Uso del cardiofrequenzimetro

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: franchino, fujiko, gambacorta, filattiera

Avatar utente
giokaos
Top Runner
Messaggi: 8936
Iscritto il: 9 set 2012, 14:53
Località: Chiavenna

Re: Frequenza cardiaca

Messaggio da giokaos »

Io utilizzo sempre la fascia cardio durante gli allenamenti, ma controllo a fine allenamento la FC, mi fa capire lo stato di forma. Durante l'allenamento preferisco fare riferimento sul passo.
Dai a ogni giornata la possibilità di essere la più bella della tua vita.
https://www.strava.com/athletes/9496294
Avatar utente
aroldo74
Top Runner
Messaggi: 12115
Iscritto il: 7 giu 2011, 2:02
Località: Parma

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da aroldo74 »

Avendo una FCmax registrata sul campo di 195 (40 anni quasi)..... faccio riferimento alla Frequenza Cardiaca.
Il mio lento è a 147-150 bpm, il medio a 160-165 e 175 per i 10000.
Quando sono in forma il passo migliora se vado a scadere peggiora, ma l'intensità dell'allenamento è sempre giusta.
Così non corro il rischio di sovraccaricare. :asd2: :asd2:
UNA VITA FA....PB:3000 10'32"- 5 Km 17'55" - 10 Km 36'46" - HM 1h23'13" - MAR. 3h15'48"
Prossima gara.......
Avatar utente
stramino
Maratoneta
Messaggi: 462
Iscritto il: 6 feb 2014, 10:11
Località: Alatri

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da stramino »

Ciao a tutti ragazzi, so che se ne è parlato moltissimo ma dopo aver letto molte pagine di questa discussione, ancora non ho ben chiaro cosa debbo farci del mio cardio...

Premetto che ho 36 anni, 65 Kg, 165 cm, corro da quasi 5 mesi e sono arrivato ai 10 Km diciamo al 90 % delle mie possibilità in 1h e 4min (su percorso semi-collinare).

Partendo da zero direi che sono abbastanza contento dei risultati, ora sto lavorando sull'aumento dei km e la diminuzione dei tempi (sulle distanze inferiori).

Ho comprato un cardio da Decathlon, pagato 45€ e capisco che forse non è il top, ho fatto i calcoli con la formula che tiene conto della frequenza a riposo (che nel mio caso è di 60 bpm).

Secondo il calcolo, i miei Bpm massimi sarebbero 185, quindi al 65/75% che dovrebbe essere la soglia aerobica, dovrei allenarmi in un range tra i 141 e i 153 bpm....

Questo in linea teorica... infatti quando poi mi alleno, i miei bpm ad esempio in pista a 10,5 Kmh si assestano a 180/185 e nelle salite tornando a casa raggiungo i 190/195 e qualche volta sono arrivato a 200...

Detto ciò vorrei esporre le mie considerazioni:

1) forse il cardio che ho non misura bene le pulsazioni
2) se misura bene, il calcolo è sbagliato e devo fare i calcoli sui Bpm massimi che ho misurato cioè 200
3) forse non ho capito nulla e non ho chiari i miei obbiettivi
4) forse non so fare bene i calcoli delle soglie...
5) forse mi alleno a velocità troppo alte per il mio grado di allenamento e quindi mi sforzo troppo? Però in questo caso però devo precisare che ad esempio riesco a tenere una conversazione senza troppo affanno quando sono a 180 bpm

Vi prego, aiutatemi perché sono molto confuso e sto per abbandonare l'uso del cardio che mi da solo ansia...

Ultima precisazione: oggi mi è arrivato il Tomtom Multisport con il cardio della Wtek HS-2BT, quindi voglio ricontrollare un po' le misurazioni ed eventualmente vi aggiornerò.

Grazie a tutti!!!
Iniziato a correre: 25/09/2013
Test del moribondo superato il 24/07/2014 Tempo 58:35 Ritmo 5:47

PB sui 10K: 27/09/2015 Tempo 48:00 Ritmo 4:49 12^ Corri Sotto Le Stelle - Sora
PB Mezza Maratona: 24/04/2016 Tempo 01:57:34 Ritmo 5:37 43^ PEDAGNALONGA - Borgo Hermada
Avatar utente
Doriano Utente donatore Donatore
Moderatore
Messaggi: 25016
Iscritto il: 12 gen 2012, 9:22
Località: Milano Mantova Emilia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Doriano »

abbandonare il cardio, se ti dà ansia, può essere una soluzione; anch'io lo feci, non per l'ansia, ma perché poi non ne trovai molta utilità; molti runner però si allenano col cardio, quindi come sempre non è che ci sia una risposta "giusta" e una "sbagliata"...devi sentirti tu.

quello che è sicuro è che le formulette danno informazioni non attendibili e quindi, da quello che dici, sembra che la tua FCmax si molto più alta; se vuoi allenarti col cardio, devi conoscere con precisione la tua FCmax, altrimenti come vedi le percentuali vengono sballate.

