Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
erman67
Guru
Messaggi: 4970
Iscritto il: 12 apr 2013, 17:45
Località: Padova

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da erman67 »

San = soglia anaerobica

Inviato dal mio SM-A300FU utilizzando Tapatalk
5Km: 21'55" CXP - Vigodarzere 06/02/2014
9,67km: 42'10" - 2° BOOM RUNNING DAY 16/05/2015
Mezza maratona: 1h35'14" - Moonlight Half Marathon 23/05/2015
Maratona: 3h35'46" - Padova 27/04/2014
http://connect.garmin.com/profile/erman67
Avatar utente
The Observer
Guru
Messaggi: 4585
Iscritto il: 26 mag 2015, 9:05
Località: Forse dovrei decidermi...

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da The Observer »

gracias a ambos los dos...
“Great things are done when men and mountains meet" -- William Blake, circa 1793
Il mio DIARIO. Le mie corse su Strava
Avatar utente
bnvale
Mezzofondista
Messaggi: 74
Iscritto il: 11 feb 2015, 1:09

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da bnvale »

Ciao, vengo da un anno di allenamenti con circa 3 mesi di stop dovuti a infortunio al polpaccio divisi in 2 episodi di un mese e mezzo ciascuno....
Ho inizialmente utilizzato uno smart run adidas e il test proposto da adidas micoach per stabilire e zone....poi le ho modificate 20 volte....poi le ho ricalcolate con varie formule trovate in rete, ora da circa 15 gg posseggo un polar v800 nel quale ho inserito battiti a riposo (rilevati al mattino con fascia cardio), fq max rilevata da formul come gia detto....
Solo che ho forte perplessitá durante gli allenamenti che non siano esatte le zone....cosa mi consigliate per trovare zone quanto piu vicine alle mie esigenze?
Ivan.corti
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 644
Iscritto il: 20 ago 2015, 9:28

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Ivan.corti »

bnvale ha scritto:Ciao, vengo da un anno di allenamenti con circa 3 mesi di stop dovuti a infortunio al polpaccio divisi in 2 episodi di un mese e mezzo ciascuno....
Ho inizialmente utilizzato uno smart run adidas e il test proposto da adidas micoach per stabilire e zone....poi le ho modificate 20 volte....poi le ho ricalcolate con varie formule trovate in rete, ora da circa 15 gg posseggo un polar v800 nel quale ho inserito battiti a riposo (rilevati al mattino con fascia cardio), fq max rilevata da formul come gia detto....
Solo che ho forte perplessitá durante gli allenamenti che non siano esatte le zone....cosa mi consigliate per trovare zone quanto piu vicine alle mie esigenze?
Ciao ... Se vuoi allenarti usando la fc ti consiglio un test massimale da campo ( vedi sito Polar) oppure un modo più scientifico e preciso quello di determinale in laboratorio la tua fc di soglia ma questo presuppone di andare in un centro specializzato


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
bnvale
Mezzofondista
Messaggi: 74
Iscritto il: 11 feb 2015, 1:09

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da bnvale »

....non so, che mi consigliate? xchè dici se vuoi allenarti usando la fc? pensi sia meglio basarsi sul ritmo ?
Ivan.corti
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 644
Iscritto il: 20 ago 2015, 9:28

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Ivan.corti »

bnvale ha scritto:....non so, che mi consigliate? xchè dici se vuoi allenarti usando la fc? pensi sia meglio basarsi sul ritmo ?
Sì esatto io lo preferisco ... La fc è soggetta a troppe varianti per noi non professionisti e poi devi avere un ottima sensibilità e conoscenza del tuo corpo oltre a un monitoraggio continuo ... Comunque questa rimane un mio parere personale ... Io in più di 30 di corsa ho avuto molti più benefici lavorando sul ritmo piuttosto che la fc


