Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
Heavyrunner72
Guru
Messaggi: 2809
Iscritto il: 18 ott 2011, 6:54
Località: Mirandola

Re: RE: Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Heavyrunner72 »

zeromaratone ha scritto: Aumenta anche se iniziate a pensare a uno stadio pieno di gente che vi aspetta acclamanti (per gasarvi eh :D :D)...
Non immaginereste mai quante volte mi succede. E,non scherzo,la FC aumenta di almeno 5 bpm
"Ci sono persone che sanno tutto,ed è tutto quello che sanno" (O.Wilde)
PB 42k 3.25'46" (Reggio Emilia 2015)
PB 21k 1.35'22" (Correggio 2015)
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

zeromaratone ha scritto:Io ho scoperto che quando bevo in corsa la FC si impenna di 7-8 bpm. Credo che dipenda dal fatto che alzo le braccia... (tanto per dire) :D Credo che dipenda dal fatto che alzo le braccia...
Notato anch'io, ma l'ho attribuito al fatto che la respirazione deve necessariamente diventare deficitaria quando deglutisci e che quindi il cuore tenta di pompare più rapidamente reagendo alla carenza di O2 nel sangue. Può essere che tu abbia ragione... proverò a sollevare le braccia senza bere per verificare stasera... :nonzo:

p.s. anni fa mi trovai per lavoro a 3400 m. Ero arrivato con l'aereo da poche ore e non ero abituato come adesso (ho lavorato per 5 anni passando metà del tempo a 2900 m, con tempi trascorsi oltre i 5000). Per intercettare un mezzo di trasporto che passava li vicino mi misi a correre... niente di che, 20-30 metri. Dopo qualche secondo provai una delle sensazioni più orribili di tutta la mia vita, quella di morire letteralmente soffocato. La crisi durò un minuto, forse due, ma in quel momento ero convinto di stare morendo. Il cuore mi andò a mille e l'ossigeno proprio non bastava. Cominciai a rantolare come se qualcuno mi strozzasse. Una lezione che ho imparato per sempre: mai mettersi a correre o fare gesti improvvisi se non sei adattato alla quota!
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
adrenalina
Ultramaratoneta
Messaggi: 1338
Iscritto il: 12 nov 2013, 0:12

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da adrenalina »

Scusate ma non condivido i ragionamenti che, siccome "basta poco" per far variare i battiti (stanchezza, bere acqua, pensare a certe cose. ecc.), allora il cardio non serve a molto. "peggio" ancora le supercazzole sulla FCmax.
Io la vedo molto semplice:
1) fare diversi test per scoprire la propria FCmax reale. Nella maggioranza dei casi, non si discosterà tantissimo dalle "formulette", ma non si può sapere a priori e in ogni caso anche “soli” 5-6bpm in più o meno non solo un dettaglio. Probabilmente il test migliore sarà una GARA, tipo 5k o10k, dove si uniscono i noti effetti della competizione (= dare il massimo, molto di più che provando da soli) ad una distanza che si presta al raggiungimento della frequenza massima (sotto gli 800metri o sopra i 10k secondo me è meno facile arrivarci).
1 bis) verificare/trovare la propria FCmin. Non è importante quanto la FCmax, ma tutto sommato è molto più semplice da misurare.
2) Ora che abbiamo dei numeri veritieri (ovviamente da ri-verificare ogni tanto), possiamo impostare gli allenamenti. Vuoi con % applicate alla sola FCmax, vuoi con quelle sul "delta" FCmax-FCmin (NB: chiaro che saranno percentuali DIVERSE!).
3) E' normale che un giorno si stia più in forma di un altro. Questo di solito è ben documentato (anche) dal cardio, che ci segnala - a parità di ritmo, una FC (media) superiore ovvero un ritmo inferiore per tenere la stessa frequenza cardiaca. Quindi vedo utile il cardio anche in questo senso.
Certo i confronti vanno fatti "mele con mele e pere con pere" cioè a parità di tutto il resto (clima, distanza, ritmo ecc.). In tal senso conta poco confrontare due giornate diverse ravvicinate, mentre conta vedere i cambiamenti nel medio-lungo: tipo che a parità di ritmo (es. 5’/km) i battiti medi sono scesi di tot ovvero che a parità di battiti si va più veloci.

