Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Ivan.corti
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 644
Iscritto il: 20 ago 2015, 9:28

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Ivan.corti »

[emoji106] Infatti è per questo la soglia varia in funzione dell'allenamento


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Cooperman
Mezzofondista
Messaggi: 110
Iscritto il: 6 gen 2012, 19:40

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Cooperman »

:beer: :winner:
Avatar utente
labboro
Guru
Messaggi: 2091
Iscritto il: 14 nov 2010, 11:46

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da labboro »

Vabbe non ci siamo capiti....

Inviato dal mio D6603 utilizzando Tapatalk
bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 274
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da bradipoprincipiante »

Ragazzi ho un dubbio che mi assilla è solo voi potete aiutarmi.
Sto cercando di rimanere sui 3 Allenamenti per un po' perché sennò con 4 vado in overtraining
(Purtroppo sono un po' scarso)
Sotto consiglio di gnr in questo modo avrò durante l'anno periodi di costruzione aerobica ed altri anaerobici e qualche garetta ogni tanto.

Allora nel periodo anaerobco
Martedì corto veloce (20% del kilometraggio)
Vedersi ripetute (10% del kilometraggio )
Domenica lungo lento
Naturalmente prima del corto e delle ripetute faccio corsa lenta
Il totale della corsa lenta e' sul 70% del kilometraggio
Io seguo lenfrequenze cardiache quindi corto veloce sul 85/90 fcmax. Riperute sul 93 per cento e corsa lenta sul 75 per cento.
ECCO IL DUBBIO
Per ricostruirmi un po' di sopra (l corsa mi fa diventare come una gruccia€ per un paio di settimane ho fatto un po' di sacco con flessioni ,
Col sacco faccio 3/4 round di 2 minuti con un minuto di recupero
Soffro d'asma ed in genere mi ossigeno poco, ma ho notato che il sacco mi apre il fiato senza disfarmi le gambe, ed è' un allenamento che come intensita' può paragonarsi alle ripetute se non di più (quando uso i calci il cuore se non sto attento arrica quasi al massimo)
Allora la mia domanda e' :
Non voglio rinunciare alle ripetute perché e' una eresia
Ma durante la settimana vorrei aggiungere 10 minuti di sacco per aiutare la mia ossigenazione senza andare però in overtrainig
(So che in genere i lavori pesanti si fanno una volta sola alla settimana)
È' una domanda folle?
Fra il veloce del martedì, le ripeture del venerdì e il lento domenicale quando si potrebbe inserire e per quanto tempo? Io vedo che i pugili non guardano frequenze, corrono saltano la corda tirano su pesi e menano nel sacco almeno 3 volte alla settimana!!! Ma perché loro non guardano le frequenze??? I runner invece si'?!
So di essere praticante OT ma l'ho scritto qui apposta perché non so come interpretare L frequenza di uno sport esplosivo connesso alla corsa!!
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

Vorrei chiedere che ne pensate di questo.

Fino a un mese fa o due i miei battiti non superavano MAI i 153 (ne parlai qui, convinto com'era, anche a seguito di una visita cardio sportiva) che questa fosse la mia FCmax. Come molti suggerirono non lo era affatto. Nel giro di un mese, dopo avere cominciato a fare intervalli (seguo come posso le tabelle di Massini) la mia FC è cominciata a salire. Il mio fiato rimane lo stesso, mentre oggi per es. ho fatto 5Km a 5:07/km. Ma soprattutto ho corso questi 5 km con un FC medio di 151 - praticamente quello che consideravo il mio FCmax... - con un buon trend continuo che mi ha portato negli ultimi 100 m a 166 bpm.

Tutto questo è normale? Voglio dire: è normale che in due mesi di discreto allenamento sia riuscito a passare da 140 col fiatone a 151 quasi tranquillo? Effetto, prevedibile, dell'allenamento?

