Libri

Non sono ammessi temi politici, religiosi, volgari e offensivi. Leggere il REGOLAMENTO prima di scrivere

Moderatori: runningmamy, Hystrix, Evuelledi, victor76

Rainbow

Re: Libri

Messaggio da Rainbow »

Ora invece sto finendo "Il ladro e i cani" di Nagib Mahfuz, dopodichè leggerò Cassonetti di Gianluca Antoni. :asd2:
Dubstepper

Re: Libri

Messaggio da Dubstepper »

Appena finito:
F.Cordero/Fiabe d'Entropia (Garzanti).

Oggi ho iniziato a leggere:
F.Speciani/L'Ultramaratona (Ed.Correre).
Avatar utente
corsamatta
Top Runner
Messaggi: 5427
Iscritto il: 8 giu 2008, 22:57
Località: cagliari

Re: Libri

Messaggio da corsamatta »

Sabato ho visto Che tempo che fa e son rimasta colpita dalla presentazione dell'ultimo libro di Massimo Gramellini- Fai bei sogni-. Son rimasta colpita dalla sua storia e dal modo in cui ne ha parlato. Un infanzia in parte condivisa emotivamente. Martedì l'ho comprato e sono arrivata già a metà...un viaggio nella sua esperienza ma anche nel mio passato...per il momento posso dire solo ...bello :D
"So close no matter how far
Couldn't be much more from the heart
Forever trust in who we are
And nothing else matters"


Immagine
Avatar utente
antonia.73
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 525
Iscritto il: 20 ott 2011, 17:21
Località: napoli

Re: Libri

Messaggio da antonia.73 »

sarah13 ha scritto:
mazzi ha scritto: Letto nelle vacanze di Natale.
In effetti Oscar non ha tutti i torti, quando parla di "integralismo", cui aggiungo l'esasperazione dell'aspetto filosofico della corsa che, francamente, trovo difficile da individuare e porre "concretamente" in essere.
Quoto ancora Oscar nel dire che è un libro che va interpretato ed adeguato alle esigenze del lettore e non "subìto"! :asd2:
Ma lo ricomprerei, sicuro! :thumleft:
:beer:
Rischiando di farmi linciare :afraid:
Io l'ho trovato assai sempliciotto... nel senso che parlare di Zen nei termini con i quali ne parla Speciani mi ha fatto un po' rabbrividire...
Lo Zen è la ricerca dell'Illuminazione attraverso degli attimi di consapevolezza che trascendono la deduzione logica degli eventi... Speciani rimane troppo occidentale nella sua trasposizione della dottrina Zen nella corsa.
Sullo Zen io consiglierei, invece, la lettura di "Lo Zen e il tiro con l'arco" di Eugen Herrigel e "Dice lo Zen" di Tsai Chih Chung, quest'ultimo davvero molto molto originale (non vi anticipo nulla, perché se qualcuno è interessato, è giusto che assapori la sorpresa...).
Poi per carità, il libro di Speciani l'ho letto, lo ricomprerei anch'io e probabilmente lo rileggerò pure! :wink:
innanzi tutto scusate se cito un mess così vecchio ma vorrei dire anch'io la mia su "lo zen e l'arte di correre" di speciani.
sulla correlazione meditazione corsa: è uno dei motivi per cui corro e l'ho scoperto correndo, l'ho scritto nel forum e dopo aver letto speciani mi son detta avranno pensato che l'ho copiato senza citarlo...
sulle semplificazioni ad uso e consumo degli occidentali: è inevitabile anche ad alti livelli, ma certo tra i libri citati da sara e questo c'è un abisso (ho letto "lo zen e il tiro con l'arco"...magnifico)
ma su ciò che scriverò ora, non si può transigere e vi prego di credermi, non violo le regole del forum perchè li segnalo ESCLUSIVAMENTE come lacune culturali e/o linguistiche:
in italia si dice "cattolici" quando si dovrebbe dire "cristiani" e si dice "cristiani" quando si dovrebbe dire "cattolici". il cattolicesimo non è sinonimo di cristianesimo e viceversa, la confusione è linguisticamente e storicamente gravissima, facendo un torto ora ai cattolici ora ai cristiani non cattolici: alcuni difetti occidentali che attribuisce ai cattolici sono di tutte le altre confessioni cristiane e al contrario alcuni difetti che segnala come tipici dei cristiani sono soltanto dei cattolici e non di tutte le altre denominazioni cristiane.
il termine "vu lavà" personalmente non l'avevo mai sentito ma non penso che debba dire perchè è sbagliato e grave anche questo.
e infine, a un certo punto cita "i sensitivi, quelli veri"...bhé è una mia personale opinione ma non esistono né veri, né finti...
se non avessi letto questi strafalcioni fatti sicuramente in buona fede il libro mi sarebbe anche piaciuto molto ma io sono una intransigente su alcune cose...
scusate
anto
se sono libero è perchè continuo a correre - Jimi Hendrix
-Francesco-
Guru
Messaggi: 3332
Iscritto il: 7 mar 2011, 15:46
Località: Roma

