[DISCUSSIONE UFFICIALE] Tendine d'Achille

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli

Moderatori: filattiera, grantuking, Hystrix, HappyFra

emilianorossi
Novellino
Messaggi: 30
Iscritto il: 4 set 2012, 23:23

Re: Tendine d'Achille

Messaggio da emilianorossi »

ciao Air,
allora, come penso ti diranno altri: non fare la gara!
fosse una corsettina, un giretto, in vacanza, per vedere posti nuovi mentre verifichi il tda, potrebbe andare. ma una corsa?! la corsa si fa per competere, no? un tda dolente non lo si sforza.
nella migliore delle ipotesi non peggiori la situazione, ma se non corri e ci vai un po' di rullo o di massaggi etc. la situazione invece la migliori.
intanto dovresti capire perché ti è venuto male: piede piatto? polpacci deboli? scarpe sbagliate? e magari porci rimedio.

la risonanza della settimana scorsa m'ha trovato il tda lesionato, non so se e quando potró fare altre gare, non è bello.
sai cosa penso? penso: se avessi saputo prima che avrei dovuto rafforzare polpacci e arco del piede, ora potrei divertirmi, faticare, aver soddisfazione, correre.
quindi, riassumo:
1. non correre/spingere
2. capire dove sei debole e rafforzati.
mia opinione, naturalmente...

ciao
Air
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 155
Iscritto il: 10 set 2013, 20:10

Re: Tendine d'Achille

Messaggio da Air »

Grazie dell'opinione! In realtà non ho idea perché mi sia venuto, sto nel bel mezzo del programma di masini 14 ore in un mese, non ho il piede piatto (anzi ce l'ho abbastanza cavo), le scarpe sono delle asics cumulus 14 con cui finora mi son trovato bene. Sul polpaccio debole non saprei...
piero1
Novellino
Messaggi: 3
Iscritto il: 17 ott 2013, 0:51

Re: Tendine d'Achille

Messaggio da piero1 »

ciao sono nuovo nel forum questo è il mio primo messaggio ,volevo un parere sù una cosa riguardante la mia problematica appunto nella zona del tendine d'achille ,la cosa mi affligge dà molti anni e vi stò a risparmiare tutto quello che hò fatto sarebbe lunghissimo.comunque nell'ultima visita e ultima ecografia risulta questo. . il tendine d'achille sx presenta a livello inserzionale una grossolana disomogeneità con calcificazioni contestuali dà riferire a tenosinovite cronica . e mi hà detto che la piccola spina calcaneare che risultava dai rx non c'èntra niente col problema come mi avevano detto in precedenza, questo esame l'hò fatto dopo aver effet 6 onde d'urto mi hà detto di continuare ed event fare delle inflitrazioni e di immobbiliz la caviglia di smettere di correre ero gia fermo da 15 g per ordine del fisioterapista e di stare a riposo mi sono dimenticato di chiedergli se almeno potevo fare cyclette il fisiot che mi fà le onde d'urto dice di si mà hò chiesto di chiedere a lui ma siccome non è della mia città il dottore non sò quando mi darà la risposta secondo voi posso farla insieme agli esercizi per il polpaccio quello con le mani al muro e la gamba distesa ? grazie
Andreapiru
Novellino
Messaggi: 16
Iscritto il: 6 ott 2013, 15:07
Località: Oderzo(Treviso)

Re: Tendine d'Achille

Messaggio da Andreapiru »

Mi inserisco nella discussione sul tendine d'achille...sono fermo con la corsa da 3 mesi per un problema in quella zona...una Eco mi ha riscontrato delle cicatrici all'interno del corpo del tendine..no calcificazioni e no infiammazione(passata dopo appunto 3 mesi di sosta)...mi causano dolore mattutino al risveglio e se provo a corricchiare.Nel frattempo faccio bici(anche bella spinta) ed eccentrica(senza risultati).
C'è qualcuno che mi può suggerire cosa fare?il mio fisioterapista parla di onde d'urto...
Voi che dite? :hail:
Avatar utente
lilligas Utente donatore Donatore
Top Runner
Messaggi: 8468
Iscritto il: 23 lug 2011, 12:58
Località: Arezzo

Re: Tendine d'Achille

Messaggio da lilligas »

