Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

Si puo' calcolare le percentuali sulla FCmax oppure sulla FCsan oppure sulla riserva FCmax-FCmin oppure sulla riserva FCsan-FCmin...
calcolare sulla FCmax ha il pregio di semplicita' e di essere applicabile anche al lavoro anaerobico, calcolare su una riserva ha il vantaggio di essere piu' correlato con lo sforzo percepito...
ma possono andare bene tutti, l'importante e' di non fare confusione fra il metodo di calcolo usato dall'atleta (o il suo strumento) ed il metodo di calcolo usato dal suo allenatore (o tabelle), debbono essere lo stesso!
In linea di massimo un percentuale sara' relativo alla FCmax se non viene specificato diversamente, ma e' sempre meglio' controllare.
Se qualcuno ti sta indicando percentuali di riserva FCmax-FCmin tieni conto che questi saranno ben diversi da percentuali di FCmax,
se ti dice di correre al 100% questo significa alla FCsan e non alla FCmax :wink:
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

ciao a tutti,

ieri camminavo insieme a mia moglie (53 anni) e ho notato che durante una salita del 3% il suo TomTom GPS Running segnava valori molto alti, intorno a 178. La cosa si è ripetuta più volte. Camminavamo a 5-5.5 Km/h e lei fa questo esercizio ormai da mesi. 1-2 volte a settimana (8Km), per cui non è del tutto sedentaria. Ho notato che nel suo record ci sono giornate in cui questo accadeva, in cui faceva molto caldo o caldo umido (come ieri), mi pare, e altre in cui il valore massimo nello stesso tratto si attestava sui 120 bpm.

Secondo voi è normale?
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
adrenalina
Ultramaratoneta
Messaggi: 1338
Iscritto il: 12 nov 2013, 0:12

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da adrenalina »

Quoto gnr.
Secondo me è meglio riferirsi solamente alla (% di) FCmax. Proprio per evitare confusione e considerando che i benefici di altri sistemi di calcolo delle % sono a mio giudizio modesti e "inferiori" alla confusione che possono generare.
PB 10k: 43'29'' (VolaCiampino 26.3.2017)
PB 21k: 1h41'41'' (RomaOstia 13.3.2016)
adrenalina
Ultramaratoneta
Messaggi: 1338
Iscritto il: 12 nov 2013, 0:12

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da adrenalina »

@Observer: non è normale, secondo me; è una differenza troppo elevata. Magari la fascia era messa male, il software ha fatto un errore ecc.
Dovresti vedere, al di là del valore max, se in media era intorno a quei valori (dubito, soprattutto nel primo caso ossia 178bpm).
PB 10k: 43'29'' (VolaCiampino 26.3.2017)
PB 21k: 1h41'41'' (RomaOstia 13.3.2016)
adrenalina
Ultramaratoneta
Messaggi: 1338
Iscritto il: 12 nov 2013, 0:12

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da adrenalina »

Secondo me c'è ancora poca e confusa letteratura su come determinare FCmax.
Tutti bravi a dire che le "formulette" sono troppo approssimative (ma dai?) e che per un risultato top andrebbe fatto un test di laboratorio per vedere il lattato ecc. (ma dai? x2).
Ma alla fine vengono indicati pochi metodi "fattibili" e IMHO quei pochi sono "sbagliati".
Infatti ho trovato (poi metto il link se vi interessa) anche in questo stesso Forum, un test fatto con (riscaldamento prima, ovviamente e poi) 400mt + 800mt "al massimo". Il maggior valore dei due test sarebbe FCmax. Io l'ho fatto e m'è venuto 175.
Pochi giorni dopo sono andato con un amico (più forte di me) a fare un bel lungo di 18km progressivo, con allungo finale. Beh scaricando i dati, avevo FCmax 182.
Quindi secondo me per determinare FCmax servono sforzi più prolungati (non dico per forza 18km eh), direi (all'incirca) delle ripetute di 1-2 km fatte a medio-alta intensità seguite da un 3.000 metri al massimo o roba simile.
PB 10k: 43'29'' (VolaCiampino 26.3.2017)
PB 21k: 1h41'41'' (RomaOstia 13.3.2016)
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

se ne è parlato e discusso molto nei mesi scorsi... il calcolo della FCmax reale è impreciso perché i test in voga sono poco scientifici e sul campo in relazione alle condizioni fisiche e ambientali diventa molto aleatorio. Pensavo esistesse un metodo in palestra su tapis rulant... per questo ho chiesto a @gnr.
Peraltro il metodo di calcolo di quella teorica (varie formule) può essere anche suscettibile di un certo errore (circa il 10% in più o in meno) ma almeno colloca i tuoi lavori in una certa fascia, senza farti fare voli pindarici (tipo "ho 210 di FCmax!! )
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

adrenalina ha scritto:Secondo me c'è ancora poca e confusa letteratura su come determinare FCmax.
Tutti bravi a dire che le "formulette" sono troppo approssimative (ma dai?) e che per un risultato top andrebbe fatto un test di laboratorio per vedere il lattato ecc. (ma dai? x2).
Concordo.
adrenalina ha scritto: Ma alla fine vengono indicati pochi metodi "fattibili" e IMHO quei pochi sono "sbagliati".
Io ho indicato piu' volte qui (anche in questo topic) un metodo "fattibile".
Lo ritieni "sbagliato"?
Se si perche'?
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

da quello che ho capito il problema con la FC max è che si sta cercando di misurare una cosa che:

(1) ha un'elevatissima variabilità interpersonale
(2) ha un'elevatissima dipendenza da decine di altri parametri, noti e ignoti (almeno come valore) come: dieta precedente la prova, stanchezza, temperatura, umidità, motivazione, idratazione, etc. e chi più ne ha più ne metta.
(3) è un parametro da usare per dedurre cose molto complesse.

Come dire, si sta cercando di descrivere con un numero che varia di poche decine una cosa che dipende da decine di fattori diversi e che varia continuamente temporalmente. In queste condizioni, o si usano altri parametri, oltre ad FC, oppure... ci si deve accontentare.

E' un po' come voler descrivere con un singolo numero un colore. Mano a mano che si diventa più accurati il parametro perde di significato. Se invece ci si limita a misurare la luminosità si è imprecisi, ma la misura almeno ha un senso.

In altre parole, non è che non si è ancora arrivati alla formuletta giusta, è che più di tanto FC max, da solo, non può dire.
Ultima modifica di The Observer il 25 ago 2015, 18:28, modificato 1 volta in totale.
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

adrenalina ha scritto:@Observer: non è normale, secondo me; è una differenza troppo elevata. Magari la fascia era messa male, il software ha fatto un errore ecc.
Dovresti vedere, al di là del valore max, se in media era intorno a quei valori (dubito, soprattutto nel primo caso ossia 178bpm).
grazie adrenalina. A quanto pare succedeva solo quando era in salita. E' questo che mi lascia un po' preoccupato...
p.s. il TomTom misura con il sensore luminoso al polso, non con la fascia.
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

A parte i due "elevatissimi" che non ci stanno (avrei scritto una certa variabilità) il tuo discorso a me piace. :beer:
Ultima modifica di zeromaratone il 25 ago 2015, 19:52, modificato 1 volta in totale.
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]

Torna a “Allenamento e Tecnica”