Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

drgg72
Novellino
Messaggi: 30
Iscritto il: 15 set 2012, 23:41

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da drgg72 »

Nella mia ignoranza userò la fc per lunghi e medi mentre per le ripetute, forte dei dati pregressi, userò il passo ma + lento di quanto fatto finora. Dopo 6 mesi di allenamenti con cardio ho dati a sufficienza per tarare il passo rispetto alla fc (e non usare solo il passo fregandomene della fc come ho fatto finora).
P.S. E cmq farò riferimento alla media della fc registrata durante la ripetuta, con un occhio alla fc max.
PB 1km 4:12 20/02/2013
PB 5km 24:34 03/10/2013
PB 10km 49:50 24/11/2013 Best woman
PB 21,097km 1.55:39 01/03/2015 Romaostia
Avatar utente
aroldo74
Top Runner
Messaggi: 12115
Iscritto il: 7 giu 2011, 2:02
Località: Parma

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da aroldo74 »

Giusto. Ho riscontrato che il battito ci mette almeno 2/3 minuti ad adeguarsi allo sforzo. quindi colle ripetute fino ai 1000 é praticamente inutile.
Ottimo con fondi lenti, medi, corti veloci e progressivi.
Bellissimo partire al 70% ed aumentare 5 battiti a km. Quanti km pensate di riuscire a reggere?
UNA VITA FA....PB:3000 10'32"- 5 Km 17'55" - 10 Km 36'46" - HM 1h23'13" - MAR. 3h15'48"
Prossima gara.......
Avatar utente
oedem
Guru
Messaggi: 2153
Iscritto il: 28 giu 2011, 10:42

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da oedem »

visto però l'aumentare della fc coi km, a che % di FC iniziate i lunghi e i medi?

per esempio, se devo fare il lento a 155bpm, partite da 155, rischiando poi di salire troppo, o inizialmente vi basate più sul passo?
10km: 10/11/19 45:12 Busto Arsizio HM
Mezza: 10/11/19 1:37:50 Busto Arsizio HM
Maratona: 28/10/2018 4:54:30 Venice Marathon
drgg72
Novellino
Messaggi: 30
Iscritto il: 15 set 2012, 23:41

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da drgg72 »

aroldo74 ha scritto:Giusto. Ho riscontrato che il battito ci mette almeno 2/3 minuti ad adeguarsi allo sforzo. quindi colle ripetute fino ai 1000 é praticamente inutile.
Ottimo con fondi lenti, medi, corti veloci e progressivi.
Bellissimo partire al 70% ed aumentare 5 battiti a km. Quanti km pensate di riuscire a reggere?
Boh! Max ho fatto14km. Poi l'altro giorno sono caduto con lo scooter e mi sono sbucciato il ginocchio, quindi almeno una settimana sarò ko e non potrò fare prove.
oedem ha scritto:visto però l'aumentare della fc coi km, a che % di FC iniziate i lunghi e i medi?

per esempio, se devo fare il lento a 155bpm, partite da 155, rischiando poi di salire troppo, o inizialmente vi basate più sul passo?
Quella che dici tu è la "deriva cardiaca". Io però non la calcolerei. Se mi baso sulla fc tengo ferma la fc e vario il passo, quindi rallenterò nel finale. I ben informati mi assicurano che col passare del tempo e degli allenamenti alla stessa fc andrò più veloce e la deriva cardiaca sarà meno evidente... spero! Finora basandomi sul ritmo/km non è che ho fatto grandi progressi!
PB 1km 4:12 20/02/2013
PB 5km 24:34 03/10/2013
PB 10km 49:50 24/11/2013 Best woman
PB 21,097km 1.55:39 01/03/2015 Romaostia
Avatar utente
oedem
Guru
Messaggi: 2153
Iscritto il: 28 giu 2011, 10:42

Re: R: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da oedem »

Però, soprattutto all'inizio, è difficile far andare il cuore già alla fc presunta di allenamento, soprattutto per i lunghi.

