Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
Fartleko
Guru
Messaggi: 4358
Iscritto il: 12 ott 2013, 10:47

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Fartleko »

The Observer ha scritto:
shaitan ha scritto:Oh non ho alcun dato o studio per affermarlo... È solo un'idea su ciò che dice la teoria e quello che molti riscontrano nella pratica
Idea certamente suggestiva ma, temo, priva di fondamento.

La FCMax di solito si misura aumentando lo sforzo, non solo la velocità, ma per es. la pendenza sul tapis, o l'attrito in una cyclette. In più si potrebbe anche sostenere il contrario: che la persona allenata è in realtà meno incline a problemi fisici, quindi è in grado di arrivare allo sforzo massimo più facilmente.

Non so chi possa dire che "non sono in grado di raggiungere la mia FCmax", perché per dirlo devi sapere a priori qual è.
IO :D
Il massimo non si raggiunge semplicemente volendo. Bisogna esserne capaci e quello per alcuni (come per il sottoscritto) significa sforzi per i quali non si è pronti ossia sufficientemente allenati/preparati.
Training By Feel & GPS Free
"The only way to define your limits is by going beyond them." - Arthur Clarke
Avatar utente
Fartleko
Guru
Messaggi: 4358
Iscritto il: 12 ott 2013, 10:47

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Fartleko »

@gnr : Mi piace sottolineare la frase "essendo un atleta esperto" perché credo sia la chiave che manca al fai da te di molti su questo argomento. Anche con gli strumenti migliori c'è sempre supervisione però da qualche pagine da queste parti sembra che chiunque può mettere su le scarpe e raggiungere la sua FC MAX.

Comunque complimenti per il Test. :thumleft:
Training By Feel & GPS Free
"The only way to define your limits is by going beyond them." - Arthur Clarke
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

fantastico gnr! hai ragione che c'è chi fa e chi parla... :( Io stasera sono uscito (tornato adesso) ma non ce l'ho fatta. Troppo stanco per provare altro che un LI ("lungo imbarazzante") ad RM ("respiro da moribondo"). Comunque ci voglio provare. Forse sabato. Interessante vedere che può funzionare.
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

gnr ha scritto:Visto che siete tutti piu' pronti a discutere che a correre :mrgreen: , ci ho provato io ad eseguire il test sub-massimale di Johnson e Prins.
Provate anche voi :beer:
bravo GNR !
(l'hai fatto in strada?)
:beer:
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

shaitan ha scritto: Ci sono ottime riviste OA. Con IF anche più alto delle corrispettive ad accesso chiuso. Allo stesso modo ci sono riviste a pagamento che sono spazzatura. Infine ci sono ottime riviste (a pagamento e non) che a volte pubblicano idiozie. Il dramma di quel test fu che il paper fu accettato anche da riviste note non solo dalle scarse...
Del resto la bufala dell'autismo per i vaccini dove fu pubblicata? Su una nota rivista ad accesso chiuso
Btw spesso anche le riviste chiuse chiedono un contributo per pubblicarti :(

Hai scritto cose ad muzzium senza un filo logico... spero te ne renda conto. Il nickname che hai scelto è sempre ad muzzium o ne conosci il significato?
:albino:
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]
Connesso
Avatar utente
shaitan
Top Runner
Messaggi: 17368
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da shaitan »

@zeromaratone probabilmente mi sono espresso male... ero in fila all'ikea e avrò editato diverse volte, il risultato sarà stato confusionario, capita :D

Il senso era:
- che la qualità di una rivista (a differenza di ciò che sottende il glorioso tempi.it che non è certamente specializzato in bibliometria) è sostanzialmente indipendente dal fatto se la rivista in questione sia a pagamento o meno (lo dico perché purtroppo sono laureato in biblioteconomia e archivistica e tra laurea e phd queste cose le ho studiate alla nausea)
- che molte riviste non OA comunque richiedono una fee per essere pubblicati
- che capita anche a riviste piuttosto quotate (OA o chiuse) di pubblicare falsi (non ricerche e teorie poi smentite... proprio delle truffe, dei falsi). Come nel caso dello "studio" di Wakefield

Sulla ricerca (comunque interessante a mio avviso, altrimenti non l'avrei citata) di Bohannon concordo particolarmente con Michael Esien http://www.michaeleisen.org/blog/?p=1439
Soprattutto quando scrive:
There are deep problems with science publishing. But the way to fix this is not to curtain open access publishing. It is to fix peer review.
Ciò non significa che tutte le pubblicazioni siano "merda". Solo che lì, come nei forum ce ne è una buona quantità e quindi si devono avere gli "anticorpi" per sfuggire alle più perniciose. Perché il meccanismo delle review è tutt'altro che infallibile. Perché spesso il peer review è fatto a mentula canis (se ti piace il latino ;) ). Perché la bibliometria e la valutazione della ricerca sono tutt'altro che scienze esatte.

