Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

al68
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 859
Iscritto il: 21 apr 2012, 22:35
Località: ABRUZZO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da al68 »

Scusa gnr come fai a sapere la fc max v1 e v2 giorno per giorno?
8,200 km NOTTURLA LANCIANESE 30,25” (2016)
21,097k Martinsicuro 1,26,52” (2014)
42,195 km Reggio Emilia 3,18,51” ( 2021)
al68
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 859
Iscritto il: 21 apr 2012, 22:35
Località: ABRUZZO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da al68 »

Eccesso di gare.
Ad agosto dovevo scaricare per almeno due settimane per poi fare un bel autunno
8,200 km NOTTURLA LANCIANESE 30,25” (2016)
21,097k Martinsicuro 1,26,52” (2014)
42,195 km Reggio Emilia 3,18,51” ( 2021)
Avatar utente
ritmosoglia
Guru
Messaggi: 2339
Iscritto il: 8 lug 2010, 10:00
Località: Montebelluna (TV)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da ritmosoglia »

Ho l'impressione che la fc max vari di giorno in giorno.. esempio : la scorsa settimana ho corso un dieci per mille. Nell' ultimo stavo bene e spingendo forte sono arrivato a 185bpm (ritmo 3'20"). Oggi nell'ultimo 500 sono arrivato a 192 correndo a 3'07"/3'08". Nonostante riuscissi ad arrivare a fc molto alte oggi non mi sentivo particolarmente in forma. Credo che la tesi che una fc max più bassa indichi una cattiva forma sia valida solo per sport ad alto impegno muscolare... il muscolo è esaurito ed il cuore non sale. Nella corsa di resistenza invece avere fc più basse è un vantaggio.
PB 2016 : Mezza Maratona 1h18'58" (18/12/16 Cittadella)
Il mio Blog: http://andreacorre.blogspot.com/
Avatar utente
aroldo74
Top Runner
Messaggi: 12115
Iscritto il: 7 giu 2011, 2:02
Località: Parma

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da aroldo74 »

Io sono riuscito a correre a frequenze molto più alte all'ultima 10km con PB.
mentre qualche tempo prima non c'era verso di far salire i battiti ed andavo in crash....

Correndo spesso ai ritmi-soglia il sistema si é abituato di nuovo a reggere alte intensità permettendomi di raggiungere e tenere in gara ritmi per me impensabili.
UNA VITA FA....PB:3000 10'32"- 5 Km 17'55" - 10 Km 36'46" - HM 1h23'13" - MAR. 3h15'48"
Prossima gara.......
alexliv77
Maratoneta
Messaggi: 398
Iscritto il: 18 feb 2014, 19:33

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da alexliv77 »

infatti per migliorare nelle gare brevi (10-12km) sono indicate le ripetute intorno alla soglia (+/- 3 battiti)
al68
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 859
Iscritto il: 21 apr 2012, 22:35
Località: ABRUZZO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da al68 »

scusate ragazzi, ma se secondo come dite voi la fcmax è variabile ogni quanto tempo va fatto un test da campo cioè ho in allenamento ma meglio in gara?
8,200 km NOTTURLA LANCIANESE 30,25” (2016)
21,097k Martinsicuro 1,26,52” (2014)
42,195 km Reggio Emilia 3,18,51” ( 2021)
obscura
Mezzofondista
Messaggi: 71
Iscritto il: 17 giu 2011, 12:24

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da obscura »

al68 ha scritto:scusate ragazzi, ma se secondo come dite voi la fcmax è variabile ogni quanto tempo va fatto un test da campo cioè ho in allenamento ma meglio in gara?
Ma qualcuno è in grado di citare articoli scientifici in cui sia riportata questa cosa della FCMax che cambia con l'allenamento? :study:
Perché tutto quello che trovo io su pubmed e compagni, è che l'FCMax è legata all'età. (per esempio: questo).

Diverso è il fatto, invece, di non riuscire a raggiungere il proprio massimo, perché, per esempio, poco allenati o incapaci, per vari motivi, di spingere davvero al massimo.

Quindi se uno dice: "ho testo la mia FCMax, era 185, poi ho fatto una gara e sono arrivato a 192", da quel che capisco io, non è la FCMax a essere cambiata, (era 192 anche prima), ma è la capacità di raggiungerla che cambia.

Qualcuno ha informazioni diverse?
* ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^
*  "Only those who will risk going too far can
*  possibly find out how far one can go." --  T.S. Eliot
* ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^ ^*^
al68
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 859
Iscritto il: 21 apr 2012, 22:35
Località: ABRUZZO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da al68 »

Ma qualcuno è in grado di citare articoli scientifici in cui sia riportata questa cosa della FCMax che cambia con l'allenamento? :study:
Perché tutto quello che trovo io su pubmed e compagni, è che l'FCMax è legata all'età. (per esempio: questo).

Diverso è il fatto, invece, di non riuscire a raggiungere il proprio massimo, perché, per esempio, poco allenati o incapaci, per vari motivi, di spingere davvero al massimo.

Quindi se uno dice: "ho testo la mia FCMax, era 185, poi ho fatto una gara e sono arrivato a 192", da quel che capisco io, non è la FCMax a essere cambiata, (era 192 anche prima), ma è la capacità di raggiungerla che cambia.

Qualcuno ha informazioni diverse?[/quote]

sono pienamente d'accordo al 1000%
infatti io avevo fatto una prova in allenamento ed ero arrivato max a 173, domenica in gara con arrivo in salita di 700mt circa tirata al massimo per voler battere un amico nemico sono arrivato con conati di vomito a 178 penso quella sia la mia max reale.
adesso nell'arco di qualche anno è questa magari appena passo a 50 cambierà.
8,200 km NOTTURLA LANCIANESE 30,25” (2016)
21,097k Martinsicuro 1,26,52” (2014)
42,195 km Reggio Emilia 3,18,51” ( 2021)
Avatar utente
SalvoP
Maratoneta
Messaggi: 367
Iscritto il: 18 ott 2012, 12:44
Località: Barrafranca (EN)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da SalvoP »

Concordo con al68. Secondo me i conati di vomito sono un indice di assoluta affidabilità circa il raggiungimento della FCmax.
al68
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 859
Iscritto il: 21 apr 2012, 22:35
Località: ABRUZZO

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da al68 »

Sei anche d'accordo con me che la fcmax non varia lell'arco dello stesso anno?
8,200 km NOTTURLA LANCIANESE 30,25” (2016)
21,097k Martinsicuro 1,26,52” (2014)
42,195 km Reggio Emilia 3,18,51” ( 2021)

Torna a “Allenamento e Tecnica”