Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

pinelloso
Novellino
Messaggi: 4
Iscritto il: 20 ago 2013, 17:20

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da pinelloso »

Ciao a tutti, ho comprato un cardiofrequenzimetro e da qui mi sto facendo molte domande sull'argomento frequenza cardiaca di allenamento.
Ho 20 anni ed ho sempre fatto sport agonistico fino a 16/17, adesso mi tengo semplicemente in forma tra dieta e qualche esercizio in casa. Sono alto 1 metro e 78 e peso 71 kg. (La mia frequenza cardiaca a riposo, calcolata la mattina sdraiato è di circa 57 battiti al minuto)
Il mio obiettivo è quello di correre per bruciare grassi e togliere la pancetta e un po di fianchi, e ho letto da vari siti che fondamentalmente bisogna correre ad una velocità tale da utilizzare il 60/70%.
Oggi quindi ho testato il cardiofrequenzimetro e ho corso per 5 km, andando mooolto piano per i miei standard(circa 7km/min), registrando una frequenza cardiaca media di 150 battiti al minuto.
É normale che con una frequenza del genere non mi sia nemmeno stancato? Potrebbe essere un malfunzionamento del cardiofrequenzimetro? Teoricamente sapevo di dover stare trai 125/140 battiti, ma sarei dovuto andare ad una velocità veramente ridicola.
Avatar utente
Doriano Utente donatore Donatore
Moderatore
Messaggi: 25024
Iscritto il: 12 gen 2012, 9:22
Località: Milano Mantova Emilia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Doriano »

ciao.
puoi passare alla sezione Benvenuti per un saluto generale...comunque benvenuto!
dovresti però conoscere la tua FCmax per poterti allenare con le fasce cardiache in percentuale...la conosci?
:salut:
PB:
10k: 43.03 (Alpin Cup 2015)
21k: 1.33.22 (Novara 2016)
42k: 3.34.48 (Pisa Marathon 2016)

fai correre anche tu il porcellino :pig: di Running Forum, scopri qui come! viewtopic.php?t=46765
pinelloso
Novellino
Messaggi: 4
Iscritto il: 20 ago 2013, 17:20

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da pinelloso »

Scusatemi, provvederò subito a presentarmi nella sezione benvenuti.

Comunque la FcMax penso di conoscerla approssimativamente, ma per calcolarla basta sottopormi ad uno sforzo massimo come uno scatto prolungato al massimo?
Avatar utente
Doriano Utente donatore Donatore
Moderatore
Messaggi: 25024
Iscritto il: 12 gen 2012, 9:22
Località: Milano Mantova Emilia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Doriano »

se vuoi allenarti con precisione sulla base delle fasce cardiache sarebbe meglio un esame accurato...altrimenti succede come riporti sopra: se stai a certi ritmi, ti sembra di non correre sufficientemente veloce...forse hai una Fc max più alta di quello che credi..
PB:
10k: 43.03 (Alpin Cup 2015)
21k: 1.33.22 (Novara 2016)
42k: 3.34.48 (Pisa Marathon 2016)

fai correre anche tu il porcellino :pig: di Running Forum, scopri qui come! viewtopic.php?t=46765
Avatar utente
aroldo74
Top Runner
Messaggi: 12115
Iscritto il: 7 giu 2011, 2:02
Località: Parma

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da aroldo74 »

Il protocollo per la rilevazione della FCmax prevede 30' di riscaldamento ed una salita al 5% di pendenza di 2 km. Dopo gli allunghi si fa una prima volta il percorso sciolti ma senza imballare. Poi si parte sciolti facendo in modo che la frequenza salga gradatamente. Quandó é molto alta e si comincia ad avere il fiatone si sprinta alla morte.

Guarda sei giovane e sicuramente avrai una FCmax superiore ai 200.

150 bpm per te saranno il 70%. Quindi va bene. Col tempo a parità di bpm andrai più veloce.
Ultima modifica di aroldo74 il 21 ago 2013, 2:02, modificato 1 volta in totale.
UNA VITA FA....PB:3000 10'32"- 5 Km 17'55" - 10 Km 36'46" - HM 1h23'13" - MAR. 3h15'48"
Prossima gara.......
pinelloso
Novellino
Messaggi: 4
Iscritto il: 20 ago 2013, 17:20

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da pinelloso »

Grazie mille delle risposte, siete stati molto gentili e precisi.
IronDavide
Mezzofondista
Messaggi: 58
Iscritto il: 21 mag 2013, 10:57

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da IronDavide »

Ciao a tutti, ho un problema tra ritmi teorici e frequenze cardiache..
Ho 28 anni, alto 1,83 per 76 kg, una frequenza cardiaca massima di 196 testata sul campo, sia in bici che correndo.. L'altro giorno ho svolto il test dei 7 minuti per ottenere i ritmi teorici a cui correre, stamattina ho provato quello da tenere per la corsa lenta ma i battiti erano altissimi e ho dovuto rallentare..
Mi son sempre allenato seguendo la frequenza cardiaca, che però vuol dire correre pianissimo rispetto alla teoria, che devo fare?
Continuò così oppure seguo i ritmi teorici e aspetto che la frequenza scenda con l'allenamento?
Avatar utente
filorun
Guru
Messaggi: 4312
Iscritto il: 2 nov 2011, 12:52
Località: Livorno

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da filorun »

A che ritmo andavi di corsa lenta e quanti battiti ti dava il cardio? La sensazione in corsa com'era? Avevi affanno oppure avresti anche potuto parlare con un amico? Quanto hai fatto nel test?
IronDavide
Mezzofondista
Messaggi: 58
Iscritto il: 21 mag 2013, 10:57

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da IronDavide »

filorun ha scritto:A che ritmo andavi di corsa lenta e quanti battiti ti dava il cardio? La sensazione in corsa com'era? Avevi affanno oppure avresti anche potuto parlare con un amico? Quanto hai fatto nel test?
Nel test ho fatto 1450 metri, categoria 7.. Andavo a circa 6 al minuto, e mi dava 175 182 battiti, la sensazione non era piacevole, affanno e un po di fiatone..Per far tornare i battiti in zona 2 ho dovuto scendere a 7 minuti al km, a quel ritmo ho chiuso tranquillamente
Avatar utente
filorun
Guru
Messaggi: 4312
Iscritto il: 2 nov 2011, 12:52
Località: Livorno

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da filorun »

Più dei battiti alti è la sensazione di affanno che descrivi per sospettare che tu non sia ancora abbastanza allenato da correre a 6' al km come corsa lenta. Ma il moribondo lo hai superato?

Torna a “Allenamento e Tecnica”