Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
gianmarcocordella
Top Runner
Messaggi: 10112
Iscritto il: 2 mar 2014, 13:02
Località: Striano (NA)

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gianmarcocordella »

Sono 256 :mrgreen:
PB 400m 51"95
800m 2'03"11
1500m 4'37"72
3000m 10'11"4 (allenamento)
Avatar utente
Daddi
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 753
Iscritto il: 22 set 2011, 16:55
Località: Terni

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Daddi »

Be ma per chi è sempre presente in questa discussione che ci vuole a fare un "piccolo" sunto delle 256 pag!!. :mrgreen: Grazie.

Scherzi a parte col cardio ci vuole sensibilità ed esperienza, io l'ho riabilitato per le ripetute in salita, sia lunghe che corte (200mt non sotto), ora mi regolo meglio e mi spompo di meno.

Leggendo i valori postati da sottobosco non è inconsueto arrivare a 190bpm di massima, specie se è tanto che non si fa attività sportiva, io dopo un stop prolungato causa infortunio alla ripresa su qualche lavoro latticida vedevo anche 175/178, ora è tanto se arrivo a 170 (stessa salita e stessi mt percorsi).
Correre è cibo per la mente....finalmente sono tornato alla corsa!!!.
Pb
Invernalissima Bastia U. 2013 (21k) 1h23,00
Dragonissima 2013 Terni (9,16k) 33'46"
Maratona S.Valentino 2014 (42k) 2h59',50"
Corritonic 2014 Terni (10k) 37',35"
Cooperman
Mezzofondista
Messaggi: 110
Iscritto il: 6 gen 2012, 19:40

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Cooperman »

bradipoprincipiante ha scritto:Ragazzi ho un dubbio che mi assilla è solo voi potete aiutarmi.
Sto cercando di rimanere sui 3 Allenamenti per un po' perché sennò con 4 vado in overtraining
(Purtroppo sono un po' scarso)
ma no, andare in sovrallenamento con 4 sedute a settimana è impossibile, nemmeno facessi 4 ore al giorno.
Se sei scarso devi allenarti, non diminuire le sedute.
Avatar utente
labboro
Guru
Messaggi: 2091
Iscritto il: 14 nov 2010, 11:46

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da labboro »

Direi al limite di diminuire l'intensità delle sedute... Perché anche con 3 si può andare in overtraining... ;-)

Inviato dal mio D6603 utilizzando Tapatalk
Cooperman
Mezzofondista
Messaggi: 110
Iscritto il: 6 gen 2012, 19:40

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Cooperman »

sovrallenamento 3 volte a settimana ? E che fai ... 10 ripetute a soglia sui 1000 ?
johan
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 599
Iscritto il: 12 nov 2012, 10:20

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da johan »

magari stress, lavoro, figli, scarso riposo, un'oretta di allenamento rubata al sonno...bastano e avanzano per andare in over...
Trail life :beer:
Cooperman
Mezzofondista
Messaggi: 110
Iscritto il: 6 gen 2012, 19:40

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Cooperman »

mha no ahah non è proprio così dai !
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

robcitt ha scritto:Ieri ho fatto la Corsa dei Santi, dolorante all'anca e con conseguente scarso allenamento, eppure sono riuscito a fare il mio PB sui 10km. Ho rilevato i seguenti dati cardiaci:

1) FCmedia 167 bpm
2) FCmax 179 bpm

La prima cosa che considero, è che la FCmax rilevata in gara è superiore a quella teorica, che a 45 anni è di 176bpm. E in teoria quella massima in assoluto dovrebbe essere anche superiore a 179, visto che il mio sforzo è stato controllato, ma non l'ho percepito come eccessivo. E' un bene avere una FCmax un po' più alta?

La FCmedia, invece, mi sembra piuttosto alta, anche in considerazione dello sforzo controllato cui ho già accennato. L'ultima volta sui 10km avevo 155bpm di media e 166bpm di FCmax, e mi ero molto avvicinato al PB. Aver abbassato il PB di oltre 2 minuti può giustificare questo innalzamento delle frequenza? O può essere dovuto alla carenza di allenamento di fondo negli ultimi 20 giorni, anche se compensato da lavoro in palestra?
Non c'e' nulla di inusuale o preoccupante di essere arrivato a 179bpm, che peraltro difficilmente sara' il tuo FCmax assoluto. Il vero FCmax potrebbe essere 181-183 o anche di piu'. La "teoria" 220-eta' e' una schiocchezza senza valore scientifica.
La FCmedia e' consistente con la FCmax assumendo che quest'ultimo rappresenti un rush prolungato a fine gara.
Aver abbassato il PB di oltre 2 minuti e' un'enormita' e puo' certamente giustificare un tale innalzamento della FCmedia.
20gg senza allenamento di fondo permette una ricrescita' muscolare che migliora la prestazione e dona un senso di controllo come riscontrato.