:salut:
PB:
10k: 43.03 (Alpin Cup 2015)
21k: 1.33.22 (Novara 2016)
42k: 3.34.48 (Pisa Marathon 2016)

fai correre anche tu il porcellino :pig: di Running Forum, scopri qui come! viewtopic.php?t=46765
Avatar utente
stramino
Maratoneta
Messaggi: 462
Iscritto il: 6 feb 2014, 10:11
Località: Alatri

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da stramino »

Doriano ha scritto:abbandonare il cardio, se ti dà ansia, può essere una soluzione; anch'io lo feci, non per l'ansia, ma perché poi non ne trovai molta utilità; molti runner però si allenano col cardio, quindi come sempre non è che ci sia una risposta "giusta" e una "sbagliata"...devi sentirti tu.

quello che è sicuro è che le formulette danno informazioni non attendibili e quindi, da quello che dici, sembra che la tua FCmax si molto più alta; se vuoi allenarti col cardio, devi conoscere con precisione la tua FCmax, altrimenti come vedi le percentuali vengono sballate.

:salut:
Ok, grazie! Innanzitutto misurerò di nuovo le soglie con il nuovo hardware che ho ora, poi in caso lavorerò su base empirica: se ad esempio a 180 corro senza particolare affanno, imposterò quella come soglia max tra l'aerobica e l'anaerobica, anche perché da quello che ho capito se corro a 180 bpm di media, se fossi in fase anaerobica dovrei ritrovarmi con dolori da accumulo di acido lattico che invece non ho... credi quindi che il discorso in qualche modo fila?
Iniziato a correre: 25/09/2013
Test del moribondo superato il 24/07/2014 Tempo 58:35 Ritmo 5:47

PB sui 10K: 27/09/2015 Tempo 48:00 Ritmo 4:49 12^ Corri Sotto Le Stelle - Sora
PB Mezza Maratona: 24/04/2016 Tempo 01:57:34 Ritmo 5:37 43^ PEDAGNALONGA - Borgo Hermada
Avatar utente
aroldo74
Top Runner
Messaggi: 12115
Iscritto il: 7 giu 2011, 2:02
Località: Parma

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da aroldo74 »

Si fila. :thumleft:
Doriano dice giusto.
La formula é tarata su una base statistica.
Se non fai un vero test il cardio puoi anche buttarli perché non serve a nulla.

Io sono uno di quelli che si allena col cardiofrequenzimetro.

39 anni e 195 bpm di FCmax.

Ben 15 in più di quelli della formula.

Penso che il tuo max sia oltre i 200 battiti.

Da fresco fai un bel riscaldamento e poi fatti un 2000 tirato in leggera salita fino ad arrivare alla fine spingendo al max con uno sprint alla morte. Vedrai che sorpresa.
UNA VITA FA....PB:3000 10'32"- 5 Km 17'55" - 10 Km 36'46" - HM 1h23'13" - MAR. 3h15'48"
Prossima gara.......
Avatar utente
Davide Donà
Mezzofondista
Messaggi: 51
Iscritto il: 10 feb 2012, 23:09

Re: Uso del cardiofrequenzimetro

Messaggio da Davide Donà »

Anch'io ho provato a usare un cardio della decathlon (35 euro).
Mi dava la frequenza max 15 bpm in più di quella calcolata con la formula.
Poi ho fatto l'esame con holter cardiaco 24h, facendoci anche un allenamento intenso (mi ci ha mandato il medico sportivo)
Risultato: pulsazioni nei valori come da teoria della formula, quindi cardiofrequenzimetro decathlon sballato.
A mio parere l'errore cresce con il crescere della frequenza, cioè segnano giusto a riposo, ma più sale lo sforzo più cresce l'errore.
Chi non può comandare a se stesso deve obbedire.
E taluni sanno comandarsi, ma ci vuol ancor molto perché sappiano obbedirsi!
Davide, a Bottom Runner

http://ddonagrignasco.blogspot.com/
bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 274
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

cardiofrequenzimetro

Messaggio da bradipoprincipiante »

Ciao a tutti, io sono iscritto da ieri ed ho gia' trovato persone super in gamba che stanno mettendo molti puntini sulle i diciamo :-)
So che questo argomento ci sara' gia' ma non lo trovo e cosi' provo a lanciarlo :il cardio
Secondo la teoria studiata il mio sforzo massimo e' 220 meno l'eta' che sono quasi 39 anni e quindi = 181 battiti
In genere cerco di correre non oltre i 150 battiti per stare sull'80 per cento del cuore perche' non voglio affaticarmi per paure varie ma per assurdo se stessi a 165 andrei molto meglio perche' rompo il fiato e faccio meno fatica ma cosi' sono praticamente al 90 per cento.
Le mie domennde sono: alla mia eta' quanto posso stare al 90 per cento?
Vorrei stilare una tabella di allenamento di tre allenamenti, la devo fare in base alla percentuale dello sforzo o meglio fregarsene e trovare la soglia anaerobica e procedere in base a quella? IO non voglio fare maratone mi basterebbe chiudere anche a soli 50 minuti una 10km...(Ora a 150 battiti vado a 7 praticamente..:-()
marcominuti

Re: cardiofrequenzimetro

Messaggio da marcominuti »

Ciao!

A me un preparatore ha detto che è sempre meglio evitare di svolgere lavori in base a queste formule. Meglio fare un test sul campo per capire come impostare i ritmi!
bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 274
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

Re: cardiofrequenzimetro

Messaggio da bradipoprincipiante »

Ciao Marco, grazie per avermi risposto!!!! quindi mi consigli di trovare la mia soglia anaerobica e di farmi una scheda in base a quella, la soglia non vorrei trovarla con Conconi o Cooper, forse nel mio caso visto che sono solo un amatore basterebbe il test dei 7 minuti ma non so come si fa, tu lo sai?? :-)

Torna a “Allenamento e Tecnica”