Facendo mente locale, forse facendo un piccolo riscaldamento con allunghi ci si dovrebbe riuscire
10km: 10/11/19 45:12 Busto Arsizio HM
Mezza: 10/11/19 1:37:50 Busto Arsizio HM
Maratona: 28/10/2018 4:54:30 Venice Marathon
Avatar utente
aroldo74
Top Runner
Messaggi: 12115
Iscritto il: 7 giu 2011, 2:02
Località: Parma

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da aroldo74 »

Il passo non lo guardo.
Posso alzare la frequenza alla soglia anaerobica, che poi a seconda delle condizioni vada a 4'10" o 3'50! che importanza può avere?
Tanti fattori posaono influenzare il passo ma lo sforzo cardiaco é indice del lavoro che ci siamo prefissati.

La deriva rallenta la nostra andatura ed in gara dobbiamo prevederla, e controllarla.
In allenamento invece io seguo solo la FC.

Nelle ripetute invece uso il passo come ho detto nel post precedente.
UNA VITA FA....PB:3000 10'32"- 5 Km 17'55" - 10 Km 36'46" - HM 1h23'13" - MAR. 3h15'48"
Prossima gara.......
Avatar utente
filorun
Guru
Messaggi: 4312
Iscritto il: 2 nov 2011, 12:52
Località: Livorno

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da filorun »

Attenzione però! Per Pizzolato le frequenze cardiache corrispondenti al fondo lento, il medio, il veloce e ripetute si ottengono a partire dai ritmi di corsa e non viceversa! Cerco di spiegarmi meglio con un esempio. La frequenza cardiaca da tenere nella corsa lenta non è quella che corrisponde al 80% della frequenza cardiaca che si ha alla velocità della soglia anaerobica, bensì è la frequenza che si ha quando noi corriamo ad una velocità pari all'80% della velocità della SAN. Spero di essermi spiegato, ovviamente per quelli che non hanno il libro di Pizzolato dove questo è descritto assai bene. E dimenticavo di aggiungere che tutti questi dati li ricaviamo necessariamente da un test di Conconi.


Inviato da iPhone 5
Avatar utente
aroldo74
Top Runner
Messaggi: 12115
Iscritto il: 7 giu 2011, 2:02
Località: Parma

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da aroldo74 »

Ho il libro di pizzolato, me l'ha regalato un caro amico forumendolo con tanto di dedica autografata. :thumleft:

La mia velocità FL corrisponde all'80 % della velocità di soglia. Anche il conconi ha riportato pressapoco gli stessi valori...
In realtà secondo me cambia poco.... io poi non faccio riferimento alla soglia ma a la Frequenza cardiaca massima rilevata sul campo...

I ciclisti che mangiano pane e cardiorequenzimetro a quanto ho caito non impostano i loro allenamenti in base alle velocità ma alle varie soglie cardiache....

Oddio Adesso i ciclisti mi uccideranno.... :afraid: :afraid:
UNA VITA FA....PB:3000 10'32"- 5 Km 17'55" - 10 Km 36'46" - HM 1h23'13" - MAR. 3h15'48"
Prossima gara.......
Avatar utente
Doriano Utente donatore Donatore
Moderatore
Messaggi: 25025
Iscritto il: 12 gen 2012, 9:22
Località: Milano Mantova Emilia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Doriano »

aroldo74 ha scritto: La deriva rallenta la nostra andatura ed in gara dobbiamo prevederla, e controllarla.
la grande saggezza
:asd2:
PB:
10k: 43.03 (Alpin Cup 2015)
21k: 1.33.22 (Novara 2016)
42k: 3.34.48 (Pisa Marathon 2016)

fai correre anche tu il porcellino :pig: di Running Forum, scopri qui come! viewtopic.php?t=46765
Avatar utente
aroldo74
Top Runner
Messaggi: 12115
Iscritto il: 7 giu 2011, 2:02
Località: Parma

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da aroldo74 »

@doriano
Ti assicuro che non è una sciocchezza.
Anche in periodi i buona forma Partivo leggermete sotto soglia 165 intorno all'86% della FCmax tendevano leggermente a salire.

Come potete notare specialmente in condizioni calde Cariparma tende a salire di più ed in situazioni fredde come Busseto la frequenza è più stabile.

Cariparma
Baganzola
Cremona
Busseto

Altra cosa le gare sono corse tutte quasi alla stessa frequenza cardiaca ma i tempi sono sempre diversi....
UNA VITA FA....PB:3000 10'32"- 5 Km 17'55" - 10 Km 36'46" - HM 1h23'13" - MAR. 3h15'48"
Prossima gara.......

Torna a “Allenamento e Tecnica”