Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

bradipoprincipiante ha scritto: Capito, riesci a farmi un esempio pratico? scusa l'invadenza e' che sono piuttosto neofita.
Mettiamo che faccio 10 km in 55 minuti, tolgo il primo kilometro che magari l'ho corso in 5 minuti e 45 e l'ultimo in 4 minuti e 45, cosa faccio dopo :hail: :hail:
Figurati, ma ci sei gia' quasi arrivato :mrgreen:
La sezione che ti interesse e' gli otto km centrali, hai impiegato 55:00 - 5:45 - 4:45 = 44:30 per una media di 5:34 al km.
Vedi poi' i valori di fc media per ogn degli otto km parziali, metti che siano (per esempio) 166, 169, 170, 170, 171, 171, 171, 172 allora la media e' di 170 bpm.
al68
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 859
Iscritto il: 21 apr 2012, 22:35
Località: ABRUZZO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da al68 »

aroldo74 ha scritto:Per calcolare la soglia anaerobica e Vo2max, senza conconi devi andare in un centro di medicina sportiva.
Ti fanno correre su un tappeto o pedalare con una maschera che analizza il respiro e ogni tot di tempo ti fanno aumentare l'intensità.
Nel mentre ti pungono varie volte ad un orecchio per raccogliere sangue sottosforzo da analizzare.
Poi paghi 3-400€ e vai a casa.

Loro analizzano ,valutano, elaborano e poi ti dicono qual é la tua soglia.....
Si sapevo del laboratorio e dalle mie parti si prendono circa 100 ma devi ripeterlo ogni tre mesi e quindi volevo sapere oltre al conconi qual'era secondo voi il piu' affidabile e facile da eseguire fatto "in casa"
8,200 km NOTTURLA LANCIANESE 30,25” (2016)
21,097k Martinsicuro 1,26,52” (2014)
42,195 km Reggio Emilia 3,18,51” ( 2021)
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

Perche' devi ripetere un test preciso sulla soglia ogni tre mesi? :nonzo:
al68
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 859
Iscritto il: 21 apr 2012, 22:35
Località: ABRUZZO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da al68 »

Perche' varia
8,200 km NOTTURLA LANCIANESE 30,25” (2016)
21,097k Martinsicuro 1,26,52” (2014)
42,195 km Reggio Emilia 3,18,51” ( 2021)
eric radis
Maratoneta
Messaggi: 332
Iscritto il: 6 giu 2014, 15:07
Località: como

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da eric radis »

In passato feci (gratis :wink: ) il test Conconi. Risultato sovrapponibile a quello che ricavato dalla Fcmax.
Tempi recenti: 37.50- 1.23.58 - 2.59.05
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

al68 ha scritto:Perche' varia
D'accordo. Ma e' marginalmente interessante cononscere le variazioni con precisione, ammeno di non essere professionista.
Anche perche' un buon amatore riconosce piuttosto bene queste piccole variazioni senza esami di laboratorio.
Semmai la bravura e' nel programmare, raggiungere e sfruttare uno o due picchi di forma annuali, compatibilmente con gli impegni della vita...
la soglia e' solo uno dei valori necessari e neppure il piu' capriccioso :wink:
al68
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 859
Iscritto il: 21 apr 2012, 22:35
Località: ABRUZZO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da al68 »

Si. Ma sinceramente non mi va di tirar fuori anche solo 100 euro proprio perche' non sono un professionista. E poi facciando il test in casa si puo' sbagliare la soglia anaerobica di 3/5 pulsazioni e capirai poi devi fare il lento al 75% di quella soglia sara' 1/2 battiti.
Comunque oltre al test di conconi secondo voi qual'e' un'altro test valido?
8,200 km NOTTURLA LANCIANESE 30,25” (2016)
21,097k Martinsicuro 1,26,52” (2014)
42,195 km Reggio Emilia 3,18,51” ( 2021)
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

D'accordissimo a non tirare fuori i soldi piu' di una volta all'anno e quello solo se competi a livelli nazionale (e per test piu' attendibili di Conconi).
Un amatore che gareggia su distanze medie dovrebbe conoscere bene dai dati di gara la sua soglia entro 1/2 pulsazioni.
E' sufficiente per gareggiare su strada e per pianificare gli allenamenti... fra altro se fai il lento 1/2 battiti in meno o in piu' cambia davvero poco.
al68
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 859
Iscritto il: 21 apr 2012, 22:35
Località: ABRUZZO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da al68 »

Scusa se insisto ma per me questo mondo del cardio e' davvero contorto.
Come fai dalle gare a conoscere la tua soglia anaerobica, cioe' come fai a capire quando stai andando in acido lattico.
Non e' meglio dseguire un test?
E insisto secondo voi il conconi e' affidabile oppure c'e' un test migliore?
8,200 km NOTTURLA LANCIANESE 30,25” (2016)
21,097k Martinsicuro 1,26,52” (2014)
42,195 km Reggio Emilia 3,18,51” ( 2021)
Avatar utente
Mad Mat
Ultramaratoneta
Messaggi: 1726
Iscritto il: 14 gen 2013, 6:54

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Mad Mat »

al68, c'è un thread apposta per il test di Conconi...

Io ti posso dire che fatto sul tapis roulant, con incrementi di velocità di 0,5km/h ogni 200mt, con me funziona bene.
O meglio, riesco sempre ad individuare la FC di soglia, ma la velocità ad essa collegata non la considero per niente (proprio perchè fatto sul tapis).
Se hai una ottima sensibilità al ritmo dovresti farlo su una pista.

Torna a “Allenamento e Tecnica”