Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
disti
Guru
Messaggi: 2408
Iscritto il: 8 apr 2010, 0:16
Località: Siracusa - Catania

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da disti »

Innervosirmi dietro uno schermo... impossibile :D. Comunque anche io chiudo qui :beer:
Pb 1000m: 3'12" - 23/07/2019
Pb 3000m: 10'35" - 01/08/2020
Pb 5000m: 18'28" - 28/08/2020
Pb 10km: 37'32" - 16/02/2020
Pb 1/2 Maratona: 1h22m51s - 03/11/2019
Pb Maratona: 2h55m09s - 20/10/2019
https://www.strava.com/athletes/dario84
Avatar utente
erman67
Guru
Messaggi: 4970
Iscritto il: 12 apr 2013, 17:45
Località: Padova

Messaggio da erman67 »

Oscar... I keniani corrono la maratona a 3'/km e +2' vuol dire 5'/km che meccanicamente è già correre e per moltissimi amatori "della donwnica" sarebbe un gran ritmo in una maratona. Se vogliamo portare l'esempio dei campioni allora diciamo anche che più si è veloci e più il ritmo di una corsa lenta facile si discosta dai ritmi veloci :)

Inviato dal mio SM-A300FU utilizzando Tapatalk
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

migliocri ha scritto:
guardando la prima sessione però mi son stupito che la fa a 180 bpm... ok che la regola 220-età (darebbe 178) non ha molto senso... ma una corsetta "blanda" non mi immaginavo potesse essere così elevata.

Oltre a farle far fare un test massimale, si prendono per buoni sti dati e continui come ha sempre fatto o alla lunga può essere una cosa dannonsa e farle fare del gran lento a costo di camminare?
Qui si ritorna alla confusione evidenziata in precedenza. Il cuore di tua moglie va a 180 bpm perché ha iniziato a correre da poco e non è allenata. Se provasse a fare uno scatto a 5:30 andrebbe a 190-200 e poi si fermerebbe con la lingua per terra.
Che la formula di Tanaka dia 178 però è da tenere come riferimento, perché non puoi stressate il cuore a bpm oltre la FC max teorica.

:salut:
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

disti ha scritto:diesel74 già riesce a correre 10km in meno di 60' senza tanti problemi. Mi sembra sbagliato consigliare di rispettare quelle percentuali e praticamente camminare nella maggior parte degli allenamenti.
Io sono il primo a fare i lenti veramente lenti (anche 5'20" nella forma del PB), però non mi faccio guidare dal cardio.
Esatto, secondo il mio modesto parere, non puoi mettere assieme due cose (la FC e il passo) come se fossero direttamente proporzionali.
Se decidi di allenarti con il cardio, non stai a guardare il passo e a farti seghe mentali se vai troppo piano, se corri senza cardio, guardi il passo e non ti stressi se superi la FC max teorica.
Se vuoi capra e cavoli, inizi a innervosirti :asd2:
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]
Avatar utente
oscar56
Top Runner
Messaggi: 8758
Iscritto il: 20 ago 2012, 16:13
Località: Milano

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da oscar56 »

Erman, tutto è in proporzione ovviamente. Anzi ti dirò, noi non ci riusciamo, perchè uno che fa la maratona a 5'/km difficilmente si adatta a correre i lenti nel periodo di costruzione 2' sopra, gli sembra degradante........poi all'ultimo terzo della mara fa crisi da paura per mancanza di resistenza aerobica cronica.Chiudo qui. :beer:
dal 2012 5K 24'48 - 10K 52'40"- Mezza 1h57'45
1986 5K 16'15-10k 34'28-Mezza 1h24'14"-30km 2h15'12 (MI-PV)
Adesso 7 al km e amen :thumleft:
http://www.parkrun.it/milanonord/
migliocri
Guru
Messaggi: 2172
Iscritto il: 4 giu 2014, 10:00

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da migliocri »

zeromaratone ha scritto: Qui si ritorna alla confusione evidenziata in precedenza. Il cuore di tua moglie va a 180 bpm perché ha iniziato a correre da poco e non è allenata. Se provasse a fare uno scatto a 5:30 andrebbe a 190-200 e poi si fermerebbe con la lingua per terra.
Che la formula di Tanaka dia 178 però è da tenere come riferimento, perché non puoi stressate il cuore a bpm oltre la FC max teorica.

:salut:
grazie dell'interessamento ma sinceramente non so che dirti... visto l'uso recente del cardio le ho detto di provare a fare qualche uscita più "blanda". Corre da circa un annetto senza aver mai fatto programmi, ora con l'uso del cardio non saprei nemmeno quale consigliarle... se le dico un lento a 150 bpm probabilmente lo farebbe camminando...


