Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
CarloR Utente donatore Donatore
Guru
Messaggi: 2887
Iscritto il: 14 mar 2014, 15:49
Località: Milano, Lomellina e Valtidone

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da CarloR »

Io nello sprint finale delle ultime 10k o mezze tirate, ho sempre raggiunto i 188/190 battiti. Reputo impossibile (per come sono fatto io) riuscire a dare di più in un contesto che non sia una gara per cui test non ne faró mai. Ma credo proprio che dire 193 non sia distante dalla verità. Certo la mia fcmax non è 175 come vorrebbero le formulette.
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

le formulette però non è che "vogliono". Esprimono un comportamento medio, come dimostrato da grafici come quello che ho postato alla pagina prima di un parametro che ha un'ampia variabilità.

Credo sia questo l'equivoco per alcuni. Sarebbe come dire che siccome l'altezza media di un essere umano è 130 a 12 anni (numeri inventati) se mio figlio è alto 150 è sbagliata la formula.
Ultima modifica di The Observer il 26 ago 2015, 8:18, modificato 1 volta in totale.
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
CarloR Utente donatore Donatore
Guru
Messaggi: 2887
Iscritto il: 14 mar 2014, 15:49
Località: Milano, Lomellina e Valtidone

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da CarloR »

Equivoco provocato dal fatto che non viene vista come semplice dato informativo ma come parametro oggettivo in parecchie situazioni
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

pensa che c'ero cascato anch'io all'inizio. Poi ho capito.
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
erman67
Guru
Messaggi: 4970
Iscritto il: 12 apr 2013, 17:45
Località: Padova

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da erman67 »

Però se tu dovessi far fare un materasso su misura per un ragazzo di 12 anni non è che prenderesti la formula per determinare la lunghezza del materasso, pena il rischio che lo stesso risulti troppo corto o troppo lungo ma prenderesti la misura reale della persona per far fare della giusta misura il materasso ;)
Questo è il limite delle formule e prendere per universalmente valido, senza considerare la singolarità di ciascuno, il risultato della formula può portare ad errori anche di sensibile entità.
Che nel caso delle soglie, per chi si allena sulla base delle stesse, potrebbe voler dire o soglie troppo basse o anche troppo alte.

Inviato dal mio SM-A300FU utilizzando Tapatalk
5Km: 21'55" CXP - Vigodarzere 06/02/2014
9,67km: 42'10" - 2° BOOM RUNNING DAY 16/05/2015
Mezza maratona: 1h35'14" - Moonlight Half Marathon 23/05/2015
Maratona: 3h35'46" - Padova 27/04/2014
http://connect.garmin.com/profile/erman67
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

se ho capito quello che dici, non sono molto d'accordo....

La formula, nell'intenzione dei ricercatori, dice solo qual è il comportamento medio e la dipendenza media dall'età. Non perché è sbagliata, ma perché di più non è possibile fare. Se poi media e websites hanno voluto farne una legge fisica, è un problema loro.

La misura invece, contrariamente a quello che ho detto in interventi precedenti, mi pare relativamente facile e riproducibile. Io per esempio ho raggiunto 153-154 (nettamente sotto al valore per la mia età) diverse volte, ma 1 volta ho registrato un 156. Ma un errore anche del +/- 1% (=(156-152)/156/2) a me sembra straordinario, considerata la complessità del muscolo cardiaco e della fisiologia umana. Visto che non è che c'è dietro una CPU per il controllo numerico ma una massa di muscolo e neuroni che agiscono caoticamente.

Il problema è cosa farne di questo valore. Pretendere di tirarne fuori un programma di allenamento completo personalizzato E OTTIMIZZATO, come vorrebbe qualcuno, è ingenuo. Il problema è che, nonostante questo, è la cosa migliore che la gran parte di noi può fare, visto che non ci possiamo permettere di essere seguiti da un'equipe di medici e allenatori.
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

The Observer ha scritto:
Il problema è cosa farne di questo valore. Pretendere di tirarne fuori un programma di allenamento completo personalizzato E OTTIMIZZATO, come vorrebbe qualcuno, è ingenuo.
Standing ovation :hail: :hail: :hail: :hail:
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]
Avatar utente
erman67
Guru
Messaggi: 4970
Iscritto il: 12 apr 2013, 17:45
Località: Padova

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da erman67 »

Non è ingenuo ma possibile. Ovvio che le soglie abbiano dei margini.
Per me ad es. Non è inconsueto raggiungere i 175bpm e mantenere per 4/5km nelle mie corse più veloci. Così come, se ho ancora forza nelle gambe alla fine di una progressione, arrivare in prossimità dei 180bpm non è difficile.
Se volessi allenarmi in base a zone di intensità cardiache e mi basassi, come fanno molti, sulla formula "classica" le mie zone risulterebbero falsate. Per altri invece potrebbe esserci corrispondenza.
Il punto è che l'unico modo è conoscere la propria singolare situazione e non affidarsi ad un dato teorico.

Inviato dal mio SM-A300FU utilizzando Tapatalk
5Km: 21'55" CXP - Vigodarzere 06/02/2014
9,67km: 42'10" - 2° BOOM RUNNING DAY 16/05/2015
Mezza maratona: 1h35'14" - Moonlight Half Marathon 23/05/2015
Maratona: 3h35'46" - Padova 27/04/2014
http://connect.garmin.com/profile/erman67
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

alexliv77 ha scritto:io ho smesso di far riferimento alla fc max e ho iniziato a usare la fsan per la determinazione delle soglie, dopo aver effettuato sia il test di Mader, sia il Conconi.
Questo potrebbe essere un aspetto sensato. Il cardio non serve a un kaiser. Abbiamo cercato di spiegare che la FCmax in questo contesto, non è un parametro attendibile perché non può essere misurata adeguatamente e perché in generale, in un soggetto che non hai mai fatto sport o che non ha mai corso di resistenza, con l'allenamento poi la FCmax dovrebbe tendere a scendere, non salire (a parità di sforzo). Certo se sforzi di più, il cuore aumenta la Fc. Al limite, fino al collasso.Non può fare altro...
Sarebbe meglio calcolare quella differenziale tra la Fc a riposo e quella massima (teorica).
Lo sbaglio è di pensare che la FCmax indichi che il proprio cuore ha raggiunto come un motore 4000 o 5000 rpm, il massimo dei giri. Che figoooo che sono!
Corro a 200 bpm!!
Invece sei un pirla, perché portare il cuore a quella frequenza vuole dire stressare il sistema e avere una gettata sistolica non adeguata.

Alexliv77 come si fa il Mader?
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]
Avatar utente
erman67
Guru
Messaggi: 4970
Iscritto il: 12 apr 2013, 17:45
Località: Padova

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da erman67 »

Non capisco da dove derivi che chi ha fc max più alte si senta più fico :)
Io conosco persone che hanno fc più basse delle mie ma hanno ritmi più veloci. Così come chi ha fc maggiori delle mie e vanno più piano.
La questione è che bisogna conoscere la propria situazione e non una teorica.

Inviato dal mio SM-A300FU utilizzando Tapatalk
5Km: 21'55" CXP - Vigodarzere 06/02/2014
9,67km: 42'10" - 2° BOOM RUNNING DAY 16/05/2015
Mezza maratona: 1h35'14" - Moonlight Half Marathon 23/05/2015
Maratona: 3h35'46" - Padova 27/04/2014
http://connect.garmin.com/profile/erman67

Torna a “Allenamento e Tecnica”