Tutto qui. Forse così è più chiaro.

So il significato del mio nickname anche se è preso più nell'eccezione di Frank Herbert in Dune (mi ha sempre incuriosito il dualismo Shaitan/Shai-Hulud che è più negli occhi di chi guarda che nella "divinità" stessa) che nell'uso comune arabo del termine.

Tutto molto bello ma mi sa che siamo OT :D
Il mio diario tra pesi corsa e (ogni tanto) dieta
5k 19.07 (passaggio test) 10k 38.34 (test pista 01/22)
21k 1h23.23(Roma Ostia '22)
42k 2h58.47 (Milano '22)
6h 70.4km (Grosseto '24)
Avatar utente
zeromaratone
Top Runner
Messaggi: 5428
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da zeromaratone »

Che la Scienza si interroghi su se stessa è un processo normale. Come in un albero ci sono gemme che non danno frutto e solo foglia o rami che vanno a seccarsi. Che nella Scienza ci siano dei germi di ipocrisia e di malaffare è legato alla materia umana. In un processo peer per view posso recensire lavori di scienziati che mi stanno simpatici, per cui ho un debole o anche di persone con cui sono legato a doppio filo. E' insito nella natura umana. Non per questo significa che il sistema sia da buttare. E che la Terra sia piatta e il sole ci giri attorno. Per questo ti chiedevo se sapevi il vero significato di shaitan. :-# E forse abbiamo detto tutto Salvatore.

Tornando però in tema perché altrimenti ci cacciano fuori (il moderatore è mio amico :mrgreen: :mrgreen: ) in questo 3D in questo forum di gente senza patria né bandiera, piano piano, scavando scavando, abbiamo raggiunto qualche sensibile risultato.

Abbiamo un test per la FCmax che può avere una valenza scientifica e possiamo iniziare a testarlo su noi stessi!
Bello no? :beer: :beer:
Dal 2014:18 maratone, 6 stars finisher; 2018 100km del Passatore, Ironman70:3
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/er5tzd3z +il mio blog [url]https://zeromaratone.blogspot.com[/url]
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

The Observer ha scritto:Penso che fare obiezioni sia giusto e anche interessante. Riportare la propria esperienza anche.

Però non mi fido MAI delle cose che leggo su internet (forum, blog, etc.). A meno che non siano supportate da cose provate su articoli seri. E anche in quel caso... cum grano salis.
La mia opinione improntata alla massima cautela mi pare chiara, o no? C'era bisogno di replicare con quella filippica sul processo di referaggio e sugli - ovvi e ben noti - suoi limiti? :wink:
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
Fartleko
Guru
Messaggi: 4358
Iscritto il: 12 ott 2013, 10:47

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Fartleko »

@zeromaratone : ti seguo. Sono curioso infatti di veder quanti riusciranno con questo metodo ad aver "soddisfacenti".
Questo Test avrebbe inoltre per me ha l'incredibile vantaggio di non esser corso a morte. Sarebbe bello a questo punto aver dettagli sulla possibilità di esser corso per strada.
Training By Feel & GPS Free
"The only way to define your limits is by going beyond them." - Arthur Clarke
Connesso
Avatar utente
shaitan
Top Runner
Messaggi: 17368
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da shaitan »

@zeromaratone @The Observer che bello essere tutti completamente d'accordo a metà (cit.) :D

Forse con la mia battuta sul chiudere le sezioni tecniche del forum mi sono posto male. Ironicamente volevo dire proprio l'opposto. Che dalla discussione spesso nascono frutti migliori che assumere il singolo studio pubblicato. Come peraltro mi pare confermi questo metodo (per quel poco che riesco a capire, qui siamo nel "credere" di scegliere, almeno per me ;) )
Il mio diario tra pesi corsa e (ogni tanto) dieta
5k 19.07 (passaggio test) 10k 38.34 (test pista 01/22)
21k 1h23.23(Roma Ostia '22)
42k 2h58.47 (Milano '22)
6h 70.4km (Grosseto '24)

Torna a “Allenamento e Tecnica”