Immagine

appena vado a correre con lei le farò un test sulla fmax... forse è genetica, suo fratello che va in bici ha la max a oltre 210... bho...
Avatar utente
enjoyash
Top Runner
Messaggi: 6639
Iscritto il: 5 lug 2013, 18:35

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da enjoyash »

@migliocri, ma tu facendo FL1-2 non vai così o anche più piano? poi perchè la tabella indica 16 km? non sono 8?
ad ogni modo qualcosa non quadra...se corre già da un anno in maniera continuativa (cioè non 2 mesi si e 1 no o viceversa...quando ricominci, sei di nuovo punto e a capo) dovrebbe essere già più bassa di bpm a quel passo, a meno che non abbia una FC Max veramente molto alta rispetto al normale, 210-215...da qualche parte ho letto che in rari casi può essere anche molto alta la FCmax.
immagino che tu abbia escluso già anomalie di funzionamento del sensore cardio...
ma a quella fc di 170-175 come respira? affannata, media, normale?
Immagine
Avatar utente
erman67
Guru
Messaggi: 4970
Iscritto il: 12 apr 2013, 17:45
Località: Padova

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da erman67 »

Oscari personalmente i lenti non li ho mai fatti a +2' non perché mi sembri degradante ma perché le gambe normalmente vanno ad un ritmo facile senza quel differenziale. Eppure lo scorso anno, la maratona non l'ho chiusa (non a 5'/km però) in crisi cronica da paura ... e io non sono un maratoneta! ;-) :-) :-)
Ad esempio, per rimanere negli esempi personali che possono far capire come la regola del 70% non sia uguale per tutti, ieri ho fatto 10 chilometrini alla media di 6'02"/km con FC a 135bpm pari al mio 75% circa. Però avevo nelle gambe un fine settimana con 224km di bici (tra bdc molto impegnata e mtb un po' più tranquilla ma non da passeggio) e 10km di corsa lenta per un totale di quasi 9h e 1/2 di attività. Quindi le gambe naturalmente giravano a 6'/km. Anche quando mi è capitato di correre quasi a 6'15" però la mia FC stava a 132/133bpm.
Però appena le gambe sono più riposate ecco che la mia velocità di "crociera" con la corsa facile aumenta senza che io debba forzare (dovrei forzarmi invece per correre più lentamente) e la FC si attesta più verso i 140bpm (quindi più verso l'80% che verso il 70%).
Ora in base alla "vostra legge" io non sarei aerobicamente resistente perché di base non corro al 70% max 75% o non corro a +2' e per arrivare in fondo ad una maratona a 5'/km senza crisi da paura dovrei correre a 7'/km i miei lenti (e in verità a 5'/km arriverei, se dovessi arrivarci, in crisi a prescindere dall'aver corso i mei lenti a 7'/km :D :D :D ).
Perdonate, e non vogliateneme, ma la cosa mi fa un po' sorridere :-)
5Km: 21'55" CXP - Vigodarzere 06/02/2014
9,67km: 42'10" - 2° BOOM RUNNING DAY 16/05/2015
Mezza maratona: 1h35'14" - Moonlight Half Marathon 23/05/2015
Maratona: 3h35'46" - Padova 27/04/2014
http://connect.garmin.com/profile/erman67
migliocri
Guru
Messaggi: 2172
Iscritto il: 4 giu 2014, 10:00

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da migliocri »

Il cardio è nuovo della polar, quindi direi che ci siamo. Non mi sono mai posto il problema proprio perchè non l'ha mai avuto... quando si corre assieme lei dovrebbe stare sui 170 a sto punto e riesce a parlare "abbastanza" tranquillamente... oserei dire come quando io faccio un medio all'80%...

Lei gli allenamenti li ha sempre fatti così, come detto, tanto per rimanere un pò in forma, quindi o si fa un programma o dubito possano scendere (a sto punto agli inizi ho rischiato di diventare vedovo :mrgreen: :mrgreen: )

a 135 camminerebbe, per le sue "ambizioni" non mi andrebbe nemmeno di proporglielo...

i km sono 8, non so perchè polarflow raddoppi sempre i progressivi...
Avatar utente
oscar56
Top Runner
Messaggi: 8758
Iscritto il: 20 ago 2012, 16:13
Località: Milano

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da oscar56 »

Mah Erman le filosofie della corsa sono tante, io col maffettone quest'inverno ti posso dire che adesso corro(infortuni permettendo) un fl normale 30" più veloce di un'anno fa che non ci avevo provato più per noia che per altro e mi accorgo che oltre i 12km la mia resistenza psico/fisica è molto migliorata.
dal 2012 5K 24'48 - 10K 52'40"- Mezza 1h57'45
1986 5K 16'15-10k 34'28-Mezza 1h24'14"-30km 2h15'12 (MI-PV)
Adesso 7 al km e amen :thumleft:
http://www.parkrun.it/milanonord/

Torna a “Allenamento e Tecnica”