Andrea io ti parlo della mia esperienza: ho avuto due episodi di tendinite acuta da sovraccarico, entrambi nel 2012: sono stata ferma 2 mesi e mezzo per volta facendo tecar (al primo infortunio) e tecar più terapia con pompa diamagnetica ed artrosilene al secondo infortunio. Ogni ortopedico, come del resto tutti i medici, suggeriscono un approccio soggettivo al problema quindi può darsi che anche le onde d'urto aiutino, magari qualcuno sul forum che le ha provate può esprimerti il suo personale parere. Dalla mia esperienza posso dirti che la terapia migliore è il riposo, lo sò che è avvilente stare fermi ma se non guarisci per bene, il TDA è subdolo, il dolore prima o poi si ripresenterà e questo comporterà un allungamento dei tempi per una remissione totale. Oltre al riposo assoluto a me ha aiutato molto lo stretching che ancora spesso faccio anche la mattina quando mi alzo dal letto, quando sono in leggero sovraccarico con gli allenamenti o dopo una gara ne sento proprio il bisogno! Ci vuole pazienza con il tendine di achille, è una brutta bestia! In bocca al lupo per la guarigione!
42km: 3h20'19''Pisa '14
50 km: 4h27'15''Seregno '16
100 Km: 9h24'51" Seregno '18
6h: 66,541 km Sud-Tirol '17
12h: 121,620 km Franciacorta '18
24h: 213,846 km Mondiale Albi '19
Andreapiru
Novellino
Messaggi: 16
Iscritto il: 6 ott 2013, 15:07
Località: Oderzo(Treviso)

Re: Tendine d'Achille

Messaggio da Andreapiru »

Grazie x la tua opinione lilligas!Sono novellino solo nell'ambito di questo forum,non certo nello sport praticato e teorico, e concordo pienamente con te:riposo e approccio soggettivo sono le uniche medicine valide...il problema è che appunto stando fermi forzatamente,si va via di testa, e si cerca qlsiasi cosa pur di guarire e ripartire il prima possibile...
Seguirò l'opinione del mio fisio,che mi ha materialmente "in mano",senza scomodare altre opinioni...
Ciaooo!
Avatar utente
dansan
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 561
Iscritto il: 3 dic 2012, 12:29
Località: Periferia Bergamo

Re: Tendine d'Achille

Messaggio da dansan »

buon giorno a tutti
condivido tristemente il tema
sono recidivo e se sforzo in velocità mi ritorna infiammazione al t.d.A. gamba sx(tipo 5min/km x 8/10km)
al di là di tutta la solita riabilitazione di circa 2 settimane (ghiaccio e arnica e stretching quando non duole più)
faccio questa riflessione: qualcuno ha risolto il problema rivedendo la meccanica di corsa, magari con un allenatore/allenamento specifico?
a 48 anni non dico che convenga rivoluzionare il modo di correre, ma alcune piccole preventive correzioni "miracolose", potrebbero per me essere preziose
accetto qualsiasi consiglio e anche qualcuno che sia disposto ad allenarmi in questa direzione....
RINGRAZIO E FACCIO IN C..... ALLA BALENA A TUTTI PER UN PRONTO RECUPERO!! :beer:
migliorarsi è appassionarsi e viceversa..corsa che passione! endorfiniamoci!
12 km 1ora e 5 sec. 2014 sarnico lovere 2h14min 2015
Maratona Roma2016 (Dajee!) 4h 34min 10miglia castello 1h29min
daniele65
Avatar utente
ubald
Ultramaratoneta
Messaggi: 1889
Iscritto il: 24 ago 2012, 10:05
Località: Gela e Bari

Re: Tendine d'Achille

Messaggio da ubald »

Io. Come già scrissi, soffrivo di infiammazione, ma mai acuta, con le scarpe "classiche", cioè le strutturate a drop 12, erano della A4, nello specifico.
Il tendine di achille soffre molto la torsione da iperopronazione, più dello stress da allungamento, nel mio caso. Appoggiare con una scarpa classica che mi faceva caricare molto il tallone ne aumentava la torsione.
Sono passato alle minimaliste a drop 0, con un passaggio intermedio da una A2 a drop 8, senza alcun supporto.
Con le minimal, dopo i mesi di adattamento ho continuato a lavorare sulla tecnica della corsa (cosa che già facevo con le A4) e salvo che con una drop0 troppo alta, che ho avuto, non è possibile poggiare prima di tallone senza farsi male. Appoggio di mesopiede con un carico molto modesto di tallone ora: la cosa ha contenuto l'iperpronazione in limiti molto ridotti, quelli fisiologici di un piede che poggia a terra con una suola bassa e piatta. Da allora non soffro di quel problema al tendine d'achille. Al massimo ne ho sofferto di nuovo esagerando con salite di elevata pendenza, ma quella è un'altra storia :beer:
Naturalmente non pretendo che sia la cura buona per tutti, ci mancherebbe. È il mio caso. Ritengo che usando scarpe classiche ma non eccessivamente protettive (come dice Massini) si sfrutta l'ammortizzazione muscolare, si enfatizza la propriocettività e quindi si lavora per migliorare l'appoggio con una buona percezione dello stesso: tutto ciò migliora la dinamica del piede e delle gambe in generale con effetti sempre positivi, quindi anche a vantaggio del tendine d'achille.
Nel mio caso una grande scarpa di compromesso, la A2 di cui parlavo, con 8,5 mm di drop e nessun sostegno dell'arco plantare (che poteva fare quindi il suo lavoro, cioè ammortizzare, permettendo il rinforzo della muscolatura anteriore della gamba inferiore) fu la Brooks green silence. Temo non sia più in produzione ed è un vero peccato.
Ultima modifica di maumau1 il 9 nov 2013, 12:28, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Non è necessario citare il messaggio appena precedente!!!
Avatar utente
lilligas Utente donatore Donatore
Top Runner
Messaggi: 8468
Iscritto il: 23 lug 2011, 12:58
Località: Arezzo