Grazie a chi mi vorrà rispondere.
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

The Observer ha scritto: Tutto questo è normale? Voglio dire: è normale che in due mesi di discreto allenamento sia riuscito a passare da 140 col fiatone a 151 quasi tranquillo? Effetto, prevedibile, dell'allenamento?
Certo che e' un effetto prevedibile dell'allenamento.
Migliora l'efficienza aerobica, come diminuisce il disagio associato a sforzi medi/intensi.
Correre ad intensita' intorno alla soglia diventa normale e migliora la velocita' associata ad ogni intensita'.
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

ok - grazie per il chiarimento, gnr. Non mi pare di avere letto qualcosa di esplicitamente chiaro su questo argomento sui libri.
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

bradipoprincipiante ha scritto:Ragazzi ho un dubbio che mi assilla è solo voi potete aiutarmi.
Sto cercando di rimanere sui 3 Allenamenti per un po' perché sennò con 4 vado in overtraining
(Purtroppo sono un po' scarso)
Sotto consiglio di gnr in questo modo avrò durante l'anno periodi di costruzione aerobica ed altri anaerobici e qualche garetta ogni tanto.

Allora nel periodo anaerobco
Martedì corto veloce (20% del kilometraggio)
Vedersi ripetute (10% del kilometraggio )
Domenica lungo lento
Naturalmente prima del corto e delle ripetute faccio corsa lenta
Il totale della corsa lenta e' sul 70% del kilometraggio
Io seguo lenfrequenze cardiache quindi corto veloce sul 85/90 fcmax. Riperute sul 93 per cento e corsa lenta sul 75 per cento.
ECCO IL DUBBIO
Per ricostruirmi un po' di sopra (l corsa mi fa diventare come una gruccia€ per un paio di settimane ho fatto un po' di sacco con flessioni ,
Col sacco faccio 3/4 round di 2 minuti con un minuto di recupero
Soffro d'asma ed in genere mi ossigeno poco, ma ho notato che il sacco mi apre il fiato senza disfarmi le gambe, ed è' un allenamento che come intensita' può paragonarsi alle ripetute se non di più (quando uso i calci il cuore se non sto attento arrica quasi al massimo)
Allora la mia domanda e' :
Non voglio rinunciare alle ripetute perché e' una eresia
Ma durante la settimana vorrei aggiungere 10 minuti di sacco per aiutare la mia ossigenazione senza andare però in overtrainig
(So che in genere i lavori pesanti si fanno una volta sola alla settimana)
È' una domanda folle?
Fra il veloce del martedì, le ripeture del venerdì e il lento domenicale quando si potrebbe inserire e per quanto tempo? Io vedo che i pugili non guardano frequenze, corrono saltano la corda tirano su pesi e menano nel sacco almeno 3 volte alla settimana!!! Ma perché loro non guardano le frequenze??? I runner invece si'?!
So di essere praticante OT ma l'ho scritto qui apposta perché non so come interpretare L frequenza di uno sport esplosivo connesso alla corsa!!
Leggendo fra le righe ti sei praticamente risposto da solo :mrgreen:
Durante eventuali lavori di intensita' e forza esplosiva non e' molto utile il cardio ne durante ne dopo, confermera' solo quello che sapevi gia', che finisci oltre la soglia.
Aggiungere 10 minuti di sacco alla settimana non e' per nulla folle, sara' utile anche se non ottimale.
Sarebbe meglio' evitare i giorni adiacenti alle ripetute dunque giovedi e sabato, qualsiasi altro giorno va bene, anche la sera dopo correre.

Non ha senso invece parlare di overtraining in un contesto del genere, al massimo parliamo di stanchezza o di dolori muscolari (legati pure al fatto di correre solo 3 giorni). E' ovvio che le prime settimane a 4 giorni subentra un po' di stanchezza ma il corpo si abitua e ringrazia :beer:
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

scusate l'ignoranza, ma cosa si intende esattamente con "sacco"?
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
CarloR Utente donatore Donatore
Guru
Messaggi: 2887
Iscritto il: 14 mar 2014, 15:49
Località: Milano, Lomellina e Valtidone

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da CarloR »

Quello con cui si allenano i pugili :)

Torna a “Allenamento e Tecnica”