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

bnvale ha scritto: Ho inizialmente utilizzato uno smart run adidas e il test proposto da adidas micoach per stabilire e zone....poi le ho modificate 20 volte....poi le ho ricalcolate con varie formule trovate in rete, ora da circa 15 gg posseggo un polar v800 nel quale ho inserito battiti a riposo (rilevati al mattino con fascia cardio), fq max rilevata da formul come gia detto....
Solo che ho forte perplessitá durante gli allenamenti che non siano esatte le zone....cosa mi consigliate per trovare zone quanto piu vicine alle mie esigenze?
Se sono meno di 2 anni che corri seriamente, consiglio di stabilire per prima la fc di soglia (tramite gara 10km corsa al massimo).
Se sono piu' di 2 anni potresti stabilire anche la fc massima (tramite test massimale, leggi indietro questo topic) e confrontare/tracciare le due.
Solo se competi a livello nazionale consiglio un test di laboratorio, tenendo conto dei costi e la difficolta' di trovare un laboratorio
veramente competente nel podismo.
Avatar utente
bnvale
Mezzofondista
Messaggi: 74
Iscritto il: 11 feb 2015, 1:09

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da bnvale »

Allora, é una vita che mi alleno, gli anni sono 49 e fino a tre anni fa ho,sempre giocato a calcio....livello dilettantistico ma pur sempre fatto di preparazioni , richiami, 3/4 allenamenti a settimana ecc.
Ho sempre fatto qualche corsetta settimanale ma sempre senza pormi obiettivi....Poi, un anno fa, ho cominciato a correre 3 volte a settimana sempre senza particolari patemi...A Maggio alcuni amici mi hanno trascinato alla strarimini e di li ho cominciato a guardare/controllare le mie corse con attrezzature varie.
Secondo me ho anche sbagliato alcune valutazioni tanto che in questi mesi mi é parso, a volte di allenarmi troppo duramente tanto da infortunarmi un paio di volte al polpaccio e altre volte, come nell' ultimo mese, di allenarmi sotto ritmo.
Ora ho deciso di azzerare tutto e di ripartire. Non ho velleitá particolari, anzi, ho sempre considerato la corsa come valvola di sfogo e una sorta di medicina della quale non possofare a meno, ma senza un minimo obiettivo capite benissimo che é dira correre 4 volte a settimana.
Vorrei quindi seguire un programma che mi permetta di migliorarmi senza dannarmi per battere il record del mondo :-)

Proprio stasera, visto che in vari post si parlava di PB nei 10 Km, ho provato a sfidare me stesso, senza strafare ma ci ho comunque dato dentro...
Ho chiuso i 10 in 00:49:25
Posso quindi partire da questo dato per stabilire nuove zone?
Come?
Tramite la fc minima di 55 e formula di karvonen ho stabilito la fc max in 173, di li il software della polar mi ha creato le zone.
Posso dire che la fase di riscaldamento che termina a 120bpm per me é veramente troppo bassa in quanto, per non oltrepassarla, devo paticamente quasi camminare...Poi posso dire che fino a 143 cira riesco a parlare col vicino di corsa anche se affaticato...
Polar mi da soglia aerobica 130 e anaerobica 156
Posso dirvi che a ieri il polar mi da VO2max 46

Puo servire la sessione dei 10Km per capire meglio? Se mi dite come allegarla volentieri :-)
Media degli ultimi Test ortostatico 83 . 69 . 54
Avatar utente
gnr
Top Runner
Messaggi: 5232
Iscritto il: 23 ott 2011, 14:58

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da gnr »

Tutto molto ragionevole, tranne' la scorciatoia del cosidetto formula di Karvonen per "stabilire" la FCmax.
Ripartiamo da quei 10km in 49:25...
si, sarebbe meglio' allegare la sessione, dovresti poter creare un link pubblico dal sito web...
in polarpersonaltrainer per esempio trovi un bottone "Publish and View Shared Training"...
comunque l'importante e' conoscere la FCmedia per ogni km della gara :D
Avatar utente
disti
Guru
Messaggi: 2408
Iscritto il: 8 apr 2010, 0:16
Località: Siracusa - Catania

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da disti »

Penso che il test polar per stimare il Vo2Max non sia molto attendibile. A me da valori che vanno da 70 a 73 cioè dovrei riuscire a tenere ritmi stratosferici :smoked:
Pb 1000m: 3'12" - 23/07/2019
Pb 3000m: 10'35" - 01/08/2020
Pb 5000m: 18'28" - 28/08/2020
Pb 10km: 37'32" - 16/02/2020
Pb 1/2 Maratona: 1h22m51s - 03/11/2019
Pb Maratona: 2h55m09s - 20/10/2019
https://www.strava.com/athletes/dario84

Torna a “Allenamento e Tecnica”