Re: Libri

Messaggio da -Francesco- »

G.Simenon- Maigret e l'affittacamere-
non è il migliore tra i tanti di Maigret ma se amate i gialli (come il sottoscritto) non potete non leggerlo. Le indagini del commissario Maigret sono come le ciliege...una tira l'altra.
Avatar utente
Lightwolf
Ultramaratoneta
Messaggi: 1743
Iscritto il: 10 ott 2010, 14:29
Località: Vicino Belluno

Re: Libri

Messaggio da Lightwolf »

Finiti ora
Joe R. Lansdale - In fondo alla palude, è una prima lettura in colpevole ritardo, devo dire molto bello anche se forse ricorda un po troppo Harper Lee .
Philip K. Dick - Rapporto di minoranza e altri racconti. Sempre molto piacevole rileggere un autore che ha fornito un sacco di spunti al cinema :asd2:
La Costituzione Italiana, è sempre triste vedere come vengono modificati, senza pubblicità, gli articoli che dovrebbero garantire i diritti civili :(
Ora in lettura ho la Trilogia di Valis sempre di Dick, senza parole sono al 2° volume e finora è stato splendido e complesso. Da rileggere assolutamente :thumleft:
C'è quel momento magico durante la corsa, quando i piedi sono entrambi sollevati da terra,
è una frazione di secondo magari ma per me vale tutto lo sforzo fatto...

Non ho idoli. Ammiro il duro lavoro, la dedizione e la competenza. (A.S.)
Avatar utente
Barbara
Top Runner
Messaggi: 15084
Iscritto il: 13 mag 2011, 10:26

Re: Libri

Messaggio da Barbara »

Lightwolf ha scritto:Philip K. Dick - Rapporto di minoranza e altri racconti
Non sapevo che il film fosse nato da un libro, questo me lo leggerò sicuramente :asd2: :thumleft:
"When you run on the earth and run with the earth, you can run forever."
"Ci sarà forse un giorno in cui mollare, ma di certo non è oggi."
"Come nella vita...mai mollare ne avere troppa fretta." - Miro 69
Avatar utente
stevec76
Ultramaratoneta
Messaggi: 1156
Iscritto il: 9 set 2010, 18:02
Località: Parma - Milano

Re: Libri

Messaggio da stevec76 »

pescedalenza ha scritto:
Rainbow ha scritto:Se sei un runner e correre per te è linfa vitale, NON puoi non leggere lo straordinario L'arte di correre di Haruki Murakami. Sensazionale, mi ci ritrovo in ogni sua riga...

pensa che a molti non e'piaciuto, spulciati i vari post precedenti :wink:

Io sono d'accordo con te ma Murakami mi piace "a prescindere", direbbe Toto' :smoked:
Verissimo quello che dice pescedalenza: ci sono pareri molto contrastanti al riguardo.... :asd2:
Io faccio parte della schiera a cui è piaciuto molto :-"
:beer:
Stay hungry, Stay foolish
Avatar utente
fabiotn
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 649
Iscritto il: 15 nov 2011, 22:26
Località: Trento

Re: Libri

Messaggio da fabiotn »

appena finito l'ultimo di zafòn, "il prigioniero del cielo"

bello ma non ho capito il finale aaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh ](*,) ](*,) ](*,)
PB
21.097 - Moonlight HM Jesolo 23/05/2015 - 1.32.10
42.195 - Berlin Marathon 27/09/2015 - 3.40.17
Avatar utente
Lightwolf
Ultramaratoneta
Messaggi: 1743
Iscritto il: 10 ott 2010, 14:29
Località: Vicino Belluno

Re: Libri

Messaggio da Lightwolf »

Barbara ha scritto:
Lightwolf ha scritto:Philip K. Dick - Rapporto di minoranza e altri racconti
Non sapevo che il film fosse nato da un libro, questo me lo leggerò sicuramente :asd2: :thumleft:
Se leggi il primo li leggerai tutti :D e ti accorgerai che Rapporto di Minoranza non è l'unico scritto di dick dal quale hanno tratto un film, due titoli a caso, Blade Runner e Jhonny mnemonic. E visto che se non ricordo male ti piace Asimov devi assolutamente leggere Dick :wink:
C'è quel momento magico durante la corsa, quando i piedi sono entrambi sollevati da terra,
è una frazione di secondo magari ma per me vale tutto lo sforzo fatto...

Non ho idoli. Ammiro il duro lavoro, la dedizione e la competenza. (A.S.)

Torna a “Bar del Forum”