Ciao!
PB 10k: 43'29'' (VolaCiampino 26.3.2017)
PB 21k: 1h41'41'' (RomaOstia 13.3.2016)
bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 274
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da bradipoprincipiante »

Cambio discorso. Domenica ho provato a correre per fare un lento molto lento (era il mio quarto allentamento) e quindi visto che sono un bradipo e non volevo superare il 70 per cento della massima non volevo superare i 130 bpm
Andavo a 8 al km, ma se provavo ad aumentare (non di molto comunque) i battiti rimNevano fra 120/125.
Avevo fatto delle ripetute il giorno prima dove invece i 170 li ho visti parecchie volte
Vuol dire quindi che ero stanco? Meglio fermarsi?
Oppure che sono allenato e che quindi se spingevo sarei andato veloce con battiti minori?
Avatar utente
labboro
Guru
Messaggi: 2091
Iscritto il: 14 nov 2010, 11:46

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da labboro »

@daddi il corpo non si autodistrugge, prima del massimo ti costringe a rallentare, se sei arrivato a 178 probabile la max potrebbe essere 180 o anche 183 ma poco cambia, secondo me il cardio va seguito in lavori di cl o media, meno importante in gara e nelle ripetute dove il passo è quello che comanda

Inviato dal mio D6603 utilizzando Tapatalk
adrenalina
Ultramaratoneta
Messaggi: 1338
Iscritto il: 12 nov 2013, 0:12

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da adrenalina »

@ bradipo: che addirittura i battiti diminuiscano aumentando ritmo mi suona improbabile/impossibile. Magari aumentando per pochi secondi il ritmo, in conincidenza con una discesa ecc. forse sì, ma se invece l'aumento di ritmo è prolungato nel tempo (e senza altri cambiamenti) dubito che non salgano i battiti; cmq la cosa più semplice è che fai una prova (aumenta per almeno 2/3 minuti il ritmo e guarda il cardio). Se uno è stanco, può darsi che non si riesca ad aumentare molto il battito, ma questo comporta in parallelo che non si riesce quindi ad aumentare il ritmo; altrimenti sarebbe una figata essere stanchi! (vado veloce e con minori battiti, wow)

@labboro: quoto in pieno.
PB 10k: 43'29'' (VolaCiampino 26.3.2017)
PB 21k: 1h41'41'' (RomaOstia 13.3.2016)
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

caro adrenalina
io ho 170 di FCmax teorica con Tanaka, con altre formule può essere 172 bpm. Ho corso una HM con il cardio e sono arrivato a 181.
Ero in discesa e mi sono fatto influenzare e ho esagerato...(poi per la cronaca sono scoppiato dopo 2 km ...)
Se calcolo un lavoro ad di sotto dell'80% sulla FCmax teorica ottengo 136. Se prendo quel 181 come FCmax reale viene fuori 144.
Posso ipotizzare di programmare i miei allenamenti su quell'8 che c'è di differenza? Se prendo due caffè o la temperatura esterna cambia, gli 8 me li gioco così...
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]
Avatar utente
erman67
Guru
Messaggi: 4970
Iscritto il: 12 apr 2013, 17:45
Località: Padova

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da erman67 »

Per curiosità qual è stata la fc media di tutta la gara?

Inviato dal mio SM-A300FU utilizzando Tapatalk
5Km: 21'55" CXP - Vigodarzere 06/02/2014
9,67km: 42'10" - 2° BOOM RUNNING DAY 16/05/2015
Mezza maratona: 1h35'14" - Moonlight Half Marathon 23/05/2015
Maratona: 3h35'46" - Padova 27/04/2014
http://connect.garmin.com/profile/erman67
Avatar utente
labboro
Guru
Messaggi: 2091
Iscritto il: 14 nov 2010, 11:46

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da labboro »

Non capisco cosa intendi dire, se sei arrivato a 181la fc su cui calcolare le percentuali é quella,più o meno perché dovresti calcolarla con la formula?

Inviato dal mio D6603 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

@labboro, lo sto cercando di spiegare da mesi...perchè quella secondo me è una FC massimale.... se fosse massina potresti tenerla per tutta la HM...

Ermanno--- FC media 165

PS scusate se ho usato due termini simili ma differenti "massima" e "massimale". Per massimale intendo una FC estemporanea...hai una tigre attaccata al cu* fai quello che è nelle tue possibilità per scappare
Ultima modifica di zeromaratone il 26 ago 2015, 17:44, modificato 2 volte in totale.
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]

Torna a “Allenamento e Tecnica”