Insomma e' tutto apposto e normale.
Andando avanti capirai meglio' come il tuo corpo risponde in termini di FC.
Magari fra un anno quando sarai piu' assestato come atleta potresti affrontare un test massimale per scoprire il vero FCmax
(che nel frattempo sara' sceso) in modo di inquadrare meglio' le prestazioni e le zone di allenamento :beer:
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

gnr ha scritto:La "teoria" 220-eta' e' una schiocchezza senza valore scientifica.
Scusami gnr ma, di nuovo e senza polemiche, non sono d'accordo.

220-eta' non e' "una sciocchezza senza valore scientifico". Si tratta semplicemente di un fit su un campione di popolazione (giovani atleti), e come tale va preso. In altre parole, in assenza di test piu' accurati sul singolo individuo, e' un utile palliativo, un'estrapolazione di ordine 1 del FCmax.

Analogamente, sarebbe lecito e scientificamente corretto dire che l'altezza media da adulti sia

((altezza padre in cm)+(altezza madre in cm)+13 cm))/2 (valido per i maschi)

Sarebbe invece sbagliato andare dal sarto a farsi fare un vestito su misura usando questa formula, oppure pensare di essere nani o giganti se si e' 10 cm piu' alti o bassi di quel valore.
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

The Observer ha scritto:
gnr ha scritto:La "teoria" 220-eta' e' una schiocchezza senza valore scientifica.
Scusami gnr ma, di nuovo e senza polemiche, non sono d'accordo.

220-eta' non e' "una sciocchezza senza valore scientifico". Si tratta semplicemente di un fit su un campione di popolazione (giovani atleti), e come tale va preso. In altre parole, in assenza di test piu' accurati sul singolo individuo, e' un utile palliativo, un'estrapolazione di ordine 1 del FCmax.

Analogamente, sarebbe lecito e scientificamente corretto dire che l'altezza media da adulti sia

((altezza padre in cm)+(altezza madre in cm)+13 cm))/2 (valido per i maschi)

Sarebbe invece sbagliato andare dal sarto a farsi fare un vestito su misura usando questa formula, oppure pensare di essere nani o giganti se si e' 10 cm piu' alti o bassi di quel valore.
Non lo prendo come polemica, figurati :beer:
Ma esiste un consenso scientifico (oltre che evidenza lampante) che questo calcolo e' sbagliato anche come fit su un qualsiasi reale popolazione
e infatti la storia racconta che non fu in principio correttamente derivato ne da una popolazione omogenea ne tramite analisi di regressione.
Vedi documenti peer reviewed in merito, come per esempio Robert A. Robergs, Roberto Landwehr. JEPonline. 2002;5(2):1-10
"The estimation of HRmax has been
largely based on the formula; HRmax=220-age. This equation is often presented in textbooks without
explanation or citation to original research. In addition, the formula and related concepts are included in most
certification exams within sports medicine, exercise physiology, and fitness. Despite the acceptance of this
formula, research spanning more than two decades reveals the large error inherent in the estimation of HRmax
(Sxy=7-11 b/min). Ironically, inquiry into the history of this formula reveals that it was not developed from
original research, but resulted from observation based on data from approximately 11 references consisting of
published research or unpublished scientific compilations. Consequently, the formula HRmax=220-age has no
scientific merit for use in exercise physiology and related fields
.

"However, the most
accurate general equation is that of Inbar... HRmax=205.8-0.685(age). Nevertheless, the error
(Sxy=6.4 b/min) is still unacceptably large."

Quasi tutti i studi scientifici convergono su una gradiente di circa 0,69 battiti per anno e punto di intercept circa 205.
Questo come utile palliativo, come dici giustamente, perche' una previsione con errore oltre 6 battiti vale veramente poco
per impostare un allenamento o altro.

Torna a “Allenamento e Tecnica”