Re: Tendine d'Achille

Messaggio da lilligas »

Torno quì a scrivere dopo un pò di tempo, per fare una piccola riflessione dopo la gara di Domenica che mi ha fatto ulteriormente conoscere il mio corpo :study: Il tendine di Achille ormai è il mio punto debole, dopo una Mezza Maratona tirata si è affaticato, come del resto le mie gambe! Ma, mentre ai vari muscoli dei polpacci e delle cosce, io non ho sentito fastidio, ma solo una sensazioni di debolezza, il tendine lunedì e anche un pò ieri ha ripreso a tirare seppur non in modo acuto ma comunque sufficiente da farmi capire di dover stare ferma ancora un giorno (oltre alla gara ho fatto anche il viaggio in treno che mi ha costretto a stare seduta per 5 ore e quando sono scesa non andavo certamente spedita :nonno: ) stamani stò bene, ho fatto stretching scendendo dal letto ma la sensazione di tensione è sparita, ciò mi ha confermato che il risposo è la terapia più efficace per questo tipo di problema. A Febbraio vorrei correre la mia prima maratona e avrei intenzione di passare a 4 allenamenti fissi a settimana ma dovrò stare molto attenta :shock: , tenere gli occhi aperti ed essere giudiziosa appena dovessi sentire (e speriamo di no!) qualsiasi campanello di allarme! :asd2: Buona ripresa a tutti!
42km: 3h20'19''Pisa '14
50 km: 4h27'15''Seregno '16
100 Km: 9h24'51" Seregno '18
6h: 66,541 km Sud-Tirol '17
12h: 121,620 km Franciacorta '18
24h: 213,846 km Mondiale Albi '19
ciriaco8825
Novellino
Messaggi: 11
Iscritto il: 18 gen 2013, 11:18

Re: Tendine d'Achille

Messaggio da ciriaco8825 »

Buon pomeriggio.
Ho 41 anni Peso 72 kg , alto 1,75
Da circa un anno ho cominciato a correre con costanza e grandi soddisfazioni a settembre dopo un intenso mese di agosto ( anche 2 gare a settimana su percorsi con salitacce e discesoni) e cambio di scarpe ( da saucony jazz 15 a Mizuno laser2 )ho cominciato ad accusare dolore al tendine d'achille del piede dx ( e meno forte al sx), in realtà già da tempo se premevo con le dita il tendine d’achille o sbattevo il piede nel punto dove il tendine si attacca al calcagno avvertivo dolore. Il dolore è intenso il mattino quando scendo dal letto tanto da zoppicare una volta riscaldato a parte qualche momento in cui ho delle fitte non mi da grossi problemi.
Ho fatto l'ecografia con il seguente referto:
" Aspetti degenerativi all’inserzione dell’achilleo, con evidenza a tale livello di calcificazioni distrofiche. Si associa moderata condizione di edema del derma circostante e minima distensione fluida della borsa sottotendinea."
Sto aspettando che mi chiamano per fare terapie con onde d’urto. Nel frattempo ho ridotto gli allenamenti con 2 periodi di fermo assoluto ( uno di 10 gg e uno di 15 gg), l’ortopedico in realtà mi ha consigliato riposo assoluto ma io mi sento di morire.
Vorrei sapere/avere consigli :
1) Le talloniere aiutano realmente ( ne ho acquistato un paio da mettere nelle scarpe di tutti i giorni ed un paio per le scarpe con cui mi alleno) ?
2) Modello di scarpe adatto al mio problema considerato che io presumo di avere un appoggio leggermente supino ( le mie scarpe in un anno sono state nike pegasus con cui mi sono trovato bene e il cui consumo è stato uniforme, saucony jazz 15 che si sono cosumate leggermente di piu esterne evidenziando la pronazione e Mizuno laser 2 che hanno 400 km consumandosi uniformemente per gara Mizuno precision 11, 120 km consumo uniforme) ?
3) Gli esercizi eccentrici fanno bene ?
4) Esistono terapie che risolvono il problema ?
5) Esistono interventi tipo con il laser ?
Grazie a chi vorrà aiutarmi nei miei interrogativi.
Buona serata
10 Km 6^ mare e sale 2013 38' 22''
mezza maratona ostuni 2013 1h 24'

Torna a “Infortuni e Terapie”