Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

Allora sai quando sei fuori forma :mrgreen:
Niente di strano, non puoi' stare al massimo della forma per sempre e non devi tentare di farlo...
se hai fatto un picco in estate e' inevitabile scendere in autunno, bisogna rispettare il ciclo per poter impostare il picco successivo.

Ovviamente il discorso e' diverso per chi sta preparando una maratona e vede che non tiene piu' il solito ritmo di gara 10km,
fatto normale dopo tanti km di lungo e ritmo maratona.

Comunque se il cuore scende cosi' in falsopiano vuole dire che sei abbastanza allenato.
al68
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 859
Iscritto il: 21 apr 2012, 22:35
Località: ABRUZZO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da al68 »

si infatti pensavo la stessa cosa appena mi fermo dopo 1' circa i battiti sono già intorno a 105
non è possibile usando il cardio tutto l'anno cercare di non perdere lo stato di forma?
8,200 km NOTTURLA LANCIANESE 30,25” (2016)
21,097k Martinsicuro 1,26,52” (2014)
42,195 km Reggio Emilia 3,18,51” ( 2021)
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

al68 ha scritto: non è possibile usando il cardio tutto l'anno cercare di non perdere lo stato di forma?
Cercare di non perdere lo stato di forma sarebbe un errore, per raggiungere un livello eccezionale e' necessario passare molto tempo a livelli normali e persino a quelli bassi, cosi' in quel periodo di massimo forma si puo' spremere il corpo in un modo che non e' sostenibile a lungo.
Questo concetto della ciclicita' e particolarmente centrale nella filosofia di allenamento italiana, altri paesi lo ridimensionano un po', comunque sicuramente ha un suo senso soprattutto per il podista amatore.
Il cardio aiuta a gestire ogni fase, sia quello agonistico sia quelli che lo precedono.
Ma e' assolutamente normale poter andare molto forte solo per un picco di 4-6 settimane e solo uno (al massimo due) volte all'anno.
Analogamente, e' intelligente variare anche l'impegno totale da anno in anno.
al68
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 859
Iscritto il: 21 apr 2012, 22:35
Località: ABRUZZO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da al68 »

Io sono stato in forma buona con tempi sotto i 4' al km per 4mesi scarsi quindi non posso lamentarmi. Volevo sapere come devo fate per imparare a gestirmi con il cardio
8,200 km NOTTURLA LANCIANESE 30,25” (2016)
21,097k Martinsicuro 1,26,52” (2014)
42,195 km Reggio Emilia 3,18,51” ( 2021)
Slidingdoor
Novellino
Messaggi: 6
Iscritto il: 12 ott 2014, 16:07

Valutazione Freq. Cardiaca

Messaggio da Slidingdoor »

Ciao a tutti,
avrei bisogno del vostro aiuto/consiglio su come valutare la mia frequenza cardiaca a riposo e durante gli allenamaneti/gare.
Faccio una premessa sono poco più' che un neofita della corsa, corro più' o meno seriamente da circa un anno, ma ho fatto sempre molto sport, a livello agonistico pallacanestro per 20 anni. Oggi ho 36 anni e a settembre ho corso la mia prima gara, una mezza maratona chiusa in 1h.47m.

Durante le mie sessioni di allenamento e gara utilizzo un cardio e ho notato che i valori che emergono mi sembravi strani, molto distanti da quelli che vedo postati qua' e la' dagli altri amatori. Bene a riposo, la mattina il mio cardio dice "39/40". Durante i medi/lunghi una media di 148 e nelle ripetute corte la freq max nn va oltre 164. Tutti dati verificati più' volte.
Vi chiedo se e' una cosa anomala? Devo allenarmi in modo specifico per allenare questo aspetto, soprattutto la freq. max? E' un mio limite fisiologico? Bo? cosa ne pensate???


Grazie
:salut: :salut: se vorrete dirmi la vostra
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Valutazione Freq. Cardiaca

Messaggio da gnr »

@Slidingdoor
Non vi e' nulla di anomala e non si evidenzia nulla che si possa allenare.
Ognuno ha la sua fc massima, evidentamente la tua e' piu' bassa della media per la tua eta' ma cio' non significa nulla in termini di prestazioni o esigenze di allenamento.
Un minimo di 39/40 conferma che hai un cuore grande ed allenato.
Vai tranquillo e fai riferimenti ai tuoi valori, non a quelli di altri :beer:
Slidingdoor
Novellino
Messaggi: 6
Iscritto il: 12 ott 2014, 16:07

Re: Valutazione Freq. Cardiaca

Messaggio da Slidingdoor »

gnr ha scritto:@Slidingdoor
Non vi e' nulla di anomala e non si evidenzia nulla che si possa allenare.
Ognuno ha la sua fc massima, evidentamente la tua e' piu' bassa della media per la tua eta' ma cio' non significa nulla in termini di prestazioni o esigenze di allenamento.
Un minimo di 39/40 conferma che hai un cuore grande ed allenato.
Vai tranquillo e fai riferimenti ai tuoi valori, non a quelli di altri :beer:

Grazie per la risposta!

quindi non devo preoccuparmi se il mio cuore nn sale più' di tanto?
eric radis
Maratoneta
Messaggi: 332
Iscritto il: 6 giu 2014, 15:07
Località: como

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da eric radis »

@ slidingdoors quando correvo in bici ricordo che jhoan Musseuw, campione del mondo e vincitore di tre Roubaix, aveva proprio 164 come fcmax e un paio d'anni meno di te. Stai tranquillo!
Tempi recenti: 37.50- 1.23.58 - 2.59.05
Avatar utente
Milo Colli
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 520
Iscritto il: 15 ott 2013, 15:01
Località: Canossa

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Milo Colli »

Ultimamente ho notato che riesco a mantenere una frequenza media maggiore a parità di sforzo, pur non avendo migliorato affatto i miei tempi. Ad esempio un mese fa ho fatto un trail di 1h20' a 173bpm, media normalmente insostenibile per me. Ho quindi eseguito nuovamente il test della FC massima che non facevo da qualche mese, e a quanto pare è aumentata di 3 bpm (da 189 a 192). Premettendo che sono ragionevolmente sicuro dei risultati dei test, com'è possibile che la frequenza cardiaca massima sia aumentata? A cosa può essere dovuto?
10k: 39:59 (San Polo 6/1/2017)
21.1k: 1:26:55 (Reggio Emilia 19/3/2017)
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

Probabilmente adesso sei meno stanco di prima (magari anche meno allenato).
In questo caso la massima non si alza realmente di 3 bpm ma la misurazione facilmente si, essendo stata troppo bassa prima.

Comunque ripetere la misurazione della massima a distanza di mese non serve, basta farla bene una volta ad inizio stagione ogni 2-3 anni.

Torna a “Allenamento e Tecnica”