perso un po' della forma che avevo a fine febbraio, ma comunque direi che la base ancora c'è (anche perché nel mentre ho continuato a nuotare e fare potenziamento). Al tempo stesso, ho tre settimane per mettere su il più possibile di allenamento off-road, che non sono molte.

Dopo tutto sto pippone ecco la domanda: voi come impostereste gli allenamenti tra qui e la gara (oltre a trovarmi un allenatore per il futuro, cosa che conto di fare il prima possibile)?

Grazie!
Record personali:
- 5 km: 18'30" (Passaggio al km 5 Tuttadritta 2015);
- 10 km: 37'22" (Tuttadritta, 12/04/2015);
- 21 km: 1h28'30" (Berlin Half Marathon, 29/03/2015)

Torna a “Off Road - Allenamento”